Opzioni Binarie: opinioni, strategie di trading, demo e broker
EnglishItalian

Azioni Eni in Borsa: quotazioni, previsioni, grafico. Come investire in azioni Eni

Tra le tante quotazioni prestigiose presenti sul Ftse Mib, Eni occupa un posto di tutto rispetto. Come nel caso di Enel, la rilevanza delle azioni Eni è da mettere in relazione con quello che il Cane a Sei Zampe rappresenta per l’Italia. Soprattutto fino ad alcuni anni fa, Eni era considerata un vero e proprio gioiello. Controllo da parte dello Stato e massima affidabilità di gestione, sono a lungo stati i tratti distintivi di Eni. A spingere tanti investitori a puntare sulla quotazione Enel vi era poi anche un altro motivo. Fino ad alcuni anni fa, infatti, la crescita del prezzo del petrolio era data per assodata.

quotazione Eni

I grafici sulla quotazione dell’oro nero non lasciavano spazio a dubbi. In una società industriale senza criticità geopolitiche, la quotazione del petrolio poteva solo restare altra. In realtà, i fatti mostrarono poi che la crisi economica globale era capace anche di mandare a picco il prezzo del petrolio. Il ribasso delle quotazioni del greggio determinò una serie di ricadute su tutte le quotate del settore oil, Eni compresa.

Nonostante il cambio di direzione, però, Eni resta sempre tra le preferiti degli investitori. La quotazione Eni, di conseguenza, è oggi uno degli argomenti più interessanti. Questo perchè, a differenza di altri titoli, se si sceglie di investire in Eni si hanno molte possibilità di guadagnare oggi in Borsa.

Quotazione Eni oggi: Azioni Eni grafico in tempo reale




Si può investire in tanti modi sulle azioni Eni. Sia nel caso in cui si scelga la strada diretta della Borsa che nel caso in cui si opti per il trading online, i grafici su Eni sono lo strumento per fare previsioni sulla quotazione del futuro. Rispetto a quello che avveniva in passato, i grafici su Eni sono oggi disponibili in modo del tutto free. A partire dal sito istituzionale di Borsa Italiana, fino ad arrivare ai tanti siti finanziari, oggi si può conoscere real time la quotazione Eni.

Chi decide di investire in Borsa sa chiaramente che il dato più importante sulla quotazione di un titolo non è tanto il tempo reale ma lo storico. Anche in questo senso a tornare molto utili sono sempre i grafici.

Le possibilità di creare intervalli temporali precisi nell’ambito dell’andamento della quotazione Eni sono infinite. Solitamente i grafici azioni Eni più consultati sono quelli a 1 mese, a 3 mesi e a 6 mesi. Allargando ancora di più il periodo di esame sono molto consultati anche i grafici sulla quotazione Eni a 1 anno, a 3 anni e a 5 anni.

Le informazioni ottenibili dai grafici sono tantissime. Nessuna di questa è fine a se stessa visto che grazie ai grafici è possibile condurre uno studio di analisi tecnica sulla quotazione Eni.

Nell’ultimo anno la quotazione Eni ha perso il 14% del suo valore. Il calo è stato concentrato sopratutto nei primi mesi 2016 visto che da marzo ad agosto 2016 la quotazione Eni ha segnato un +25%. Criticità sono però presenti nell’ultimo mese con il prezzo delle azioni Eni calato del 6,6%, per effetto di realizzi.

La quotazione Eni oggi oscilla in un’area compresa tra 12,99 e 14 euro. La prima resistenza è proprio a 14 euro ma da questo livello Eni è assente da fine luglio. Una successiva resistenza è collocabile in area 15 euro. Da questo livello la quotazione Eni è lontana da ormai molto tempo. Bisogna infatti andare a novembre 2015 per trovare le azioni del Cane a Sei Zampe su tali livelli.

Per andare su livelli ancora più elevati bisogna scivolare fino a luglio 2014. Come si deduce dal grafico sulla quotazione Eni, allora il prezzo aveva sfondato i 20 euro. Da allora partì poi un ritracciamento importante.

Tutte queste informazioni desumibili dai grafici sono essenziali per chi sceglie di investire in azioni Eni oggi.

 

Azioni Eni analisi: storia e informazioni

Eni storia

La storia di Eni (Ente Nazionale Idrocarburi) attraversa tutta l’Italia repubblicana. Eni, infatti, fu creata nel 1953 su impulso di Enrico Mattei. Molto più recente è invece la storia di Eni in Borsa. La quotazione del Cane a Sei Zampe, infatti, ebbe inizio nel 1992 nell’ambito di un maxi piano di privatizzazioni. Sempre in quella data fu lo stesso Stato a provare ad arginare l’intervento di Eni nella vita industriale dell’Italia.

Nata per incentivare la ricerca e l’estrazione nel campo degli idrocarburi, Eni si ritrovò sul groppone una serie di partecipazione nei settori più disparati. L’enorme diversificazione delle attività di Eni fu il frutto del rapporto a doppia mandata sussistente tra il mondo politico e il vertice del Cane a Sei Zampe. La possibilità di intervenire come strumento di salvataggio fu sostenibile fino a quando il prezzo del petrolio continuava a restare su livelli molto alti. Crisi, anche momentanee delle quotazioni del petrolio, significavano per Eni il riemergere del problema debito.

Il processo di privatizzazione e la quotazione Eni in Borsa portarono ad un ritorno delle attività del gigante nel settore di riferimento. Venne così meno una serie di improbabili partecipazioni e anche il numero dei dipendenti calò bruscamente.

La prima ondata di razionalizzazione permise ad Eni di espandersi anche all’estero in modo radicale. Oggi, infatti, Eni è presente in molti paesi. Addirittura in alcune aree geografiche, Eni si è imposta come primo player del settore, sbaragliando la concorrenza. Le partecipate del Cane a Sei Zampe restano tante ma non si sono più toccati i livelli pre-privatizzazione.

Nonostante l’alleggerimento del condizionamento da parte dello Stato, Eni resta un colosso fortemente controllato dal governo. Non potrebbe essere diversamente, trattandosi di un’azienda che opera in un settore strategico.

La sede di Eni è in Piazzale Enrico Mattei, 1 a Roma. Per informazioni sulle attività, sui bilanci ma anche sulla quotazione Eni e su come acquistare azioni Eni i recapiti sono: Investor Relations Francesco Gattei (E-mail: investor.relations@eni.com / Tel: 0252051651 – Fax 0252031929).

 

Principali azionisti di Eni

principali azionisti Eni

Secondo gli ultimi dati disponibili il capitale sociale di Eni ammonta a 4.005.358.876 euro ed è rappresentato da 3.634.185.330 azioni ordinarie nominative senza valore nominale. Complessivamente gli azionisti di Eni 306.228. A detenere il controllo su Eni è il Ministero dell’Economia che somma la partecipazione detenuta direttamente a quella in mano alla Cassa Depositi e Prestiti. Nello specifico i principali azionisti Eni sono:

  • Ministero dell’Economia e delle Finanze: 157.552.137 azioni possedute pari al 4,34% del capitale
  • Cassa Depositi e Prestiti: 936.179.478 azioni possedute pari al 25,76% del capitale
  • PEOPLE’S BANK OF CHINA: 2,102% del capitale

Oltre il 30% del capitale di Eni è in mano a 306.136 azionisti che complessivamente hanno in mano 1.113.043.466 di azioni. Questo spiega il perchè la quotazione Eni sia molto seguita. Investire in azioni Eni oggi, quindi, è certamente un buon affare.

 

Migliori piattaforme per investire in Borsa / Azioni Eni

migliori piattaforme trading

Per investire in Borsa sulle azioni Eni ci sono tante strade. Alcune portano direttamente all’acquisto di azioni altre invece passano dal trading online. Proprio il trading è diventato il mezzo attraverso il quale tanti piccoli investitori provano a guadagnare puntando su Eni. La crescita del trading online su Eni è dovuta ad una serie di fattori. Tra i più importanti c’è l’assenza di spese e commissioni che invece si dovrebbero affrontare nel caso di acquisto diretto del titolo Eni.

Tutte le migliori piattaforme di trading permettono di operare su Eni. Le strade per investire in Borsa da casa su Eni sono due: il trading binario e il trading di Cfd.

Nel primo caso, si tratta di individuare se il prezzo dell’azione Eni, in un preciso lasso di tempo, subirà un aumento o una diminuzione. Le piattaforme per fare trading binario su Eni sono tutte autorizzate e consentono guadagni fissi e immediati. Per fare trading binario su Eni è necessario individuare quello che è il broker più idoneo alle proprie caratteristiche. Un utile aiuto in tal senso può arrivare dallo schema sottostante.

Migliori Broker Opzioni Binarie
#BrokerDettagli
1 24option Bonus: 100%
Payout: 88%
Deposito min: 250$
VISITA
Opinioni 24option 5 stelle
2 IQ Option Bonus: 36%
Payout: 90%
Deposito min: 10$
VISITA
Opinioni IQ Option 5 stelle
3 BDSwiss Bonus: 100%
Payout: 85%
Deposito min: 100€
VISITA
Opinioni BDSwiss 5 stelle
4 Banc De Binary Bonus: 10000$
Payout: 90%
Deposito min: 250$
VISITA
Opinioni Banc De Binary 4 stelle
5 StockPair Bonus: 50%
Payout: 85%
Deposito min: 200$
VISITA
Opinioni StockPair 5 stelle
Miglior Robot Opzioni Binarie
Broker Azioni Eni in Borsa: quotazioni, previsioni, grafico. Come investire in azioni Eni
VISITA
Opinioni Binary Option Robot 5 stelle

Per quanto riguarda invece il trading di Cfd, l’investitore scommette sull’andamento di un asset legato all’andamento del titolo Eni. Le piattaforme specializzate in trading di Cfd permettono sempre di operare su Eni. Anche in questo caso è sempre bene fare prima pratica con un simulatore di borsa, in modo tale da conoscere tutte le funzionalità della piattaforma. Come avviene nel trading binario, anche nel trading di Cfd, utilizzando il conto demo è possibile individuare la piattaforma più idonea alle proprie caratteristiche. Nell’elenco seguente sono indicate le migliori piattaforme per investire in Borsa in azioni Eni con il trading di Cfd.

Migliori piattaforme di Trading & Forex
#BrokerDettagli
1 Markets.com Bonus: Fino a 2500 €
Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
Deposito min: 100 €
VISITA
Opinioni Markets.com 5 stelle
2 FXpro.it Bonus: Demo gratuita
Licenza: CySEC - FSB
Deposito min: € 100
VISITA
Opinioni FXpro.it 5 stelle
3 eToro Bonus: 20$ gratis
Licenza: CySEC-CONSOB-BaFin
Deposito min: 200 $
VISITA
Opinioni eToro 5 stelle
4 IG MARKETS Bonus: 100€ presenta un amico
Licenza: FCA - CONSOB
Deposito min: 100 €
VISITA
Opinioni IG MARKETS 5 stelle
5 Plus500 Bonus: 25€ gratuiti
Licenza: FCA-CySEC-ASIC
Deposito min: 100 €
VISITA
Opinioni Plus500 5 stelle

 

Azioni ENI cosa fare: Comprare o Vendere? Previsioni Azioni ENI

comprare vendere Eni

Per capire se conviene comprare o vendere oggi azioni Eni si devono tenere in considerazione una pluralità di fattori. Sono questi ultimi, che nel gergo prendono il nome di driver, a determinare quello che sarà l’andamento del titolo. Eni risente certamente, e non potrebbero essere diversamente, della quotazione del prezzo del petrolio. Nell’ultimo anno, dopo varie tribolazioni, il prezzo del greggio sembra finalmente essersi assestato. Il Wti e il Brent dal mese di aprile sono stabilmente al di sopra dei 40 dollari al barile. L’emorragia sembra essersi fermata.

Certamente la quotazione del petrolio in area 100 dollari è lontanissima anche perchè insostenibile alla luce dei problemi della Cina. Una quotazione stabile del petrolio significa sostegno della quotazione Eni. Sotto questo punto di vista, quindi, i motivi per investire in Eni non mancano. I grafici, inoltre, sembrano sostenere l’idea di comprare azioni Eni con spazio per una risalita verso resistenze più avanzate.

Ulteriore driver che spinge a comprare azioni Eni è rappresentato dalla serie di contratti che il colosso ha siglato. Eni, infatti, negli ultimi mesi, ha ottenuto importanti successi esplorativi in Egitto ma anche in Mozambico. Le scoperte di enormi giacimenti in queste aree sostengono le previsioni sulla quotazione Eni.

Anche il giudizio degli analisti su Eni è positivo. Recentemente Banca Akros e Equita hanno confermato il loro rating buy. Le azioni Eni sono quindi da comprare. Occhio, però, a non lasciarsi andare ai facili entusiasmi perchè a marzo su Eni si era abbattuto il terremoto di Standard & Poor’s. In un momento di forte ribasso del prezzo del petrolio gli analisti avevano tagliato la storica A portando il rating da A- a BBB+ con outlook stabile. La dinamica ribassista della quotazione del petrolio da allora si è bloccata ma il rischio di nuovi tonfi non è scongiurato.

Tutto questo va tenuto in considerazione se si sceglie di investire in azioni Eni.

Azioni ENI opinioni sul Modello di Business di Eni

modello business Eni

Eni punta a creare valore di lungo termine per tutti. Tale valore viene perseguito attraverso una completa e complessa politica industriale i cui capisaldi sono:

  • conseguimento degli obiettivi di redditività e di crescita
  • efficienza
  • eccellenza operativa e la prevenzione dei rischi di business,
  • tutela dell’ambiente e delle comunità dove Eni opera
  • salvaguardia della salute e sicurezza delle persone che lavorano in Eni e con Eni e
  • rispetto dei diritti umani, dell’etica e della trasparenza.

Nel report sul modello di business di Eni si evidenzia anche che i solidi risultati finanziari e di sostenibilità conseguiti in un contesto caratterizzato dalla debolezza del prezzo delle commodity sono il frutto dell’utilizzo responsabile ed efficiente dei capitali.

 

Azioni ENI ultime notizie su Opportunità e rischi di investire in Eni

rischi opportunita

Investire in azioni Eni è il risultato di una valutazione completa sui rischi e sulle opportunità che tale decisione implica. Eni, in qualità di azienda operante in un settore strategico come quello delle commodity, deve fare i conti con un rischio mercato che include varie voci. I rischi di un investimento su Eni sono connessi alle variazioni dei tassi di cambio, dei tassi d’interesse e dei prezzi delle commodity. E’ lo stesso Cane a Sei Zampe a rivendicare un costante impegno per limitare eventuali impatti negativi derivanti dal rischio di mercato.

Accanto a questi fattori strutturali, ci sono poi altri elementi. Investire in azioni Eni è un rischio alla luce della situazione economica attuale. La stagnazione, infatti, ha portato a una riduzione dei consumi e quindi ad un calo dell’uso della materie prime. E’ stata sopratutto la crisi economica cinese a portare, anni fa, ad un calo verticale delle quotazioni del petrolio. Oggi, come visto, sembra essere arrivati a una stabilizzazione ma il fattore rischio c’è.

Altri rischi sono collegati alle tensioni geopolitiche che avvengono in alcuni di quei paesi dove Eni opera. Instabilità e guerre civili, come nel caso della Libia, sono chiaramente un rischio per la quotazione Eni. fatte le dovute proporzioni un rischio è anche rappresentato dalle inchieste della magistratura in Basilicata anche se l’impatto di queste indagini sulle attività in Valle d’Agri è scarso.

L’alta faccia della medaglia è rappresentata dalle opportunità di investire in Eni. Il Cane a Sei Zampe, grazie ad una rete certosina di rapporti  che risale a Mattei, è in pole position per contratti e ordini in Iran. La fine delle sanzioni alla Repubblica Islamica significa affari dorati per Eni. Ma investire in azioni Eni è anche una opportunità alla luce di quello che è lo stato di salute degli altri titoli azionari italiani. Eni, infatti, non ha mai dato vita a forti variazioni di prezzo. Essendo un titolo poco volatile, Eni è una opportunità sul lungo periodo. Attratti anche dal dividendo, sono in tanti a comprare azioni Eni e lasciarle in portafoglio per molto tempo. Il rendimento c’è.

 

Azioni ENI prospettive di trading tramite i CFD

trading Cfd Eni

Anche nel breve periodo le azioni Eni possono generare guadagni interessanti. E’ soprattutto su intervalli di tempi non lunghi che conviene ricorrere al trading di Cfd per investire in Eni. Una possibile strategia di trading su Eni è quella che prevede di vendere nella parte alta del range e acquistare nella parte bassa. I grafici sull’andamento delle azioni Eni sono, in tal senso, molto di aiuto. In pratica il trader che sceglie di investire su Eni deve acquistare Cfd con sottostante azioni Eni sempre di più se la quotazione del titolo scende al di sotto dei 13 euro. Viceversa i Cfd su Eni devono essere venduti in modo massiccio se Eni sale verso quota 20. Chiaramente nel range 13-20 ci sono numerosi punti intermedi da individuare per continui rilanci.

Negoziare azioni Eni attraverso il trading di Cfd permette di massimizzare i propri profitti. Sotto questo punto di vista il margine di guadagno è più alto rispetto a quello di chi sceglie di comprare azioni Eni in modo tradizionale.

Grazie ad una strategia simile a quello che abbiano tratteggiato, guadagnare facendo trading con i Cfd su Eni è alla portata di tutti. E’ per questo motivo che, quando si tratta di scegliere le migliori azioni su cui fare trading, Eni occupa sempre una posizione di rilievo.

Tutte le migliori piattaforme permettono di negoziare azioni Eni. La scelta del broker sta al trader. Nello schema sottostante sono indicati i migliori intermediari autorizzati e legali per il trading di Cfd con sottostante azioni Eni. Si ricorda sempre che i Cfd sono un prodotto soggetto ad effetto leva e che quindi possono comportare la perdita di tutto il capitale investito.

 

<< Torna a:

Migliori Broker Opzioni Binarie
#BrokerDettagli
1 24option Bonus: 100%
Payout: 88%
Deposito min: 250$
VISITA
Opinioni 24option 5 stelle
2 IQ Option Bonus: 36%
Payout: 90%
Deposito min: 10$
VISITA
Opinioni IQ Option 5 stelle
3 BDSwiss Bonus: 100%
Payout: 85%
Deposito min: 100€
VISITA
Opinioni BDSwiss 5 stelle
4 Banc De Binary Bonus: 10000$
Payout: 90%
Deposito min: 250$
VISITA
Opinioni Banc De Binary 4 stelle
Miglior Robot Opzioni Binarie
Broker Azioni Eni in Borsa: quotazioni, previsioni, grafico. Come investire in azioni Eni
VISITA
Opinioni Binary Option Robot 4 stelle

Termini di ricerca:

  • eni company strategy sell
  • eni eni
  • informazione oggi azioni eni
  • كيفية التنبؤ بأسعأر الاوراق المالية بالسوق المالي
Meteofinanza.com

Meteofinanza.com