Meteofinanza.com - domenica, 25 giugno 2017

Trading CFD opinioni: cosa sono e come funzionano

In questa guida, potrete trovare un approfondimento completo sui cosa sono i CFD. Partiremo dalla definizione per poi analizzare anche le diverse opinioni, i vantaggi egli svantaggi che essi offrono. Infine vi illustreremo alcuni esempi su come fare trading con i CFD. Ma proseguiamo con ordine.

Cosa sono i CFD ?

trading-CFD

Il termine CFD (finanza) è l’abbreviazione di Contract for difference (contratto per differenza), e si riferisce al contratto che viene stipulato tra broker e trader.

I CFD sono un prodotto finanziario derivato (come le opzioni binarie) in cui è presente l’utilizzo della leva finanziaria. Sono derivati perché il loro valore è ancorato a quello di un altro asset detto sottostante. Tutti i broker che forniscono CFD permettono l’apertura di posizioni sia al rialzo che al ribasso e permettono l’acquisto di mini-contratti.

Ciò è possibile perché essi sono negoziati nei mercati non regolamentati(OTC) e come tali sono privi di limitazioni normative. I CFD, al contrario dei futures, non hanno scadenza e non è prevista una consegna fisica dell’asset, inoltre non esistono costi di rollover sulle posizioni aperte. Tuttavia decidendo di mantenere aperta una posizione per più di un giorno si incorre nel pagamento di interessi, i quali saranno addebitati per posizioni rialziste e accreditati per posizioni ribassiste.

I CFD, noti anche come Contratti per Differenza o contract for difference – CFD), rappresentano un modo flessibile di fare trading sui movimenti di prezzo di alcuni mercati come ad esempio:

  • azioni;
  • indici;
  • materie prime;
  • coppie di valute;
  • ETF;
  • bitcoin e valute virtuali;

I CFD sono molto differenti rispetto agli altri strumenti finanziari e soprattutto in questi ultimi anni, i CFD stanno prendendo sempre più piede tra gli investitori. I motivi sono legati ai vantaggi del trading CFD, che ha caratteristiche nettamente diverse dal classico trading azionario o dal trading forex. Nel prossimo paragrafo vedremo quali sono le caratteristiche e funzionalità principali dei contratti CFD, per poi analizzarle nel dettaglio nel resto dell’articolo.

Vantaggi trading CFD

Come abbiamo detto, i CFD sono uno strumento finanziario molto differente rispetto agli altri. Vediamo di scoprire quali sono le caratteristiche dei CFD, per comprendere al meglio come funzionano i CFD.

  • Strumento derivato: I contratti CFD sono strumenti derivati. Ciò significa che quando facciamo trading CFD, non possederemo mai realmente gli asset (come titoli azionari, coppie di valute, etc…) che stiamo comprando o vendendo. Infatti, i CFD sono dei contratti che vengono stipulati tra noi, i trader, ed il broker. Al contrario del classico trading azionario o del trading forex, dove negli scambi vi sono sempre due trader, uno che compra e uno che vende.
  • Commissioni minori: Dato che con i contratti CFD non avvengono dei reali scambi di asset, i costi relativi alle operazioni sono inferiori. Per esempio, nel mercato azionario bisogna pagare delle commissioni sia quando si vuole aprire una posizione, sia quando la si vuole chiudere. Cosa che invece non accade nel trading CFD. Sono presenti invece delle commissioni se si vogliono tenere aperte le proprie posizioni durante la notte, anche se di solito il trading CFD è un trading molto rapido e molti trader operano durante l’arco della giornata (day trading o intraday trading).
  • Leva finanziaria: I contratti CFD sono inoltre caratterizzati dalla presenza della leva finanziaria. La leva finanziaria permette di amplificare sia i guadagni che le perdite, dato che “moltiplica” il capitale a disposizione del trader. Per esempio,  se investite €100 con una leva pari a 1:100, in realtà potrete muovere sui mercati una cifra pari a €10.000. La leva finanziaria viene offerta dal broker CFD, e ogni broker dispone di diversi tipi di leve. Per saperne di più sulla leva finanziaria, vi consigliamo di leggere la nostra guida all’utilizzo della leva finanziaria.
  • Piattaforme di trading user friendly: Il trading CFD ormai viene offerto da centinaia e centinaia di broker. Molto probabilmente si tratta di uno degli strumenti finanziari derivati più utilizzati al mondo. Per tal motivo, i broker CFD hanno deciso di creare piattaforme di trading facili da usare, e alla portata anche dei trader meno esperti. Inoltre, molti broker permettono di usare anche un account demo gratis, con il quale è possibile fare trading CFD con soldi virtuali, potendo così fare pratica senza mai mettere a rischio il proprio capitale.
  • Capitale per iniziare minimo: Al contrario di altre forme di trading, il trading CFD richiede anche capitali contenuti per iniziare ad investire. Infatti, la maggior parte dei broker CFD spesso richiede anche piccole cifre, come 200-300 euro per deposito minimo con cui aprire un account di trading.
  • Svariati asset: Il trading CFD permette di investire su migliaia di asset differenti, dato che è possibile usare titoli azionari, indici azionari, coppie di valute, materie prime, ETF, valute virtuali, e così via. In altre parole, avrete l’imbarazzo della scelta quando dovrete scegliere su cosa investire.

Social trading CFD: l’innovazione del trading CFD

Prima di discutere approfonditamente di come funziona il trading CFD, vogliamo soffermarci su una nuova funzionalità del trading CFD: il Social trading. Il Social trading permette ai trader di copiare le operazioni di altri trader, il tutto in maniera completamente automatica. Avete capito bene: potete scegliere quali trader seguire, impostare quanto capitale investire su ogni trader, e la piattaforma del Social trading offerta dal broker, copierà in automatico (in maniera proporzionale) tutte le operazioni svolte dai trader che state seguendo.

social-trading-eToro

Ma il Social trading non si limita solo a ciò: grazie al Social trading è possibile comunicare con gli altri trader, condividendo opinioni, idee e analisi riguardo ai mercati e al loro andamento. Si possono chiedere domande e dubbi, aiutando così anche i trader meno esperti a comprendere come funziona il trading CFD. Inoltre, i trader principianti possono copiare in automatico le operazioni dei trader professionisti, portandosi così a casa dei buoni guadagni senza dover muovere un dito.

Se invece siete dei trader con una certa esperienza, potete guadagnare commissioni extra ogni mese a seconda del numero di trader che vi sta seguendo e copiando le vostre operazioni. Insomma, il social trading è una soluzione vincente sia per i trader principianti, sia per i trader professionisti. Se volete saperne di più a riguardo, vi rimandiamo al nostro articolo su come funziona il social trading.

Migliori Broker Trading Forex e CFD
#BrokerDettagli
1Markets.com Licenza: CYSEC, FSB
25€ GRATIS (senza deposito)
Deposito min: 100 €
VISITA
Opinioni Markets.com 5 stelle
224Option Licenza: CySEC - MiFID
Conto demo gratuito
Deposito min: 250 €
VISITA
Opinioni 24Option 5 stelle
3FXpro.it Licenza: CySEC - FCA - FSB
MetaTrader / cTrader (Demo gratuite)
Deposito min: € 100
VISITA
Opinioni FXpro.it 5 stelle
4IG MARKETS Licenza: CONSOB - FCA
Demo gratuita 30.000€
Deposito min: 100 €
VISITA
Opinioni IG MARKETS 5 stelle
5eToro Licenza: CySEC-FCA
Social Trading
Deposito min: 200 $
VISITA
Opinioni eToro 5 stelle
6Plus500 Licenza: FCA-CySEC-ASIC
Conto demo gratuito
Deposito min: 100 €
VISITA
Opinioni Plus500 5 stelle
7AvaTrade Licenza: MiFid - ASIC - BVI
Conto Trading Demo Gratis
Deposito min: 100 €
VISITA
Opinioni AvaTrade 5 stelle
8Alvexo Licenza: CySEC
fino a 5000 €
Deposito min: 500 €
VISITA
Opinioni Alvexo 5 stelle
9Fibo Group Licenza: CYSEC N.118/10

Deposito min: 300$
VISITA
Opinioni Fibo Group 5 stelle
10BDSwiss Licenza: CySEC
Leva finanziaria 1:500
Deposito min: 100 €
VISITA
Opinioni BDSwiss 5 stelle
11XM Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Conto demo gratuito
Deposito min: 5 $
VISITA
Opinioni XM 5 stelle
12TRADE.com Licenza: CySEC - FCA
Demo gratuita
Deposito min: $ 100
VISITA
Opinioni TRADE.com 5 stelle
13Libertex Licenza: CySEC
Conto demo gratuito
Deposito min:
VISITA
Opinioni Libertex 5 stelle
14Kawase Exchange Licenza: Cysec
Oltre 2000 Mercati
Deposito min: 100$
VISITA
Opinioni Kawase Exchange 5 stelle
15LCG Licenza: FCA / LSE
Demo Gratuita
Deposito min: 50€
VISITA
Opinioni LCG 5 stelle

Strategie trading CFD: come scegliere  una strategia valida

Come ogni forma di trading, anche il trading CFD richiede l’utilizzo di una strategia di trading adatta. Fare trading CFD senza una buona strategia equivale a mettere a rischio il proprio capitale: una strategia funziona da vera e propria guida quando si tratta di investire. Infatti, una strategia serve a:

  • Sapere quando e come investire sui mercati
  • La cifra da investire per ogni singola operazione
  • Come impostare i livelli di Stop Loss e Take Profit
  • Aumentare i propri guadagni e ridurre le perdite
  • Gestire al meglio il proprio tempo nel trading online
  • Controllare le proprie emozioni

Può sembrare strano che dall’utilizzo di una strategia di trading CFD si possano avere così tanti benefici, eppure la realtà è proprio questa. Una strategia di trading si basa principalmente sugli strumenti dell’analisi tecnica, che analizzano l’andamento dei mercati e ci permettono di carpire utili informazioni, che useremo per decidere se investire al rialzo oppure al ribasso, così come per individuare i punti di entrata e di uscita dalle nostre posizioni (posizioni long per investire al rialzo, posizioni short per investire al ribasso).

Non solo, una strategia ci fornisce anche un modo per impostare con precisione i livelli di Stop Loss e Take Profit, che ci permettono di chiudere in automatico le posizioni da noi aperte sia in caso di perdita eccessiva, sia in caso di raggiungimento del proprio obiettivo di guadagno. In tal modo riusciamo a migliorare il nostro livello di operatività, permettendoci di ridurre le perdite ed aumentare i profitti.

Ma una strategia di trading CFD ci permette anche di saper gestire al meglio il nostro tempo: grazie ad una strategia, sappiamo quali sono i migliori momenti per investire durante l’arco della giornata. Per tal motivo, non dovremo rimanere davanti ad un computer per tutto il tempo, ma solamente in quelle ore dove i mercati si trovano nelle migliori condizioni per applicare la nostra strategia di trading. E non dobbiamo scordarci del controllo sulle nostre emozioni.

mindfulness-erroriGià, perché le emozioni sono uno dei principali nemici dei trader. Incominciate a vincere un po’ troppo e vi sentirete più sicuri del solito, andando così magari a rischiare più soldi sulle vostre operazioni, oltre ad aumentare la vostra operatività. Perdete invece troppe operazioni di fila e la vostra sicurezza svanisce del tutto, facendovi ridurre molto probabilmente la vostra operatività e piuttosto che investire, preferirete aspettare, lasciandovi scappare buone opportunità di investimento. Senza dover parlare dell’avidità, che spesso spinge i trader a voler guadagnare cifre impossibili in tempi troppo brevi.

Una strategia di trading CFD serve a tutto ciò, e dovrebbe essere scelta con cautela. Inoltre, la strategia da voi scelta dovrebbe adattarsi al vostro stile di trading: preferite investimenti sul lungo termine o sul breve termine? Quanto tempo avete a disposizione per fare trading online a settimana? E di quanto capitale disponete per iniziare?

Queste sono le domande principali a cui dovete rispondere prima di partire alla ricerca di una valida strategia di trading CFD, ricordandovi sempre di testare tutte le vostre strategie con un account demo (che utilizza soldi virtuali) prima di investire con soldi reali. Per esempio, il broker eToro fornisce un account demo gratuito per tutti i trader, con una piattaforma di trading molto facile da utilizzare, che implementa anche la funzionalità del Social Trading.

eToro conto prova

Trading CFD: i rischi del trading con i CFD

Negoziare sui CFD spinge inevitabilmente a rischiare una grande parte del proprio capitale, ed è per questo che è bene tenere a mente i principali rischi a cui si incorre utilizzando tali strumenti.

rischi-trading-online

Rischio di investimento: la storia insegna chela previsione perfetta non esiste e considerando che i CFD sono strumenti a leva,anche una piccola variazione di prezzo del sottostante può avere un grande impatto sulle nostre finanze.

Rischio della controparte: quando operi con i CFD, l’unica cosa che acquisti è il contratto con il tuo broker, il quale diventa quindi la tua controparte nella transazione finanziaria. Vi è quindi un rischio di conflitto di interessi.

Rischio denaro del cliente: la legge non impone ai broker di detenere i soldi dei clienti in conti separati, ciò significa che se un cliente non rispetta i suoi pagamenti a rimetterci potrebbero essere tutti gli altri.

Rischio di liquidità: se il sottostante su cui abbiamo intenzione di investire non ha adeguati volumi di negoziazione, il broker potrebbe non processare la nostra posizione

Esempio di trading CFD

Per comprendere meglio il tutto, facciamo un esempio.

come-funzionano-i-cfd-azioni-1come-funzionano-i-cfd-azioni

Supponiamo che un trader investe nel trading sapendo che una compagnia petrolifera possa prevedere per il prossimo periodo un aumento dei profitti; quindi un aumento del prezzo. In questo momento, il trader può optare per comprare 10.000 unità a 19,50 €. Di conseguenza avremo che:

  • un aumento di prezzo, da 19,50 a 19,90 € comporterebbe un profitto di 40 centesimi, che moltiplicati per la posizione di 10.000 unità, porterebbe ad un profitto totale pari a 4.000 €.
  • una riduzione del prezzo, sempre di 40 centesimi, non porterebbe altro che una perdita di 4.000 €.

Da qui ne possiamo ricavare 2 differenti modalità di investimento:

  • se il trader pensa che il prezzo di un determinato prodotto (in questo caso il petrolio) possa salire di valore, allora possiamo agire, sempre sulla base di una previsione corretta, vendendo il prodotto in un secondo momento. In questo modo otterremo un profitto. Se invece pensiamo che la previsione sia sbagliata e il valore scende, non otterremo altro che una perdita.
  • se invece pensa che il prezzo di un determinato prodotto, possa scendere di valore, allora agiremo con una previsione ribassista, quindi al ribasso e nel caso questa si dovesse avverare, è possibile acquistare il prodotto ad un prezzo minore rispetto a quello di mercato e ottenere in questo modo un profitto. In caso contrario, otterrà una perdita.

esempio-di-calcolo-con-i-cfdesempio-di-calcolo-con-i-cfd-

Come funziona il trading online con i CFD?

Come possiamo desumere, da quanto fin qui detto, il trading con i CFD consente di trarre profitto sia facendo trading al rialzo, sia facendo trading in un mercato a ribasso.

Per fare trading con i CFD, non bisogna fare altro che aprire una posizione di acquisto o una posizione di vendita in base al fatto che il prezzo di un bene sia destinato ad aumentare o a scendere. In base poi alle performance del mercato, vengono a determinarsi profitti o perdite e la loro entità.

Quando facciamo trading online con i CFD, il trader deve tenere presente 2 differenti tipologie di prezzo:

  • il prezzo lettera;
  • il prezzo denaro.

La differenza tra questi 2 prezzi è detta spread, che analizzeremo nel paragrafo successivo.

Ogni trader è libero di scegliere quante azioni o contratti negoziare. L’unico accorgimento è che si deve rispettare il volume minimo consentito per ogni mercato. Questi non sono tutti uguali ma variano in funzione del tipo di mercato.

Scadenza CFD

Tutte le negoziazioni effettuate con i CFD non hanno uguale scadenza, ma cambiano in base al tipo di mercato su cui si opera. Per chiudere una posizione, non vi resta che tradare lo stesso valore in direzione opposta. Inoltre non è indispensabile attendere la data di scadenza per liquidare il contratto ma è possibile farlo in qualsiasi momento.

cfd-trading-vantaggi

Le tabelle seguenti riportano la leva massima disponibile per ogni strumento offerto da Markets.com. Si ricorda che la leva predefinita offerta è di 1:50, con l’opzione di selezionare a propria discrezione una leva di 1:25, 1:100, 1:200 e 1:300.

Valute

  • Maggiori

  • Minori

  • Esotiche

  • Virtuale

Obbligazioni

 
StrumentoSpread (basso quanto)Effetto leva (fino)Orari di trading (GMT)
GER10YBond0.06 (EUR)1:100
Gilt10Y0.08 (GBP)1:100
JPN10yBond0.08 (JPY)1:100
TBOND300.10 (USD)1:100
TNOTE100.08 (USD)1:100
* Gli spread potrebbero allargarsi durante le pause giornaliere o con importanti notizie

Indici

 
StrumentoSpread (basso quanto)Effetto leva (fino)Orari di trading (GMT)
Amsterdam250.19 (EUR)1:151
Australia2003.00 (AUD)1:200
China5020.00 (USD)1:20
Denmark202.25 (DKK)1:151
DollarIndex0.05 (USD)1:200
Europe502.00 (EUR)1:200
France401.25 (EUR)1:200
Germany301.20 (EUR)1:200
Greece2015.00 (EUR)1:10
HongKong4510.00 (HKD)1:100
India505.00 (USD)1:50
Italy4015.00 (EUR)1:151
JAPAN22510.00 (JPY)1:151
Moscow501.05 (RUB)1:5
MSCITaiwan0.20 (USD)1:50
Norway252.00 (NOK)1:50
Poland203.00 (PLN)1:50
SAfrica4040.00 (ZAR)1:50
Spain357.00 (EUR)1:151
SWEDEN300.70 (SEK)1:151
Swiss205.00 (CHF)1:151
TECH1000.75 (USD)1:200
UK1001.20 (GBP)1:200
USA20000.40 (USD)1:200
USA302.00 (USD)1:200
USA5000.60 (USD)1:200
VIXX0.10 (USD)1:25
* L’effetto leva è stimato e dipende dal valore in tempo reale dello strumento.

Materie prime

 
StrumentoSpread (basso quanto)Effetto leva (fino)Orari di trading (GMT)
Aluminium10.00 (USD)1:10
BrentOil0.04 (USD)1:151
COCOA5.00 (USD)1:100
CAFFE’0.35 (USD)1:100
RAME0.0055 (USD)1:100
FRUMENTO (GRANO)0.70 (USD)1:100
COTONE0.30 (USD)1:100
Oro0.70 (USD)1:200
HeatingOil0.0020 (USD)1:151
Gas naturale0.003 (USD)1:100
OIL0.03 (USD)1:151
Palladio3.75 (USD)1:100
PLATINUM1.50 (USD)1:100
RISO0.06 (USD)1:50
ARGENTO0.030 (USD)1:151
SOIA1.50 (USD)1:100
ZUCCHERO0.04 (USD)1:100
FRUMENTO0.65 (USD)1:100
Zinc10.00 (USD)1:10
Le attività di trading hanno inizio alle 21:00 GMT della Domenica e chiudono alle 21:00 GMT del Venerdì successivo. Sono presenti delle interruzioni giornaliere nel trading in base agli orari dei singoli strumenti della tabella di cui sopra. Non è possibile aprire posizioni a mercato e inserire ordini durante la pausa giornaliera.

Azioni

  • Italia

  • Paesi Bassi

  • Germania

  • Australia

  • Svizzera

  • Stati Uniti

  • Regno Unito

  • Spagna

  • Belgio

  • Francia

  • Hong Kong

  • Svezia

  • Grecia

  • Finlandia

  • Austria

  • Sudafrica

  • Danimarca

  • Repubblica ceca

  • Portogallo

  • Polonia

  • Russia

  • Norvegia

  • Ungheria

  • Giappone

Markets.com si riserva il diritto di aumentare di tanto in tanto i requisiti di margine per i CFD azionari prima di annunci societari o quando le condizioni di mercato richiedano tali aumenti. Le posizioni aperte dei clienti possono essere soggette a liquidazione forzata e il cliente potrebbe subire importanti perdite nel caso di fallimento nell’aderire a tali requisiti in tempo.

ETFs

 
StrumentoSpread (basso quanto)Effetto leva (fino)Orari di trading (GMT)
ACWI0.20 (USD)1:33
AGQ0.08 (USD)1:33
ChinaCSI3000.10 (HKD)1:20
DBC0.03 (USD)1:33
DEM0.16 (USD)1:33
DIA0.60 (USD)1:33
DLN0.30 (USD)1:33
EWT0.06 (USD)1:33
EWY0.25 (USD)1:33
FAS0.10 (USD)1:33
FAZ0.10 (USD)1:33
FXE0.20 (USD)1:33
IDU0.45 (USD)1:33
IWM0.35 (USD)1:50
IWO0.50 (USD)1:33
MDY0.90 (USD)1:33
MSCIMexico0.20 (USD)1:20
QID0.06 (USD)1:33
QLD0.25 (USD)1:33
SDS0.04 (USD)1:33
SFYAX0.20 (AUD)1:100
SLV0.03 (USD)1:50
SPXU0.05 (USD)1:33
SPY0.40 (USD)1:100
SSO0.20 (USD)1:33
TBT0.07 (USD)1:33
TWM0.07 (USD)1:33
TZA0.15 (USD)1:33
USO0.02 (USD)1:100
VTI0.35 (USD)1:33
XLB0.20 (USD)1:33
XLE0.35 (USD)1:33
XLF0.10 (USD)1:33
XLI0.20 (USD)1:33
XLK0.15 (USD)1:33
XLP0.20 (USD)1:33
XLU0.15 (USD)1:33
XLV0.20 (USD)1:33
XLY0.25 (USD)1:33

Trading CFD su Forex

Gli asset sicuramente più usati per fare trading CFD sono le coppie di valute del Forex. Ogni broker CFD offre questo asset ai propri clienti per il trading CFD. Di media i broker offrono circa una 50ina di coppie di valute differenti, partendo da un minimo di circa 30 coppie di valute. Sono sempre incluse le coppie primarie, cioè quelle più importanti come l’EUR/USD per esempio; poi l’offerta viene allargata con le coppie secondarie.

La leva finanziaria che di solito viene offerta per il trading CFD sul forex si aggira intorno a 1:100 – 1:200, anche se certi broker arrivano ad offrire anche leve finanziarie più alte (ma nessuno vieta di usare quelle più basse ovviamente). Di solito sono proprio le coppie di valute ad avere gli spread più bassi di tutti, proprio perché sono l’asset più scelto dai clienti.

Trading CFD su azioni e trading CFD su indici azionari

Il secondo tipo di asset più utilizzato dai trader nel trading CFD sono sicuramente i titoli azionari, seguiti a ruota dagli indici azionari. I titoli azionari rappresentano una società quotata in borsa. Mentre gli indici azionari rappresentano un paniere di titoli azionari, di solito raggruppati secondo un criterio (come la capitalizzazione o il settore dove operano).

I broker CFD offrono il trading CFD su tutti i principali titoli azionari mondiali, molti dei quali sono ovviamente americani. Ma non mancano anche i titoli europei, italiani compresi. Per quanto riguarda gli indici azionari invece, di solito sono presenti sempre gli indici americani e quelli delle principali economie europee (Inghilterra, Francia, Germania, Italia), insieme a quello della borsa di Tokyo.

I CFD hanno il grosso vantaggio di abbattere i costi delle commissioni e così fare trading su asset anche esteri risulta molto più vantaggioso rispetto al trading azionario classico. E’ presente ovviamente la leva finanziaria, e bisogna sempre porre attenzione allo spread (che varia da titolo a titolo) Se volete investire su titoli o indici esteri, assicuratevi di conoscere i mercati di riferimento.

Trading CFD su materie prime

I broker CFD offrono anche il trading su materie prime. Sarà possibile quindi speculare sull’andamento del valore di materie come petrolio, oro, argento, rame. Ma anche di materie prime alimentari, come caffè, soia, zucchero, cotone. Ovviamente il numero di materie prime disponibile per il trading CFD è di solito nettamente inferiore rispetto al numero di azioni oppure di coppie di valute.

materie prime

Nonostante ciò, anche sulle materie prime vengono offerte leve finanziarie molto alte. Il mercato delle materie prime è sicuramente molto interessante, ma bisogna sempre porre attenzione: si tratta di un mercato spesso molto volatile, e soggetto anche all’andamento climatico.

Basta infatti un periodo di siccità in una delle nazioni maggiori esportatrici di una materia prima (per esempio), per rendere il mercato molto più volatile del solito. Se volete fare trading sulle materie prime vi consigliamo quindi di studiarvi a fondo il mercato dove volete operare.

Trading CFD su ETF

I migliori broker CFD offrono anche il trading CFD sugli ETF. L’acronimo ETF sta per Exhcange-Traded Fund: l’ETF rappresenta l’andamento di un intero segmento industriale, se non addirittura un mercato oppure borsa nazionale. Gli ETF non fanno altro che replicare l’andamento di un indice (ovvero di un benchmark di riferimento).

Gli ETF vengono scambiati sul normale mercato azionario, quindi possono essere comprati e venduti dai trader durante le ore di apertura della Borsa. E nel trading CFD possono essere utilizzati come asset sottostante. A seconda del broker scelto potrete trovare più o meno ETF con cui fare trading CFD (può anche capitare che un broker non li offra proprio).

Cosa vuol dire fare trading a margine con i CFD?

I CFD sono uno strumento di trading a leva. Questo vuol dire che è possibile fare trading con un capitale ridotto rispetto a quello necessario per acquistare la quantità di prodotto che diversamente sarebbe necessario. In questo modo, il trader potrà depositare soltanto la percentuale richiesta rispetto al valore complessivo necessario per aprire la posizione.

Bisogna però tenere presente che nel momento in cui si opera con i CFD, vi sono i tassi di margine che variano in base allo strumento utilizzato. Quindi, utilizzando i CFD con la leva finanziaria o leverage, che dir si voglia, è anche possibile perdere e guadagnare più di quello che è necessario per aprire la posizione. Quindi bisogna prestare molta attenzione.

Per tale motivo,riteniamo molto importante valutare questi sistemi per capire qual’è l’esposizione totale al quale il trader va incontro ed imparare anche ad utilizzare tutti i vari strumenti per gestire il rischio. Molto importante in questo caso sono:

  • stop loss;
  • take profit;
  • ordini stop ad entrata;
  • trailing stop loss.

Come calcolare lo spread con i CFD?

contract-for-difference-cfd-come-calcolare-lo-spread

Solitamente e nella maggior parte dei casi, i prezzi dei CFD sono quotati in coppia:

  • il prezzo d’acquisto e il prezzo di vendita.

Lo spread, quindi, non rappresenta altro che la differenza tra questi 2 prezzi. Nel caso in cui il trader pensa che il prezzo possa scendere, userà il prezzo di vendita. In caso contrario, invece, se pensa che il prezzo possa salire, allora userà il prezzo di acquisto.

Esempio di trading con i CFD e calcolo dello spread.

Se il trader pensa di vendere il prezzo dell’indice UK 100, potremmo avere UK 100 6300 / 6301;

  • se il trader vuole acquistare a 6.301 dobbiamo attenderci che UK100 salga di prezzo;
  • se il trader vuole vendere a 6.300 dobbiamo attenderci invece che UK100 scenda di valore.

Con l’esempio appena descritto, possiamo supporre che lo spread, ovvero la differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita, sia di 1 punto.

Commissioni

Per negoziare sui CFD si devono pagare delle commissioni al nostro broker. Queste vengono applicate ad ogni posizione che noi apriamo sulla piattaforma di trading. Esistono diversi tipi di commissioni. Spread denaro-lettera: è la differenza tra il prezzo del denaro e della lettera. Costi di gestione: sono costi che servono al mantenimento del vostro conto.

esempio-contract-for-difference-cfd

Markup e markdown: indicano la differenza tra il prezzo di mercato di un titolo e il prezzo al quale il broker lo vende al cliente. Commissioni fisse: sono dei costi predeterminati e fissi che vanno pagatiogni volta che l’utente apre e chiude una posizione.

Per aprire una posizione sui CFD basta detenere sul conto una piccola percentuale del valore totale della posizione. Questa percentuale è chiamata margine. Ci sono due tipi di margine. Il margine iniziale corrisponde alla quantità di denaro che il broker prenderà dal vostro conto quando aprirete una posizione. Il margine di mantenimento è invece la somma che il broker chiede a garanzia peril mantenimento della posizione.

I CFD replicano l’andamento di un sottostante. Il sottostante che può essere replicato dai CFD è vario e comprende praticamente tutti gli strumenti finanziari esistenti. Ci sono i CFD sulle azioni, indici, commodities, opzioni, etf, valute.

I broker di CFD si dividono essenzialmente in due categorie: quelli market maker e quelli adaccesso diretto al mercato. I market maker quotano i CFD ad un loro prezzo, il quale può anche divergere di molto dal sottostante al quale si riferisce.

I broker ad accesso diretto al mercato invece quotano i CFD ad un prezzo praticamente identico a quello del sottostante, poiché una volta comprato il CFD,il broker provvederà a coprirsi comprando il sottostante.

Dettagli trading CFD

  • Quantità Unitaria: rappresenta la quantità di base dello strumento finanziario che il trader può negoziare, ovvero della quota minima minima negoziabile e della quantità di cui si compone ciascuna unità.
  • Premio sugli Acquisti e sulle vendite: rappresenta una percentuale che si aggiunge o si sottrae al proprio conto nel caso in cui il trader continui ad operare o a tenere aperta la posizione durante le ore notturne.
  • Maturazione del Premio: rappresenta il giorno e l’ora in cui vengono sbloccati i premi del trader in merito ad acquisti e vendite.
  • Margine Iniziale: rappresenta la quota sottratta effettivamente dal conto del trader per aprire una posizione.
  • Margine di Mantenimento: altro non rappresenta se non una quota a garanzia dell’apertura della posizione imposta dal broker nell’utilizzo della leva finanziaria.
  • Scadenza Giornaliera: rappresentano le scadenze di trading effettuate con i CFD. In questo caso, alla scadenza dell’opzione, la differenza tra profitto e perdite viene aggiunta o sottratta al conto disponibile.
  • Data di Scadenza: rappresenta la data di scadenza precisa dei CFD.
  • Ore di Negoziazione: rappresenta l’ora in cui i mercati sono aperti; di conseguenza è possibile fare trading solo in alcune ore del giorno. Quindi nel caso lasciamo un’operazione aperta, ma il mercato su cui negoziamo è chiuso, allora non possiamo che lasciare la posizione aperta.

cfd-trading-cosa-sono

Differenza tra CFD e Azioni

Per poter fare trading con i CFD sulle azioni, o sugli altri asset, è indispensabile fare delle precisazioni molto importanti che vanno al di la di quelle prettamente economiche.

Supponiamo di acquistare un CFD su un’azione. A differenza di questa, il trader non ha diritto di voto all’interno dell’azienda, come invece accade per le azioni.

Altra caratteristica a favore dei CFD è che grazie a questi, il trader può ottenere profitti dai dividendi, oltre che dalla negoziazione in base ai rialzi dello stesso titolo. Quindi se si acquista il titolo a 1€ e lo rivendiamo a 1,3 € avremo guadagnato 0,3 € da ogni titolo acquistato. Anche le operazioni di acquisto o di vendita, avvengono in un tempo molto ridotto rispetto a quello azionario classico.

Infine, un’altra importante differenza è data dai costi di commissione. In questo caso, per acquistare CFD dai broker online non si deve spendere una cifra esorbitante, poiché i costi di commissione sono estremamente ridotti.

Il Trading su CFD è solo per professionisti ? Opinioni conclusive

Non è necessario essere dei magnati della finanza per fare trading, ma bisogna conoscere il settore. In questo caso, più si conosce il settore e più si opera meglio. Questo vale anche per il trading con i CFD, anche se bisogna ricordarsi di fare molta pratica. Tuffarsi subito nel mondo del trading online è molto rischioso: avete bisogno delle giuste conoscenze e anche di mesi e mesi di pratica (possibilmente con un account demo, che vi permette di fare trading utilizzando soldi virtuali).

In questo senso, conoscere il mercato, avere una certa esperienza di negoziazione non è altro che un punto a favore del trader il quale può ottenere degli investimenti soddisfacenti. Anche banche conosciute offrono questa modalità di trading, ad esempio CFD FINECO, ma noi consigliamo di operare con le piattaforme dei broker elencati sul nostro sito.

Attenzione infine, perchè come per ogni altra operazione di trading online, anche i CFD richiedono una certa conoscenza del mercato. Ricordate che per guadagnare con i CFD, consigliamo l’utilizzo di broker online regolamentati ed autorizzati CySEC e CONSOB come riportati sotto.

Le nostre recensioni:

Markets.com opinioni e demo: CFD e Forex Trading

eToro funziona ? opinioni e recensioni: demo WebTrader e OpenBook

Plus500 opinioni recensioni e demo (Piattaforma Trading WebTrader)

Social trading e copy trading eToro funziona ? Cos’è e opinioni

IG Markets: opinioni e demo piattaforma di trading IG.com

  • Effetto della leva finanziaria
  • Possibilità di speculare al rialzo e al ribasso nei mercati
  • Quantità di asset a disposizione
  • Possibilità di iniziare anche con piccole somme
4.8

Trading CFD

Il Trading CFD è una forma di trading molto versatile, che permette ai trader di investire su differenti categorie di asset: titoli azionari, indici azionari, coppie di valute del forex e materie prime. Oltre a questa vasta scelta, ricordiamo che si può investire sia al rialzo che al ribasso, permettendo così di sfruttare tutte le opportunità che i mercati finanziari ci offrono. Il trading CFD inoltre è alla portata dei portafogli di tutti, dato che la maggior parte dei broker CFD permette di aprire un account di trading anche con solo €100 o €200. Bisogna solamente stare attenti con l'utilizzo della leva finanziaria, che ci permette di muovere ed investire capitali molto più grossi di quelli di cui realmente disponiamo.

Migliori Broker Trading Forex e CFD
#BrokerDettagli
1Markets.com Licenza: CYSEC, FSB
25€ GRATIS (senza deposito)
Deposito min: 100 €
VISITA
Opinioni Markets.com 5 stelle
224Option Licenza: CySEC - MiFID
Conto demo gratuito
Deposito min: 250 €
VISITA
Opinioni 24Option 5 stelle
3FXpro.it Licenza: CySEC - FCA - FSB
MetaTrader / cTrader (Demo gratuite)
Deposito min: € 100
VISITA
Opinioni FXpro.it 5 stelle
4IG MARKETS Licenza: CONSOB - FCA
Demo gratuita 30.000€
Deposito min: 100 €
VISITA
Opinioni IG MARKETS 5 stelle

Termini di ricerca:

  • cfd guida

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

Meteofinanza.com

Meteofinanza.com