Anche se non è una delle società che salta maggiormente alla mente nel momento in cui si decide di investire in Borsa Italiana, la società IMA (Industria Macchine Automatiche) ha rappresentato un frequente ambito di soddisfazione per tutte quelle persone che hanno scelto di diversificare il proprio portafoglio inserendo al proprio interno i titoli di questa compagnia.

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € ✅ Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

Ma chi è IMA? Come si investe in IMA? Ed è davvero conveniente fare trading di azioni IMA?

Cerchiamo di scoprirlo in questo approfondimento!

Azioni IMA: Profilo Societario

Prima di tutto, considerato che stiamo parlando di una società che non è certamente tra le più note nel momento in cui si decide di investire in azioni italiane, soffermiamoci sul fatto che IMA è una società italiana a capo del gruppo omonimo, specializzata nel confezionamento di prodotti farmaceutici, alimentari e cosmetici.

Nata nei primi anni ’60 dello scorso secolo, quotata alla Borsa di Milano dal 1995 e dal 2001 facente parte del segmento FTSE Italia STAR e nel Mid Cap, è costantemente impegnata in un processo di crescita nazionale e internazionale, anche mediante acquisizioni di rilievo.

Ad oggi il gruppo conta circa 6.000 dipendenti, di cui quasi la metà all’estero, e ha circa 45 stabilimenti in Italia, Europa, Stati Uniti, Asia e Argentina. Vanta inoltre una rete commerciale molto fitta, con una trentina di filiali con servizi di vendita e di assistenza globale, oltre a decine di agenzie che coprono 80 Paesi.

Con una simile presenza estera, non c’è da stupirsi che il 90% del suo fatturato (1,6 miliardi di euro da ultimo bilancio ufficiale) sia maturato proprio fuori dai confini italiani.

Per quanto concerne il management, la società ha in Alberto Vacchi il presidente e amministratore delegato. L’azionista di maggiore rilevanza è la IMA BidCo SpA, con l’80,71% delle azioni detenute, davanti al 3,07% di Hydra.

Azioni IMA in Borsa Italiana

IMA è quotata in Borsa Italiana, sul segmento FTSE Italia STAR e Mid Cap.

Con questa occasione ti ricordiamo che il FTSE Italia STAR è il segmento dei titoli con alti requisiti, e comprende le società per azioni di medie dimensioni (intendendo per tali quelle che hanno una capitalizzazione non superiore al miliardo di euro), che adottano:

  1. trasparenza nelle comunicazioni societarie, pubblicando le relazioni trimestrali entro 45  giorni dalla data di chiusura, disponendo di un sito internet dedicato con informazioni in italiano e in inglese e di un manager che è addetto alle relazioni con gli investitori;
  2. liquidità del titolo, ovvero un flottante che sia almeno il 35% del capitale sociale per le società di nuova quotazione e del 20%  per le società già quotate che vogliono passare a questo segmento;
  3. corporate governance con amministratori indipendenti nel consiglio di amministrazione, un comitato per il controllo interno composto per la maggioranza da amministratori indipendenti, un piano di remunerazione ed incentivazione per amministratori e manager.

FTSE Italia Mid Cap è invece l’indice di Borsa che considera le quotazioni di aziende italiane facenti parte il segmento Blue Chip e del MTA e del MTAX e che non erano incluse nell’indice S&P Mib (ora, FTSE MIB). È composto dalle prime 60 società per capitalizzazione di mercato che non appartengono al FTSE MIB.

Come investire in azioni IMA

Ciò premesso, se desideri investire in azioni IMA il modo migliore per poterlo fare è certamente quello di ricorrere a uno dei broker CFD che ti permetteranno di avere accesso anche al mercato di Borsa Italiana.

Su tutti, il più qualificato è certamente eToro. Partiamo proprio da questa piattaforma per poter approfondire il tema.

Comprare azioni IMA con eToro

In primo luogo, sappi che eToro (sito ufficiale) è uno dei nomi più noti nel trading online globale. Questa piattaforma, oramai diffusa in tutto il mondo, ti mette a disposizione una delle migliori proposte per il trading online che tu possa mai desiderare, accompagnandola con tanti strumenti formativi e informativi, e con un’assistenza clienti sempre pronta a soddisfare ogni tua richiesta.

Ti ricordiamo inoltre che eToro permette a tutta la propria clientela di accedere gratuitamente alla funzionalità di copyfund, ovvero alla possibilità di poter investire sui mercati finanziari copiando quello che fanno i migliori trader della propria community. Un ottimo modo per poter diversificare il proprio portafoglio approfittando delle conoscenze e delle competenze dei più bravi!

Ancora, rammentiamo come eToro sia così convinto della bontà e della qualità della propria offerta di servizio da mettere a disposizione dei propri trader, gratuitamente, la disponibilità di un conto demo.

Come forse sai già, il conto demo ti sarà utile per poter utilizzare tutti i servizi di eToro in modalità virtuale, senza cioè rischiare i tuoi capitali, ma usufruendo invece di un plafond di denaro fittizio che il broker stanzierà per permetterti di negoziare ogni asset in maniera sicura e agevole. L’ideale per impratichirsi un po’ con eToro e mettere alla prova la tua strategia di trading!

Apri un conto Trading demo gratuito su eToro

Negoziare azioni IMA con Plus500

Oltre a eToro, online puoi trovare decine di altri broker CFD regolamentati che potrebbero permetterti di investire in azioni IMA senza pagare commissioni.

Uno di questi è Plus500, altro nome molto noto quando si parla di investimenti finanziari online. Plus500 è infatti un broker al top del mercato, forte di una solida piattaforma, tanti asset su cui puoi investire, molti strumenti di analisi tecnica e fondamentale e una discreta assistenza clienti, che risponde tempestivamente a ogni tua esigenza.

Anche Plus500 propone inoltre a tutta la propria clientela un conto demo utile per poter sperimentare in sicurezza la sua piattaforma, e allenarsi un po’ prima di iniziare a fare trading con capitale reale.

Apri un conto Trading demo gratuito su Plus500

Comprare azioni IMA con IQ Option

Se poi hai necessita di un terzo broker CFD con cui completare un ventaglio di migliori alternative per poter fare trading di azioni, la nostra scelta non può che ricadere su IQ Option, uno degli storici nomi nel comparto del trading online.

IQ Option propone a tutti i suoi investitori una serie di opportunità di investimento davvero molto prelibate, permettendo dunque ai trader di poter fare investimenti nei propri asset preferiti a partire da poche decine di euro, e usufruendo di tutti i più utili strumenti tecnici e fondamentali, come se fossero dei professionisti!

Una ottima piattaforma di investimento, una buona assistenza clienti e un livello di attenzione costante nei confronti della clientela completano i principali elementi che costituiscono un solido biglietto da visita per il broker.

Apri un conto Trading demo gratuito su IQOption

Azioni IMA Delisting

Ma è ancora possibile investire in azioni IMA?

La domanda non è certo rara, e non è certo casuale. Mentre scriviamo, infatti, la società è protagonista di un processo di delisting che dovrebbe portarla al di fuori dei mercati regolamentati e, dunque, a tornare in una condizione di società fuori dalla Borsa Italiana.

Il condizionale è ancora d’obbligo, ma in realtà riteniamo che sia possibile rompere ogni indugio e esprimersi in modo certo circa questa opportunità.

Il delisting di IMA da Piazza Affari viene infatti dato oramai per certo, perché al termine del periodo di adesione dell’OPA del veicolo Ima Bidco su IMA risultano apportate azioni pari al 25,389%  del capitale sociale e al 78,815% di quelle che sono oggetto dell’offerta, con un controvalore complessivo, a 68 euro per azione, pari a poco più di 746 milioni di euro.

Ima Bidco – ricordiamo – è la società veicolo che fa riferimento alla holding Sofima, a cui è attribuito il controllo del gruppo, e a cui partecipano diversi azionisti, come la famiglia Vacchi o la società May. Sulla base di questi dati provvisori, la società si trova oggi a possedere circa il 98% del capitale, considerato anche le azioni proprie e quelle già detenute. Insomma, una percentuale superiore al 95% che è richiesto per poter procedere al delisting da Piazza Affari del titolo dell’azienda.

Una volta che saranno resi noti i dati definitivi, si procederà con gli step successivi. Ima ha comunque già affermato – ricordava una nota del quotidiano Il Sole 24 Ore in proposito – che a questo punto non avrà luogo alcuna riapertura dei termini, considerato che non sarebbe necessario per le finalità di cui sopra.

Inoltre, si sono verificati anche i presupposti per l’esercizio del diritto di acquisto al prezzo di 68 euro per azione delle rimanenti azioni Ima ancora sul mercato (meno del 2%): l’operazione avverrà contestualmente all’obbligo di acquisto. Infine, la società ha comunicato che il pagamento del corrispettivo dell’offerta avverrà il 22 gennaio 2021.

Nella nota, la società precisa che il gruppo ha concluso i primi nove mesi del 2020 con un utile prima delle imposte ammontante a 59,8 milioni di euro, in flessione di circa il 50% rispetto a quanto maturato nel corso dello stesso periodo dell’anno precedente, quando però il dato includeva anche i 56,3 milioni di euro che sono relativi alla rimisurazione della partecipazione del fair value.

I ricavi di gruppo sono invece stati pari a 1,02 miliardi di euro (+ 0,7%), mentre il margine operativo è salito a 146,6 milioni di euro, in aumento del 10,1%.

Ancora, il portafoglio ordini consolidato ha raggiunto quota 919,4 milioni di euro, in flessione di quasi il 15%, mentre gli ordini di acquisto ammontano a 1,02 miliardi di euro, in calo del 7%.

L’indebitamento finanziario netto del gruppo era pari a 700,9 milioni di euro, contro i 769,3 milioni di fine settembre.

Conviene investire in azioni IMA?

Ad oggi il destino di IMA è abbastanza certo: dopo lo squeeze out la società è destinata ad uscire da Borsa Italiana.

Dunque, non solo non conviene investire in azioni IMA ma, probabilmente, al momento della lettura di questo approfondimento non sarà già più possibile farlo!

In ogni caso, ti consigliamo comunque di aprire un conto di trading gratis con eToro: sarà la giusta occasione per poter trovare altre azioni su cui poter investire i propri capitali o, magari, delegare questa opzione agli investitori più esperti attraverso un servizio di copytrading!

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.