I broker australiani sono gli intermediari finanziari con sede legale in Australia e che hanno ottenuto la licenza ASIC, ossia la possibilità di poter offrire servizi di trading . La ASIC è l’autorità di vigilanza dell’Australia ed è una sigla che sta per Australian Securities and Investments Commission.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Non solo i broker australiani possono ottenere questa licenza, ma anche altri broker, come quelli europei, desiderosi di espandere la propria clientela anche ai cittadini australiani. Tra questi vi sono eToro e Plus500.

L’Australia rappresenta infatti un’opportunità per molti broker, dal momento che è un Paese tendenzialmente ricco e con una buona crescita economica. Dal 1° agosto 2018 i broker australiani sono diventati molto appetibili anche dai cittadini europei perché sono entrate in vigore le nuove norme dell’ESMA in merito alla leva finanziaria e alle opzioni binarie per i clienti al dettaglio.

I trader europei si sono visti ridurre drasticamente la leva finanziaria disponibile:

  • 1:30 per le valute principali del Forex;
  • 1:20 per quelle secondarie, per il trading sull’oro e sugli indici di borsa più influenti;
  • 1:10 per le altre commodities e gli altri indici azionari;
  • 1:5 per le azioni;
  • 1:2 per le criptovalute.

Alcuni trader europei hanno guardato ai broker australiani in seguito all’attivazione di queste misure poiché pensavano che stessero limitando la loro attività di trading.

Non sta a noi stabilire se il ragionamento sia corretto, afferiamo però che soprattutto per i trader principianti spesso la leva finanziaria molto alta era causa di numerose perdite. Possiamo altresì affermare che l’ASIC richiede severe condizioni per poter operare e ciò è sintomo di estrema sicurezza del cliente. Per questa ragione molti trader scelgono deliberatamente di operare con broker australiani proprio per le misure di sicurezza adottate da quest’ultimi.

Leggi anche Migliori Broker Forex Trading regolamentati italiani e affidabili [Lista]

broker australiani
Broker australiani con licenza ASIC

Ricordiamo che non tutti i broker australiani non seguono la normativa ESMA. Infatti alcuni di loro, tra cui Pepperstone, possiedono anche la licenza FCA (authority del Regno Unito) e di conseguenza devono approvare le norme dell’ESMA. I broker europei con licenza ASIC devono altresì operare con i limiti imposti dall’ESMA.

Leggi anche Broker no ESMA: trading con leva finanziaria alta

Di seguito vediamo quali sono le particolarità della licenza ASIC e in seguito vedremo la lista dei migliori broker australiani.

Caratteristiche broker australiani con licenza ASIC

I broker australiani sono caratterizzati dai duri controlli dall’autorità di vigilanza, che ha imposto severe condizioni per poter ottenere la licenza ASIC. Tali dure condizioni sono sintomo però di maggiore sicurezza per il cliente e per questa ragione i broker australiani sono apprezzati non solo dai cittadini del paese oceanico, ma anche dai cittadini stranieri, come gli europei o gli asiatici per esempio.

Innanzitutto per poter operare in Australia è necessaria la licenza fornita dall’ASIC, qualsiasi altra licenza anche se rilasciata da autorità di tutto rispetto non è considerata valida.

Broker forex australiani
Broker Forex australiani: necessaria la licenza ASIC

Tutti i broker australiani devono tenere il conto della società separato dai conti dei clienti, in questa maniera non c’è possibilità per il broker di attingere ai conti dei propri clienti. L’ASIC controlla periodicamente che tutto ciò avvenga, ma soprattutto impone per tutti i broker australiani un capitale operativo di almeno 1 milione di dollari australiani (AUD). Questa è considerata la cifra giusta per poter operare in questo settore senza problemi in caso di possibili crisi.

Leggi anche Migliori Broker CFD regolamentati [Lista aggiornata]

I broker australiani non possono inoltre entrare in conflitto di interessi con i trader. Per questa ragione è difficile trovare un broker market maker in Australia, ossia gli intermediari finanziari che stabiliscono il prezzo di mercato di ogni asset. Quasi tutti i broker australiani sono infatti ECN, sigla che sta per Electronic Communication Network. Questi tipi di intermediari finanziari non effettuano riquotazioni, ma forniscono l’esatto prezzo di mercato e al tempo stesso una velocità di esecuzione degli ordini altissima e spread molto bassi.

Infine come già anticipato molti broker australiani non sono soggetti ai vincoli dell’ESMA e possono offrire ai clienti retail una leva finanziaria molto alta, talvolta pari anche a 1:500.

Leggi anche Broker con spread bassi: quali sono i migliori?

Klimex

Klimex
Klimex: broker australiano

Klimex è uno fra i migliori broker australiani in circolazione, ovviamente regolamentato dalla ASIC.

I punti di forza del broker sono la velocità di esecuzioni, le non riquotazioni (è un broker ECN), ma soprattutto spread bassi e possibilità di fare trading con leva finanziaria fino a 1:500.

Gli spread su Klimex a volte raggiungono anche lo zero, ossia non sono presenti. Sui mercati più liquidi infatti il prezzo di vendita e di acquisto non differisce.

Così come ogni altro broker che si rispetti, Klimex mette a disposizione un conto demo gratuito, con il quale sarà possibile testare le piattaforme MT4, la webtrader e la versione mobile. Soprattutto potrete fare pratica sui mercati finanziari e scoprire se il trading online vi affascina.

Rispetto agli altri broker australiani Klimex offre una gran vastità di mercati finanziari, non solo il mercato Forex. Con questo broker potrete operare sugli indici (incluso ITA40), commodities e crypto. Esiste inoltre un account raw dove il Forex ha spread a partire da 0 + commissioni di 7 EUR per lotto. Un altro dei vantaggi di Klimex è costituito dal supporto multilingua, tra cui l’italiano.

Apri un conto demo su Klimex, testa il broker e il trading online!
Broker australiani
  • Licenza ASIC
  • Regolamentazione
  • Asset finanziari
  • Professionalità
5

Pepperstone

Pepperstone è uno dei broker australiani che segue le normative ESMA in virtù della licenza FCA (Financial Conduct Authority), che è come sappiamo la licenza del Regno Unito, il quale fa formalmente parte dell’Unione Europea, ma soprattutto è sotto i vincoli dell’ESMA.

Pepperstone non può permettere ai propri trader retail il trading con leva finanziaria alta, al contrario di altri broker australiani, questo però non sta ad indicare una sorta di truffa. Pepperstone come abbiamo detto è un broker regolamentato, dunque è un broker sicuro e affidabile. Seguire la normativa ESMA non significa essere da meno, ma voler ottemperare ai propri doveri (in quanto broker regolato dalla FCA), ciò è quindi indice di sicurezza.

Esso è un broker con spread bassi e non effettua riquotazioni, per questo motivo è un broker ECN. Tale sigla come sappiamo sta per per Electronic Communitation Network.

Pepperstone
Broker australiani ESMA: Pepperstone

Pepperstone mette a disposizione dei propri utenti molti asset finanziari, tra cui le valute del Forex. Può essere considerato dunque un broker Forex. L’offerta però non si limita al mercato valutario, ma si estende anche alle materie prime, agli indici azionari e alle criptovalute.

Leggi la nostra recensione su Pepperstone >>> Pepperstone: recensione e opinioni sul broker ECN, CFD e Forex

Pepperstone è un broker senza spread su alcuni asset finanziari, ciò significa che non c’è differenza fra prezzo di acquisto e di vendita, mentre altri sono comunque molto competitivi per i trader.

L’attenzione per mantenere lo spread basso è uno degli obiettivi di Pepperstone, che da sempre lavora per raggiungere tale fine. Così come per ogni broker ECN, anche Pepperstone è ideale per gli scalper.

Esso offre la possibilità di aprire un conto demo. In questo modo il trader principiante potrà allenarsi sui mercati finanziari prima di eventualmente aprire un conto reale. Inoltre potrà testate le tre piattaforme di Pepperstone, che sono le stesse di IC Markets, ossia MT4, MT5 e cTrader.

Se volete saperne di più sulle differenze fra la MT4 e la MT5 vi invitiamo a leggere il nostro articolo a riguardo: Metatrader 4 vs 5 italiano: caratteristiche e download.

Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
101Investing
  • Licenza: CySEC
  • Gran numero di valute e criptovalute
  • Deposito min: 100 €
Gran numero di valute e criptovalute Prova Gratis 101Investing opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.