Investire in azioni non quotate può essere una scelta rischiosa ma – di contro – può anche offrire agli investitori rendimenti potenzialmente elevati.

In questo articolo analizzeremo i pro e i contro dell’investimento in azioni non quotate e vi aiuteremo a decidere se sono adatte a voi.

Cosa sono le azioni non quotate?

Come suggerisce il nome stesso di questi titoli, le azioni non quotate sono titoli non scambiati pubblicamente in Borsa, sui mercati regolamentati.

Perché investire in azioni non quotate?

Ci sono diverse ragioni per cui gli investitori possono voler investire in azioni non quotate. In primo luogo, questi titoli possono essere sottovalutati, il che significa che il mercato non ha ancora compreso appieno il potenziale della società. In secondo luogo, le società non quotate possono essere alla ricerca di un nuovo investitore, il che potrebbe portare a un aumento del valore e delle opportunità di investimento.

Quali sono i rischi associati all’investimento in azioni non quotate?

L’investimento in azioni non quotate presenta una serie di rischi aggiuntivi rispetto all’investimento in azioni quotate sui mercati regolamentati. In primo luogo, questi titoli possono essere meno liquidi: può essere più difficile vendere le azioni al prezzo desiderato. Inoltre, le società non quotate presentano un rischio maggiore di frode e di problemi di sicurezza. Infine, c’è il rischio che la società non sopravviva e non fornisca agli investitori alcun ritorno sul loro investimento.

Insomma, le società quotate sui mercati regolamentati propongono un livello di trasparenza sicuramente più soddisfacente e, proprio per questo motivo, sono ritenute un investimento che – a parità di altre condizioni – è a minore rischio rispetto a quello delle azioni non quotate.

Conviene investire in azioni non quotate?

Naturalmente, spetta a ogni singolo investitore decidere se vale la pena investire in azioni non quotate. Tuttavia, se siete interessati a trovare azioni innovative e sottovalutate, le azioni non quotate possono essere una buona opzione per voi.

Perché vale la pena investire in questi titoli?

Non esiste una risposta univoca a questa domanda, poiché le ragioni per cui vale la pena investire in un determinato titolo non quotato variano a seconda della singola società e della sua situazione specifica. Tuttavia, alcuni fattori che possono rendere un titolo non quotato degno di essere investito sono:

  1. La società può avere promettenti prospettive di crescita futura
  2. potrebbero esserci significative opportunità di creazione di valore attraverso il riacquisto di azioni proprie o altri strumenti
  3. il titolo potrebbe essere sottovalutato rispetto al suo potenziale valore di mercato.

Come per qualsiasi altro investimento, è importante fare le proprie ricerche prima di investire in un titolo non quotato e considerare attentamente i rischi connessi.

Come investire in azioni non quotate

Se siete interessati a investire in azioni non quotate, ci sono alcune cose da tenere a mente. Innanzitutto, può essere difficile trovare informazioni valide su queste società, così come può essere difficile trovare delle piattaforme di trading online che le accettino. Le piattaforme di trading online di norma negoziano infatti titoli quotati sui mercati regolamentati o CFD che replicano il valore delle azioni in Borsa.

Dunque, chi vuole investire in azioni non quotate dovrà rivolgersi presso altri servizi come, eventualmente, quello proposto dalle piattaforme di equity crowdfunding.

Se invece vuoi investire nelle migliori azioni quello che ti consigliamo di fare è usare i servizi di eToro, uno dei migliori intermediari in circolazione perché ti permette non solo di acquistare azioni quotate, ma anche di fare trading sulle criptovalute e tanti altri asset con i CFD.

Un altro vantaggio del broker è la caratteristica principale della piattaforma, il social trading, che può essere un aiuto per i trader neofiti, a cui è consentito chiedere consigli ai trader più esperti e trarre giovamento della loro esperienza.

  • Regolamentazione: CySEC (Cipro), FCA (Regno Unito) e ASIC (Australia).
  • Deposito minimo: 50$
  • Vantaggi: Social trading e copy trading
  • Conto demo: gratuito e 100.000$ virtuali a disposizione

Vuoi fare trading criptovalute su eToro? Puoi operare direttamente sulla piattaforma di eToro con un conto di trading!

Non sei ancora sicuro? Prova la piattaforma di eToro gratisNon solo, il broker ti darà 100.000$ virtuali da investire con simulazioni su qualsiasi asset disponibile sulla piattaforma!

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.