La scorsa settimana si è chiusa con una seduta piuttosto stabile di Borsa Italiana. l’indice FTSE MIB ha più volte cercato di guadagnare una direzionalità, ma alla fine della sessione ha dovuto chiudere con un tiepido + 0,07% che ha condotto il valore dell’indice più rappresentativo di Piazza Affari a 19.595,38 punti.

Nel breve termine, lo scenario potrebbe farsi positivo, con test verso una prima resistenza posta a 19.705,3 punti, e – superata la quale – una seconda resistenza posta a 20.035,2 punti. Di contro, se dovesse prendere una piega negativa, il primo supporto attende l’indice a quota 19.375,5 punti, mentre un secondo supporto chiave è posto più sotto a 19.155,6 punti.

È evidente come la settimana sarà probabilmente influenzata da quanto accadrà in ottica coronavirus, con la nuova ondata di contagi che sembra preoccupare tutti i Paesi dell’Unione Europea, e non solo.

In particolare in Italia, nella scorsa settimana si è verificato un forte incremento nel numero dei contagi, che ha lasciato intendere gli analisti che il governo potrebbe tornare a breve con un nuovo Dpcm per poter introdurre ulteriori restrizioni e cercare in questo modo di arginare l’escalation dei contagi.

Ancora oggi, però, la situazione italiana pare essere migliore di quella di molti altri Paesi europei. E, questo, è in fondo sufficiente per non cedere nella tentazione di applicare anche nel nostro Paese, almeno per il momento, delle misure di lockdown che siano più rigide di quelle attualmente in preventivo, o di quelle che sono state applicate in altri Paesi o città del vecchio Continente.

Probabilmente continuerà a tenere banco anche la riorganizzazione di Borsa Italiana, reduce dalla vendita da parte di LSE a Euronext, e la possibilità che giovedì o venerdì, durante i meeting in ambito UE, possano esserci novità sul modo con cui i fondi di aiuto comunitari potranno essere utilizzati per il sostegno alle economie nazionali, visto e considerato che non sono stati compiuti grandi passi in avanti da quando il Recovery Fund è stato idealizzato.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.