• bitcoinBitcoin€7,368.270.12%
  • ethereumEthereum€156.00-0.39%
  • rippleXRP€0.262311-0.26%
FTSE 100: indice principale della borsa di Londra

FTSE 100: indice principale della borsa di Londra

  • Di LorenzoB
  • Pubblicato il 2 Maggio 2019
  • Aggiornato il 10 Luglio 2019

Il FTSE 100 è il principale indice della borsa di Londra ed è costituito dalle 100 società britanniche quotate con più capitalizzazione di mercato. FTSE è un acronimo e sta per “Financial Times Stock Exchange“. La borsa di Londra e la Borsa Italiana si sono fuse e fanno parte entrambe del London Stock Exchange Group. Per questa ragione anche il maggiore indice della Borsa Italiana “FTSE MIB” ha questa denominazione.

FTSE 100: indice principale della borsa di Londra

Conto Demo gratuito per provare il trading online ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato, puoi investire e guadagnare da casa con un PC o Smartphone con la massima comodità e senza rischio di perdere soldi… Vai al sito >>

L’importanza del FTSE 100 Index è molto alta perché indica lo stato di salute dell’economia britannica e delle aziende quotate. Esse rappresentano circa l’80% dell’intera capitalizzazione del London Stocks Exchange.

L’indice FTSE 100 è anche uno dei più rilevanti indici d’Europa e del mondo e sono moltissimi gli investitori che lo seguono ogni giorno.

Indice FTSE 100 in tempo reale

FTSE 100 Index: componenti

FTSE 100: indice principale della borsa di Londra

Indice FTSE 100

L’indice FTSE 100 è composto da ben 100 società quotate nella Borsa di Londra. Le società vengono aggiornate in base alla capitalizzazione di mercato ogni tre mesi. Per il momento (2 maggio 2019) le società appartenenti al FTSE 100 Index sono le seguenti:

3I Group
Admiral Group
Anglo American
Antofagasta
Ashtead Group
Associated British Foods
AstraZeneca
Aviva
Babcock International
BAE Systems
Barclays
Barratt Developments
Berkeley
BHP Group
BP
British American Tobacco
British Land Company
BT Group
Bunzl
Burberry Group
Capita
Carnival
Centrica
Coca Cola HBC AG
Compass
CRH
DCC
Diageo
Direct Line Insurance
Dixons Carphone
EasyJet
Experian
Ferguson
Fresnillo
GlaxoSmithKline
Glencore
Hammerson
Hargreaves Lansdown
Hikma Pharma
HSBC
IAG
Imperial Brands
Informa
InterContinental
Intertek
Intu Properties
ITV
J Sainsbury
Johnson Matthey
Kingfisher
Land Securities
Legal & General
Lloyds Banking
London Stock Exchange
Marks & Spencer
Mediclinic Int
Merlin Entertainments PLC
Micro Focus
Mondi
Morrison Supermarkets
National Grid
Next 5.730,00
Old Mutual
Paddy Power
Pearson
Persimmon
Provident Financial
Prudential
RBS PLC
Reckitt Benckiser
Relx
Rio Tinto PLC
Rolls-Royce Holdings
Royal Dutch Shell A
Royal Dutch Shell B
Royal Mail
RSA Insurance
Sage
Schroders
Severn Trent
Smith & Nephew
Smiths Group
SSE
St. James’s Place
Standard Chartered
Standard Life Aberdeen
Taylor Wimpey
Tesco
Travis Perkins
Tui
Unilever
United Utilities
Vodafone Group PLC
Whitbread
WPP

Trading CFD sull’indice FTSE 100

Si può negoziare direttamente sull’andamento dell’indice FTSE 100? Grazie al trading CFD ciò è possibile! Non sarà infatti opportuno comprare quote azionarie delle società appartenenti al FTSE 100 index o venderle allo scoperto.

I CFD sono strumenti finanziari derivati che consentono ai trader di poter fare negoziazioni sull’andamento del valore dell’indice FTSE 100 sia sostenendo una crescita (long) che una decrescita (short). I trader dovranno quindi solo decidere la cifra da investire (ovvero la dimensione) e la direzione che vogliono sostenere; alla chiusura dell’operazione, che può essere automatica in caso di stop loss o take profit sia manuale, ci sarà un profitto o una perdita per il trader considerando la variazione del valore dall’apertura dell’operazione e ovviamente dalla direzione presa dall’indice FTSE 100.

I CFD possono sembrare intuitivi e molto semplici, ma soprattutto alla portata di tutti, ma non è la verità. Infatti sono strumenti molto complessi che è bene comprendere alla perfezione prima di utilizzarli. I broker online sottolineano (per legge) in percentuale quanti trader perdono denaro. Questa percentuale è spesso superiore alla metà, dunque significa che sono più i trader che perdono con i CFD che quelli che guadagnano.

Dunque chiediamo una certa cautela per la vostra sicurezza. Come imparare a fare trading CFD senza rischi? Con un conto demo! Grazie a questa particolare tipologia di conto potrete allenarvi sui mercati finanziari con i CFD, ma soprattutto conoscere la piattaforma del broker scelto.

A proposito, qual è il miglior broker CFD da scegliere per iniziare a fare trading? Noi ve ne proponiamo tre, poi starà a voi scegliere qual è quello che fa più al caso vostro!

Per saperne di più sul trading CFD consulta il nostro approfondimento qui >>> Trading CFD: cosa sono, vantaggi e strategie CFD trading

FTSE 100 su eToro

FTSE 100: indice principale della borsa di Londra

eToro è a nostro parere uno dei broker online migliori del settore grazie a molte sue caratteristiche. Sotto molti punti di vista è infatti uno dei più  sicuri, facili da utilizzare, ma soprattutto offre l’opportunità di poter interagire con altri trader! Il broker è famoso proprio per essere leader nel Social Trading, infatti eToro ha reso l’esperienza di trading più sociale.

Cosa significa social trading e trading sociale? La piattaforma di eToro è un vero e proprio social network, dove ogni trader ha una propria bacheca dove vengono menzionate le proprie caratteristiche di trading, le statistiche e le operazioni aperte. Tale bacheca è consultabile dagli altri iscritti. Si può anche rendere il profilo privato, se uno lo desidera, dunque questo discorso è opzionale.

Gli asset finanziari su eToro sono molti, tra questi troviamo anche l’indice FTSE 100. Si può provare eToro gratis? Certo! Basta aprire un conto demo e fare trading con denaro virtuale!

Apri un conto demo su eToro cliccando qui!

Gran Bretagna 100 su Plus500

FTSE 100: indice principale della borsa di Londra

Plus500 è un broker CFD che mette a disposizione il trading su moltissimi mercati. Sono presenti indici provenienti da tutto il mondo, tra cui non poteva mancare anche l’indice FTSE 100, che qui si chiama Gran Bretagna 100 per scelta del broker. In questa maniera potrete facilmente capire che si tratta del principale indice della Borsa di Londra, capitale proprio della Gran Bretagna.

Plus500 ha molte particolarità interessanti per tutti i trader, professionisti e alle prime armi. I primi possono giovare di un broker non troppo esoso, dato che non ha commissioni e offre spread molto bassi. Ciò è molto d’aiuto soprattutto per chi muove volumi di denaro molto elevati e intende fare trading intraday. I trader alle prime armi hanno dalla loro una piattaforma molto semplice da utilizzare e piena di mercati, così da poter spaziare e conoscerli tutti sia con il conto demo che con il conto reale.

Plus500 ha sicuramente spread competitivi e non chiede commissioni nemmeno sui prelievi e sui depositi. Ciò costituisce uno dei vantaggi del broker, oltre a una piattaforma user-friendly.

Così come eToro, anche Plus500 offre un conto demo gratuito, grazie al quale potrete esplorare la piattaforma del broker e testare la vostra conoscenza sui mercati finanziari CFD senza alcun rischio!

CONTO DEMO

Conto Demo gratuito Plus500

FTSE 100 su 24option

FTSE 100: indice principale della borsa di Londra

24option è un broker molto conosciuto che si è diffuso in Italia e in Europa. A riprova di questo annunciamo che esso è sponsor ufficiale della Juventus, la squadra più titolata d’Italia.

Nato come broker per opzioni binarie, 24option si è dedicato interamente ai CFD, portando il broker ad ampliare il proprio raggio d’azione.

Oggi 24option offre la possibilità di negoziare molti asset finanziari, tra cui l’indice FTSE 100 oltre anche ad altri indici statunitensi e mondiali, che potrete negoziare sulla piattaforma di 24option anche da tablet o da mobile.

Come gli altri broker appena citati anche 24option offre un conto demo gratuito. Per testare le piattaforme clicca qui sotto!

Testa le piattaforme di 24option con un conto demo gratuito da 100.000 euro virtuali su 24option!
Migliori Broker Trading Forex e CFD
#BrokerDettagli
1eToro Licenza: CySEC-FCA
Social Trading
Deposito min: 200 $
DEMO
Opinioni eToro 5 stelle
224Option Licenza: CySEC
MetaTrader 4
Deposito min: 250 €
DEMO
Opinioni 24Option 5 stelle
3ITRADER Licenza: CySEC, MIFID
Conto demo gratuito
Deposito min: 250 $
DEMO
Opinioni ITRADER 5 stelle
4IG Markets Licenza: FCA / CONSOB
Sostituto d'imposta e Servizi premium
Deposito min: 0€
DEMO
Opinioni IG Markets 5 stelle
* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74-89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

ASPETTA!

Oggi 57 nuovi studenti hanno scaricato gratuitamente la guida al trading online di 24option!

VUOI SCARICARE ANCHE TU L'EBOOK GRATIS?