L’indice principale della Borsa di Milano ha chiuso la scorsa settimana con una prestazione positiva, aumentando il valore dello 0,36% a quota 26.652,56 punti. La partenza è stata in linea con i valori di chiusura della sessione precedente, e la stabilità si è mantenuta nel corso di tutta la riunione, con una conclusione in leggero rialzo rispetto alla mattina.

Lo status tecnico del FTSE MIB sembra essere di tiepido rafforzamento nel breve periodo, con una prima area di resistenza posta a 26.760,5 punti, superata la quale gli investitori potrebbero puntare a spingere il valore dell’indice alla seconda resistenza posta a 27.273,6 punti. Di contro, nel caso in cui prendesse piede un trend ribassista, il primo supporto è posto a 26.247,3 punti, superato il quale gli orsi cercheranno il test al supporto di 25.936,8 punti.

Si tenga naturalmente conto che le previsioni sono soggette all’influenza di questo particolare periodo agostano, con una bassa volatilità che potrebbe continuare ancora per qualche giorno.

Peraltro, il calendario non ci propone grandissime novità. Martedì in Unione Europea è in programma la pubblicazione del dato sul prodotto interno lordo del 2° trimestre, mentre gli Stati Uniti rilasceranno le vendite al dettaglio di luglio, in calo dello 0,2% mensile. Mercoledì, invece, la Federal Reserve statunitense pubblicherà i verbali della sua ultima riunione. Per il resto, non sembrano esserci dei dati di particolare rilievo che potrebbero impattare pesantemente sui listini azionari.

Per quanto concerne i principali titoli di casa nostra, è possibile che l’attenzione possa essere ancora incentrata su quanto accadrà in ambito  bancario, con Unicredit che sembra volere stringere i tempi su Monte dei Paschi di Siena, sebbene non manchino i nodi ancora da sciogliere, a cominciare da quelli sulla sede e sul destino degli sportelli. L’acquirente potenziale potrebbe effettuare una prima valutazione entro una settimana, cercando di capire come poter organizzare quella che dovrebbe essere la principale operazione di risiko bancario in Italia per questo 2021.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.