La scorsa settimana si è conclusa con un recupero lieve dell’indice FTSE MIB sui valori precedenti, e termine della sessione a quota + 0,23% a 26.051 punti. La seduta si era aperta in linea con la chiusura della sessione precedente, con i livelli che sono stati mantenuti per l’intero arco della giornata.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Attualmente il FTSE MIB conferma la sua fase di rafforzamento, con la prima resistenza posta a quota 26.208 punti. Superata questa soglia, l’indice potrebbe puntare posto a quota 26.798 punti. Di contro, se dovesse essere intrapreso un trend decrescente, il primo supporto è posto a 25.618 punti, superato il quale si aprirebbero le porte per il secondo supporto a 25.244 punti.

FTSE MIB: cosa aspettarsi questa settimana

Numerosi sono gli elementi di interesse nel corso della settimana. I fari dei mercati saranno sicuramente puntati sulla vicenda Alitalia, con la nuova compagnia Ita che dovrebbe decollare venerdì, in un clima di enorme incertezza. C’è ancora da sciogliere, per esempio, il nodo del marchio, considerato che l’asta per il brand è andata deserta e, dunque, la nuova società non può attualmente usarlo.

Sul fronte del governo, entrano nel vivo i lavori della Legge di Bilancio. Dal 15 ottobre l’esecutivo si dovrà anche preparare per inviare a Bruxelles il Draft Budgetary Plan, l’architettura della Legge di Bilancio che i Paesi UE devono inviare alla Commissione ogni anno. A proposito di 15 ottobre, la data è cruciale per il green pass: è da questo momento, infatti, che il certificato verde sarà obbligatorio per entrare nei luoghi di lavoro, pubblici e privati.

In ambito internazionale, mercoledì è in programma la riunione dei ministri delle Finanze e dei governatori delle Banche centrali del G20, sotto la guida della presidenza italiana, con il ministro dell’Economia Daniele Franco e il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco.

I dati macroeconomici della settimana

Per quanto riguarda i dati macroeconomici, mercoledì uscirà quello sull’inflazione di settembre negli Stati Uniti, che potrebbe fungere da base per influenzare le decisioni della Fed in autunno. Sempre mercoledì verranno pubblicati i verbali della riunione del FOMC, braccio di politica monetaria della Fed.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
BDSwiss
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC - BaFin- NFA - FSC - FSA
Oltre 250 coppie Forex e CFD su azioni, indici, energie e metalli
MetaTrader 4 e 5
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
8
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.