Opzioni Binarie: opinioni, strategie di trading, demo e broker
EnglishItalian

Cambio euro dollaro oggi: grafico (eur usd) in tempo reale

Grafico Cambio Euro Dollaro oggi in tempo reale. Utilizza il grafico forex gratis per il Cambio Euro Dollaro, analizza le tendenze, traccia le tue trend line ed usa i migliori indicatori di trading per migliorare i tuoi investimenti in opzioni binarie e nel Forex Trading con la quotazione EUR/USD.

In fondo a questa pagina abbiamo anche inserito il widget convertitore dollaro euro.

Da qualche anno a questa parte, vuoi per i moderni strumenti di comunicazione, vuoi a causa della crisi economica che si è abbattuta su quasi tutto il pianeta, sentiamo parlare sempre più di cambio Euro Dollaro, ma sopratutto di come questo rapporto possa rappresentare una modifica progressiva a favore dell’Euro e a discapito del Dollaro.

grafico-cambio-euro-dollaro

Euro Dollaro

In questo nostro articolo relativo alla quotazione euro-dollaro vogliamo analizzare anche tutti i principali fattori e dati macro economici che possono influenzare l’andamento del cambio euro dollaro.

Ricordiamo che è possibile fare trading forex eur/usd (cambio euro dollaro) principalmente tramite i seguenti strumenti finanziari:

  • Mercato Forex
  • CFD
  • Opzioni
  • Opzioni Binarie

ANALISI TECNICA CAMBIO EURO – DOLLARO 26-30 – Settembre 2016

ANALISI TECNICA CAMBIO EURO – DOLLARO

LA FED NON ALZA I TASSI D’ INTERESSE, SI APPREZZA IL CAMBIO EURO – DOLLARO

Settimana senza grandi sussulti per il cambio Euro – Dollaro che mette a segno una performance a cinque giorni di poco superiore allo 0,60 %, nonostante la grande attesa per le riunioni delle banche centrali.

Quella che ci siamo appena messi alle spalle, infatti, era l’ ottava in cui la Fed avrebbe dovuto sciogliere i dubbi sull’ aumento dei tassi d’ interesse, e la BoJ avrebbe dovuto tracciare le linee su politica monetaria e tassi. Il nulla di fatto, come da attese, della Federal Reserve Americana ha spinto il il cross EUR/USD fino ad un massimo settimanale pari a 1,1258, salvo poi concludere gli scambi settimanali a 1,1227, mentre il minimo fatto registrare nello stesso lasso di tempo non è stato inferiore a 1,1199.

Grafico cambio euro dollaro settimana 26-30 Settembre

grafico-euro-dollaro-26-30-settembre

I recenti report sui dati macroeconomici statunitensi non lasciavano diverse alternative alla Fed, se non quella di mantenere invariati i tassi sui Fed Funds tra lo 0,25% e lo 0,50%, e rimandare un possibile rialzo al summit del prossimo Dicembre. Tra l’ altro un autorevole membro del braccio operativo della Federal Reserve, Lael Brainard, la scorsa settimana, aveva dichiarato che un inasprimento sui tassi d’ interesse non sarebbe stata un’operazione che avrebbe richiesto una certa celerità. A pesare sul nulla di fatto sono stati principalmente i deboli dati sulle vendite al dettaglio ed il crollo dell’ indice ISM.

La decisione presa dalla Fed, in ogni modo, non è stata del tutto un’ anime, ma è arrivata grazie ad una maggioranza di sette membri contro tre (il presidente di Boston, Eric Rosengren, quello di Kansas City, Esther George, e il n.1 di Cleveland, Loretta Mester). Il numero uno della Federal Reserve, janet Yellen ha, però, lasciato intendere che una nuova stretta, la seconda dal 2006, è sempre più vicina. “Il Comitato (Federal Open Market Committee, ndr) ritiene che le probabilità di un aumento dei tassi sui Federal Funds siano cresciute ma, per ora, è meglio attendere ulteriori prove della continuazione dei progressi verso i suoi obiettivi”, si legge nel comunicato dell’ istituto centrale statunitense.

Tuttavia, la Fed ha lasciato intendere che potrebbe inasprire la politica monetaria prima della fine dell’anno se il mercato del lavoro dovesse continuare a migliorare attualmente, su 17 membri votanti, 14 si attendono un nuovo incremento prima della fine del 2016. Tracciata la linea guida sui futuri interventi in calendario nel 2017, secondo i cosiddetti “dot plot”, le proiezioni sull’evoluzione dei tassi secondo ogni membro del Comitato di politica monetaria, il prossimo anno dovrebbero esserci due ritocchi dei tassi al rialzo. Le aspettative di un aumento dei tassi di interesse di solito spingono il biglietto verde, aumentandone l’appeal per gli investitori alla ricerca di investimenti ad alto rendimento, per questo motivo il nulla di fatto della Fed ha favorito la moneta unica europea.

Il numero uno del board della Fed, Janet Yallen, in seno alla conferenza stampa post-riunione ha dichiarato che l’ istituto potrebbe inasprire la politica monetaria prima della fine dell’anno se il mercato del lavoro dovesse continuare a migliorare. A tal proposito Il Dipartimento per il Lavoro USA, ha, infatti, reso noto che il numero delle nuove richieste di disoccupazione, nel corso della settimana terminata il 17 Settembre, è sceso di 8.000 unità, ad un dato destagionalizzato di 252.000 unità, dalle 260.000 unità della settimana precedente, mentre gli analisti si aspettavano a un aumento di 2.000 unità, a 262.000 unità La media mobile su quattro settimane si è attestata, per l’ ottantunesima settimana consecutiva sotto il livello delle 300.000 unità, la serie più lunga dal 1970. Scese anche le richieste di disoccupazione continua, nella settimana terminata il 10 Settembre, mettendo in risalto un dato pari a 2,113 milioni, rispetto ai 2,149 milioni della settimana precedente. In quest’ ultimo caso gli analisti avevano previsto un dato in aumento a 2,153 milioni di unità.

La media mobile ad un mese si è attestata a 258.500 unità, in calo di 2.250 unità rispetto alla ottava precedente. La media mobile a quattro settimane è un indicatore più attento e fedele per quanto riguarda l’andamento del lavoro in quanto riduce la volatilità tipica dei dati settimanali.

Il cambio Euro – Dollaro era rimasto sostanzialmente stabile dopo la conclusione del vertice di politica monetaria della Bank of Japan. L’istituto centrale del Sol Levante ha annunciato un nuovo approccio alla propria politica monetaria, abbandonando le manovre di controllo sulla propria valuta, aumentando il proprio raggio d’azione sugli acquisti di obbligazioni sovrane. La BoJ ha inoltre lasciato invariati i tassi di interesse a meno 0,1%, senza portarli ulteriormente in territorio negativo, con lo scopo di rilanciare l’ inflazione.

Impatto neutrale sul cross EUR/USD anche in seguito alla diffusione dei dati relativi all’indice Pmi manifatturiero degli Stati Uniti, sceso a 51,4 punti, a Settembre, secondo la stima preliminare, in ribasso rispetto ai 52 punti del mese precedente e al di sotto delle previsioni degli analisti che stimavano un dato fermo a 52 punti. Il Pmi (Purchasing Managers Index) esprimendo un valore superiore a 50 indica espansione, mentre sotto tale soglia esprime contrazione. Questo un indice prende in considerazione un’indagine condotta sui direttori d’acquisto delle principali aziende statunitensi per testare le opinioni sull’andamento del comparto.

Poca gloria per il nostro Trading System, nel corso di questa ultima ottava, capace di mettere a segno soltanto una sola operazione Long Intraday, ma come abbiamo ampiamente spiegato tra le righe dei paragrafi precedenti, il nulla di fatto della Fed e la sostanziale neutralità della BoJ erano più che scontate.

La strategia Long per prossima ottava offre spunti operativi al rialzo, in seguito ad una chiusura oraria maggiore di 1,1269 Target Price pronosticati a 1,1312 e 1,1382, Stop Loss in caso di chiusura oraria minore di 1,1196. Mantenere la posizione rialzista nel caso in cui si assista ad una chiusura oraria o giornaliera maggiore di 1,1382, per cercare di sfruttare possibili allunghi in area 1,1425 e 1,1496. Stop Profit in caso di ritorno sotto 1,1312 in chiusura di candela oraria. Suggeriti Long Speculativi in caso di ulteriori affondi in area 1,0906, per cogliere eventuali rimbalzi in area 1,0952 e 1,0973. Stop Loss in caso di ulteriori discese sotto 1,0837 in chiusura di candela oraria.

La strategia Short, invece, prevede l’ apertura di posizioni ribassiste nel caso in cui si registri una chiusura oraria minore di 1,1196, Target Price pronosticati in area 1,1153 ed 1,1084, Stop Loss in caso di ritorno oltre 1,1269 in chiusura di candela oraria. Mantenere la posizione ribassista in caso di chiusura oraria minore di 1,1084 per anticipare possibili cali in area 1,1042 e 1,0973. Fissare uno Stop Profit, con l’ intento di preservare parte dei guadagni accumulati, in caso di ritorno sopra 1,1153 in chiusura di candela oraria. Consigliati Short Speculativi in caso di ulteriori estensioni al rialzo in area 1,1567, per cercare di sfruttare possibili pull-back in area 1,1522e 1,1451. Stop Loss nel caso in cui il rialzo si spinga oltre 1,16 in chiusura di candela oraria.

Situazione di medio – lungo periodo sul cambio Euro – Dollaro: dando un rapido sguardo al quadro grafico del cross EUR/USD è facile notare come le quotazioni siano compresse ormai da mesi dentro l’ ampia congestione 1,05 – 1,17. Il cambio Euro –Dollaro, nei mesi scorsi, è stato respinto in prossimità della parte alta del range appena citato, complici una serie di dati economici che hanno favorito il biglietto verde. Fino ad ora comprare sui minimi e vendere EUR/USD sui massimi ha dato ottimi frutti. Per questi motivi suggeriamo di : comprare Euro nel caso in cui il cambio si dovesse portare nuovamente a ridosso di 1,05, fissando uno Stop Loss in caso di chiusura settimanale sotto tale quota; vendere Euro qualora l’Euro si spinga ai margini di 1,17, fissando lo Stop Loss oltre tale soglia.

Grafico eur/usd: fattori che influenzano il cambio euro dollaro

Quanti di voi si saranno chiesto quali sono i fattori che influenzano e determinano il cambio euro dollaro nel forex? Una domanda abbastanza legittima, sopratutto per chi non è un esperto finanziario.

I fattori determinanti per il cambio euro dollaro sono:

  • livello dei prezzi in merito ai servizi e ai beni delle economie di entrambi i paesi oggetto di discussione;
  • politiche fiscali applicate dalle rispettive nazioni;
  • prezzo reale del petrolio;
  • differenziale tra tasso di interesse della Banca Centrale Europea e la Federal Reserve.
  • influenza dei fattori speculativi;

Per quanto riguarda il nostro caso specifico, ovvero il cambio euro dollaro, possiamo notare che ci sono fattori che sono molto più importanti di altri e che possono influenzare i movimenti del grafico eur/usd; questi fattori si dividono in 2 grandi gruppi:

Fattori tecnici grafico forex eur/usd (euro dollaro)

cambio-euro-dollaro

Eur Usd – Euro Dollaro

I fattori tecnici riguardano prettamente l’orario di apertura delle piazze europee e statunitensi; per piazze intendiamo le borse principali.

Le borse europee aprono alle 9:00 del mattino, il che rende le prime ore del mattino davvero molto interessanti per poter sfruttare la volatilità del tasso di cambio.

Alle 14:00 aprono le piazze statunitensi, il che incrementa ulteriormente la liquidità del tasso di cambio, offrendo ulteriori occasioni di trading e scenari che possono essere completamente opposti a quelli mattutini.

La volatilità del tasso di cambio euro dollaro continua a rimanere alta sino alle 17:00, ora in cui chiudono le piazze europee, dopodiché l’interesse per il mercato va via via diminuendo.

Ti sconsigliamo di operare nelle ore notturne in quanto i movimenti del tasso di cambio sono, tranne rarissimi casi, irrisori.

Fattori macroeconomici cambio euro dollaro: grafico forex eur/usd

I fattori macroeconomici riguardano l’economia di un paese o di un particolare comparto dell’economia. Tali fattori possono determinare, in modo più o meno diretto, l’andamento del tasso di cambio euro dollaro. Vediamo quali sono i dati macroeconomici più importanti.

Annuncio tasso di interesse

Il tasso di interesse è un parametro fondamentale per gli investitori; le manovre derivanti dalle decisioni delle banche centrali influenzano l’andamento della valuta di interesse e solitamente abbiamo un movimento rialzista nel caso in cui vi sia un aumento del tasso di interesse ed in questo caso si ha un apprezzamento della valuta, in caso contrario si ha una variazione negativa.

Il tasso di interesse è uno dei parametri più importanti relativi da poter sfruttare per speculare sul mercato valutario, con particolare attenzione al tasso di cambio euro dollaro.

Ricordiamo inoltre che il tasso di cambio viene fissato direttamente dalla Federal Reserve degli Stati Uniti o dalla Fed e dal minimo tasso di riferimento offerto e fissato dalla BCE. Questi 2 elementi costituiscono il più importante elemento di valutazione del cambio euro dollaro.

Ancora vediamo che:

  • la BCE rilascia il suo tasso di interesse mensile all’inizio del mese a cavallo della prima settimana massimo inizio seconda, con l’annuncio che dura all’incirca 45 minuti in conferenza stampa.
  • la Federal Reserve invece rilascia il cosiddetto tasso sui Fondi Fed, 8 volte all’anno.

Tasso di disoccupazione

Un’altro fattore molto importante e determinante per quanto riguarda il cambio euro dollaro è quello relativo al tasso di disoccupazione.

Infatti i numeri in merito all’occupazione sono di grande importanza, poiché la forza lavoro in una economia non può e non deve essere sottovalutata.

Negli Stati Uniti, la pubblicazione su base mensile del Non-Farm Payrolls  che viene rilasciato dal Bureau of Labor Statistics ogni primo Venerdì del mese successivo a quello di riferimento, costituisce una delle principali notizie attese per il mercato Forex.

Per quanto riguarda invece la zona Euro i dati sono costituiti sui numeri in merito all’occupazione sulla base delle principali economie nella zona euro.

Prodotto Interno Lordo (PIL)

Il PIL o prodotto interno lordo, è un chiaro indice di salute dell’economica di un paese o di un gruppo di paesi, come ad esempio l’Unione Europea.

Un valore superiore alle attese è da ritenersi positivo, mentre un valore inferiore è da ritenersi negativo. Ovviamente, se il PIL USA è in rialzo avremo un apprezzamento del dollaro ed una conseguente diminuzione del tasso di cambio euro/dollaro, al contrario si otterrà un apprezzamento.

Il tasso di cambio euro dollaro è quello più scambiato nel mercato forex, pertanto il suo andamento va strettamente monitorato; inoltre vi sono altri fattori che possono influenzare tale andamento, tali fattori potrebbero essere definiti “esterni” e riguardano la correlazione tra il prezzo dell’oro ed il valore del dollaro USA.

Bilancia Commerciale

La bilancia commerciale è il 3° elemento che caratterizza il cambio euro dollaro, e rappresenta la differenza tra importazioni ed esportazioni in un’economia; da qui ne ricaviamo 2 situazioni:

  1. sovrapprezzo, ovvero indica che c’è un maggior numero di esportazioni;
  2. deficit, invece, al contrario indica un maggiore numero d’importazioni.

Vendita al Dettaglio e indice dei Prezzi al consumo e alla Produzione

Questi elementi rappresentano un’indicatore di misura della pressione in merito all’inflazione in un’economia; queste influenzano in modo indiretto la politica monetaria nonché i tassi d’interesse della banca centrale di un paese.

Indicatori Sentimentali

Infine dobbiamo tenere in considerazione il fattore relativo ai sondaggi riguardante il sentimento degli investitori, come il German ZEW Economic Sentiment o l’University of Michigan Consumer Sentiment Indicator, che indicano al trader delle indicazioni sulla percezione globale in merito alla forza di un’economia e di conseguenza possono influenzare considerevolmente il mercato.

Di seguito vi proponiamo un’indice sull’andamento in tempo reale del cambio euro dollaro e dei principali cambi internazionali.

Le quotazioni Forex sono offerte da Investing.com Italia.

 

Inoltre il trader deve sapere che il valore del dollaro tende ad apprezzarsi, quando il prezzo dell’oro tende a calare; viceversa, quando la moneta statunitense tende a muoversi al ribasso, il valore del prezzo dell’oro tende a salire.

Quindi in questo caso il meccanismo che sta alla base di tale regola è molto semplice: quando c’è la probabilità che la moneta possa perdere potere di acquisto gli investimenti si concentrano sul bene rifugio, ossia sull’oro, il quale aumenterà di valore.

Convertitore dollaro-euro / Euro-Dollaro in tempo reale

Di seguito potrai utilizzare il convertitore di valuta offerto da investing.com per il cambio valuta di oggi in tempo reale, in pochi secondi puoi effettuare la conversione dollaro-euro o viceversa conversione euro-dollaro online in tempo reale.

Investi sull’Euro Dollaro con le migliori piattaforme di trading online regolamentate:

Migliori piattaforme di Trading & Forex
#BrokerDettagli
1 Markets.com Bonus: Fino a 2500 €
Payout: CYSEC, FSA, MIFID
Deposito min: 100 €
Visita Markets.com Opinioni Markets.com 5 stelle
2 FXpro.it Bonus: Demo gratuita
Payout: CySEC - FSB
Deposito min: € 100
Visita FXpro.it Opinioni FXpro.it 5 stelle
3 Xtrade Bonus: 25 € gratuiti
Payout: CySEC-CONSOB-ASIC
Deposito min: 100 €
Visita Xtrade Opinioni Xtrade 5 stelle
4 eToro Bonus: 20$ gratis
Payout: CySEC-CONSOB-BaFin
Deposito min: 200 $
Visita eToro Opinioni eToro 5 stelle
5 BDSwiss Bonus: 100 €
Payout: CySEC
Deposito min: 100 €
Visita BDSwiss Opinioni BDSwiss 5 stelle
6 Plus500 Bonus: 25€ gratuiti
Payout: FCA-CySEC-ASIC
Deposito min: 100 €
Visita Plus500 Opinioni Plus500 5 stelle

Consigliamo di aprire un conto DEMO GRATUITO (immediato) e provare uno dei migliori broker forex regolamentati, Xtrade.it cliccando qui >>

Indice tassi di cambio principali valute: Grafici Forex in tempo reale>> Clicca qui per il convertitore di valuta: Cambio valuta e tassi di cambio in tempo reale.

Consigliamo la lettura della Strategia Trading Forex Eur Usd – Euro Dollaro >>

Chi cerca informazioni sul cambio Euro Dollaro cerca anche:

  • Cambio euro dollaro australiano
  • Previsioni cambio euro dollaro
  • Storico cambio euro dollaro
  • Convertitore sterlina euro
  • Cambio franco euro
  • tendenza euro dollaro eur usd
Migliori Broker Opzioni Binarie
#BrokerDettagli
1 24option Bonus: 100%
Payout: 89%
Deposito min: 250$
Visita 24option Opinioni 24option 5 stelle
2 IQ Option Bonus: 10000$
Payout: 90%
Deposito min: 10$
Visita IQ Option Opinioni IQ Option 5 stelle
3 BDSwiss Bonus: 100%
Payout: 85%
Deposito min: 100€
Visita BDSwiss Opinioni BDSwiss 5 stelle
4 Optionweb Bonus: Risk Free Trade
Payout: 90%
Deposito min: 200$
Visita Optionweb Opinioni Optionweb 5 stelle
5 Banc De Binary Bonus: 10000$
Payout: 90%
Deposito min: 250$
Visita Banc De Binary Opinioni Banc De Binary 4 stelle
Miglior Robot Opzioni Binarie
Broker Cambio euro dollaro oggi: grafico (eur usd) in tempo reale Visita Cambio euro dollaro oggi: grafico (eur usd) in tempo reale Opinioni Binary Option Robot 4 stelle

Termini di ricerca:

  • cambio euro dollaro
  • cambio euro dollaro tempo reale
  • cambio euro dollaro oggi
  • euro dollaro
  • cambio dollaro euro oggi
  • quotazione dollaro
  • euro dollaro oggi
  • quotazione euro dollaro
  • dollaro euro oggi
  • grafico euro dollaro
Meteofinanza.com

Meteofinanza.com