Come comprare azioni Exor? Si tratta di uno dei massimi simboli del capitalismo italiano. Un’azienda dalla lunga tradizione, che oggi ha finito con l’essere un punto di riferimento per molte società riconducibili alla famiglia Agnelli.

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € ✅ Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

Era infatti il 1927 quando Giovanni Agnelli fondò l’Istituto Finanziario Industriale, una società che fosse in grado di riunire tutte le sue attività riguardanti il settore industriale. Da quel momento in poi, la società attraversò numerose vicissitudini, cambiò nome e strategie, e si aggiudicò gradualmente il ruolo di protagonista nella storia dell’industria e della finanza italiana.

In questo approfondimento cercheremo di riassumere a grandi linee quali sono stati i passaggi più importanti della storia di Exor, e in che modo poter comprare azioni Exor in Borsa italiana attraverso l’uso dei più noti broker come eToro e Plus500

Comprare azioni Exor: la storia delle società

Come abbiamo anticipato qualche riga fa, cerchiamo innanzitutto di comprendere quali siano i principali passaggi storici che hanno condotto Exor ad essere, oggi, un vero e proprio simbolo a Piazza Affari.

Per far ciò bisogna fare un passo indietro nel tempo al 1927, quando la società venne fondata da Giovanni Agnelli nel tentativo di ottimizzare e semplificare la struttura delle proprie società.

Abbiamo anche rammentato come la storia di Exor (all’epoca, ancora IFI) fu contraddistinta da alcune importanti operazioni societarie: negli anni ’50 e ’60 dello scorso secolo, in particolar modo, IFI acquistò alcune banche (come l’Istituto bancario italiano e l’Istituto commerciale laniero italiano), cambiando poi il nome in IFIL (Istituto finanziario italiano laniero), e quotandosi per la prima volta a Piazza Affari.

Più recentemente, un’altra tappa fondamentale nella storia di Exor la si deve agli inizi del nuovo Millennio. Nel 2003, infatti, Umberto Agnelli riorganizzò ulteriormente la compagine e cambiò il nome in Exor. Nel 2016 fu poi annunciato lo spostamento nei Paesi Bassi, anche se la società rimane stabilmente quotata a Piazza Affari, dove è parte integrante dell’indice FTSE MIB, che riassume le prime società italiane per maggiore capitalizzazione di mercato.

Azioni Exor, le società partecipate nella “cassaforte” degli Agnelli

Più volte nel passato Exor è stata ribattezzata essere una sorta di “cassaforte” della famiglia Agnelli o, più semplicemente, la holding dentro la quale sono concentrate tutte le partecipazioni di maggiore peso.

Effettivamente, le società partecipate da Exor sono numerose e di grande spessore. Sia sufficiente ricordare alle quote significative che sono detenute in FCA, Juventus, Almacantar Immobiliare, SGS, Sequana, Banijay o Banca Leonardo.

Chi sono gli azionisti di Exor

Considerato che abbiamo introdotto il tema delle quote di partecipazione, possiamo anche guardare l’altro piatto della bilancia. Ovvero, chi sono gli azionisti di Exor, che detengono la maggioranza della società.

Ebbene, se hai letto con attenzione le righe che precedono dovresti aver compreso che Exor è di proprietà sostanziale della famiglia Agnelli, con la società Giovanni Agnelli B.V. che detiene il 52,99% delle partecipazioni. Altri soci di rilievo sono la Harris Associates (4,99%) e la Southeastern AM (2,96%).

A sua volta, la società Giovanni Agnelli B.V. è riconducibile a dei gruppi familiari, e sia del prevalente ramo degli Agnelli (discendenti di Edoardo Agnelli e Virginia Bourbon del Monte) sia del ramo Nasi (discendenti di Carlo Nasi e Aniceta Agnelli).

Andamento azioni Exor

L’andamento delle azioni Exor nel corso degli ultimi 5 anni è stato di costante e discreta crescita, eccezion fatta per la flessione vissuta durante lo scoppio della crisi pandemica, quando le quotazioni hanno perso quasi il 50% in poche sessioni.

Attualmente, tuttavia, il prezzo delle azioni Exor ha già recuperato il terreno perduto, accingendosi ad avvicinarsi ai propri storici record.

Dividendi azioni Exor

La società paga costanti dividendi, e ha approvato il pagamento di una cedola anche durante il periodo della pandemia.

Di seguito riassumiamo i dividendi per le azioni ordinarie, con relativa entità, negli ultimi anni:

  • Dividendo azioni Exor 2020: 0,43 euro;
  • Dividendo azioni Exor 2019: 0,43 euro;
  • Dividendo azioni Exor 2018: 0,35 euro;
  • Dividendo azioni Exor 2017: 0,35 euro.

Come comprare azioni Exor

Giunto a questo punto della nostra guida, probabilmente ti stai domandando come comprare azioni Exor. Se questo è il tuo caso, non possiamo non sottolineare come il miglior modo per farlo è aprire un conto gratuito presso i migliori broker CFD al mondo. Ma perché?

Le motivazioni che ci spingono a tale affermazione sono numerose. E, per farlo, non possiamo non effettuare un piccolo passo indietro per spiegare per quale motivo sempre più trader stiano facendo trading su azioni di Borsa Italiana come Exor non in modo diretto, bensì mediante i contratti per differenza.

In estrema sintesi (ti invitiamo ad approfondire questo argomento con i tanti nostri altri approfondimenti sul tema), può essere utile ricordare in questa occasione come i contratti per differenza (CFD) siano strumenti derivati il cui valore dipende dal valore dell’asset sottostante (in questo caso, le azioni Exor).

Partendo da ciò, ne deriva che se il prezzo delle azioni Exor dovesse crescere, a svilupparsi al rialzo sarà evidentemente anche il prezzo del CFD che si riferisce a tali azioni. E, altresì, ne deriva che se il prezzo delle azioni Exor dovesse diminuire, a scendere sarà anche il valore del CFD che ha come sottostante le azioni Exor.

Ciò premesso, visto e considerato che stiamo dedicando queste righe per spiegare come fare trading di azioni Exor nel modo più conveniente, forse ti starai anche domandando perché è consigliabile investire in queste azioni mediante CFD, invece che acquistarle direttamente con i metodi più tradizionali.

Di seguito abbiamo riassunto i motivi più importanti:

  • i contratti per differenza consentono di investire in azioni Exor sia al rialzo che al ribasso! Puoi dunque ottenere un rendimento sia nelle ipotesi in cui il prezzo del titolo salga, sia nelle ipotesi in cui invece il prezzo del titolo scenda. Per generare un guadagno è dunque importante non tanto la direzionalità del prezzo delle azioni Exor, quanto il fatto che tu abbia correttamente previsto come sta procedendo il valore:
  • grazie ai contratti per differenza puoi moltiplicare il rendimento del tuo investimento sfruttando la leva finanziaria, una sorta di lente di ingrandimento che a parità di capitale impegnato ti permetterà di arrivare a utili maggiori (ma stai attento, perché ad essere moltiplicate saranno anche le perdite!);
  • non ci sono costi per le operazioni di acquisto e di vendita del titolo, né di gestione del conto deposito, considerato che la remunerazione per il broker è rappresentata solo dallo spread, ovvero dal differenziale tra i prezzi di acquisto e di vendita del CFD.

Ciò premesso, cerchiamo di capire come comprare azioni Exor con i principali broker CFD in circolazione!

Comprare azioni Exor con eToro

In questa carrellata di operatori che potrebbero fare al caso tuo cominciamo con eToro (sito ufficiale), che è di gran lunga uno dei nomi più noti nel trading online internazionali. La piattaforma di investimento di eToro ti mette infatti a disposizione le migliori proposte per il trading online, permettendoti di fruire di tanti strumenti formativi e informativi, oltre che un’assistenza clienti che sarà sempre pronta a soddisfare ogni tua richiesta.

In aggiunta a ciò, ti ricordiamo come eToro consenta alla propria clientela di accedere gratuitamente alla funzionalità di copyportfolio, che ti permetterà di investire sui mercati finanziari copiando quello che fanno i trader più autorevoli della propria community. In questo modo potrai diversificare il tuo portafoglio di investimenti finanziari approfittando delle conoscenze e delle competenze di chi è più esperto di te.

Ti ricordiamo poi che se vuoi sperimentare tutte le funzionalità e tutti i servizi di eToro puoi farlo gratuitamente, mettendo a disposizione dei propri trader la disponibilità di un conto demo, che potrai utilizzare per testare la piattaforma di eToro in modo virtuale, senza rischiare i tuoi capitali, ma usufruendo di un plafond di denaro fittizio con il quale potrai negoziare ogni asset in maniera sicura e agevole. L’ideale per impratichirsi un po’ con eToro, mettendo alla prova la tua strategia di trading!

Prova eToro con un conto demo gratuito!

Negoziare azioni Exor con Plus500

Oltre a eToro, un altro broker che ti permetterà di investire in azioni Exor senza pagare commissioni è Plus500, nome piuttosto celebre quando si parla di investimenti finanziari online.

Plus500 è infatti una delle piattaforme al top del mercato, con una solida piattaforma di investimento, numerosi asset su cui investire, molti strumenti di analisi tecnica e fondamentale, una ottima assistenza clienti e tutto ciò che potresti desiderare da un buon broker.

Anche Plus500 offre inoltre a tutta la clientela un conto demo utile per testare in sicurezza i suoi servizi: potrai usarlo come se fosse una palestra in cui allenarti a fare trading con capitale virtuale, prima di farlo con soldi veri!

Scopri il conto demo di Plus500!

Conclusioni

Come abbiamo visto, Exor è uno dei grandi nomi della finanza italiana. Una società che ha partecipazioni in altre società di particolare rilievo in ambito italiano e internazionale, e che da anni costituisce uno dei punti di riferimento preferiti per diversificare il proprio portafoglio.

Se sei interessato a investire in Exor, non possiamo che consigliarti di farlo con uno dei broker di cui sopra, che ti forniranno tutti gli strumenti utili per investire in modo più consapevole. Buon trading!

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.