Una tecnica molto diffusa fra i trader è quella della vendita allo scoperto, in inglese short selling, che possiamo definire anche short trading, ovvero trading al ribasso. Essa consiste nel poter investire il proprio denaro sul ribasso di un determinato prodotto finanziario. Nel Forex spesso si utilizza il termine “short” per indicare un investimento al ribasso, così come nelle materie prime.

Cos'è la vendita allo scoperto

✅ Unisciti alla rivoluzione del social trading di eToro. Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™. (sistema brevettato da eToro), ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders. Ottieni un conto Demo gratuito con 100.000€ di credito virtuale su eToro >>

La vendita allo scoperto si può effettuare anche sui CFD. Di che cosa si tratta sostanzialmente? Quali sono i limiti imposti dalla Consob? Si può fare short selling sulle criptovalute e sul Bitcoin?

Come funziona la vendita allo scoperto

La vendita allo scoperto o short selling in borsa consiste nella possibilità di vendere azioni senza possederle. Grazie a questa operazione l’investitore può ottenere profitti dalla prestazione negativa dei titoli azionari. Andare short in borsa offre quindi un’operatività sul mercato decisamente più ampia, non avendo a disposizione solo la possibilità di acquistare un titolo di azionario con la previsione di un suo rialzo.

Vendita allo scoperto come funziona
Short trading

Come si può vendere un’azione se non la si possiede? Prendendo in prestito le azioni dal broker con l’obbligo di comprarle in un successivo momento. Di seguito faremo un esempio che non segue il mercato (prezzi totalmente inventati), ma esauriente.

Un investitore decide di vendere 1000 azioni Mediaset a 3,20€ ciascuna dal valore complessivo di 3200€ prevedendo un ribasso. Qualora successivamente il prezzo dovesse scendere a 3€ l’investitore potrebbe decidere di comprarle a quel prezzo e di rivenderle al broker al prezzo originario (3,20€), ottenendo quindi un guadagno di 0,20€ per azione, per un totale di 200€, sottraendo le commissioni.

In caso contrario, ipotizzando un rialzo a 3,40€, l’investitore perderebbe 200€ più le commissioni seguendo lo stesso ragionamento.

Short trading con i CFD

Lo short trading tramite i CFD, ovvero i Contratti per Differenza, è molto simile all’acquisto. Dal momento che con i CFD non si possiede realmente il sottostante, ma solo una sua replica, andare short ha le stesse caratteristiche dell’andare long.

Short trading CFD
Short trading con i CFD

Grazie ai CFD è possibile andare short su azioni, indici azionari, valute, materie prime e anche criptovalute, facendo semplicemente un’operazione opposta al long.

Ricordiamo, però, che i Contratti per Differenza sono strumenti soggetti a leva finanziaria, dunque l’importo investito sarà moltiplicato. Con tale misura oltre ai guadagni, anche le perdite possono essere molto elevate e potrebbero comportare la perdita del capitale investito.

Vendita allo scoperto: i limiti della Consob

A causa dei profondi ribassi di alcuni titoli azionari dovuti dalla vendita allo scoperto, la Consob ha deciso di limitare questo strumento finanziario per ciò che concerne la Borsa italiana.

Dal 1° novembre 2012 è operativo il Regolamento (UE) N. 236/2012 del Parlamento Europeo e del Consiglio relativo alle vendite allo scoperto.

Il Regolamento richiede agli investitori che hanno effettuato vendite allo scoperto in azioni o titoli di Stato di entità pari o superiori a determinate soglie di comunicarle all’Autorità competente entro le ore 15.30 del giorno di negoziazione successivo a quello nel quale è stata raggiunta la soglia rilevante.

Per quanto riguarda i titoli azionari il limite è fissato allo 0,2% del capitale sociale dell’emittente azionario e ogni successiva variazione dello 0,1%. Il Regolamento prevede che le posizioni short in azioni dello 0,5% o più del capitale sociale debbano essere pubblicate.

È inoltre vietata la vendita allo scoperto “nuda” su azioni e titoli di Stato, ovvero quando l’investitore non ha la disponibilità di questi titoli. Egli può ottenerla per esempio con il prestito dei titoli.

La Consob inoltre può anche vietare del tutto la vendita allo scoperto qualora alcune condizioni non dovessero essere soddisfatte. Recentemente l’Istituto ha infatti vietato la vendita allo scoperto delle azioni Creval, quando il titolo crollò in borsa all’annuncio della necessità di un aumento di capitale per salvare la banca valtellinese.

I CFD non sono soggetti ai vincoli di questo regolamento dal momento che non detengono il sottostante, ma solo la sua replica.

Vendere allo scoperto i Bitcoin

Oltre tramite i CFD è possibile vendere allo scoperto i Bitcoin grazie ai futures. Dal 10 dicembre 2017 il Chicago Board Options Exchange (CBOE) dà la possibilità di scambiare futures sul Bitcoin. Con questa opzione ci si può ovviamente anche posizionare short sul Bitcoin, oltre che long.

Vendere allo scoperto i Bitcoin
Vendere allo scoperto i Bitcoin

Grazie al CBOE la criptovaluta più famosa al mondo ha avuto maggiore legittimazione e i giorni successivi al 10 dicembre il Bitcoin ha conosciuto un grande rialzo fino al suo massimo storico, sfiorando i 20.000 dollari.

Probabilmente, però, proprio grazie alla vendita allo scoperto del BTC, esso ha iniziato un ripidissimo ribasso che l’ha portato a toccare anche il valore di 3.500 successivamente.

Vendita allo scoperto sul mercato immobiliare

Merita una menzione la vendita allo scoperto sul mercato immobiliare perché alcune persone grazie a questo strumento hanno ottenuto un forte profitto durante la crisi dei mutui subprime. La storia è stata narrata anche nel film di Adam McKay “La Grande Scommessa”, in inglese The Big Short.

Michael Burry, interpretato nel film da Christian Bale, scoprì nel 2005 che il mercato immobiliare era vicino al collasso dal momento che si reggeva grazie a mutui subprime ad altissimo rischio.

Essendo un manager di un fondo speculativo egli decise di investire molto denaro sulla vendita allo scoperto del mercato immobiliare. Non esistendo all’epoca un prodotto finanziario simile, vennero creati dei credit default swap. Grazie a quest’ultimi divenne possibile posizionarsi short sul mercato immobiliare, in quel momento considerato incrollabile.

Guadagnare con le borse al ribasso su eToro

Il broker eToro permette ai trader di poter guadagnare con le borse al ribasso, ma anche su tutti gli altri mercati. Quindi gli utenti possono fare short trading sugli indici azionari, sulle azioni, sulle valute e così via. Anche qui, come su IQ Option, è possibile scommettere al ribasso delle criptovalute tramite i CFD.

Guadagnare con le borse al ribasso su eToro
Guadagnare con le borse al ribasso su eToro

La particolarità di eToro è il Social Trading. Infatti grazie al copy trading gli utenti possono replicare le operazioni dei trader più famosi e produttivi anche facendo operazioni short. L’utente meno preparato o desideroso di usufruire della funzione di copy trading può scegliere in totale trasparenza chi vuole imitare grazie alla pubblicazione delle performance dei trader più popolari e redditizi.

La funzione chiaramente non è obbligatoria e chi vuole operare tenendo conto solo del proprio intuito o delle proprie analisi è libero di farlo.

Apri un conto su eToro

Short selling su IQ Option

Sulla piattaforma di trading online IQ Option è possibile fare short selling su tutti gli strumenti disponibili grazie ai CFD. In questa maniera è possibile anche scommettere al ribasso del Bitcoin o delle altre valute tradizionali.

Short selling IQ Option

I CFD sono strumenti soggetti a leva finanziaria, quindi è possibile muovere una grande quantità di denaro con una disponibilità minima. IQ Option permette agli utenti di poter iniziare a fare trading con un deposito di soli 10€, ma se considerassimo una leva pari a 1:10, dovreste ricordarvi che il capitale che state muovendo sul mercato è in realtà di 100€.

Prima di iniziare a fare trading con denaro reale è consigliabile allenarsi con al versione demo. IQ Option fornisce questa possibilità completamente gratis.

Apri un conto Trading demo gratuito su Iq Option

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
Plus500
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti - Vasta scelta di CFD Prova Gratis Plus500 opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
IC Markets
  • Licenza: ASIC
  • Broker NO ESMA
  • Leva finanziaria alta
Broker NO ESMA - leva finanziaria alta Prova Gratis IC Markets opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.