Le borse hanno dato il via a una seduta piuttosto contrastante dopo l’approvazione al Senato USA del pacchetto di stimoli da 1,9 trilioni di dollari, maggiore di quello UE, e in grado di alimentare le speranze di una ripresa economica globale. Evidentemente, questa iniezione prevista ha esercitato nuove pressioni sui rendimenti dei titoli obbligazionari USA, con una situazione in evoluzione che occorrerà essere gestita con attenzione.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Per quanto riguarda i listini, Piazza Affari sale dello 0,9% con il FTSE MIB, e simile è l’andamento in apertura di Londra, Parigi e Francoforte. Le borse asiatiche sono piuttosto eterogenee, con i listini cinesi che cedono il 3,2% a Shenzhen e il 2,2% a Shanghai. Viene comunque ribadita la massima fiducia, da parte delle autorità nazionali, di conseguire l’obiettivo di crescita superiore al 6% per il 2021. Male anche la borsa giapponese mentre, nel Continente, crescono positivamente quelle di India e Thailandia.

Tornando in Europa, si registra la delusione per il calo della produzione industriale tedesca, che ha riscontrato una flssione del 2,5% contro il + 1,9% del mese di dicembre, per il primo segno negativo dall’estate scorsa, quando il calo era comunque dello 0,2%, e per il peggiore dato dal primo lockdown.

Per quanto attiene gli altri mercati, in quello valutario l’euro apre in flessione sotto quota 1,19 dollari. La moneta unica sta passando di mano a 1,880 dollari. Indebolimento per lo yuan cinese. Stabile lo spread Btp – Bund con differenziale di 105 base e rendimento del titolo decennale italiano allo 0,79%. Il petrolio vola oltre i 70 dollari al barile sul Brent dopo gli attacchi agli impianti di produzione sauditi di Aramco. WTI in avvicinamento a 68 dollari al barile.

Per quanto concerne l’analisi tecnica FTSE MIB, il panorama di medio termine è rialzista, con resistenze poste a 23.165,1 punti e, successivamente, a 23.464,3 punti. Di contro, se dovesse entrare un trend ribassista, il primo supporto da sperimentare sarà quello posto a 22.865,9 punti, superato il quale si potrà sperimentare quello a 22.766,1 punti.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTrade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Broker con più regolamentazioni
Copy trading
Segnali di Trading
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.