Il Bear Market è una condizione in cui il mercato sostanzialmente è al ribasso, anche se questa definizione può apparire riduttiva.

🥇I mercati si stanno muovendo velocemente. Fai trading delle potenziali opportunità con FXCM. – Prezzi di acquisto e vendita reali – €50.000 di denaro virtuale – ✅ Apri il tuo demo gratuito >>

🥇I mercati si stanno muovendo velocemente. Fai trading delle potenziali opportunità con FXCM. – Prezzi di acquisto e vendita reali – €50.000 di denaro virtuale –Apri il tuo demo gratuito >>

In questo articolo vedremo cos’è il bear market e come investire quando si verifica questa condizione. Come di consueto ti invitiamo a porre domande nel pannello dei commenti in basso qualora qualcosa non ti sia del tutto chiaro.

Bear Market: significato

Significato di Bear Market

Il Bear Market viene talvolta definito Mercato Orso in italiano, sebbene la locuzione inglese sia la preferita per chi è nel settore in Italia. Chiaramente si tratta della sua traduzione, i due termini sono quindi interscambiabili.

La Securities and Exchange Commission (SEC), ovvero l’ente di vigilanza sui mercati finanziari statunitensi (l’equivalente della nostra “Consob” in sintesi), ha dato una definizione di Bear Market.

Si parla di Bear Market quando un “ampio indice di mercato scende del 20% o più su un periodo di almeno due mesi”. La SEC parla quindi di una deviazione al ribasso molto forte (20%) e non un semplice ribasso.

Ecco perché il significato di Bear Market non può essere circoscritto a un semplice rosso in borsa, ma deve essere prolungato (almeno due mesi) e con una deviazione piuttosto consistente al ribasso (20%).

Bear Market vs Bull Market: origine dei termini

Se da una parte il Bear Market indica una tendenza al ribasso del mercato, il bull market indica una tendenza al rialzo. In questo caso parliamo di un Mercato Toro, se vogliamo tradurre il termine in italiano.

Perché questi due animali? L’origine del termine potrebbe essere riferito al modo in cui loro attaccano le prede, anche se non c’è una teoria ufficiale, ma solo ipotesi.

Infatti il toro attacca la preda dal basso verso l’alto, il che suggerisce un trend rialzista; mentre l’orso attacca la sua preda dall’alto verso il basso, che rimanda al trend ribassista.

Altre teorie puntano più su altri aspetti, soprattutto per quel che riguarda il bear market.

Una teoria molto accreditata si riferisce al fatto che i venditori di pelli d’orso di solito acquistavano le pelli a un prezzo prefissato e di conseguenza ottenevano un profitto quando si verificava una decrescita del valore delle pelli vendute dai cacciatori.

Che cosa significa “Bearish”?

Bear Market vs Bull Market
Bear Market vs Bull Market

Spesso troverete la parola bearish in molti giornali di cronaca finanziaria o sulle piattaforme di trading, in particolare quelle di social trading come eToro, dove i trader discutono fra loro le strategie da utilizzare sui mercati.

Discuti di scelte di trading anche tu su eToro!

Bearish è la tendenza che può assumere un mercato, una strategia o anche l’attitudine di un trader. Chiaramente bearish è strettamente collegato a bear, perciò se un investitore viene definito bearish implica che agisce e cerca di trarre profitto quando il mercato vira al ribasso.

Di conseguenza bullish (da bull) indica la tendenza dell’azione di un investitore, che in questo caso è al rialzo.

Bear Market nella storia

Nella storia della finanza il bear market si è verificato più volte, anche in tempi molto recenti. In caso di crisi finanziaria infatti si entra solitamente in un bear market prolungato, in particolar modo per quanto riguarda il mercato azionario.

Vediamo qualche esempio del mercato azionario.

  • La crisi del ’29 ha scatenato la Grande Depressione e il mercato azionario in quattro anni ha perso circa il 90%;
  • La bolla delle dot-com del 2000;
  • La crisi dei mutui subprime del 2008.

Uno storico Bear Market fuori dall’azionario può essere considerato il calo del Bitcoin dopo il picco del dicembre 2017, quando raggiunse i 20.000 dollari, per poi iniziare una discesa e sfiorare i 3.000 dollari esattamente 12 mesi dopo, nel dicembre 2018. Il Bear Market del Bitcoin ha provocato un calo di circa l’85%.

Come investire nel Bear Market

Il Bear Market indica una tendenza di mercato ribassista ed è sfavorevole per l’economia reale (come il calo del mercato azionario), ma non per questo può essere sfavorevole per i trader.

Infatti molti trader investono nel bear market, ovvero cercano di trarre guadagno dal mercato in discesa, applicando la cosiddetta vendita allo scoperto.

Se invece operi con i CFD non hai bisogno di effettuare vendite allo scoperto, perché si tratta di uno strumento finanziario derivato e non prevede l’acquisto diretto di un asset. Con i CFD investi solo sulla variazione di prezzo dell’asset sottostante, senza di fatto possederlo.

Con i CFD puoi operare sia al rialzo che al ribasso in maniera indifferente. Prima di aprire una posizione CFD su un asset finanziario hai di fronte a te due opzioni:

  • Posizione Long se credi che il prezzo dell’asset salga;
  • Posizione Short se credi che il prezzo dell’asset scenda.

Dunque in caso di mercato ribassista la tua posizione short entra nella zona di profitto e a seconda della variazione dal momento di apertura il profitto può essere più o meno consistente.

In questo caso puoi guadagnare investendo nel bear market, anche senza possedere l’asset sottostante. Dove puoi fare questo tipo di operazioni? Presso un broker CFD, non sai quale scegliere? Leggi il prossimo paragrafo che ti presentiamo il migliore in circolazione!

Bear Market su eToro

eToro bear market
eToro: leader mondiale del social trading

Un broker che opera con i CFD e che ti permette di investire nel bear market è eToro, che ti avevamo già menzionato più in alto, sempre in questo articolo.

Sulla piattaforma di eToro è possibile fare trading online su un gran numero di asset finanziari con i CFD e quindi di andare sia in rialzo che in ribasso. L’offerta di mercati disponibili è infatti molto ampia rendendo eToro uno dei migliori broker Forex in Europa.

Particolare assolutamente da considerare: su eToro non si applicano commissioni sull’apertura o sulla chiusura delle posizioni dei trader.

La particolarità più importante eToro è sicuramente il Social trading.

Grazie a questa funzione gli utenti possono infatti scambiarsi commenti, strategie, suggerimenti e grafici fra loro, così da rendere comune l’attività di trading finanziario.

Soprattutto grazie al social trading i trader neofiti possono ottenere più conoscenze dall’esperienza dei colleghi più esperti e trarne vantaggio per le proprie strategie.

Un altro modo per aiutare i trader alle prime armi è il copy trading, ossia la possibilità di copiare intere operazioni di altri utenti più esperti, chiamati Popular Investor scegliendo liberamente la cifra.

Vuoi provare eToro? Oggi puoi farlo gratis con un conto demo! Inizia ora e per te subito 100.000$ virtuali da investire dove vuoi e senza rischi, il conto demo infatti prevede una simulazione!

Scopri eToro oggi stesso e per te 100.000$ virtuali!

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
IG
  • Licenze: CONSOB, BaFin
  • Conto CFD, Barrier&Options, Turbo24
  • No deposito minimo
Con IG puoi fare trading sui primi certificati turbo al mondo H24 Prova Gratis IG opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
FXCM
  • Licenza: FCA – Consob
  • Sede anche in Italia;
  • Molte piattaforme di trading.
Broker con sede in Italia, molte piattaforme di trading Prova Gratis FXCM opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.