Posso ridurre le imposte grazie alle minusvalenze? - Meteofinanza.com
  • bitcoinBitcoin€6,720.09-1.06%
  • ethereumEthereum€133.59-1.69%
  • rippleXRP€0.203237-2.17%
Ridurre le imposte grazie alle minusvalenze è possibile?

Ridurre le imposte grazie alle minusvalenze è possibile?

  • Di LorenzoB
  • Pubblicato il 22 Febbraio 2019
  • Aggiornato il 22 Febbraio 2019

Si possono ridurre le imposte grazie alle minusvalenze? In un certo senso sì ed è un modo assolutamente legale e autorizzato dallo Stato, ma vediamo solo in che occasione e quale situazione pregressa deve verificarsi.

Ridurre le imposte grazie alle minusvalenze è possibile?

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Partiamo dal presupposto che questo non è un consiglio di investimento, ma solo una spiegazione su come sfruttare la legislazione vigente per pagare meno tasse sulle rendite finanziarie grazie alla presenza di minusvalenze accumulate.

Cosa sono le minusvalenze e le plusvalenze?

Ridurre le imposte grazie alle minusvalenze è possibile?

Minusvalenze e Plusvalenze

Prima di iniziare cerchiamo di capire cosa sono le minusvalenze e cosa sono le plusvalenze. La comprensione del loro significato ci aiuterà nella spiegazione dell’argomento che abbiamo oggi in oggetto.

Per plusvalenza si intende la vendita di un bene immobilare o mobiliare con valore più alto rispetto al prezzo di acquisto. Dunque se ipoteticamente comprassimo 1.000 azioni di una società a 1€ l’una spendendo 1.000€ e le rivendessimo tutte a 2€ l’una, ottenendo un profitto di 2.000€ , avremmo una plusvalenza di 1.000€.

La minusvalenza non è altro che il contrario della plusvalenza, ovvero la vendita con valore più basso rispetto al prezzo di acquisto di un bene mobiliare o immobiliare. Quindi  se dovessimo acquistare per esempio 500 azioni a 100€ l’una (valore totale 50.000€) e dovessimo poi rivenderle a 80€ l’una (valore totale 40.000€) avremmo una minusvalenza di 10.000€.

Ricapitolando possiamo dire che:

  • plusvalenza: operazione chiusa in profitto;
  • minusvalenza: operazione chiusa in perdita.

Minusvalenze e plusvalenze nella dichiarazione dei redditi

Ridurre le imposte grazie alle minusvalenze è possibile?

Minusvalenze e plusvalenze nella dichiarazione dei redditi

Le rendite finanziarie sono in Italia del 26% (12,50% nel caso dei titoli di Stato) e sono divise in due principali categorie:

  • redditi di capitale: sono frutto degli interessi generati su conti correnti bancari e postali, dai dividendi e dai redditi derivati da obbligazioni e cambiali finanziarie;
  • redditi diversi: ovvero le plusvalenze derivanti operazioni di natura finanziaria, come azioni, Forex e così via.

Delle due categorie di redditi in questo caso ci interessa la seconda categoria. Dalla prima infatti non è possibile abbattere le imposte in alcun modo, anche in caso di minusvalenze. Infatti non potete ottenere compensazioni fra redditi di capitale e redditi diversi.

Per la legge italiana le plusvalenze possono però essere compensate dalle minusvalenze nell’arco di cinque anni, ovvero quello in corso e nei quattro anni successivi.

Cosa significa? Spieghiamolo con un esempio.

Se in un anno ho ottenuto 10.000€ di plusvalenze e 8.000€ di minusvalenze, andrò a pagare le imposte del 26% sulla differenza fra loro, ossia 2.000€.

Cosa succede però se le minusvalenze superano le plusvalenze?

Sul modulo apposito nella dichiarazione redditi si può inserire la minusvalenza. Ammettiamo di aver registrato un anno una minusvalenza di 3.000€. Se l’anno successivo dovessi invece registrare una plusvalenza di altrettanti 3.000€, questa non verrebbe tassata dal momento che la minusvalenza dell’anno precedente è ancora compensabile.

Ricordatevi delle minusvalenze!

Ridurre le imposte grazie alle minusvalenze è possibile?

Ricordarsi delle minusvalenze regresse

Abbiamo detto che le plusvalenze possono essere compensate con le minusvalenze solo per cinque anni (4 più quello in corso). È estremamente importante quindi ricordarsi delle minusvalenze che avete registrato negli anni precedenti nel trading online.

Nel caso di broker o banca sostituto d’imposta il tutto non viene gestito da voi, bensì dall’intermediario finanziario. Potrete però verificare il vostro “zainetto fiscale” e scoprire quante minusvalenze avete collezionato negli anni passati.

In caso invece di regime dichiarativo, ovvero che siete voi a registrate tramite la dichiarazione dei redditi le minusvalenze e le plusvalenze, dovreste conservare sempre i documenti e ricordare le vostre minusvalenze.

Dunque cosa si può fare per ridurre le imposte il più possibile entro i limiti della legge vigente?

Non lasciate decorrere le minusvalenze passate. Se manca poco tempo al termine dei 5 anni e avete delle azioni o altri asset finanziari in attivo potreste valutare l’idea di chiuderli prima che scadano i 5 anni. In questo modo registrerete le plusvalenze, ma saranno compensate dalle minusvalenze passate.

Se questo non avviene le minusvalenze registrate dopo 5 anni non potranno più essere compensate e le imposte sulle plusvalenze andranno pagate senza considerare quelle minusvalenze “scadute”.

Per essere certi e rimanere aggiornati con la legislazione vigente il consiglio resta quello di informarsi presso il vostro consulente finanziario o il vostro commercialista, che saprà certamente indirizzarvi nel modo più corretto possibile.

Scopri il mondo dei mercati finanziari aprendo un conto demo gratuito e senza rischi su eToro!
Migliori Broker Trading Forex e CFD

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Apri Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
24option
  • Licenza: CySEC
  • Segnali di trading
  • Deposito min: 250 €
Segnali di trading forniti da Trading Central Prova Gratis 24option opinioni
ITRADER
  • Licenza CySEC
Centro di formazione avanzato Prova Gratis ITRADER opinioni
IG Markets
  • Licenza: CySEC-FCA
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Con IG puoi fare trading sui primi certificati turbo al mondo H24 Prova Gratis IG Markets opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Lascia un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74-89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.