L’indice FTSE MIB di Borsa Italiana ha aperto la giornata con una prestazione positiva a 26.796,3 punti, in rialzo dello 0,28%. Trova così conferma lo scenario di tendenziale rialzo, con prima resistenza posta a 27.074 punti e seconda resistenza posta a 27.713,9 punti. Di contro, se oggi l’indice dovesse intraprendere una prestazione negativa, il primo supporto da testare è quello posto a 26.434 punti, superato il quale il mercato cercherà la prova del sostegno a 26.146,1 punti.

Profilo tecnico a parte, il mercato guarderà con particolare attenzione il ricco elenco di dati macroeconomici in uscita questa settimana, a cominciare da quelli di domani, martedì 14 dicembre, quando l’Unione Europea annuncerà il dato della produzione industriale destagionalizzata di ottobre, mentre negli Usa si assisterà alla pubblicazione dell’indice Nfib delle Pmi di novembre e l’indice dei prezzi alla produzione di novembre. Per quanto concerne i titoli, il consiglio di amministrazione di Generali è convocato per l’approvazione del nuovo piano industriale 2022-24.

Mercoledì dagli Usa arriverà invece l’indice manifatturiero di dicembre, le vendite al dettaglio di novembre e i dati sulle scorte e sulla produzione di greggio. È inoltre prevista in questa data la presentazione del nuovo piano industriale di Generali, per voce del suo amministratore delegato Philippe Donnet, alla comunità finanziaria.

La maggior parte dell’attenzione della settimana sarà tuttavia incentrata nella giornata di giovedì, quando si terrà la riunione del Consiglio europeo e quella della Banca centrale europea sui tassi e sul Tltro. A seguire è prevista la consueta conferenza stampa del presidente Christine Lagarde. Sempre in Europa vengono pubblicati l’indice tedesco manifatturiero e servizi, e poi il dato sui servizi delle Pmi europee di dicembre. Dagli Usa arriveranno invece l’indice manifatturiero Ue di dicembre, le nuove richieste dei sussidi di disoccupazione e quello dei permessi edilizi, così come la produzione industriale di novembre, l’indice Pmi manifatturiero e dei servizi di dicembre, l’indice della Fed di Philadelphia di dicembre e l’indice manifatturiero della Fed di Kansas city di dicembre.

Infine, nella giornata di venerdì è prevista la pubblicazione dell’indice Ifo sulla fiducia delle imprese tedesche a dicembre e, soprattutto, l’inflazione di novembre. Sui singoli titoli societari, è in programma la riunione del cda di Tim.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.