Quando si parla di società attive nel settore alimentare, il nome di Nestlé è certamente uno dei più ricorrenti e… non ci sono certo sorprese: si tratta infatti di una multinazionale svizzera che è presente in tutto il mondo, e che produce e distribuisce un lunghissimo elenco di articoli che vanno dalle bevande ai surgelati, dai latticini agli snack.

✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

Il titolo Nestlé (ISIN CH0038863350, TICKER NESN), è quotato alla Borsa di Zurigo è ad oggi è uno dei maggiori punti di attrazione per gli investitori che desiderano impiegare i propri capitali in questo mercato europeo.

Ma conviene investire in azioni Nestlé? Come possiamo comprare e fare trading su Nestlé?

In questo approfondimento risponderemo a queste e altre domande, soffermandoci su:

  • chi è Nestlé e cosa fa
  • quali sono i suoi business
  • le previsioni sull’azienda e sui piani di sviluppo
  • come fare trading online sulle azioni Nestlé
  • quali sono i migliori broker per investire in azioni Nestlé.

Chi è e cosa fa Nestlé: storia e business della società

Come abbiamo più volte rammentato in queste righe, Nestlé è uno dei più importanti brand al mondo nel settore alimentare.

La sua storia ha inizio nel 1860 per intuizione del suo fondatore, Henri Nestlé, che ideò un alimento per quei neonati che non potevano essere nutriti al seno. Un prodotto evidentemente molto importante, che contribuì a salvare la vita a molti neonati e che permise a Nestlé di diventare subito immediatamente molto famoso. Tanto che, a distanza di soli sei anni, il fondatore, un farmacista, decise di creare la società.

La crescita vertiginosa del marchio la si ebbe però qualche tempo dopo quando, all’inizio del Novecento, Nestlé sfruttò i buoni risultati fin lì ottenuti per acquisire la Anglo-Swiss Condensed Milk Company. Da lì in poi la strada dell’espansione internazionale della compagine fu tutta in discesa, dalla Germania agli Stati Uniti.

Un’ulteriore accelerazione della domanda di prodotti Nestlé giunse poi con lo scoppio della Prima Guerra Mondiale, quando venne incrementata la richiesta di prodotti caseari. La produzione Nestlé crebbe durante il periodo del conflitto mondiale fino a raddoppiare: le caratteristiche del suo principale prodotto permisero infatti alla società svizzera di porsi come fornitore di riferimento per un alimento funzionale alle esigenze dei soldati.

Con la fine della Prima guerra Mondiale le esigenze dei consumatori cambiarono nuovamente, e Nestlé si dimostrò sufficientemente abile da predisporre nuovi prodotti che potessero soddisfare le preferenze post-conflitto. Fece quindi la sua comparsa il cioccolato, che ancora oggi rappresenta una delle principali voci di fatturato della compagnia.

Nella seconda parte del Novecento la strada di crescita internazionale di Nestlé subì un’accelerata, con il gruppo che riuscì ad arrivare anche in nuovi mercati emergenti e in via di sviluppo, come quelli del Sud America.

Arrivarono dunque nuove linee di prodotto, come quella Nescafé, e ulteriori acquisizioni permisero al brand di arrivare in nuovi segmenti di mercato, come avvenne con l’acquisizione di Findus e dei suoi surgelati nel 1963. Molte di queste acquisizioni interessarono anche il mercato italiano, con la fusione con Buitoni.

Ancora più recentemente Nestlé ebbe modo di compiere un’operazione di acquisizione decisiva per il suo nuovo sviluppo, quella con il gruppo dolciario inglese Rowntree Mackintosh, al cui interno sono presenti marchi come Kit Kat, Lion, Smarties, Polo, Fruit Joy.

La storia più prossima è ben nota: Nestlé ha continuato ad espandersi e a diversificare la propria offerta, divenendo uno dei leader del mercato alimentare in tutti i principali mercati globali.

Nestlé Dati societari

Nestlé ha una capitalizzazione di mercato in grado di renderla una delle più importanti società svizzere, e una delle principali società alimentari al mondo.

Il bilancio 2020 si è chiuso con un fatturato pari a 84,3 miliardi di franchi svizzeri (CHF), contro i 92,6 miliardi di CHF del 2019, con un passo indietro principalmente rappresentato dalle cessioni compiute nel corso dell’anno, e in particolar modo a quelle legate alla vendita di Nestlé Skin Health, il settore dei gelati negli USA e il business dei salumi Herta. Pertanto, a parità di perimetro aziendale, il gruppo ha ottenuto una crescita organica del 3,6%.

Per quanto concerne la parte bassa di conto economico, troviamo un utile netto di 12,2 miliardi di franchi, in calo del 3,0% su base annua. Il margine di profitto è cresciuto al 14,5% a causa di una serie di accadimenti straordinari (le plusvalenze sulle già citate cessioni, ad esempio). L’utile per azione è rimasto sostanzialmente invariato a 4,30 CFH.

Dividendi azioni Nestlé

La società ha proposto un dividendo agli azionisti pari a 2,75 CHF per azione, in incremento di 5 centesimi di franco rispetto all’ultima cedola. Ricordiamo come la società sia storicamente una compagine che paga regolarmente i dividendi: negli ultimi 60 anni, a conferma della sua crescita organica, ha sempre confermato o aumentato il dividendo in CHF.

Modello di business Nestlé: i prodotti della gamma

Come diverse volte sottolineato, uno dei punti di forza di Nestlé è il suo ottimo modello di business, realizzato mutando la linea di prodotti nel tempo, al fine di soddisfare le ambizioni dei consumatori.

Oggi i prodotti che contribuiscono maggiormente al valore della produzione societaria sono quelli lattiero-caseari, trascinati nel 2020 dal maggiore ricorso dei prodotti da forno fatti in casa, come conseguenza del maggior tempo trascorso tra le mura domestiche.

Molto bene anche il business del caffè (ricordiamo che Nestlé è titolare dei marchi Nescafé, Nespresso e Starbucks), e quello dei piatti pronti e di Purina PetCare, o ancora i prodotti a base vegetariana e vegana.

Di contro, ha subito un ridimensionamento il business delle acque confezionate, i cui ricavi sono calati da 7,3 miliardi CHF a 6,4 miliardi CHF, con variazione organica del -7%

Dove comprare azioni Nestlé

Ora che ne sappiamo di più su Nestlé e su quali siano le sue principali caratteristiche societarie, possiamo certamente cercare di capire quali siano le migliori soluzioni che puoi adottare per comprare azioni Nestlé alle migliori condizioni.

Dunque, non possiamo far altro che occuparci di condividere alcune riflessioni su quali sono le migliori piattaforme che ti permetteranno di fare trading su azioni Nestlé senza pagare commissioni!

eToro

Cominciando dalle più note e apprezzate piattaforme di trading online per investire in azioni Nestlé, non possiamo non cominciare da eToro, un vero e proprio leader globale degli investimenti finanziari online.

Grazie a eToro potrai infattieffettuare trading online su azioni internazionali come Nestlé, oltre a poter investire su centinaia di asset come valutecriptovalutematerie primeindiciETF e tanto altro ancora.

L’operatore è naturalmente regolamentato e riconosciuto dalla Consob, e propone a tutti i suoi clienti la possibilità di fare trading in modalità demo: potrai dunque usare un conto virtuale del tutto simile a quello reale, con 100.000 euro di denaro fittizio.

Insomma, usando il conto demo di eToro potrai testare serenità e sicurezza i suoi servizi di investimento e, naturalmente, cogliere l’occasione per mettere alla prova la tua strategia. Nel momento in cui ti sentirai pronto, potrai sempre fare trading con denaro reale.

Non sfugge, infine, come eToro sia il leader globale del copytrading, una particolare e innovativa modalità di investimento che ti consentirà di copiare automaticamente quel che fanno i migliori trader della sua piattaforma!

Plus500

Se poi volessi avere a disposizione un’alternativa a eToro, non puoi certamente fare a meno di approfondire la conoscenza con Plus500, un altro nome dalla grande esperienza nel mondo del trading online.

Plus500, come il suo collega altrettanto celebre, è infatti un operatore serio, professionale e regolamentato che consente a tutti i suoi clienti di usare una piattaforma di trading molto potente con cui aprire e chiudere posizioni in CFD su centinaia di asset, dalle azioni alle criptovalute.

Naturalmente, così come avviene con eToro, anche Plus500 ha una versione demo della sua piattaforma. Usandola potrai così renderti conto della qualità dei suoi servizi e allenarti un po’ prima di fare investimenti con denaro reale.

IQ Option

Tra gli altri migliori broker a disposizione della clientela italiana troviamo anche IQ Option.

IQ Option è stato uno dei leader mondiali delle opzioni binarie, e oggi è in grado di proseguire questa sua posizione di riferimento anche nel mondo dei CFD, i contratti per differenza.

Cogliamo anche l’occasione per ricordarti come IQ Option abbia una ottima piattaforma di trading professionale, molte risorse formative, il necessario conto demo gratuito e un’assistenza clienti raggiungibile in tanti canali con ampie disponibilità orarie.

Azioni Nestlé in tempo reale

Puoi conoscere le quotazioni in tempo reale delle azioni Nestlé usando le piattaforme di trading dei broker che ti abbiamo segnalato qualche riga fa!

Conviene comprare azioni Nestlé?

A questo punto del nostro approfondimento, probabilmente, ti stai domandando se conviene comprare azioni Nestlé o meno.

Intuibilmente, non si può fornire una risposta puntuale a questo quesito senza entrare nel dettaglio del tuo profilo finanziario.

Per comprendere se conviene comprare azioni Nestlé bisogna infatti osservare l’asset allocation del tuo portafoglio e capire se effettivamente un investimento azionario (che per sua natura ha delle caratteristiche di rischio maggiori rispetto ad altre forme di investimento) sia coerente, e in che misura.

Ciò premesso, tra gli investimenti azionari quello su Nestlé è certamente uno dei più gettonati in quelli alimentari. La società ha solide credenziali e dispone di una strategia ben consolidata, con opportunità di ulteriore crescita. Negli anni ha inoltre dimostrato di poter condurre il proprio modello di business con saggezza, eliminando i rami ritenuti meno produttivi e compiendo operazioni straordinarie in linea con le proprie finalità.

Previsioni azioni Nestlé

Per quanto riguarda le previsioni sui prezzi delle azioni Nestlé, al momento della scrittura rileviamo come il prezzo delle azioni sia di 118 CHF e come dei 25 analisti più noti che hanno espresso un consenso sul prezzo dei titoli, il target price oscilli tra un minimo di 99 CHF e un massimo di 134 CHF, con una media di 123,44 CHF.

Ricordiamo anche come su 36 analisi nessuno consigli la vendita delle azioni, e che solo 9 consigliano di tenere le azioni nel portafoglio, senza però accumularne altre. Degli altri, 17 hanno espresso un giudizio buy, e 10 strong buy.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
10
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
10
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.