Opzioni Binarie: opinioni, strategie di trading, demo e broker - sabato, 27 maggio 2017

Trading con gli indicatori di volume

Cosa sono gli indicatori di volume e come usare gli indicatori di volume nel trading online? In questo nostro articolo vogliamo mostrarvi come leggere i segnali degli indicatori di volume e come possiamo interpretarli, per migliorare le nostre performance di successo nel trading online. Gli indicatore di volume infatti, sono degli ottimi alleati sia che si faccia trading CFD, sia che si faccia trading con opzioni binarie, oppure con il classico mercato azionario.

Il volume, che viene ovviamente monitorato dagli indicatori di volume, rappresenta l’ammontare degli scambi che avviene per un particolare asset da noi selezionato, in un determinato intervallo di tempo (indipendentemente dalla variazione del prezzo dell’asset). Gli indicatori di volume ci mostrano quando vi sono importanti variazioni nel volume degli scambi di un asset, per farci comprendere al meglio le intenzioni dei restanti investitori.

Qui di seguito vogliamo mostrarvi alcuni dei più utilizzati indicatori di volume, per capire come utilizzarli al meglio ed integrarli nelle nostre operazioni di trading quotidiane.

Indicatore On Balance Volume: come utilizzare l’indicatore OBV

L’indicatore On Balance Volume è stato introdotto da Joseph Granville nel 1963, e tutt’oggi, viene considerato come uno degli indicatori di volume più affidabili in circolazione. L’indicatore On Balance Volume, spesso abbreviato in indicatore OBV, si occupa di monitorare i volumi di scambio. L’indicatore OBV si basa sul seguente principio:

  • Un aumento dei volumi in entrata rappresenta un movimento rialzista dei prezzi;
  • Una diminuzione dei volumi in uscita rappresenta un movimento ribassista dei prezzi;

L’indicatore On Balance Volume è stato uno dei primi indicatori creati per calcolare il flusso dei volumi in entrata ed in uscita, e sin da allora, viene quotidianamente utilizzata da migliaia e migliaia di trader in tutto il mondo. Ma come utilizzare l’indicatore On Balance Volume nel trading online quotidiano? Vediamolo insieme aiutandoci con delle immagini.

Come possiamo vedere dall’immagine qui sopra, l’indicatore On Balance Volume viene usato per convergenza: ovvero, i prezzi si muovono nella stessa direzione dell’indicatore OBV. Se l’indicatore On Balance Volume è in aumento, lo sono anche i prezzi; viceversa, se l’indicatore On Balance Volume è il calo, come possiamo proprio vedere nel nostro esempio, anche i prezzi sono in calo. Diamo un’occhiata invece all’immagine qui sotto per vedere un altro utilizzo dell’indicatore OBV.

In questo esempio, possiamo vedere come l’indicatore On Balance Volume venga usato sfruttando le divergenze che si vengono a creare tra l’andamento dei prezzi e l’indicatore OBV stesso. Una divergenza avviene ogniqualvolta l’indicatore si muove in una direzione, mentre i prezzi si muovono nella direzione opposta. Perciò, le divergenze dell’indicatore OBV avvengono quando:

  • Divergenza rialzista: viene a formarsi quando l’indicatore OBV forma dei minimi crescenti (perciò è in rialzo), mentre i prezzi formano minimi decrescenti (perciò i prezzi sono in ribasso). Questo è un segnale di potenziale rialzo.
  • Divergenza ribassista: viene a formarsi quando l’indicatore OBV forma dei massimi decrescenti (perciò è in ribasso), mentre i prezzi formano massimi crescenti (perciò i prezzi sono in rialzo). Questo è un segnale di potenziale ribasso.

Indicatore Money Flow Index: come usarlo nel trading online

Un altro indicatore di volume spesso utilizzato è proprio il Money Flow Index, un indicatore che utilizza sia i prezzi che il volume per calcolare i migliori momenti per comprare e vendere.  L’indicatore Money Flow Index è stato creato da Gene Quong e Avrum Soudack, ed è conosciuto anche come l’indicatore RSI basato sui volumi. L’indicatore Money Flow Index oscilla tra zero e cento, e viene usato soprattutto per identificare potenziali inversioni di trend.

Uno dei migliori modi per usare l’indicatore Money Flow Index è cercare le zone di ipercomprato e ipervenduto. Diamo un’occhiata al grafico sottostante per capire come.

Qui sopra possiamo vedere due situazioni di ipervenduto mostrate dall’indicatore Money Flow Index, e come i prezzi poi abbiano reagito invertendo il trend proprio in quei punti. Più precisamente, l’indicatore Money Flow Index si trova nelle situazioni di ipervenduto e ipercomprato quando:

  • Ipervenduto: l’indicatore Money Flow Index si trova al di sotto del valore 20. Questo valore può essere ulteriormente abbassato a 10 per ricevere segnali molto più affidabili, ma sicuramente in quantità molto minore. Una situazione di ipervenduto segnala un potenziale imminente rialzo nei prezzi.
  • Ipercomprato: l’indicatore Money Flow Index si trova al di sopra del valore 80. Questo valore può essere ulteriormente alzato a 90 per ricevere segnali molto più affidabili, ma sicuramente in quantità molto minore. Una situazione di ipercomprato segnala un potenziale imminente ribasso nei prezzi.

Indicatore Money Flow Chaikin: come usarlo nel trading online

Passiamo adesso a vedere un altro indicatore di volume spesso utilizzato nel trading online: stiamo parlando dell’indicatore Money Flow Chaikin. Questo indicatore è stato inventato da Marc Chaikin e si occupa di misurare il volume totale del flusso di denaro durante uno specifico periodo. Si tratta di un indicatore che oscilla intorno alla linea dello zero, fluttuando tra i massimi valori di +1 e i minimi valori di -1. Diamo un’occhiata al grafico qui sotto per capire come usare l’indicatore Money Flow Chaikin nelle nostre operazioni di trading online.

Di solito quando l’indicatore Money Flow Chaikin si trova al di sopra dello zero, siamo in territorio rialzista; viceversa, se si trova al di sotto dello zero, siamo in territorio ribassista. I segnali di trading dal Money Flow Chaikin possono essere ottenuti aspettando che il Money Flow Chaikin tagli la linea dello zero al rialzo oppure al ribasso. Anche se molto spesso, la maggior parte degli analisti preferisce impostare altri valori rispetto alla linea dello zero.

Nell’immagine qui sopra infatti, vengono usati i valori di +0.5 e -0.5: quando il primo viene superato in rialzo, allora è un segnale rialzista; quando il secondo viene superato in ribasso, allora è un segnale ribassista. Sfruttando questi due valori anziché la linea dello zero, riusciamo ad eliminare moltissimi falsi segnali (come possiamo vedere sempre dall’immagine stessa). Perciò, se volete usare anche voi il Money Flow Chaikin, usate le linee dello +0.05 e -0.05 per essere più sicuri dei segnali ricevuti. Inoltre, consigliamo l’utilizzo del Money Flow Chaikin insieme ad altri indicatori dell’analisi tecnica, come l’indicatore RSI o il MACD.

Come guadagnare con l’analisi volume dei prezzi nel trading

Migliori Broker Trading Forex e CFD
#BrokerDettagli
1Markets.com Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
25€ GRATIS (senza deposito)
Deposito min: 100 €
VISITA
Opinioni Markets.com 5 stelle
224Option Licenza: CySEC - CONOSB
Conto demo gratuito
Deposito min: 250 €
VISITA
Opinioni 24Option 5 stelle
3FXpro.it Licenza: CySEC - FSB
MetaTrader / cTrader (Demo gratuite)
Deposito min: € 100
VISITA
Opinioni FXpro.it 5 stelle
4eToro Licenza: CySEC-FCA
Social Trading
Deposito min: 200 $
VISITA
Opinioni eToro 5 stelle
  • erminio biandolino

    articolo assolutamente privo di senso; dir tutto e il contrario di tutto: idee poche e confuse

Termini di ricerca:

  • indicatori volumi
  • miglior indicatore di volume
  • volumi nel trading
  • strategia per capire lingresso sul mercato del forex degli isituzionali
  • prezzzi per volume
  • oro rsi volumi
  • eliminare falsi segnali trading
  • iq indicatore di volume
  • indicatore volumi azioni borsa
  • indicatore volume

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

Meteofinanza.com

Meteofinanza.com