Opzioni Binarie: opinioni, strategie di trading, demo e broker
EnglishItalian

Trading con gli indicatori di volume

Quando parliamo di trading online in generale, ma sopratutto quando si fa riferimento agli indicatori tecnici, non possiamo non considerare gli indicatori di volume.

Gli indicatori di volume sono comunemente utilizzati nel forex trading dove il volume fornisce l’indicazione esatta in merito allo stato di salute del trend. Di conseguenza se abbiamo un Trend in crescita, abbiamo anche un trend forte e quindi un volume in aumento.Il volume non indica altro che la forza del trend. Non tiene conto della sua direzione. Quindi il volume non considera la direzione del trend, ma solo la sua forza.

Indicatori di volume: definizione

indicatori-di-volume-

L’indice di volume del commercio (TVI) rileva se un titolo è stato acquistato o venduto, fornendo al trader un quadro chiaro della quantità di acquisto e di vendita per ogni singolo titolo. Nel caso in cui l’indice di volume del commercio è in aumento, abbiamo un maggior numero di trader disposti ad acquistare; in caso contrario, avremo una tendenza al ribasso e quindi molti più trader disposti a vendere. Di conseguenza si potranno verificare le seguenti situazioni:

  1. Il prezzo aumenta e il volume diminuisce: ci troviamo in una situazione in cui il trend sta per esaurire la propria forza; da qui ne derivano 2 osservazioni:
    1. grandi volumi che indicano la forte presenza di investitori e di conseguenza di trader sul mercato;
    2. scarsi volumi indicano, per un determinato asset, pochi interessi particolari. In questo caso non ci sono interessi, ne da parte dei compratori, ne da parte dei venditori. Quindi i trader si trovano in una situazione di stallo.

In breve avremo che:

  • l’indicatore di volume non è altro che un diagramma che vuole sintetizzare l’interesse del mercato, sopratutto quando operiamo con una coppia di valute.
  • L’indicatore di volume non fa altro che confermare la forza o la debolezza di un trend;
    • aumento del trend indica interesse dei trader;
    • diminuzione del trend indica scarso interesse.

Picchi estremi di volume possono indicare la presenza di un’inversione tempestiva. Dall’analisi fin qui svolta, abbiamo potuto constatare come gli indicatori si concentrino maggiormente sula variazione di volume piuttosto che sul prezzo, basandosi su quelli che sono gli scambi giornalieri su di un asset.

Solitamente questi indicatori di volume vengono utilizzati dai trade professionisti. Al contrario invece, gli investitori a lungo termine sono meno preoccupati di dati intraday e si concentrano esclusivamente sul constatare come un titolo possa chiudere a fine della giornata.

Come fare trading con gli indicatori di volume

Secondo Richard Russell il volume non fa altro che tendere ad aumentare nei pressi di una direzione principale della tendenza. Il volume non è altro che uno degli strumenti migliori per tutti i trader che vogliono investire il proprio denaro in un titolo o ETF. Solitamente il volume di un trend lo si può analizzare attraverso 2 strumenti:

  1. le trend line;
  2. le medie mobili.

Non importa il tipo di time frame che si sceglie di utilizzare, in quanto si possono utilizzare time frame:

  • settimanali;
  • giornalieri;
  • intraday;
  • ecc.

Nel caso in cui ci troviamo di fronte ad un grafico, il livello di analisi deve per forza seguire quella che definiamo come politica del prezzo. Ovvero, se ci troviamo ad operare attraverso una tendenza rialzista, questa deve essere al passo con i prezzi più elevati. In caso contrario, nel caso si trattasse di un trend a ribasso, il prezzo dovrebbero fare una serie di massimi e minimi più bassi. Può anche succedere che si venga ad avere una formazione di divergenze rialzista o ribassista tra l’indicatore di volume e i prezzi i quali possono avvisano l’utente di importanti cambiamenti nel trend.

indicatori-di-volume

Tutte le informazioni in merito al volume si possono trovare sui grafici, ma solo pochi trader sanno utilizzarli in modo tale da far aumentare i loro profitti e di conseguenza minimizzare i rischi.

Sappiamo bene che per ogni acquirente ci deve essere qualcuno che gli abbia venduto le azioni acquistate. Questa battaglia tra acquirenti e venditori, tra tori e orsi, si basa su una competizione, dove si cerca di piazzare il miglior prezzo su tutte le varie scadenze. Questo fenomeno genera un movimento di volume il quale sostiene i profitti e riduce il rischio.

Per fare trading con gli indicatori di volume, bisogna seguire delle linee guida. Innanzitutto bisogna tenere presente che le linee guida del volume devono essere utilizzate per determinare la forza o la debolezza di un movimento e per tanto, se ci troviamo di fronte ad un mercato in crescita, per forza di cose ci troviamo di fronte ad un aumento di volume. Nel caso opposto, avremo un aumento dei prezzi e una diminuzione del volume dimostrato dalla mancanza di interesse, ovvero un’imminente inversione. In sostanza avremo che:

  • un calo dei prezzi o anche un aumento, verificatosi sul piccolo volume non è un segnale forte.
  • Un calo dei prezzi o un aumento su un grande volume è un segnale forte.

indicatori-di-volume-forte-e-debole

In un mercato, come rappresentato nel grafico, si vengono a verificare movimenti di prezzo combinato ad un forte aumento di volume che altro non fanno che rappresentare la fine potenziale di una tendenza. Questo è spiegato dal fatto che in fondo al mercato, la caduta dei prezzi costringe molti trader a rimanerne fuori, con la conseguenza di un aumento della volatilità e del volume.

indicatori-di-volume-inversione

Indicatori di volume: segnali rialzisti

Tutti gli indicatori di volume sono molto utili per identificare i segni di rialzo. Supponiamo per esempio che il volume aumenta su un declino dei prezzi. In questo caso il prezzo si muove alto a cui fa seguito un ribasso. Se il prezzo partendo dal ribasso, risulta superiore al minimo precedente, allora il volume lo si deve è interpretare come un segnale rialzista in quanto non ci sono interessi di vendita da parte dei trader.

indicatori-di-volume-rialzisti

Indicatori di volume: inversione

Dopo un lungo movimento del trend del prezzo, sia che si tratti di movimenti verso l’alto o verso il basso, se comincia a spaziare con poco movimento dei prezzi ma con volumi pesanti, vuol dire che ci troviamo in un momento di inversione.

Caratteristiche degli indicatori di volume

Il volume è strettamente collegato a 2 varianti:

  1. forza di un movimento di prezzo
  2. forza di un trend

Analizzando queste 2 varianti, possiamo subito notare che sono gli stessi investitori a determinare la forza di un movimento del prezzo, in quanto si possono verificare 2 situazioni:

  1. alti volumi, in cui gli investitori sostengono un certo movimento del prezzo
  2. bassi volumi, in cui gli investitori dimostrano scarso interesse

In quest’ultimo caso, registreremo un’inversione del trend dovuta ad un indebolimento della tendenza.

Il volume si presenta alto nelle seguenti circostanze:

  • Tendenze rialziste: in questo caso può capitare di assistere a volumi elevati. Gli investitori non stanno facendo altro che interessarsi alla tendenza, contribuendo in questo modo alla salita dei prezzi.
  • Tendenze ribassiste: in questo caso, vale lo stesso principio dalla precedente; sappiamo bene che il trend non è un fattore rilevante ma ci basiamo solo sul volume. Un alto volume significa interesse per gli investitori di seguire quella tendenza.
  • Rottura di supporti e resistenze: in queste circostanze, il volume si presenta in aumento. Quando si ha la rottura di un supporto o di una resistenza, otteniamo una maggiore opportunità di trading. Questa è colta positivamente dagli investitori, tenendo però presente il fatto che la rottura non costituisca un falso segnale.
  • Rimbalzi su supporti o resistenze: anche in questo caso, se ci troviamo ad avere un rimbalzo che non rappresenti un falso segnale ma che sia invece accompagnato da volumi in aumento, avremo un interesse da parte degli investitori ad alimentare il rimbalzo, poiché hanno percepito l’opportunità di trading.
  • Inversioni di tendenza: avremo un accompagnamento dei volumi in aumento. In questo caso non importa la direzione ma solo il volume che è determinato dagli investitori i quali stanno o comprando o vendendo o andando contro la direzione attuale.

Il volume si presenta basso nelle seguenti circostanze:

  • Falsi segnali: rappresenta un rimbalzo o un’inversione che nella maggior parte delle ipotesi è accompagnata da volumi in diminuzione. Se si verificano nel caso in cui vi sia uno scarso interesse da parte degli investitori, determinando un falso segnale ovvero un apparente interessamento.
  • Tendenze deboli: si verificano quando gli investitori smettono di provare interesse per quel movimento di prezzo; di conseguenza la tendenza tende ad indebolirsi subendo un’inversione.

Trading Forex con gli indicatori di volume

Tutti i trader sanno bene che il prezzo non è l’unico fattore determinante per elaborare le loro strategie di trading forex. Vi è da dire anche che la maggior parte dei trader esperti utilizza degli indicatori tecnici che che vengono associati a degli indicatori di volume come ad esempio gli indicatori di prezzo.

Dal nostro punto di vista, dopo diversi test, le migliori piattaforme di trading Forex sono sicuramente:

Entrambe le piattaforme di trading Forex, sono le più competitive e attraenti al momento in quanto riescono con la loro straordinaria flessibilità e completezza a regalare al trader, emozioni di un trading vincenti. Inoltre, riescono ad offrire al trader quelle che sono le migliori performance integrate con gli indicatori di volume presenti all’interno del Forex.

  • Prova il trading Forex con eToro.com e inizia a fare trading utilizzando gli indici di volume; inizia a fare trading con il social trading e il copy trader eToro. Apri un conto demo eToro gratuitamente!

Trading binario con gli indicatori di volume

L’indicatore di volume è un segnale attendibile solo se utilizzato in concomitanza con altri tipi di indicatori.

Per poterlo utilizzare nel trading binario, consigliamo di utilizzare gli indicatori di volume con supporti e resistenze. A questo punto non devi far altro che monitorare il volume solo nel momento in cui il prezzo si avvicina in prossimità di queste aree.

Utilizzando le opzioni binarie, con uno dei broker qui sotto riportati, possiamo intervenire in questo modo:

  1. Acquistiamo opzioni binarie call quando constatiamo di aver un rimbalzo su un supporto o anche su una rottura di una resistenza con l’aggiunta di volumi in aumento.
  2. Acquistiamo opzioni binarie put quando il prezzo rimbalza su una resistenza o su un supporto con l’aggiunta di volumi in aumento.

Per scoprire quali siano i migliori indicatori di trading, visita la nostra sezione dedicata agli Indicatori Tecnici

Migliori Broker Opzioni Binarie
#BrokerDettagli
1 24option Bonus: 100%
Payout: 89%
Deposito min: 250$
VISITA
Opinioni 24option 5 stelle
2 IQ Option Bonus: 10000$
Payout: 90%
Deposito min: 10$
VISITA
Opinioni IQ Option 5 stelle
3 BDSwiss Bonus: 100%
Payout: 85%
Deposito min: 100€
VISITA
Opinioni BDSwiss 5 stelle
4 TopOption Bonus: 2500€
Payout: 85%
Deposito min: 100$
VISITA
Opinioni TopOption 5 stelle
Miglior Robot Opzioni Binarie
Broker Trading con gli indicatori di volume
VISITA
Opinioni Binary Option Robot 5 stelle

Termini di ricerca:

  • indicatori volumi
  • indicatori di volume
  • come calcolare se un asset è in crescita o in calo
  • indicatore volumi mt4
  • indicatori per trading settimanale
  • indicatore di volume investitori
  • monitoraggio volumi di borsa
  • trading con indicatori di volume
  • volume di una azione alti
  • volume ribasso
Meteofinanza.com

Meteofinanza.com