Opzioni Binarie: opinioni, strategie di trading, demo e broker
EnglishItalian

Cambio euro dollaro oggi: grafico (eur usd) in tempo reale

Grafico Cambio Euro Dollaro oggi in tempo reale. Utilizza il grafico forex gratis per il Cambio Euro Dollaro, analizza le tendenze, traccia le tue trend line ed usa i migliori indicatori di trading per migliorare i tuoi investimenti in opzioni binarie e nel Forex Trading con la quotazione EUR/USD.

In fondo a questa pagina abbiamo anche inserito il widget convertitore dollaro euro.

Da qualche anno a questa parte, vuoi per i moderni strumenti di comunicazione, vuoi a causa della crisi economica che si è abbattuta su quasi tutto il pianeta, sentiamo parlare sempre più di cambio Euro Dollaro, ma sopratutto di come questo rapporto possa rappresentare una modifica progressiva a favore dell’Euro e a discapito del Dollaro.

grafico-cambio-euro-dollaro

Euro Dollaro

In questo nostro articolo relativo alla quotazione euro-dollaro vogliamo analizzare anche tutti i principali fattori e dati macro economici che possono influenzare l’andamento del cambio euro dollaro. ma anche capire come utilizzare il cambio euro dollaro in caso di viaggi di lavoro o vacanze negli USA.

Ricordiamo che è possibile fare trading forex eur/usd (cambio euro dollaro) principalmente tramite i seguenti strumenti finanziari:

  • Mercato Forex
  • CFD
  • Opzioni
  • Opzioni Binarie

Cambio euro dollaro come si legge?

Chiunque prima o poi avrà a che fare con i cambi valutari. Basta infatti dover viaggiare in un paese extra-europeo e già si ha la necessità di cambiare i propri euro nella valuta locale. Chi invece investe nel trading forex, specula sull’andamento del cambio euro dollaro.

Ma indipendentemente dal motivo, la domanda rimane la stessa: il cambio euro dollaro come si legge?

quanto-vale-dollaro-euro

Un esempio di cambio euro dollaro può essere il seguente: 1.1098. Ma cosa significa esattamente? Se dovete partire per gli USA e dovete cambiare i vostri euro in dollari, significa che per ogni euro riceverete 1.1098 dollari. Ciò significa che l’euro è più forte del dollaro e vale di più. Se invece dovete fare l’operazione opposta, ovvero cambiare dollari in euro, andrete sicuramente a ricevere meno dollari, poiché il dollaro vale di meno dell’euro (attualmente $1 equivale a €0.9186).

Ma tutte queste operazioni e calcoli matematici, per fortuna, vengono evitate al giorno d’oggi. Infatti, viene utilizzato il convertitore euro dollaro e il convertitore dollaro euro. Bastano un paio di click ed il gioco è fatto.

Di seguito potrai utilizzare il convertitore di valuta offerto da investing.com per il cambio valuta di oggi in tempo reale. In pochi secondi puoi effettuare la conversione dollaro-euro o viceversa conversione euro-dollaro online in tempo reale.

Se invece volete sapere come si legge il cambio euro dollaro per fare trading forex, allora bisogna fare un altro ragionamento. Infatti, ogni coppia di valute incluso il cambio euro dollaro) ha un tasso di domanda/offerta che viene chiamato anche “Bid/Ask rate”; si tratta del valore a cui si può comprare e il valore a cui si può vendere tale coppia di valute in un determinato momento.

Coppia di ValuteBid (Offerta)Ask   (Domanda)
EUR/USD 1.111.11681.1167
  • Il prezzo “Bid” rappresenta il prezzo massimo che i compratori di una determinata coppia di valute vogliono pagare per acquistarla.
  • Il prezzo “Ask” rappresenta il prezzo minimo con cui i venditori di una determinata coppia di valute vogliono essere pagati per venderla

Ciò significa che:

  • Un trader può comprare 1EUR e vendere $1.1167 (al prezzo della domanda)
  • Un trader può vendere 1EUR e comprare $1.1168 (al prezzo dell’offerta)

La differenza (chiamata spread) tra il tasso di offerta (bid) e il tasso di domanda (ask) indica il livello di liquidità della coppia di valute che si sta scambiando. Di solito, più piccolo è lo spread, migliore è la liquidità (ovvero maggiori sono il numero di transazioni in corso).

Cambio euro dollaro andamento futuro: grafico eur/usd in tempo reale

Il cambio euro dollaro, così come tutti i cambi valutari, è un cambio in costante variazione. Il valore del cambio euro dollaro varia giorno dopo giorno, salendo e scendendo a seconda di diversi fattori. Dopotutto, stiamo parlando del cambio valutario più importante al mondo, perché include le monete delle due economie più importanti a livello mondiale (Europa e USA).

Altri cambi valutari, come il cambio euro dollaro canadese, il cambio euro dollaro australiano, il cambio euro yen giapponese, e così via, sono cambi valutari di seconda importanza. La maggior parte dei trader nel forex investe e specula proprio sul cambio euro dollaro, perché il suo valore è in costante variazione e si tratta di un cambio molto liquido (ovvero si trova sempre qualcuno a cui vendere, o qualcuno da cui comprare).

I fattori determinanti per il cambio euro dollaro sono:

  • livello dei prezzi in merito ai servizi e ai beni delle economie di entrambi i paesi del cambio valutario (Europa e USA nel nostro caso)
  • politiche fiscali applicate dalle rispettive nazioni
  • prezzo reale del petrolio
  • differenziale tra tasso di interesse della Banca Centrale Europea e la Federal Reserve Americana
  • influenza dei fattori speculativi
  • Notizie a livello politico e sociale di una certa rilevanza

Per quanto riguarda il nostro caso specifico, ovvero il cambio euro dollaro, possiamo notare che ci sono fattori che sono molto più importanti di altri e che possono influenzare i movimenti del grafico eur/usd; questi fattori si dividono in 2 grandi gruppi:

Fattori tecnici grafico forex eur/usd (euro dollaro)

cambio-euro-dollaro

Eur Usd – Euro Dollaro

I fattori tecnici riguardano prettamente l’orario di apertura delle piazze europee e statunitensi; per piazze intendiamo le borse principali.

Le borse europee aprono alle 9:00 del mattino, il che rende le prime ore del mattino davvero molto interessanti per poter sfruttare la volatilità del tasso di cambio.

Alle 14:00 aprono le piazze statunitensi, il che incrementa ulteriormente la liquidità del tasso di cambio, offrendo ulteriori occasioni di trading e scenari che possono essere completamente opposti a quelli mattutini.

La volatilità del tasso di cambio euro dollaro continua a rimanere alta sino alle 17:00, ora in cui chiudono le piazze europee, dopodiché l’interesse per il mercato va via via diminuendo.

Ti sconsigliamo di operare nelle ore notturne in quanto i movimenti del tasso di cambio sono, tranne rarissimi casi, irrisori.

Fattori macroeconomici cambio euro dollaro: grafico forex eur/usd

I fattori macroeconomici riguardano l’economia di un paese o di un particolare comparto dell’economia. Tali fattori possono determinare, in modo più o meno diretto, l’andamento del tasso di cambio euro dollaro. Vediamo quali sono i dati macroeconomici più importanti.

Annuncio tasso di interesse

Il tasso di interesse è un parametro fondamentale per gli investitori; le manovre derivanti dalle decisioni delle banche centrali influenzano l’andamento della valuta di interesse e solitamente abbiamo un movimento rialzista nel caso in cui vi sia un aumento del tasso di interesse ed in questo caso si ha un apprezzamento della valuta, in caso contrario si ha una variazione negativa.

Il tasso di interesse è uno dei parametri più importanti relativi da poter sfruttare per speculare sul mercato valutario, con particolare attenzione al tasso di cambio euro dollaro.

Ricordiamo inoltre che il tasso di cambio viene fissato direttamente dalla Federal Reserve degli Stati Uniti o dalla Fed e dal minimo tasso di riferimento offerto e fissato dalla BCE. Questi 2 elementi costituiscono il più importante elemento di valutazione del cambio euro dollaro.

Ancora vediamo che:

  • la BCE rilascia il suo tasso di interesse mensile all’inizio del mese a cavallo della prima settimana massimo inizio seconda, con l’annuncio che dura all’incirca 45 minuti in conferenza stampa.
  • la Federal Reserve invece rilascia il cosiddetto tasso sui Fondi Fed, 8 volte all’anno.

Tasso di disoccupazione

Un’altro fattore molto importante e determinante per quanto riguarda il cambio euro dollaro è quello relativo al tasso di disoccupazione.

Infatti i numeri in merito all’occupazione sono di grande importanza, poiché la forza lavoro in una economia non può e non deve essere sottovalutata.

Negli Stati Uniti, la pubblicazione su base mensile del Non-Farm Payrolls  che viene rilasciato dal Bureau of Labor Statistics ogni primo Venerdì del mese successivo a quello di riferimento, costituisce una delle principali notizie attese per il mercato Forex.

Per quanto riguarda invece la zona Euro i dati sono costituiti sui numeri in merito all’occupazione sulla base delle principali economie nella zona euro.

Prodotto Interno Lordo (PIL)

Il PIL o prodotto interno lordo, è un chiaro indice di salute dell’economica di un paese o di un gruppo di paesi, come ad esempio l’Unione Europea.

Un valore superiore alle attese è da ritenersi positivo, mentre un valore inferiore è da ritenersi negativo. Ovviamente, se il PIL USA è in rialzo avremo un apprezzamento del dollaro ed una conseguente diminuzione del tasso di cambio euro/dollaro, al contrario si otterrà un apprezzamento.

Il tasso di cambio euro dollaro è quello più scambiato nel mercato forex, pertanto il suo andamento va strettamente monitorato; inoltre vi sono altri fattori che possono influenzare tale andamento, tali fattori potrebbero essere definiti “esterni” e riguardano la correlazione tra il prezzo dell’oro ed il valore del dollaro USA.

Bilancia Commerciale

La bilancia commerciale è il 3° elemento che caratterizza il cambio euro dollaro, e rappresenta la differenza tra importazioni ed esportazioni in un’economia; da qui ne ricaviamo 2 situazioni:

  1. sovrapprezzo, ovvero indica che c’è un maggior numero di esportazioni;
  2. deficit, invece, al contrario indica un maggiore numero d’importazioni.

Vendita al Dettaglio e indice dei Prezzi al consumo e alla Produzione

Questi elementi rappresentano un’indicatore di misura della pressione in merito all’inflazione in un’economia; queste influenzano in modo indiretto la politica monetaria nonché i tassi d’interesse della banca centrale di un paese.

Indicatori Sentimentali

Infine dobbiamo tenere in considerazione il fattore relativo ai sondaggi riguardante il sentimento degli investitori, come il German ZEW Economic Sentiment o l’University of Michigan Consumer Sentiment Indicator, che indicano al trader delle indicazioni sulla percezione globale in merito alla forza di un’economia e di conseguenza possono influenzare considerevolmente il mercato.

Di seguito vi proponiamo un’indice sull’andamento in tempo reale del cambio euro dollaro e dei principali cambi internazionali.

Le quotazioni Forex sono offerte da Investing.com Italia.

 

Inoltre il trader deve sapere che il valore del dollaro tende ad apprezzarsi, quando il prezzo dell’oro tende a calare; viceversa, quando la moneta statunitense tende a muoversi al ribasso, il valore del prezzo dell’oro tende a salire.

Quindi in questo caso il meccanismo che sta alla base di tale regola è molto semplice: quando c’è la probabilità che la moneta possa perdere potere di acquisto gli investimenti si concentrano sul bene rifugio, ossia sull’oro, il quale aumenterà di valore.

Cambio euro dollaro dove farlo? Cambio euro dollaro in aeroporto?

Se dovete partire per l’America, che sia per motivi di lavoro oppure semplicemente in vacanza, dovrete per forza di cose cambiare i vostri euro in dollari. Ma prima di un viaggio simile, sono molte le domande che sorgono spontanee:

  • Conviene fare il cambio euro dollaro in banca o alle poste?
  • Conviene fare il cambio euro dollaro in aeroporto?
  • Il cambio euro dollaro dove conviene farlo?

Vediamo di fare chiarezza una volta per tutte. Per prima cosa, dovete farvi due calcoli e fare una previsione su quanti dollari vi serviranno per il vostro viaggio negli USA. Ricordate che è sempre meglio abbondare, perché gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo in caso di vacanze. Se invece andate negli USA per motivi di lavoro, è bene che vi informiate su quali sono i rimborsi spese a cui avete diritto (e quando invece dovrete “sborsare di tasca vostra”).

cambio-euro-dollaro-aeroporto

Una volta fatto questo calcolo, vediamo ora dove possiamo cambiare i nostri euro in dollari. Innanzitutto, lo specifichiamo fin da subito: il cambio euro dollaro in aeroporto non conviene. Il motivo è semplice: le commissioni che vengono applicate in aeroporto sono spesso più alte della norma, anche perché vi trovate nell’unico posto dove poter fare il cambio euro dollaro prima di imbarcarvi.

In altre parole, non avete scelta: un pò come quando andate allo stadio, e i costi di bottigliette d’acqua, bevande e snack vari, sono molto superiori alla norma. Però siete “costretti” a pagare il prezzo maggiorato, perché non avete altra scelta. Per tal motivo, è bene fare il cambio euro dollaro in baca o alle poste. Una buona tattica è quella di cambiare solamente una parte dei soldi che vi serviranno.

In tal modo, quando arriverete negli USA, non sarete costretti a fare il cambio euro dollaro in aeroporto. La restante parte potete tranquillamente cambiarla anche agli uffici di cambi presenti in città. Ma occhio a dove andate a cambiare: può capitare che gli uffici di cambio situati nelle zone ad “alta densità” di turisti, applichino commissioni più alte della norma (contando proprio sul fatto che tutti i turisti vengono da loro).

E’ consigliato anche portarsi appresso una carta di credito prepagata: caricateci sopra una somma X (in base alle vostre esigenze), e sarete certi di poterla utilizzare per fare acquisti, oppure in caso di emergenze. Le cose diventano ancora più semplici se avete un portafoglio virtuale come PayPal o Skrill, ed avete scelto anche le loro carte di credito prepagate.

Investi sull’Euro Dollaro con le migliori piattaforme di trading online regolamentate:

Migliori piattaforme di Trading & Forex
#BrokerDettagli
1 Markets.com Bonus: 25€ GRATIS
Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
Deposito min: 100 €
VISITA
Opinioni Markets.com 5 stelle
2 FXpro.it Bonus: Demo gratuita
Licenza: CySEC - FSB
Deposito min: € 100
VISITA
Opinioni FXpro.it 5 stelle
3 eToro Bonus: 20$ gratis
Licenza: CySEC-CONSOB-BaFin
Deposito min: 200 $
VISITA
Opinioni eToro 5 stelle
4 IG MARKETS Bonus: 100€ presenta un amico
Licenza: FCA - CONSOB
Deposito min: 100 €
VISITA
Opinioni IG MARKETS 5 stelle
5 Plus500 Bonus: 25€ gratuiti
Licenza: FCA-CySEC-ASIC
Deposito min: 100 €
VISITA
Opinioni Plus500 5 stelle
6 BDSwiss Bonus: 100 €
Licenza: CySEC
Deposito min: 100 €
VISITA
Opinioni BDSwiss 5 stelle

Consigliamo di aprire un conto DEMO GRATUITO (immediato) e provare uno dei migliori broker forex regolamentati, Xtrade.it cliccando qui >>

Indice tassi di cambio principali valute: Grafici Forex in tempo reale>> Clicca qui per il convertitore di valuta: Cambio valuta e tassi di cambio in tempo reale.

Consigliamo la lettura della Strategia Trading Forex Eur Usd – Euro Dollaro >>

markets-euro-dollaro-eur-usd

Chi cerca informazioni sul cambio Euro Dollaro cerca anche: Cambio euro dollaro australiano, Previsioni cambio euro dollaro, Storico cambio euro dollaro, Convertitore sterlina euro, Cambio franco euro, tendenza euro dollaro eur usd.


Cambio euro dollaro conviene investire?

ANALISI TECNICA CAMBIO EURO – DOLLARO 05-09 Dicembre 2016

ANCORA OTTIMI DATI ECONOMICI MADE IN USA, IL CAMBIO EURO – DOLLARO MANCA IL DECISO RIMBALZO

Tenta di rialzare la testa il cambio Euro – Dollaro dopo essere piombato sui minimi dell’ anno. Il cross EUR/USD, a cinque giorni, facendo registrare una chiusura di ottava a 1,0663, guadagna poco più dello 0,70% rispetto alla chiusura di Venerdì 25 Novembre.

Analisi e Previsioni Cambio euro dollaro settimana 05 -09 Dicembre

euro-dollaro

Il biglietto verde nelle ultime settimane è stato sospinto dalla crescente aspettativa di rialzo dei tassi USA, la cui probabilità, a margine del meeting della FED in calendario per il 13 e 14 Dicembre è salita al 100%. Sostegno al dollaro è arrivato anche dalla vittoria a sorpresa, alle presidenziali USA, del repubblicano Donald Trump. Il neo inquilino della Casa Bianca ha promesso nuovi stimoli economici e fiscali per favorire la crescita e l’ aumento dell’ inflazione, due fattori determinanti per convincere la FED a ritoccare i tassi al rialzo, di almeno 25 punti base.

Le contrattazioni della settimana che ci siamo appena lasciati alle spalle si sono aperte con il cambio Euro – Dollaro in forte rialzo, di quasi una figura, grazie alle prese di beneficio di molti investitori che hanno preferito incassare i guadagni, dopo che il biglietto verde è volato sui massimi degli ultimi 14 anni.

Valuta statunitense ancora sugli scudi a discapito della moneta unica europea, dopo che la seconda stima del PIL ( Prodotto Interno Lordo ) USA, nel terzo trimestre, ha sancito una cresciuta del 3,2%, dal 2,9% rilevato in prima lettura. Le attese erano per una revisione al rialzo più contenuta, + 3%.

Ottimismo sull’ economia a stelle e strisce grazie anche al dato relativo alla fiducia dei consumatori USA, salita molto più del previsto nel mese di Novembre. Il report a cura del Conference Board ha infatti reso noto che, il mese scorso, l’indice relativo alla fiducia dei consumatori è salito a 107,1 dalla lettura precedente lettura di 100,8 di Ottobre. Le previsioni degli analisti erano per un aumento a 101,2. Dopo il modesto calo registrato ad Ottobre, la fiducia dei consumatori statunitensi è ritornata a crescere. Attestandosi nuovamente sui livelli pre-recessione.

PIL e fiducia dei consumatori USA hanno dato nuova benzina al dollaro, rafforzando l’ ipotesi di rialzo dei tassi a Dicembre, pesando sulle quotazioni del cross EUR/USD.

Tiepida lettura, invece, dei dati relativi alle spese pro-capite negli USA, salite meno delle attese nel mese di Ottobre ottobre, mentre i prezzi PCE Core sono aumentati come da pronostici degli analisti. Secondo il report del Dipartimento per il Commercio USA le spese pro-capite sono cresciute, ad Ottobre, dello 0,3%, rispetto alla rilevazione del mese precedente, deludendo le aspettative che davano una crescita dello 0,5%. Le spese pro-capite rappresentano la maggiore singola voce di crescita economica negli USA, poiché incidono per due terzi sull’attività economica del paese.

Dollaro in calo che il Dipartimento per il Lavoro USA ha reso pubblico che, la scorsa settimana, il numero delle nuove richieste di sussidio di disoccupazione è salito più del previsto, di 17.000 unità, attestandosi al dato destagionalizzato di 268.000 unità. Le previsioni degli analisti erano per un aumento più contenuto, di 2.000 unità. Nonostante la modesta crescita, il dato relativo al numero delle nuove richieste di sussidio di disoccupazione, si trova sotto la soglia delle 300.000 unità per la novantunesima settimana consecutiva, la serie più lunga dal 1970 ad oggi. Il dato mostra che l’andamento del mercato del lavoro a stelle e strisce gode di ottima salute.

Salite anche le richieste di disoccupazione continua che, nella settimana conclusasi il 19 Novembre sono risalite di 38 mila unità, a 2,081 milioni di unità, da 2,043 milioni della rilevazione precedente. Deluse le attese degli analisti che avevano previsto un calo di 3 mila unità. La media mobile mensile è stata vista in aumento di 500 unità, a 251.500 unità. La media mobile a quattro settimane, riducendo la volatilità tipica dei dati delle singole settimane, rappresenta un termometro più preciso sull’ andamento del lavoro.

Dollaro rinvigorito anche dopo la diffusione degli ottimi dati sull’ indice manifatturiero del mese di Novembre. L ’Institute for Supply Management, ha infatti rilevato un dato in crescita a 53,2 , dopo la precedente stima di 51,9, mentre i pronostici degli analisti non si spingevano oltre un rialzo a 52,2.

Cambio Euro – Dollaro ancora debole dopo la diffusione del dato relativo al saldo della buste paga nei settori non agricoli ( non-farm payrolls ) e del dato relativo alla disoccupazione, nel mese di Novembre. Le non-farm payrolls sono cresciute oltre le attese ( 175.000 unità ), di 178.000 unità, mentre il tasso di disoccupazione è calato dal 4,9 al 4,6 per cento, attestandosi al minimo degli ultimi 9 anni.

Il dato sul saldo delle buste paga nei settori non agricoli negli USA ha fatto seguito al report pubblicato qualche giorno prima dall’agenzia di elaborazione buste paga ADP, in cui è stato reso che, a Novembre, l’occupazione non agricola privata è salita al tasso destagionalizzato di 216.000, oltre le + 165.000 unità previste. Sempre secondo i dati ADP, l’economia ha creato nel mese di Ottobre, 119.000 nuovi posti di lavoro, revisione al ribasso della precedente rilevazione che aveva anticipato un aumento di 147.000 unità.

Discreta la performance del nostro Trading System che ha chiuso con profitto due operazioni, una Long ed una Short, centrando in entrambi i casi il primo Target Price Intraday.

La visione rialzista pianificata per la prossima ottava prevede l’apertura di posizioni Long in seguito ad una chiusura oraria maggiore di 1,068 Target Price attesi in area 1,067 ed 1,0741, Stop Loss in caso di chiusura oraria minore di 1,0635.

Mantenere la posizione rialzista nel caso in cui si assista ad una chiusura oraria o giornaliera maggiore di 1,0741, per cercare di sfruttare possibili allunghi in area 1,08 e 1,0849. Stop Profit in caso di ritorno sotto 1,0692 in chiusura di candela oraria. Consigliati Long Speculativi in caso di ulteriori affondi in area 1,04562, per cogliere eventuali rimbalzi in area 1,0496 e 1,056. Stop Loss in caso di ulteriori discese sotto 1,039 in chiusura di candela oraria.

La visione Short, invece, prevede l’ apertura di posizioni ribassiste nel caso in cui si registri una chiusura oraria minore di 1,0635, Target Price attesi in area 1,0594 e 1,0529, Stop Loss in caso di ritorno oltre 1,068 in chiusura di candela oraria. Mantenere la posizione ribassista in caso di chiusura oraria minore di 1,0529 per sfruttare possibili cali in area 1,0489 e 1,0465. Fissare uno Stop Profit, con l’ intento di preservare parte dei guadagni accumulati, in caso di ritorno sopra 1,0551 in chiusura di candela oraria. Consigliati Short Speculativi in caso di ulteriori rialzi in area 1,0867, per cercare di sfruttare possibili pull-back in area 1,0825 e 1,078. Stop Loss nel caso in cui il rialzo si spinga oltre 1,091 in chiusura di candela oraria.

Dal punto di vista tecnico, venuti meno gli importanti supporti di brevissimo, potremmo assistere ad ulteriori discese del cambio Euro – Dollaro, senza però escludere qualche possibile rimbalzo tecnico, visto l’ eccessivo ipervenduto in evidenza sui frames minori. Dando un rapido sguardo al quadro grafico del cross EUR/USD è facile notare come le quotazioni siano compresse ormai da mesi dentro l’ ampia congestione 1,05 – 1,17.

Il cambio Euro –Dollaro, nei mesi scorsi, è stato respinto in prossimità della parte alta del range appena citato, complici una serie di dati economici che hanno favorito il biglietto verde. Fino ad ora comprare sui minimi e vendere EUR/USD sui massimi ha dato ottimi frutti. Per questo motivi suggeriamo di comprare Euro nel caso in cui il cambio si dovesse portare nuovamente a ridosso di 1,05, fissando uno Stop Loss in caso di chiusura settimanale sotto tale quota.

Fedeli all’analisi di cui sopra, largamente prevista in anticipo, siamo entrati in acquisto con una posizione speculativa al rialzo, per cercare di anticipare un possibile rimbalzo tecnico. Per l’ esattezza siamo Long da 1,052 con Target Price a 1,0828. Stopperemo la posizione in Loss con l’ eventuale perdita in chiusura di giornata di quota 1,0392.

Migliori Broker Opzioni Binarie
#BrokerDettagli
1 24option Bonus: 100%
Payout: 88%
Deposito min: 250$
VISITA
Opinioni 24option 5 stelle
2 IQ Option Bonus: 36%
Payout: 90%
Deposito min: 10$
VISITA
Opinioni IQ Option 5 stelle
3 BDSwiss Bonus: 100%
Payout: 85%
Deposito min: 100€
VISITA
Opinioni BDSwiss 5 stelle
4 Banc De Binary Bonus: 10000$
Payout: 90%
Deposito min: 250$
VISITA
Opinioni Banc De Binary 4 stelle
Miglior Robot Opzioni Binarie
Broker Cambio euro dollaro oggi: grafico (eur usd) in tempo reale
VISITA
Opinioni Binary Option Robot 4 stelle

Termini di ricerca:

  • cambio euro dollaro
  • cambio euro dollaro tempo reale
  • cambio euro dollaro oggi
  • euro dollaro
  • quotazione dollaro
  • cambio dollaro euro oggi
  • euro dollaro oggi
  • quotazione euro dollaro
  • grafico euro dollaro
  • dollaro euro oggi
Meteofinanza.com

Meteofinanza.com