Meteofinanza search
Meteofinanza.com - giovedì, 22 febbraio 2018

Gli errori più comuni dei trader principianti

Vi è un dato che spesso viene citato quando si parla di trading online: parliamo del fallimento della maggior parte dei nuovi trader. Già, per essere precisi, viene detto che il 90-95% dei nuovi trader perde i soldi investiti nel trading online nel giro di un paio di mesi al massimo (settimana più, settimana meno). Si tratta di un detto ben conosciuto tra i trader più esperti, e che spesso molti trader alle prime armi tendono a sottovalutare.

Gli errori più comuni dei trader principiantiMa si tratta di un dato esatto oppure di un dato errato? La verità come al solito sta nel mezzo. Bisogna riconoscere che molti trader che iniziano ad investire nel trading online, tendono poi a perdere il proprio capitale in breve tempo. Eppure, guadagnare con il trading online è possibile: ma allora perché così tanti trader continuano a perdere i soldi investiti, e in così poco tempo?

In questo nostro articolo vogliamo proprio soffermarci su ciò, per mostrarvi quali sono gli errori più comuni dei trader principianti. Se perciò volete evitare di ritrovarvi in quel famigerato calderone del 90-95% dei trader perdenti, è bene che leggiate con attenzione il seguito di questo articolo.

Errori trading online: False aspettative

Iniziamo proprio dal tasto più dolente per i trader che investendo nel trading online hanno perso i propri soldi: stiamo parlando delle false aspettative. Tutti noi quando iniziamo una nuova attività abbiamo delle aspettative. Possiamo pensare che ci vada più o meno bene (o male), possiamo ipotizzare i risultati e i diversi scenari possibili. E proprio da ciò che deriva il detto “confrontarsi con la dura realtà”. Molte delle nostre aspettative spesso vengono infrante dalla realtà, che ci dimostra come avessimo sbagliato (quasi) tutte le nostre ipotesi a riguardo.

Gli errori più comuni dei trader principianti

Nel trading online vale la stessa cosa. Sfortunatamente, la grande maggioranza dei trader perde proprio perché inizia ad investire nel trading online con delle false aspettative. Sono ancora molti i trader che pensano di diventare, non ricchi sfondati, ma di migliorare le loro condizioni economiche notevolmente. Il tutto magari nel giro di pochi mesi, o ancora peggio settimane. Insomma, si è così disperati di guadagnare con il trading online, che viene visto come una sorta di “sacro graal” o metodo come “guadagnare velocemente e in modo sicuro”.

Aggiungiamo a ciò il fatto che vi sono certe persone che provano a dipingere il trading online proprio in questo modo, e la frittata è fatta. Avvicinarsi al trading online pensando di fare soldi facili è sbagliato: il trading online è tutto l’opposto. Perfetto, quindi basta solamente avere aspettative reali all’inizio ed il gioco è fatto? No, non proprio. Bisogna essere in grado di mantenere le proprie aspettative di guadagno reali anche nel corso del tempo. Come si suol dire, bisogna avere sempre i piedi per terra.

E cosa può aiutarci a farci a tenere i piedi per terra e a non falsare le nostre aspettative di guadagno? Proprio il prossimo punto del nostro paragrafo: strategie di trading e money management.

Errori trading online: perché usare sempre una strategia di trading e un piano di money management

Se vi siete già informati su cosa è il trading online e come funziona il trading online, lo avrete già letto mille e più volte: utilizzare sempre una strategia di trading. E anche un buon piano di money management, ovvero gestione del denaro. Eppure, vi sono ancora trader che spesso, nonostante abbiano una strategia di trading, preferiscono seguire il proprio istinto. Magari un paio di volte può pure andargli bene, e quelle volte che hanno seguito il loro istinto hanno ottenuti dei profitti.

Ma a lungo andare, il loro istinto incomincerà a fargli accusare delle perdite. Se si ha una strategia di trading, bisogna sempre seguirla ed evitare di affidarsi al proprio istinto. Altri trader invece, non utilizzano un piano di gestione del denaro, dando solo importanza alla strategia e investendo “ad occhio”. Un altro errore madornale. Sapere come gestire il proprio denaro è fondamentale sul lungo andare: siamo tutti bravi ad ottenere dei profitti nel trading tramite delle operazioni, ma quanti di noi possono essere costanti nel farlo, e continuare a guadagnare più di quello che perdono?

Gli errori più comuni dei trader principianti

Saper gestire il proprio denaro, significa sapere che non bisogna mai investire più di quello che ci si può permettere di perdere. Se volete iniziare a fare trading online, scegliete una somma da dedicare a questa attività, ma che non influisca sulla vostra stabilità economica. E sapere gestire il proprio denaro, significa saper mettere dei limiti non solo alle proprie perdite, ma anche ai propri profitti. Su base settimanale o mensile, ponetevi dei piccoli obiettivi: se non avete mai fatto trading online prima d’ora, già puntare a guadagnare il 5% del vostro capitale in un mese è davvero un ottimo traguardo se raggiunto.

Ricordate inoltre di imparare a gestire il rischio: investite su asset differenti. E non investite mai grosse somme solo su un’operazione: per esempio, se avete €1000 nel vostro account di trading, aprire una posizione investendo €200 è molto rischioso, perché esponete ben il 20% di tutto il vostro capitale ad una perdita. Nel fare ciò dovete essere molto rigidi e non abbandonare mai le vostre regole di gestione del denaro, oltre che la vostra strategia di trading.

Ma se basta utilizzare una buona strategia di trading online e un altrettanto buon piano di gestione del denaro, perché vi sono così tanti trader che continuano a perdere il proprio capitale?

Errori trading online: il fattore emotivo

Eccolo qui il motivo per cui i trader non seguono le proprie strategie e perché subiscono perdite giorno dopo giorno. Il fattore emotivo. In molti lo sottovalutano. In altrettanti, nonostante leggano chiaro e tondo di non sottovalutarlo, lo fanno lo stesso. Spesso, molti trader principianti, nonostante siano informati su quanto pericolose siano le emozioni quando si fa trading online, ci cascano lo stesso. Le emozioni possono giocarci brutti scherzi.

Gli errori più comuni dei trader principianti

Incominciamo ad ottenere dei guadagni, e rischieremo di diventare troppo di sicuri di noi stessi, iniziando magari ad investire più del solito. Incominciamo invece a subire delle perdite, ed ecco che la nostra sicurezza se ne va, facendoci diventare troppo titubanti e facendoci così perdere eventuali opportunità di investimento. O ancora peggio, potremmo voler riguadagnare quanto perso il prima possibile: ed ecco che andremo ad aumentare il nostro investimento su una singola operazione, esponendoci ulteriormente ad un’altra perdita.

Non finisce qua. Molti trader trovano anche problematico saper accettare una perdita: vi sono trader che preferiscono tenere una posizione aperta nonostante sia in perdita, sperando che prima o poi, tale posizione gli porti un guadagno. Ecco, questi trader non sanno che “sperare” non è un termine del vocabolario del trading online: nel trading online tutto deve essere ragionato ed avere senso logico, altrimenti si incorre solo in perdite. Perdere fa parte “del gioco”: non focalizzatevi sulle perdite, che possono capitare a tutti, perché nessuno è infallibile.

Errori trading online: non avere un registro delle proprie operazioni

Altro errore molto comune tra i trader principianti è proprio quello di non scriversi da qualche parte tutte le operazioni svolte, giorno dopo giorno. Infatti, sono molti i trader che iniziano a fare trading online senza però monitorare costantemente le proprie performance. C’è chi magari inizia con la buona idea di crearsi un vero e proprio registro dove scrivere le proprie operazioni: alla fine basta un quaderno vecchio oppure un file su Excel. Eppure, dopo poche settimane di trading, decidono di mollare l’idea del registro, perché magari richiede troppo tempo.

Gli errori più comuni dei trader principianti

Oppure perché magari ne sottovalutano l’importanza; o ancora, non riescono magari ad accettare gli scarsi risultati che riportano giorno dopo giorno. Indipendentemente dal motivo, si tratta di una decisione sbagliata: avere un resoconto delle proprie performance è fondamentale se si pianifica di migliorare le proprie strategie di trading e le proprie abilità. Non solo, ma avere l’opportunità di analizzare le proprie performance giornaliere, può aiutare moltissimo anche ad individuare errori nella gestione del proprio capitale, così come da capire quando rischiamo di cadere in preda allo stress e alle emozioni.

Avere un cosiddetto “diario del trading” può aiutarci a:

  • Analizzare la qualità delle nostre strategie di trading, e se possibile, migliorarle
  • Trovare i punti deboli della nostra gestione del denaro
  • Ma anche i punti deboli del nostro controllo emotivo durante il trading
  • Individuare i migliori orari in cui fare trading, a seconda dei profitti e perdite ottenute con la strategia (facendoci così risparmiare tempo)

Errori trading online: mai andare di fretta

Un altro errore commesso dai trader principianti è l’andare di fretta: avere pazienza è la virtù dei forti. E ne serve tanta se avete intenzione di guadagnare con il trading online. Se abbiamo capito che dobbiamo approcciarci al trading online con le giuste aspettative di guadagno, dobbiamo anche capire che dobbiamo dedicare molto tempo all’apprendere i fondamenti del trading online. Stiamo parlando dell’analisi fondamentale e dell’analisi tecnica, oltre che della interpretazione dei grafici online.

Gli errori più comuni dei trader principiantiL’analisi fondamentale ci permette ci capire il vero prezzo di un asset, sapendo così quando tale asset viene sopravvalutato o sottovalutato dai mercati. L’analisi tecnica invece ci permette di studiare i movimenti passati dei prezzi a nostro vantaggio, aiutandoci così a prevedere i futuri movimenti dei prezzi. Saper interpretare un grafico invece è fondamentale per poter seguire l’andamento di un asset e sapere se ci troviamo in una fase rialzista o una fase ribassista.

Insomma, se avete intenzione di buttarvi subito a capofitto nel trading online, avete sbagliato: vi serviranno molte settimane per apprendere e saper utilizzare in maniera corretta tutte queste nozioni. Ricordatevi anche di accompagnare sempre la teoria con la pratica, quindi dovrete utilizzare un account demo gratuito. Un account demo permette di investire nel trading online utilizzando soldi virtuali, evitando così di mettere a rischio il vostro capitale.

Trovate un broker che ne offra uno, e armatevi di molta pazienza: usatelo per alcuni mesi almeno e tenete sempre traccia delle vostre performance, segnando guadagni e perdite. Ed ecco qui che ci apprestiamo a parlare dell’ultimo argomento: il broker online e come sceglierlo.

Errori trading online: saper scegliere il miglior broker

Il broker è l’intermediario tra noi ed i mercati finanziari: è colui che gestisce i nostri ordini e ci permette di investire nel trading online, fornendoci una piattaforma di trading (che può essere scaricata sul proprio computer, utilizzata direttamente dal sito del broker, o addirittura da una app sul proprio smartphone o tablet). Ogni broker è diverso e al giorno d’oggi ci sono migliaia di broker che operano online: cercare su google per credere.

Ma come facciamo ad orientarci in questa giungla di broker? Quale scegliere? Quale è il migliore broke per fare trading online? Iniziamo proprio con lo sfatare questo mito: non esiste un miglior broker in assoluto. Ma esiste il broker adatto alle nostre esigenze di trading. La prima grossa distinzione da fare è la seguente: investite utilizzando solamente broker regolamentati, come quelli presenti nella nostro lista di broker regolamentati.

Gli errori più comuni dei trader principiantiUn broker è regolamentato se possiede una licenza, che gli permette di offrire i propri servizi finanziari ai suoi clienti. Di solito la licenza viene rilasciata dall’ente di controllo dei mercati finanziari del paese dove il broker ha sede legale. Uno di questi enti molto famoso è per esempio la CySec, l’ente di controllo cipriota, dato che molti broker hanno sede a Cipro (per una tassazione più favorevole). Perciò, cercate e scegliete solamente broker che possiedono regolare licenza: facendo così, riuscirete ad evitare di incappare in broker truffa.

Già, perché i broker con regolare licenza devono sottostare a dei controlli sia quando iniziano ad operare, sia quando operano. I broker senza licenza sono invece illegali e non avrete nessuna sicurezza se opererete con loro. Ma attenzione: assicuratevi che la licenza del broker sia stata rilasciata da un ente di controllo importante, come quello di un paese europeo. Infatti, vi sono alcuni broker che hanno delle licenze a dir poco “valide”, perché concesse da enti di controllo di piccoli paesi o isole sperdute. Se il broker non dispone di una licenza presso un paese europeo (accertatevi della presenza della licenza ovviamente), allora statene alla larga.

Infine, quando dovete scegliere un broker ricordate sempre di controllare la piattaforma di trading che viene offerta. Deve trattarsi di una piattaforma facile da usare e che non abbia problemi di stabilità. E possibilmente dovrebbe offrire un account demo, con il quale potrete fare tutta la pratica che volete (oltre a poter testare le vostre strategie di trading). Controllate anche il deposito minimo richiesto per aprire un account e l’eventuale presenza di commissioni per le vostre operazioni.

Errori trading online: occhio alle truffe

Vogliamo concludere il nostro articolo soffermandoci sulle truffe in ambito trading online. Vi abbiamo spiegato come sia possibile incappare in un broker truffa, in caso si vadano a ricercare broker senza una regolare licenza. Adesso invece vogliamo mostrarvi quali sono le altre truffe in cui si rischia di cadere quando si parla di trading online. E stiamo parlando proprio dei segnali di trading e dei robot per il trading online.

Gli errori più comuni dei trader principianti

Quando diciamo robot, intendiamo dei software che implementano una strategia di trading, e che se installati sul vostro computer e collegati alla vostra piattaforma di trading, si occuperanno loro di scandagliare i mercati finanziari alla ricerca di segnali. Non solo, spesso tramite questi robot è possibile anche automatizzare completamente il processo di trading, ovvero saranno i robot a controllare i mercati e ad investire quando ritengono opportuno (seguendo la strategia di trading con la quale sono stati programmati).

Ma attenzione, non è tutto oro ciò che luccica: spesso incontrerete persone o siti internet che vi spacciano uno di questi software come un software “infallibile”, con il quale potrete arricchirvi in men che non si dica. Chiunque provi a vendervi un sistema, software o strategia che dichiari “infallibile”, vi vuole truffare. Evitate queste persone e questi siti internet, perché nel trading online nessuno è infallibile e anche i migliori sbagliano.

Migliori Broker Opzioni Binarie
# Broker Dettagli
1IQ Option Licenza: Cysec
*Payout: 91%
Deposito min: 10$
DEMO
Opinioni IQ Option 5 stelle
2Dukascopy Licenza: FCMC - MiFID
*Payout: 90%
Deposito min: 100$
DEMO
Opinioni Dukascopy 4 stelle
*per singolo trade vincente

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*Your capital might be at risk.

Meteofinanza.com

IqOption