Meteofinanza search
Meteofinanza.com - giovedì, 21 giugno 2018

Trading CFD sulle criptovalute: guida completa con esempio

Fare trading tramite i CFD sulle criptovalute è diventata un’attività molto popolare fra i trader di tutto il mondo. Oltre ai mercati tradizionali, anche quello relativo alle monete virtuali ha preso piede sia per le strategie long che per quelle short.

Nel 2017 la criptomania ha conosciuto picchi altissimi e miliardi di dollari sono stati investiti su questo mercato. Ciò ha permesso al Bitcoin di sfiorare il valore di 20.000$, Ethereum di superare i 1.400$ e Ripple di passare dal valore di 0,20$ a più di 3$ nel giro di un mese.

Trading CFD sulle criptovalute: guida completa con esempio

I CFD costituiscono una valida alternativa al possesso diretto dei token. Infatti grazie a questo strumento finanziario i trader non possederanno direttamente nel proprio portafoglio le monete virtuali. Cosa sono i CFD e come funziona il trading CFD sulle criptovalute?

Trading online: CFD sulle criptovalute

Prima di addentrarci nelle criptovalute è necessario spiegare brevemente cosa sono i CFD e quali sono i suoi punti di forza.

Innanzitutto CFD è una sigla e sta per Contract for Difference, ovvero Contratti per Differenza. Come già accennato il trader che fa operazioni tramite i CFD sulle criptovalute non possiederà direttamente le monete virtuali nel proprio wallet, ma come mai?

I CFD replicano infatti solo l’andamento del loro valore di mercato. Il guadagno del trader consisterà nella differenza fra il valore nel momento dell’apertura della posizione e quando la si chiude.

Usando i CFD i trader possono posizionarsi indifferentemente long o short, dal momento che come spiegato precedentemente il guadagno (o la perdita) si hanno dalla differenza del prezzo di mercato. Grazie ai CFD il trader potrà quindi ottenere vantaggi sia dal rialzo che dal ribasso delle criptovalute.

Trading CFD sulle criptovalute: guida completa con esempio

I Contratti per Differenza sono strumenti soggetti a leva finanziaria, vero punto di forza di questo strumento finanziario.

Essa permette di aumentare i guadagni in maniera proporzionale alla leva. Dunque una leva fissata a 1:100 permetterà a un investimento di 1.000€ di diventare di 10.000€. I guadagni saranno correlati a quest’ultima cifra, perciò saranno molto maggiori.

Bisogna fare attenzione perché lo stesso discorso vale anche per le perdite e se queste dovessero eccedere il capitale investito esso sarebbe a rischio.

I CFD sono uno strumento finanziario che necessita l’intermediazione di un broker. Per fare trading sulle criptovalute valutiamo la registrazione su IQ Option o eToro, di cui parleremo più avanti.

Trading CFD sulle criptovalute: analisi fondamentale

Per fare trading online tramite i CFD sulle criptovalute è necessario prima di tutto conoscerle e soprattutto essere informati sulle notizie che le circondano. Come su ogni altro asset finanziario l’analisi fondamentale ricopre un ruolo di primo piano anche sulle monete digitali.

Il problema principale dalla loro nascita è la loro legittimazione. Spesso l’alta finanza ha cercato di osteggiare questo nuovo fenomeno parlando di truffe, bolle o mode passeggere. Per questa ragione è più facile trovare notizie negative che positive, sebbene anche quest’ultime non manchino.

Infatti le numerose partecipazioni alle ICO, le capitalizzazioni di mercato ancora altissime, gli exchange che aprono le loro porte a nuove monete digitali o collaborazioni strategiche con grandi aziende sono considerate notizie assolutamente positive per il mercato delle monete virtuali.

Trading CFD sulle criptovalute: guida completa con esempio

D’altro canto come dicevamo il mondo dell’alta finanza spesso ha riservato parole dure contro le criptovalute.

La famosa banca d’affari Morgan Stanley aveva pubblicato un report in cui affermava che il vero valore del Bitcoin è zero, mentre Jamie Dimon, CEO di Jp Morgan l’aveva definito la criptovaluta più famosa al mondo una frode, salvo poi ritrattare dopo il grande apprezzamento ricevuto dalla moneta fra novembre e dicembre 2017.

Nel settembre 2017 il ban della Cina e della Corea del Sud alle ICO aveva portato il mercato delle criptovalute a un breve periodo di ribasso.

È molto importante, però, cercare di ponderare bene le notizie che arrivano. È infatti evidente che il mondo della finanza tradizionale non vede di buon occhio l’avvento delle monete digitali e per questo motivo ha spesso teso a demonizzarlo.

Trading CFD sulle criptovalute: analisi tecnica

Oltre all’analisi fondamentale è necessaria anche una buona analisi tecnica per fare trading CFD sulle criptovalute.

Per fare analisi tecnica si possono usare innumerevoli strumenti ed indicatori, in questo paragrafo studieremo l’andamento del bitcoin nell’ultimo anno.

Trading CFD sulle criptovalute: guida completa con esempio

Il grande rialzo del bitcoin visto alla fine del 2017 è iniziato con la rottura netta della trendline crescente delle resistenze dinamiche (linea rossa), completata a quota 8.200 dollari il 25 novembre. Precedentemente il prezzo aveva sempre rimbalzato su questa senza mai superarla.

Il rialzo ha portato il cambio BTC/USD fino a 19.666 il 17 dicembre, record massimo tutt’ora inviolato.

Trading CFD sulle criptovalute: guida completa con esempio

Successivamente il prezzo del Bitcoin è iniziato a scendere e la trendline discendente delle resistenze dinamiche (linea marcata rossa) non è mai stata superata, ciò ha prodotto la continuazione del trend decrescente che ha portato il cambio BTC/USD a toccare quota 6.000, rispetto al massimo raggiunto il crollo è stato del 70%.

La linea arancione indica la media mobile degli ultimi 200 periodi, mentre la gialla quella degli ultimi 50 periodi. Il loro incrocio viene chiamato death cross perché viene considerato un segnale di prosecuzione ribassista.

Solitamente nel mercato azionario il death cross porta al tonfo del titolo, ma come possiamo vedere il Bitcoin non ha reagito all’evento continuando la sua fase laterale intorno ai 7.000 dollari.

Per tornare al rialzo la moneta virtuale deve necessariamente superare la trendline evidenziata sul grafico.

Trading CFD sulle criptovalute: long e short

Come abbiamo appena visto nel trading CFD sulle criptovalute si possono adottare sia strategie long che short. Durante la prima fase il cambio BTC/USD era decisamente in un trend crescente, nel secondo fortemente decrescente.

Grazie ai CFD i trader possono infatti posizionarsi in tutte e due le direzioni, dato che il profitto è generato solo dalla differenza di prezzo fra il valore di apertura e chiusura dell’operazione.

Trading CFD sulle criptovalute: guida completa con esempio

Per fare trading CFD sulle criptovalute è necessario sapere che un eventuale crollo del mercato non costituisce la fine dei guadagni, così come un ipotetico ritorno rialzista delle monete digitali non deve essere visto un’occasione per fare profitti facilmente.

Leggi anche Criptovalute: come sfruttare il mercato ribassista.

Trading CFD sulle criptovalute su IQ Option

Nel paragrafo dedicato ai CFD avevamo spiegato che per poter operare con questo strumento finanziario è necessaria l’intermediazione di un broker.

IQ Option dà la possibilità ai propri utenti di poter fare trading online tramite i CFD sulle criptovalute, posizionandosi sia short che long.

Trading CFD sulle criptovalute: guida completa con esempio

Su IQ Option è possibile fare trading su Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, Litecoin, EOS, Stellar Lumens, NEO, Tron, Dash, Ethereum Classic,Qtum, Omise Go, Zcash e Bitcoin Gold,.

Il punto di forza di IQ Option è la bassa barriera di ingresso, infatti il broker permette agli utenti di poter iniziare a fare trading con un deposito di soli 10€, mentre l’investimento minimo è pari a 1€.

Prima di iniziare a fare trading con denaro reale è consigliabile allenarsi sul mercato delle criptovalute e non solo con la versione demo. IQ Option fornisce questa possibilità completamente gratis.

Apri un conto Trading demo gratuito su Iq Option

Trading CFD sulle criptovalute su eToro

Il broker eToro offre ai propri utenti di poter fare trading tramite i CFD sulle criptovalute. Oltre a queste i trader potranno operare su molti atri asset finanziari, anch’essi soggetti all’effetto della leva finanziaria.

Su eToro è possibile fare trading su Bitcoim, Ethereum Bitcoin Cash, Ripple, Dash, Litecoin, Ethereum Classic, Stellar Lumens e NEO.

Trading CFD sulle criptovalute: guida completa con esempio

La particolarità di eToro è il Social Trading. Infatti grazie al copy trading gli utenti possono replicare le operazioni dei trader più famosi e produttivi anche facendo operazioni sia short che long.

L’utente meno preparato o desideroso di usufruire della funzione di copy trading può scegliere in totale trasparenza chi vuole imitare grazie alla pubblicazione delle performance dei trader più popolari e redditizi.

La funzione ovviamente non è obbligatoria e chi vuole operare tenendo conto solo del proprio intuito o delle proprie strategie è libero di farlo.

Apri un conto su eToro
Migliori Broker Trading Forex e CFD
# Broker Dettagli
1eToro Licenza: CySEC-FCA
Social Trading
Deposito min: 200 $
DEMO
Opinioni eToro 5 stelle
2IQ Option Licenza: CySEC
Conto demo gratuito
Deposito min: 10 €
DEMO
Opinioni IQ Option 5 stelle
324Option Licenza: CySEC - MiFID
Conto demo gratuito
Deposito min: 100 €
DEMO
Opinioni 24Option 5 stelle
4ITRADER Licenza: CySEC, MIFID
Conto demo gratuito
Deposito min: 250 $
DEMO
Opinioni ITRADER 5 stelle
*per singolo trade vincente

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*Your capital might be at risk.

Meteofinanza.com

IqOption