Meteofinanza search
Meteofinanza.com - martedì, 21 novembre 2017

Come copiare un trader (e riconoscere i migliori!)

Ora che abbiamo compreso che cosa sia il social trading e il copy trading, e come funzionano queste due modalità di investimento finanziario, possiamo compiere un passo in avanti e cercare di capire come organizzare la nostra prima copia di un trader. Naturalmente, individuare l’investitore da seguire e da copiare non è certo un percorso rapido e agevole, nè è identico per ciascuno di voi lettori: ognuno di noi ha diversi stili di apprendimento, diversi obiettivi e diverse caratteristiche. Ne consegue che non tutti potrebbero trovare le giuste soddisfazioni negli stessi tempi. Guai però a scoraggiarsi: imparare a riconoscere un buon trader e copiarlo nelle modalità più adatte vi condurrà a una crescita professionale e – speriamo – di patrimonio.

Che cosa è il copy trading

Abbiamo già coperto questo aspetto, ma val comunque la pena (nel caso in cui lo abbiate dimenticato!) ricordare che il copy trading è un modo per aprire direttamente tutte le operazioni attuali e future del trader copiato all’interno del vostro portafoglio. In altri termini, una volta scelto il trader da copiare, tutte le sue posizioni attuali e quelle future saranno replicate all’interno del vostro portafoglio, fino al momento in cui deciderete di non volerlo più seguire.

Come copiare un trader (e riconoscere i migliori!)

In un certo senso, copiare un trader significa dunque investire una parte del vostro portafoglio in una persona, piuttosto che in un asset. D’altronde, la semplificazione non è del tutto errata, considerando che quando questa persona aprirà una posizione, l’importo che andrete a investire in automatico sarà una percentuale dell’importo investito dal trader in questione.

Diverse piattaforme di trading permettono tale scelta, pur in modo diverso. Alcuni operatori – come abbiamo già avuto modo di comprendere – permettono di avere un maggior controllo su quel che accade durate il copy trading, mentre altri restringono i vostri margini di intervento creando un maggiore automatismo. Quel che però rappresenta un punto in comune in tutte le piattaforme, è che non si può investire tutto il proprio portafoglio in un singolo trader, andando così a “forzare” una migliore diversificazione del rischio.

Perchè il copy trading può essere vantaggioso?

Se avete scelto correttamente un buon trader, difficilmente sarà necessario spiegare perchè il copy trading sia realmente utile. Se infatti il trader ottiene dei buoni risultati, anche voi otterrete dei buoni risultati. Dunque, se avete scelto un trader esperto o di talento, riuscirete a ottenere grandi soddisfazioni attraverso gli sforzi del trader seguito.

Tuttavia, la scelta sbagliata di un trader da copiare potrebbe causare perdite significative, compensando il grande vantaggio di cui sopra, in un grande svantaggio. Insomma, ricordate sempre che il copy trading è una modalità di investimento potenzialmente comoda e molto vantaggiosa, ma che c’è pur sempre un rischio da fronteggiare. Evitate pertanto di cadere nella facile tentazione di considerare che il copy trading sia una scorciatoia verso il successo, e che riuscirete a diventare milionari in breve tempo semplicemente grazie al vostro guru.

Come copiare un trader (e riconoscere i migliori!)

Detto ciò, come abbiamo peraltro già ricordato nelle righe che precedono, giova rammentare ancora una volta che fare copy trading significa non investire in azioni o sul Forex, ma nelle persone. E se pertanto tutti i trader che avete scelto sono abili e producono costantemente un profitto, allora anche voi sarete fortunatamente destinati a fare lo stesso.

Ma quale è, dunque, il problema? Molto semplicemente, il problema nel copy trading è che non è possibile stabilire in anticipo quali saranno i risultati ottenuti da un trader “copiato”, nella consapevolezza che quanto avvenuto in passato non è certamente garanzia di ciò che avverrà in futuro. Tutto ciò vi richiederà pertanto uno sforzo iniziale notevole (quello legato all’individuazione del giusto trader) e uno sforzo successivo costante, legato alla necessità di monitorare quel che avviene nelle posizioni del trader copiato.

Se poi non vi sentite sufficientemente pronti per affidare parte del vostro patrimonio al trader da copiare (sostanzialmente, è quel che succede!), sappiate che nessuno vi obbliga ad affrettare i tempi. Approfittatene magari per poter studiare quel che fa il trader, come si comporta, quali sono le posizioni che apre e perchè le apre. Seguite i suoi passi, cercate di prevedere le sue mosse, usate l’esperienza del trader in modo educativo. Potete peraltro farlo anche usando il vostro account demo, fino a quando non arriverà il momento di iniziare a fare trading con denaro reale. Imparate quanto più possibile se volete diventare un buon trader, ricordandovi che il copy trading non è solamente un modo per poter fare profitto replicando le operazioni altrui, quanto anche uno strumento formativo piuttosto dinamico.

Quali sono gli inconvenienti del copy trading

Ora che abbiamo parlato di quali siano le principali caratteristiche del copy trading, e quali siano i vantaggi di tale approccio di investimento, possiamo dedicare qualche parola a un tema che abbiamo sopra già anticipato: gli inconvenienti tipici del copy trading.

Come copiare un trader (e riconoscere i migliori!)

Di fatti, appare evidente come copiare un trader, perfino se sembra apparentemente molto abile, possa condurre anche a degli effetti negativi. Innanzitutto, il copy trading potrebbe generare in alcuni di voi delle aspettative irrealistiche: molte delle piattaforme che offrono il copy trading hanno una sezione Top X (dove X è un numero) in cui è possibile vedere i principali trader e i loro guadagni ottenuti in passato. Il rischio è che i neofiti possano pensare che solo perchè queste persone sono nell’elenco principale, sicuramente faranno notevoli profitti anche nei prossimi giorni. Ebbene, non funziona assolutamente così ma, purtroppo, molti “nuovi” trader lo capiranno solamente sulla propria pelle dopo essere caduti nella trappola mentale di crearsi aspettative irrealistiche.

Altri inconvenienti potrebbero inoltre verificarsi, oltre che sul fronte delle aspettative irrealistiche, quando – una volta copiato un trader che “sembra” buono per i nostri fini – ci si siede sugli allori di un primo guadagno e ci si rilassa. La scarsa attenzione nei confronti di quel che succede è un atteggiamento fortemente negativo, che ciascun trader dovrebbe abbandonare quando inizia a fare investimenti. Ricordate sempre che il mercato è in continua evoluzione, e che il trader deve cambiare con esso tenendo sempre sotto controllo quel che accade. I vincitori di oggi sono i perdenti domani, ed è dunque necessario assicurarsi di lasciarli prima che sia troppo tardi, per pigrizia e per eccessivo relax.

In conclusione, vogliamo comunque chiudere questo paragrafo con una nota di ottimismo: il copy trading è infatti una scelta che può essere sia redditizia che educativa. Evitate però di creare eccessive aspettative e di fare troppo affidamento su qualcuno. Ricordatevi sempre i rischi che sussistono nel copy trading, e che chiunque – perfino il guru che sembra più inamovibile! – può commettere anche gravi errori che potrebbero replicare delle profonde perdite sul vostro portafoglio.

Come riconoscere un buon trader da copiare

Come copiare un trader (e riconoscere i migliori!)

Il copy trading si basa sulla premessa che riuscirete ad utilizzare opportunamente le informazioni fornite da altri trader in maniera tale da non dover necessariamente imparare tutte le conoscenze richieste da soli, ma “sfruttare” le abilità altrui. Ma come riuscire a comprendere se il trader che avete individuato sia realmente quello “giusto” per voi?

Per poterlo comprendere, cominciamo con il ricordare che – purtroppo! – non esiste un trader infallibile, ovvero un investitore che non abbia mai commesso errori, e che non ne commetterà in futuro. Naturalmente, questo non significa che non si possano trovare trader più bravi di altri: un metodo semplice è quello di considerare “migliori” quei trader che fanno molto meno errori di altri trader, o che ottengono nel tempo risultati più apprezzabili.

Cerchiamo dunque di comprendere attraverso quali metodi scovare i migliori trader e – magari – godersi i risultati di un copy trading più sereno!

Come copiare un trader (e riconoscere i migliori!)

Guardare i feedback della community

Uno degli strumenti più diffusi per valutare la performance di un trader nel settore del copy trading è quello di dare uno sguardo attento ai feedback della community. Se ci sono stati altri trader che, come farete voi, hanno seguito il “guru” di riferimento, allora è molto probabile che avranno lasciato qualche tipo di feedback attraverso commenti e valutazioni. Peraltro, molte piattaforme hanno anche i propri Top 10 in base al numero di follower che un trader ha: tenete conto che – anche se non sempre è così – molto spesso i trader di maggiore successo sono quelli che hanno molti follower e vengono copiati da tanti investitori. Pertanto, è molto probabile che un buon trader abbia tanti feedback, ovviamente positivi!

Ad ogni modo, attenzione a non cadere in un facile equivoco: le informazioni che troverete sulla community sono legate a quel che il trader ha fatto finora, ma non vi sono garanzie che su quel che riuscirà a fare. Agite pertanto sempre con grande cautela e con la giusta consapevolezza.

Analizzare cronologia e profitti di trading

Alcune piattaforme di trading vi permetteranno di dare uno sguardo alla storia degli investimenti di un determinato trading e al suo portafoglio attuale. Potete dunque vedere esattamente quanto ha guadagnato (di solito in termini percentuali) in maniera tale da poter dedurre quanto sia stata buona la prestazione dell’investitore.

È pur vero, però, che nemmeno questo sistema è pienamente affidabile, visto e considerato che ci sono molti trader che hanno guadagni stratosferici, ma che hanno altresì numerose posizioni in perdita. Cercate dunque di stare attenti a quei rendimenti super, realizzati a fronte di poche posizioni chiude in fortissimo guadagno, a compensazione di tantissime posizioni negative.

Detto ciò, dare uno sguardo a quel che ha combinato quel determinato trader in passato risulta essere sicuramente utile: dare un’occhiata alle sue attività precedenti e attuali vi permetterà infatti di comprendere quanto siano concrete le informazioni su cui si poggia l’operatività dell’investitore, e quanto sia affidabile nell’elargire i consigli ai propri follower.

Portafoglio e Risk Management

Come abbiamo già ripetuto in più occasioni, l’analisi del portafoglio di un investitore può dirvi molto sulle sue qualità di trader. Se infatti il trader che state valutando di seguire sta sostenendo le sue parole con le azioni, è sicuramente un buon segno. E se poi non ha molte posizioni in perdita, è anche probabile che egli sappia quello che sta facendo. Dunque, utilizzate congiuntamente più criteri per poter ottenere una migliore comprensione della natura del trader al quale forse farete affidamento, in maniera tale da sapere se è realmente affidabile e competente, o lo è abbastanza per voi.

Come copiare un trader (e riconoscere i migliori!)

Peraltro, un ulteriore elemento che può fornirvi la giusta mano d’aiuto nell’individuare un buon trader è anche l’osservazione del suo profilo. Un buon trader che vuole essere seguito dedicherà del tempo per poter completare il suo profilo e aggiornarlo periodicamente: se invece notate che un trader non ha un profilo completato, o non è aggiornato da tempo, potrebbe indicare che il trader è relativamente nuovo o che non ha particolare interesse nel copy trading. Se così fosse, è forse meglio meglio trovare qualcun altro da seguire. In molti casi, l’analisi del profilo potrà altresì comunicarvi se un trader sta utilizzando denaro reale o denaro virtuale per le proprie operazioni: naturalmente, cercate di preferire sempre i trader che investono con il loro denaro reale.

Infine, tenete sempre a mente che un buon trader da copiare ha una buona gestione del rischio: assicuratevi dunque di individuare un trader che abbia il vostro stesso livello di gestione del rischio.

Migliori trader guru eToro

In conclusione, ricordate (ne abbiamo già parlato) che anche se si trovano le persone “giuste”, non vi è alcuna garanzia che le stesse vi potranno garantire dei flussi di profitto. È però certo che le persone sbagliate vi condurranno alla perdita!

La nostra guida eToro Social Trading & Copy Trader:

Migliori Broker Opzioni Binarie
# Broker Dettagli
1IQ Option Licenza: Cysec
*Payout: 91%
Deposito min: 10$
DEMO
Opinioni IQ Option 5 stelle
2Dukascopy Licenza: FCMC
*Payout: 90%
Deposito min: 100$
DEMO
Opinioni Dukascopy 4 stelle
3BDSwiss Licenza: Cysec
*Payout: Profitti fino all'85%
Deposito min: 10€
VAI
Opinioni BDSwiss 4 stelle
*per singolo trade vincente

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*Your capital might be at risk.

Meteofinanza.com

IqOption