Opzioni Binarie: opinioni, strategie di trading, demo e broker - Oggi è domenica, 11 dicembre 2016
EnglishItalian

Opzioni binarie per principianti: come iniziare

Questa non ha la presunzione di essere una guida, ma vuole più che altro essere un accorato invito per te e per chiunque altro a cogliere una grande opportunità, una di quelle che non bisogna lasciarsi sfuggire, ovvero il trading in opzioni binarie.

Opzioni-binarie-per-principianti-come-iniziare

Cosa sono le opzioni binarie?

Un’opzione è un contratto in cui il venditore concede il diritto (non l’obbligo) al compratore di scambiare 100 azioni di una determinata società entro una data prestabilita e ad un prezzo prestabilito (Prezzo d’Esercizio).

Un’opzione “Call” dà diritto di acquistare 100 azioni di una determinata società entro una data prestabilita e ad un prezzo prestabilito; un’opzione “Put” dà diritto di vendere 100 azioni di una determinata società entro una data prestabilita e ad un prezzo prestabilito.

Il Prezzo d’esercizio di un’opzione corrisponde al prezzo prestabilito al quale l’acquirente e il compratore dell’opzione effettueranno lo scambio qualora l’opzione venisse esercitata. Le Long-term Equity Anticipation Securities (LEAPS) hanno le stesse caratteristiche di un’opzione ordinaria, ma la loro durata può estendersi fino a tre anni.

Combinando le quattro strategie di base (comprare Call, comprare Put, Vendere Call e Vendere Put) è possibile creare tre nuovi tipi di strategie avanzate:

  • strategie Spread;
  • strategie Hedge;
  • strategie Straddle.

Opzioni Binarie: conviene investire?

Se avrai la pazienza di investire solo 5 minuti del tuo tempo per portare a termine la lettura di questo articolo potrai scoprire i segreti del successo delle opzioni binarie e di coloro che ne hanno fatto la propria fonte principale di ricchezza, sostentamento ed oserei dire felicità. Spero che tu non creda che queste parole siano solo il frutto di vuota retorica e che non stia pensando: “Ecco un altro Giorgio Mastrota, che tenta di vendere il ghiaccio agli Eschimesi, con tante belle parole”!

conviene-investire-opzioni-binarie

conviene investire in opzioni binarie?

Qui non si sta cercando di venderti proprio niente; se continuerai a leggere, avrai modo di capire due cose fondamentali:

  1. capire quanto sia grandemente vantaggioso e lucrativo investire in opzioni binarie;
  2. scoprire rischi e pericoli connessi a questo tipo di avvincente attività;

Entrambi i punti ti verranno spiegati in modo semplice e non ti saranno nascosti in nessun caso.

Quante volte hai pensato: “Il mio stipendio non mi basta, devo fare qualcosa”! Oppure “Diamine, faccio fatica ad arrivare a fine mese, voglio di più”! Questi sono pensieri che in tempo di crisi tormentano e sono la causa di svariate notti insonni di una miriade di lavoratori italiani. E’ arrivato il momento di liberarti da queste angosce una volta per tutte, di riscattare finalmente ciò che meriti, ossia il diritto ad una vita agiata e libera dalle preoccupazioni, una vita che sia completamente esentata dagli effetti devastanti di questa crisi.

Potrai farlo indubbiamente soltanto in un settore che non conosce neanche il significato della parola “crisi”, ovvero quello della borsa e dei mercati finanziari, dove gli investitori hanno rovesciato la situazione, trasformando questa sciagura economica in una ulteriore opportunità di enormi profitti e ritorni economici. E’ ormai risaputo, inoltre, che lo strumento più facile e veloce per attingere a piene mani alle incredibili ricchezze che circolano su questi mercati, è il trading in opzioni binarie.

Hai presente quanto possono guadagnare un medico oppure un magistrato? Si tratta di due delle professioni che in Italia possono vantare una delle redditività più alte, fino a 5000€ al mese ed in alcuni casi anche di più. Per raggiungere questo traguardo importante, chi fa queste professioni ha sudato letteralmente le “sette camice”, affrontando con dedizione migliaia di ore di studio, rinunciando a divertirsi, rinunciando a passare del tempo con i propri familiari ed i propri amici. Più di 10 anni passati sui libri sostenendo enormi sforzi pur di assicurarsi un futuro roseo e privo di preoccupazioni economiche.

Ebbene vi sono traders di opzioni binarie che riescono a regalarsi la stessa tranquillità, andando a guadagnare mensilmente cifre simili a quelle di un medico o un magistrato, ma anche tranquillamente molto di più, compiendo sforzi e rinunce nemmeno lontanamente comparabili a quello che queste due categorie hanno dovuto affrontare per riuscirvi.

A chi sceglie di iniziare a fare trading binario basteranno poche settimane passate su grafici ed analisi tecnica per imparare le semplici basi della materia e potersi così garantire un futuro sicuro ed uno stile di vita addirittura migliore di chi ha dovuto faticare a dismisura per ottenerlo. Sembrerebbe paradossale, ma vediamo invece perché è assolutamente possibile.

Le opzioni binarie sin dal primo momento in cui sono state concepite, sono state in grado di rappresentare una vera e propria rivoluzione dei mercati finanziari.

Sono state sguinzagliate su questi mercati come lo strumento speculativo principe dei traders, tanto che molti di coloro che in precedenza operavano nel campo del trading tradizionale, ne hanno compreso sin da subito le enormi potenzialità di profitto e rapiti da esse questi trader hanno rappresentato il primo zoccolo duro di investitori in opzioni binarie. Da quel momento il trading binario ha avuto una diffusione virale nel campo del trading on line, acquistando una popolarità sempre maggiore e duratura.

Opzioni binarie: semplicità di utilizzo

Ma come è stata possibile questa rivoluzione? Beh la risposta è ovvia, perché le opzioni binarie sono una strepitosa combinazione di estrema semplicità di utilizzo e profitti potenzialmente illimitati.

opzioni-binarie-semplicita-di-utilizzo

Opzioni binarie: semplicità di utilizzo

Esse sono state pensate come uno strumento per poter permettere a chiunque di intervenire sui mercati finanziari ed iniziare a guadagnare fin da subito, senza il bisogno di chissà quali studi approfonditi o master in economia e commercio.

Se sei un principiante resterai sicuramente sorpreso dal funzionamento intuitivo e pratico del trading binario; praticamente tutto ciò che devi fare è effettuare una previsione sull’andamento futuro di un asset:

  1. coppia valutaria;
  2. azioni di grandi società (Facebook, Microsoft);
  3. materie prime (oro, petrolio);
  4. ecc.

In sostanza dovrai determinare se il suo valore sarà maggiore o minore di quello del momento in cui scegli di entrare a mercato.

Esempio

Facciamo un esempio che ti permetta di capire più approfonditamente.

Mettiamo che la quotazione di entrata a mercato sull’asset EUR/USD (euro/dollaro americano) sia di 1.30000; a questo punto, in base ai dati che hai raccolto, prevedi che il prezzo di questo asset salirà nell’immediato futuro. Quindi compri un’opzione cosiddetta Call (in italiano “Alto” ovvero quella opzione che ti permette di guadagnare se il prezzo sarà effettivamente più alto, di quello di entrata a mercato).

A questo punto per guadagnare, non conta di quanto salirà il valore dell’asset, tu ti accaparrerai il profitto a prescindere, basta che il prezzo sia salito anche minimamente allo scadere della tua opzione, come a 1.30010.

Se invece di salire il prezzo dovesse scendere perderai il capitale investito, ma solo e soltanto ciò che hai investito non un centesimo di più.

Opzioni binarie Call – Put e prezzo di esercizio

Il Prezzo d’esercizio di un’opzione corrisponde al prezzo prestabilito al quale l’acquirente e il compratore dell’opzione effettueranno lo scambio qualora l’opzione venisse esercitata.

opzioni-binarie-call-put

In base al loro Prezzo d’esercizio, le Call e le Put vengono definite:

  • in the money;
  • at the money;
  • out of the money.

Un’opzione “Call” dà diritto (al compratore della Call) di acquistare (dal venditore della Call) 100 azioni di una determinata società entro una data prestabilita e ad un prezzo prestabilito (Prezzo d’Esercizio).

Più il prezzo del titolo sottostante aumenta, maggiore sarà il valore della Call. Puoi decidere di comprare un’opzione Call oppure di venderla; chi compra una Call prevede che, entro la data di scadenza dell’opzione, il prezzo del titolo sottostante aumenti; chi vende una Call si aspetta che il prezzo del titolo sottostante rimanga fermo o diminuisca, fino alla scadenza dell’opzione.

Un’opzione Call è:

  • in the money quando il suo Prezzo d’esercizio è inferiore all’attuale prezzo del titolo sottostante;
  • at the money quando il suo Prezzo d’esercizio è uguale all’attuale prezzo del titolo sottostante;
  • out of the money quando il suo Prezzo d’esercizio è superiore all’attuale prezzo del titolo sottostante.

Quando acquisti una Call il tempo diventa il tuo primo nemico per almeno 2 ragioni:

  1. Più lontana nel tempo sarà la scadenza della Call che acquisti, maggiore sarà il suo valore temporale, e quindi più alto sarà il premio da pagare per acquistarla;
  2. Una volta che hai acquistato la Call, lo scorrere del tempo eroderà di giorno in giorno il suo valore temporale.

Prima di acquistare una Call, è necessario analizzare a fondo i 3 possibili scenari nei quali ci si potrebbe imbattere durante il periodo di validità dell’opzione. E’ quindi necessario chiedersi:

  1. Per quali livelli di prezzo posso vendere la Call realizzando un profitto?
  2. Per quali livelli di prezzo la mia posizione è in pareggio?
  3. Per quali livelli di prezzo la mia posizione è in perdita?

Opzioni Binarie Leaps Call

Le Long-term Equity Anticipation Securities (LEAPS) hanno le stesse caratteristiche di un’opzione ordinaria, ma la loro durata può estendersi fino a tre anni. Comprare una LEAPS Call ti permette di approfittare di occasioni di mercato particolarmente favorevoli, senza investire troppo capitale. Lo scopo dell’acquisto di una Call a lungo termine infatti è quello di bloccare subito il prezzo d’acquisto futuro (Prezzo d’esercizio), per poi attendere l’aumento del prezzo del sottostante ed esercitare l’opzione

Opzioni binarie Put

Un’opzione “Put” dà diritto (al compratore della Put) di vendere(al venditore della Put) 100 azioni di una determinata società entro una data prestabilita e ad un prezzo prestabilito (Prezzo d’Esercizio). Più il prezzo del titolo sottostante diminuisce, maggiore sarà il valore della Put.

Puoi decidere di comprare un’opzione Put oppure di venderla: chi compra una Put prevede che, entro la data di scadenza dell’opzione, il prezzo del titolo sottostante diminuisca; chi vende una Put si aspetta che il prezzo del titolo sottostante rimanga fermo o aumenti fino alla scadenza dell’opzione.

Un’opzione Put è:

  • in the money quando il suo Prezzo d’esercizio è superiore all’attuale prezzo deltitolo sottostante;
  • at the money quando il suo Prezzo d’esercizio è uguale all’attuale prezzo del titolosottostante;
  • out of the money quando il suo Prezzo d’esercizio è inferiore all’attuale prezzo del titolo sottostante.

Anche quando acquisti una Put il tempo diventa il tuo primo nemico, per almeno 2 ragioni:

  1. più lontana nel tempo sarà la scadenza della Put che acquisti, maggiore sarà il suo valore temporale, e quindi più alto sarà il premio da pagare per acquistarla;
  2. una volta che hai acquistato la Put, lo scorrere del tempo eroderà di giorno in giornoil suo valore temporale.

Prima di acquistare una Put, è necessario analizzare a fondo i 3 possibili scenari nei quali ci si potrebbe imbattere durante il periodo di validità dell’opzione. E’ quindi necessario chiedersi:

  • Per quali livelli di prezzo posso vendere la Put realizzando un profitto?
  • Per quali livelli di prezzo la mia posizione è in pareggio?
  • Per quali livelli di prezzo la mia posizione è in perdita?

Quando vendi una Call incassi subito il premio dall’acquirente, e se vorrai chiudere la tua posizione in profitto prima della scadenza dell’opzione, dovrai ricomprare un’altra Call con le stesse caratteristiche della Call che hai venduto ma ad un prezzo minore del premio che hai incassato.Quando vendi opzioni, in questo caso Call, il tempo diventa il tuo miglior alleato.

Lo scorrere del tempo infatti erode il valore temporale delle opzioni che vendi, così da permetterti di riacquistarle con un valore temporale più basso, dunque ad un prezzo minore (ammesso che il prezzo del titolo sottostante non sia aumentato).

Per questa ragione ti consiglio vivamente di vendere solo Call con una scadenza lontana nel tempo, che ti permettono di incassare subito un premio sostanzioso dovuto al loro alto valore temporale.Quando vendi un’opzione Call allo scoperto, l’acquirente dell’opzione acquista il diritto di comprare da te, entro una data di scadenza,100 azioni (che tu ancora non possiedi) di una società X ad un Prezzo d’esercizio prestabilito.

Quando vendere le opzioni Call?

Vendere opzioni Call coperte significa dare all’acquirente della tua Call il diritto di acquistare da te 100 azioni di una società XYZ, entro una certa data e ad un Prezzo d’esercizio prestabilito. In questo caso, a differenza della vendita allo scoperto, tu possiedi già le 100 azioni della società XYZ, ancor prima di vendere la Call.

Questa strategia è più vantaggiosa rispetto alla vendita di Call allo scoperto, poiché:

  1. finché l’acquirente della Call non esercita l’opzione, le 100 azioni restano di tuaproprietà e se la società XYZ distribuisce dividendi li incassi tu;
  2. la perdita massima non è potenzialmente illimitata, tuttalpiù nella peggiore delle ipotesi sarai costretto a vendere le tue 100 azioni al prezzo d’esercizio, rinunciando ad una parte dei profitti derivanti dall’eventuale aumento del loro prezzo.

La regola d’oro da osservare quando vendi Call coperte è quella di assicurarsi che il Prezzo d’esercizio della Call sia superiore al prezzo al quale hai acquistato precedentemente le tue 100 azioni.

Se invece vendi una Call con un prezzo d’esercizio minore del prezzo al quale hai acquistato le tue 100 azioni in precedenza, assicurati almeno che il premio che incassi con la vendita della Call sia superiore alla differenza tra il prezzo al quale hai acquistato precedentemente le tue 100 azioni e il Prezzo d’esercizio della Call che hai venduto.

Quando vendere le opzioni Put?

Il venditore della Put stabilisce un Prezzo d’esercizio in modo che, se anche l’acquirente esercitasse l’opzione, il venditore della Put sarebbe felice di acquistare le azioni sottostanti al Prezzo d’esercizio. La vendita di una put infatti ha un esito positivo in ogni caso:

  • se la Put viene esercitata, il venditore della Put acquista le azioni sottostanti alprezzo desiderato (Prezzo d’esercizio), per di più scontato del premio che ha incassato;
  • se la Put scade senza essere esercitata, il venditore della Put non acquista le azionisottostanti ma incassa comunque il premio.

La vendita di una Put è il processo inverso dell’acquisto di una Put. Quando vendi una Put infatti, incassi subito il premio dall’acquirente, e se vorrai chiudere la tua posizione in profitto prima della scadenza dell’opzione, dovrai ricomprare un’altra Put con le stesse caratteristiche della Put che hai venduto ma ad un prezzominore del premio che hai incassato.

Le Strategie Spread si costruiscono aprendo contemporaneamente una posizione lunga ed una posizione corta su opzioni (Call o Put) aventi lo stesso sottostante. Esistono 3 tipi di Strategie Spread:

  1. spread verticali;
  2. spread orizzontali;
  3. spread diagonali.

strategie-opzioni-binarie-per-principianti

Strategia Opzioni binarie Bull Spread

Gli Spread Verticali ci permettono di sfruttare a nostro vantaggio l’andamento decrescente del valore temporale delle opzioni. La strategia Bull Spread è estremamente profittevole quando il prezzo delle azioni sottostanti aumenta. La Bull Spread si costruisce in due modi:

  1. Comprando una Call con Prezzo d’esercizio più basso e vendendo una Call al Prezzo d’esercizio più alto.
  2. Comprando una Put con Prezzo d’esercizio più basso e vendendo una Put con Prezzo d’esercizio più alto.

Strategia opzioni binarie Bear Spread

La strategia Bear Spread è estremamente profittevole quando il prezzo delle azioni sottostanti diminuisce. La Bear Spread si costruisce in 2 modi:

  1. Comprando una Call con Prezzo d’esercizio più alto e vendendo una Call con Prezzo d’esercizio più basso.
  2. Comprando una Put con Prezzo d’esercizio più alto e vendendo una Put con Prezzo d’esercizio più basso

Negli Spread Orizzontali, l’opzione con la scadenza più a lungo termine serve a limitare le perdite potenziali dell’opzione con la scadenza più a breve termine.

Gli spread Diagonali si costruiscono comprando e contemporaneamente vendendo opzioni con Prezzi d’esercizio e scadenze differenti.

Strategie opzioni binarie hedge

Le Strategie Hedge sono estremamente efficaci nell’eliminazione del rischio dalle nostre posizioni. Funzionano come una polizza assicurativa: una volta pagato il premio,ricevi protezione illimitata in caso di perdita. Esistono 2 tipi di Strategie Hedge:

  1. Hedge su posizioni lunghe;
  2. Hedge su posizioni corte.

Le Strategie Hedge sulle posizioni lunghe eliminano il rischio di perdita nel caso in cui il prezzo del titolo su cui hai investito dovesse diminuire. Il modo più sicuro e rapido per “assicurare” le tue posizioni lunghe consiste nel comprare opzioni Put.

Le Strategie Hedge sulle posizioni corte eliminano il rischio di perdita nel caso in cui il prezzo del titolo che hai venduto allo scoperto dovesse aumentare. Il modo più sicuro e rapido per “assicurare” le tue posizioni corte consiste nel comprare opzioni Call.

Strategie opzioni binarie straddle

Le strategie Straddle si costruiscono comprando e vendendo contemporaneamente opzioni con lo stessa scadenza e lo stesso Prezzo d’esercizio. Le Strategie Straddle più diffuse sono:

  • strategia Long Straddle;
  • staretgia Short Straddle.

La Long Straddle è una strategia applicabile a titoli (o a momenti di mercato) caratterizzati da alta volatilità. Per costruire la Long Straddle si acquistano lo stesso numero di Call e di Put, aventi la stessa data di scadenza e lo stesso Prezzo d’esercizio.

La Short Straddle è una strategia applicabile a titoli (o a momenti di mercato) caratterizzati da bassa volatilità. Per costruire la Short Straddle si vendono lo stesso numero di Call e di Put, aventi la stessa data di scadenza e lo stesso Prezzo d’esercizio.

Esempi operativi di strategie opzioni binarie Call

Il prezzo di un’azione della società Gamma è uguale a 70 €. Acquisti una Call at-the-money su 100 azioni della società Gamma pagando un premio di 300 € (3 € x 100 azioni). Questi 300 € pagati per acquistare la Call rispecchiano esclusivamente il suo valore temporale, visto che attualmente il suo valore intrinseco (essendo at-the-money) è uguale a zero.

Ipotizziamo adesso che il valore temporale diminuisca fino ad arrivare a zero. Quali sono le zone di profitto, di perdita e di pareggio di questa Call?

Zona di profitto: la Call che hai acquistato si trova in zona di profitto quando il prezzo delle azioni della società Gamma supera i 73€. Perché proprio 73€?

Il motivo è semplice, poiché abbiamo ipotizzato che il valore temporale dell’opzione, dopo averla comprata, diventi uguale a zero, per chiudere la tua posizione in profitto dovrai innanzitutto recuperare i 300€ spesi per acquistare l’opzione. Affinché questo accada, il prezzo delle azioni di gamma deve aumentare da 70€ a 73€ (infatti: +3€ x 100 azioni = +300€).

Oltre quota 73€ ad azione, potrai vendere la tua Call realizzando un profitto. Linea di pareggio: quando il prezzo delle azioni della società Gamma è uguale a 73€ la Call che hai comprato è in pareggio. Poiché abbiamo ipotizzato che il valore temporale dell’opzione, dopo averla comprata, diventi uguale a zero, affinché la tua posizione raggiunga il pareggio dovrai innanzitutto recuperare i 300€ spesi per acquistare l’opzione.

Affinché questo accada, il prezzo delle azioni di Gamma deve aumentare da 70€ a 73€ (infatti: +3€ x 100 azioni = +300€).

Zona perdita limitata: la Call che hai acquistato si trova in zona di perdita limitata quando il prezzo delle azionidella società Gamma è compreso tra i 73€ ed i 70€. In questa zona, la tua perdita è compresa tra 0 e 300€ (cioè il premio pagato per acquistare l’opzione).

Zona perdita totale: la Call che hai acquistato si trova in zona di perdita totale quando il prezzo delle azioni della società Gamma è inferiore a 70€. In questa zona, la tua perdita è uguale al premio pagato per acquistare la Call, ossia 300€.

Esempi operativi di strategie opzioni binarie Put

Il prezzo di un’azione della società Gamma è uguale a 70€. Acquisti una Put at-the-money su 100 azioni della società Gamma pagando un premio di 300€ (3€ x 100 azioni). Questi 300€ pagati per acquistare la Put rispecchiano esclusivamente il suo valore temporale, visto che il suo valore intrinseco (essendo at-the-money) è uguale a zero.

Ipotizziamo adesso che il valore temporale diminuisca fino ad arrivare a zero. Quali sono le zone di profitto, di perdita e di pareggio di questa Put?

Zona di profitto: la Put che hai acquistato si trova in zona di profitto quando il prezzo delle azioni della società Gamma è inferiore ai 67€. Perché proprio 67€?

Il motivo è semplice: poiché abbiamo ipotizzato che il valore temporale dell’opzione, dopo averla comprata, diventi uguale a zero, per chiudere la tua posizione in profitto dovrai innanzitutto recuperare i 300€ spesi per acquistare l’opzione. Affinché questo accada, il prezzo delle azioni di Gamma deve diminuire da 70€ a 67€ (infatti: +3€ x 100 azioni = +300€). Quando il prezzo delle azioni gamma sarà inferiore a 67€, potrai vendere la tua Put realizzando un profitto.Linea di pareggio: quando il prezzo delle azioni della società Gamma è uguale a 67€ la Put che hai comprato si trova in pareggio.

Poiché abbiamo ipotizzato che il valore temporale dell’opzione, dopo averla comprata, diventi uguale a zero, affinché la tua posizione raggiunga il pareggio dovrai innanzitutto recuperare i 300€ spesi per acquistare l’opzione. Affinché questo accada, il prezzo delle azioni di Gamma deve diminuire da 70€ a 67€ (infatti: +3€ x 100 azioni = +300€).

Zona perdita limitata: la Put che hai acquistato si trova in zona di perdita limitata quando il prezzo delle azioni della società Gamma è compreso tra i 70€ ed i 67€. In questa zona, la tua perdita è compresa tra 0 e 300€ (cioè il premio pagato per acquistare l’opzione).

Zona perdita totale: la Put che hai acquistato si trova in zona di perdita totale quando il prezzo delle azioni della società Gamma è superiore ai 70€. In questa zona, la tua perdita è uguale al premio pagato per acquistare la Put, ossia 300€.

Vendere Call allo scoperto

Marco vende ad Andrea una Call allo scoperto che ha come sottostante 100 azioni Apple. Il premio pagato da Andrea a Marco è di 500€ (5€ x 100 azioni), il Prezzo d’esercizio per ciascuna azione è di 60€ e la durata della Call è di 4 mesi.

Da questo momento Andrea ha il diritto di acquistare da Marco, in qualsiasi momento (entro i prossimi 4 mesi),100 azioni Apple a 60€ l’una. La particolarità di questa operazione è che, quando Andrea acquista la Call da Marco, Marco non possiede ancora le 100 azioni che dovrà vendere ad Andrea qualora Andrea decidesse di esercitare l’opzione.

Marco si sta impegnando a vendere ad Andrea 100 azioni che ancora non possiede! Qualora Andrea esercitasse l’opzione infatti, Marco sarebbe costretto ad acquistare le 100 azioni della Apple al prezzo di mercato, per poi venderle ad Andrea al Prezzo d’esercizio pattuito in partenza (60€ l’una).

Se dopo due mesi dalla stipula dell’opzione, il prezzo di un’azione Apple dovesse schizzare a 100€ e Andrea decidesse di esercitare l’opzione, Marco sarebbe costretto ad acquistare sul mercato 100 azioni Apple a 100€ ciascuna per rivenderle subito ad Andrea a 60€ ciascuna. Non calcolando il premio, Marco subirebbe una perdita di 40€ ad azione, ovvero €40 x 100 azioni = €4000.

Vendere Call coperte

Il 30 Marzo 2016 acquisti 100 azioni Coca-Cola al prezzo di 50€ ciascuna.Il 31 Agosto 2016 decidi di vendere un’opzione Call su queste 100 azioni.Fissi il Prezzo d’esercizio a 53€ e vendi la Call a 500€ (5€ x 100 azioni).Ecco i 3 possibili scenari:

  1. Il prezzo unitario delle azioni rimane inferiore o uguale a 50€: in questo caso l’acquirente non eserciterà l’opzione, dunque tu manterrai le tue 100 azioni in portafoglio ed incasserai i 500€ di premio.
  2. Il prezzo unitario delle azioni è compreso tra i 50€ ed i 53€: poiché anche in questo caso l’acquirente non eserciterà l’opzione, incasserai il premio di 500€ e inoltre il prezzo delle tue azioni aumenterà.
  3. Il prezzo unitario delle azioni supera i 53€: in questo caso incasserai il premio di 500€ ma sarai costretto a vendere le tue 100 azioni all’acquirente della Call al prezzo d’esercizio qualora egli esercitasse l’opzione. Dunque se ad esempio il prezzo delle azioni Coca-Cola raggiungesse quota 60€ e l’acquirente esercitasse l’opzione, saresti costretto a vendergli le tue 100 azioni a 53€ ciascuna.

Vendere Put

Marco vende ad Andrea una Put che ha come sottostante 100 azioni Ferrari. Il premio pagato da Andrea a Marco è di 600€ (6€ x 100 azioni), il Prezzo d’esercizio per ciascuna azione è di 70€ e la durata della Put è di 4 mesi. Da questo momento Andrea ha il diritto di vendere a Marco, in qualsiasi momento (entro i prossimi 4 mesi), 100 azioni Ferrari a 70€ l’una.

Se ad esempio dopo due mesi dalla stipula dell’opzione, il prezzo di un’azione Ferrari dovesse crollare a quota 30€ e Andrea decidesse di esercitare l’opzione, Marco sarebbe costretto ad acquistare da Andrea 100 azioni Ferrari a 70€ ciascuna.

Zona di profitto: finché il prezzo delle azioni Ferrari si manterrà al di sopra dei 70€, Andrea non eserciterà l’opzione e Marco potrà decidere se:

  1. aspettare fino alla scadenza ed intascarsi i 600€ già pagati da Andrea;
  2. chiudere la sua posizione in anticipo ricomprando una Put con la stessa scadenza e con lo stesso Prezzo d’esercizio di quella venduta ad Andrea ma ad un costo minore.

La Put che Marco ricomprerà infatti, costerà meno di 600€ poiché lo scorrere del tempo avrà eroso il valore dell’opzione. Dunque il profitto di Marco sarà uguale alla differenza tra i 600€ incassati ed il premio pagato per riacquistare la Put. Zona perdita limitata: quando il prezzo delle azioni Ferrari è compreso tra i 70€ ed i 64€, Andrea può esercitare l’opzione ed acquistare le 100 azioni da Marco.

In questo caso Marco dovrà comprare le 100 azioni Ferrari da Andrea al Prezzo d’esercizio di 70€. Il premio incassato da Marco con la vendita della Put in questo caso sarebbe comunque maggiore del sovrapprezzo corrisposto ad Andrea per l’acquisto di 100 azioni a 70 € l’una (azioni che in questo caso varrebbero meno del Prezzo d’esercizio).

Linea di pareggio: quando il prezzo delle azioni Ferrari raggiunge quota 64€, Marco si trova in posizione di pareggio. Se Andrea esercitasse adesso l’opzione, Marco non realizzerebbe né una perdita, né un profitto.Zona di perdita: qualora le azioni Ferrari costassero meno di 64€ e Andrea esercitasse l’opzione, Marco sarebbe costretto ad acquistare 100 azioni Ferrari a 70€ l’una (azioni che in questo caso avrebbero un prezzo molto minore) ed il premio incassato da Marco con la vendita della Put non basterebbe a coprire il sovrapprezzo corrisposto ad Andrea per l’acquisto dei titoli.

spread-opzioni-binarie

Bull spread

Acquisti una Call out-of-the-money con scadenza Maggio e Prezzo d’esercizio 40€ e vendi una Call out-of-the-money con scadenza Maggio e Prezzo d’esercizio 45€.

Quando il prezzo del titolo sottostante si posiziona tra i 40€ e i 45€, puoi chiudere entrambe le posizioni realizzando un profitto.Se ad esempio il prezzo del titolo sottostante aumenta fino a quota 42€:- la Call che avevi comprato diventa in-the-money e potrai venderla ad un prezzo maggiore- la Call che avevi venduto rimane out-of-the-money e, poiché sarà trascorso del tempo dall’apertura della posizione, il suo valore temporale sarà diminuito e potrai riacquistarla ad un prezzo minore.

Bear Spread

Acquisti una Put out-of-the-money con scadenza Maggio e Prezzo d’esercizio 44€ e vendi una Put out-of-the-money con scadenza Maggio e Prezzo d’esercizio 40€. Quando il prezzo del titolo sottostante si posiziona tra i 40€ e i 44€, puoi chiudere entrambe le posizioni realizzando un profitto.

Se ad esempio il prezzo del titolo sottostante diminuisce fino a quota 41€:

  • la Put che avevi comprato diventa in-the-money e potrai venderla ad un prezzo maggiore;
  • la Put che avevi venduto rimane out-of-the-money e, poiché sarà trascorso del tempo dall’apertura della posizione, il suo valore temporale sarà diminuito e potrai riacquistarla ad un prezzo minore.

Box Spread

Costruisco prima una Bull Spread:

  •  vendo una Put con scadenza Novembre e Prezzo d’esercizio 40€;
  • compro una Put con scadenza Novembre e Prezzo d’esercizio 35€

Poi costruisco una Bear Spread:

  • vendo una Put con scadenza Novembre e Prezzo d’esercizio 30€;
  • compro una Put con scadenza Novembre e Prezzo d’esercizio 35€.

Quando il prezzo del titolo sottostante aumenta ed entra nel range tra 40€ e 35€, realizzo un profitto chiudendo la Bull Spread.

Quando il prezzo del titolo sottostante diminuisce ed entra nel range tra 35€ e 30€, realizzo un profitto chiudendo la Bear Spread.

Spread orizzontali

Vendi una Call a 500€ (5€ x 100 azioni) con scadenza Giugno e Prezzo d’esercizio 40€. Contemporaneamente compri una Call a 700€ (7€ x 100 azioni) con scadenza Settembre e Prezzo d’esercizio 40€.

Acquistando la Call che scade a Settembre, la perdita derivante dalla vendita della Call con scadenza Giugno non è più illimitata, tuttalpiù è uguale ai 200€ di differenza tra il premio incassato vendendo la Call con scadenza Giugno e il premio pagato per acquistare la Call con scadenza Settembre.

Adesso, se entro Giugno il prezzo del titolo sottostante rimanesse uguale o inferiore a 40€, la Call con scadenza Giugno perderebbe valore temporale e potresti riacquistarla ad un prezzo minore, realizzando un profitto. Allo stesso tempo, se tra Giugno e Settembre il prezzo del titolo sottostante superasse i 40€, potresti rivendere la Call con scadenza Settembre chiudendo anche quest’operazione in profitto.

Spread diagonali

Acquisti una Call a 100€ (1€ x 100 azioni) con scadenza Dicembre e Prezzo d’esercizio 40€; contemporaneamente vendi una Call a 300€ (3€ x 100 azioni) con scadenza Settembre e Prezzo d’esercizio 36€.

La differenza tra i due premi, ovvero la somma che intaschi all’apertura dell’operazione, è di 200€.Il rischio massimo di questa operazione è uguale a:- 400€ cioè: [(Prezzo d’esercizio più alto – Prezzo d’esercizio più basso) x 100 azioni)] – 200€ [cioè: (Premio incassato – Premio venduto)]= 200€.

Se il prezzo del sottostante diminuisce, guadagni dalla diminuzione del valore temporale della Call che hai venduto; se il prezzo del sottostante aumenta, la perdita derivante dalla Call venduta è limitata dall’aumento del valore della Call acquistata.

Hedge su posizioni lunghe

Acquisti 100 azioni Apple a 80€ l’una e contestualmente acquisti una Put a 300€ (3€ x 100 azioni) con scadenza 6 mesi e Prezzo d’esercizio 80€ (quindi at-the-money). Acquistando la Put hai limitato il rischio di perdita massima della tua posizione a 300€ (il costo del premio pagato per la Put). Infatti, se il prezzo del titolo dovesse scendere sotto gli 80€, la perdita subita con la diminuzione del prezzo delle tue 100 azioni verrebbe completamente compensata dall’aumento del valore intrinseco della tua Put. Quando la tua Put arriverà a scadenza potrai decidere di acquistarne un’altra oppure potrai chiudere la tua posizione.

Hedge su posizioni corte

Vendi allo scoperto 100 azioni Fiat a 50€ l’una e contestualmente acquisti una Call a 300€ (3€ x 100 azioni) con scadenza 6 mesi e Prezzo d’esercizio 50€ (quindi at-the-money).Acquistando la Call hai limitato il rischio di perdita massima della tua posizione a 300€ (il costo del premio pagato per la Call). Infatti, se il prezzo del titolo dovesse scendere sotto i 50€, la perdita subita con l’aumento del prezzo del titolo verrebbe completamente compensata dall’aumento del valore intrinseco della tua Call. Quando la tua Call arriverà a scadenza potrai decidere di acquistarne un’altra oppure potrai chiudere la tua posizione.

Long straddle

Acquisto una Call e una Put, entrambe con scadenza 3 mesi ed entrambe at-the-money con un Prezzo d’esercizio di 40 €. Il premio che pago per la Call è di 200 €, il premio che pago per la Put è uguale a 150 €. Se il prezzo del titolo sottostante supera i 43,50€ oppure scende al di sotto dei 36,50€ la Long Straddle produrrà un profitto potenzialmente illimitato.

Nel range compreso tra 43,50€ e 36,50€, i profitti derivanti dalla Call o dalla Put non assorbono totalmente l’uscita di denaro dovuta al pagamento dei premi per l’acquisto delle due opzioni, dunque in questo range la Long Straddle genererà una perdita (perdita massima = 350€).

Short straddle

Vendo una Call e una Put, entrambe con scadenza 6 mesi ed entrambe at-the-money con un Prezzo d’esercizio di 50€. Il premio che incasso vendendo la Call è di 150€, il premio che incasso vendendo la Put è anch’esso uguale a 150€.Se il prezzo del titolo sottostante supera i 53€ oppure scende al di sotto dei 47€, la perdita causata dall’aumento del valore intrinseco della Call o della Put supererà la somma di denaro ricevuta con la vendita delle due opzioni, dunque in questo range la Short Straddle genererà una perdita potenzialmente illimitata.

Nel range compreso tra 53€ e 47€ invece, la Short Straddle genererà un profitto (profitto massimo = 300€).

>>Per conoscere tutte le tipologie opzioni binarie, vi invitiamo a visitare la nostra sezione strategie opzioni binarie

>>Se volete invece approfondire l’argomento sul trading binario, vi consigliamo di seguire i principali vantaggi del trading binario

Migliori Broker Opzioni Binarie
#BrokerDettagli
1 24option Licenza: Cysec, Consob
Payout: 88%
Deposito min: 250$
VISITA
Opinioni 24option 5 stelle
2 IQ Option Licenza: Cysec, Consob
Payout: 91%
Deposito min: 10$
VISITA
Opinioni IQ Option 5 stelle
3 BDSwiss Licenza: Cysec
Payout: 85%
Deposito min: 100€
VISITA
Opinioni BDSwiss 5 stelle
Miglior Robot Opzioni Binarie
Broker Opzioni binarie per principianti: come iniziare
VISITA
Opinioni Binary Option Robot 5 stelle

Termini di ricerca:

  • opzione binarie conviene
  • opzioni binarie strategie per principianti
  • opzioni binarie conviene
  • opzioni binarie come iniziare
  • trading online binario libri
  • libri su opzioni binarie in italiano
  • iniziare con le opzioni binarie
  • iniziare a tradare
  • mercati su cui coviene piú investire in opzioni binarie
  • guadagnare con opzioni binarie principianti
Meteofinanza.com

Meteofinanza.com