Il dollaro USA ha perso quasi l’1,5% dalla sua quotazione massima del 1° ottobre, con un’accelerazione delle vendite negli ultimi due giorni, proprio mentre Stati Uniti e Cina hanno riavviato le loro trattative commerciali finalizzate a risolvere, o attenuare, la trade war.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Il Presidente degli Stati Uniti Trump sembra apparentemente soddisfatto dei progressi compiuti, descrivendo i colloqui come “positivi”, ma nelle prossime ore saranno necessari segnali tangibili per mantenere l’attuale sentimento del mercato o meno. Secondo le prime notizie, la Cina potrebbe accettare di acquistare altri prodotti agricoli americani, e potrebbe considerare la possibilità di agire con una nuova disciplina per le regole sull’accesso al mercato e sulla proprietà intellettuale.

In ogni caso, i progressi dovrebbero essere realizzati molto rapidamente, visto e considerato che il 15 ottobre è previsto un aumento delle tariffe – dal 25% al 30% – da applicare a 250 miliardi di dollari di merci cinesi. Inoltre, un nuovo giro di tariffe, pari al 15%, dovrebbe essere applicato su altri 156 miliardi di dollari di importazioni cinesi dal 15 dicembre.

È ovvio che il mercato guarderà con crescente attenzione questi eventi nelle prossime ore, considerato che l’attuale guerra commerciale tra le due maggiori superpotenze mondiali ha fatto sì che la crescita globale non solo ristagni ma, in alcuni casi, vada in senso inverso, per cui il risultato di questo weekend e soprattutto la sua concreta applicazione sarà un segnale molto importante.

Ricordiamo inoltre che il calendario economico della prossima settimana è ricco, ma sono pochi i comunicati davvero importanti, come l’uscita dell’ultimo Beige Book della Federal Reserve mercoledì.

Supporti e resistenze

Al cambio attuale, il primo supporto per il cambio euro dollaro si trova a 1,08362, superato il quale troviamo altri supporti rispettivamente a 1,07425 e 1,0521. Di contro, in caso di trend rialzista, la prima resistenza chiave è posta a 1,10666, dopo la quale ci si scontrerà con resistenze a 1,12033 e 1,14337.

Attualmente il sentimento di mercato è lievemente orientato per il buy ma, piuttosto che guardare l’analisi tecnica, riteniamo che nelle prossime ore sarà importante comprendere se effettivamente i segnali del weekend avranno o meno concretezza.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC, Consob, CNMV, BaFin, KNF
Strumenti Intregrati
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.