Meteofinanza search
Meteofinanza.com - domenica, 16 dicembre 2018

Certificati cash collect: significato ed esempio del loro funzionamento

I certificati cash collect sono strumenti finanziari derivati molto diffusi e certamente i più popolari nel proprio settore. A differenza degli altri certificati i cash collect offrono infatti la possibilità di ottenere un rendimento da vere e proprie cedole. In questo senso ricorda quindi un investimento obbligazionario, ma con alcune peculiarità presenti solo nei certificati.

I certificati cash collect sono certificates a capitale condizionatamente protetto. Ciò significa che la protezione della somma investita è condizionata da alcune situazioni che potrebbero verificarsi. Come per i certificates airbag, anche qui esiste un livello di barriera che permette la protezione del capitale anche in caso di leggera performance negativa del certificato. In caso però di prestazione negativa eccessiva specifichiamo che la perdita dell’intera somma investita potrebbe concretizzarsi.

Dunque questa tipologia di certificati è dedicata certamente a chi non ha un’alta propensione al rischio, ma nemmeno a chi ce l’ha nulla, in quel caso sarebbe preferibile vertere sui certificates a capitale protetto. Proprio per la loro particolarità i certificati cash collect piacciono agli investitori obbligazionari.

Certificati cash collect: significato ed esempio del loro funzionamento

Certificati cash collect: cosa sono e come funzionano?

Che cosa sono i certificati cash collect? Prima di procedere alla spiegazione del loro funzionamento faremo un breve riassunto di cosa sono i certificates. In seguito vedremo come funzionano aiutandoci con un esempio verosimile e spiegando per bene qual è la terminologia che andremo ad utilizzare.

Che cosa sono i certificates?

I certificates possono essere tradotti con certificati, sebbene si utilizzi più la forma inglese. È altresì corretto usare la forma italiana, come abbiamo fatto anche noi in questo articolo parlando di certificati cash collect.

I certificati sono prodotti finanziari scambiati nel mercato SEDEX di Borsa Italiana. SEDEX sta per Mercato telematico dei Securitised Derivatives, in inglese il mercato viene definito Securitised Derivatives Exchange. Nel SEDEX vengono negoziati i covered Warrant e i certificates.

Come tutti gli strumenti finanziari derivati chi sottoscrive un certificato non investirà direttamente sull’asset sottostante, ma sulla variazione del suo valore. L’investitore dunque non possederà l’asset a cui è legato il certificato e non diventerà socio di nessuna azienda quotata.

In questo senso il funzionamento dei certificates non diverge da quello dei CFD, dei futures o delle opzioni, altri strumenti finanziari derivati.

Per approfondire il significato dei certificates e conoscere tutte le tipologie esistenti, dunque non solo i certificates airbag, vi invitiamo a leggere il nostro articolo >>> Cosa sono i certificates e come funzionano? [Guida alle tipologie]

Leggi anche: Certificates a leva finanziaria: cosa sono? se vuoi saperne di più sui certificati che subiscono l’effetto leveraged.

Certificati cash collect: terminologia

Per spiegare per bene il funzionamento dei certificati cash collect ci aiuteremo con un elenco riguardante i termini che andremo ad utilizzare nell’esempio che ci sarà nel paragrafo successivo.

Certificati cash collect: significato ed esempio del loro funzionamento

Certificati Cash collect: terminologia

  • Sottostante: asset finanziario legato al certificato.
  • Strike: valore del sottostante nel momento in cui si apre un certificato.
  • Cedola: particolarità dei certificati cash collect. Si tratta della cifra che viene guadagnata dal sottoscrittore del certificato in ogni data di osservazione.
  • Limite di barriera: limite entro il quale vi è la protezione del capitale. Se il certificato dovesse avere una performance negativa, ma sopra il livello di barriera, l’investitore non perderebbe nulla, ad eccezione dei premi versati alla banca per l’apertura del certificato.
  • Data di osservazione: in questo giorno viene controllato l’andamento del certificato e viene staccata la cedola. Si può chiudere il certificato qualora l’investitore lo volesse.

Notiamo subito due particolarità: la cedola e la data di osservazione. Con la cedola l’investitore avrà un profitto ulteriore, mentre la data di osservazione è un tempo intermedio prima della scadenza dei certificati cash collect.

Esempio

Come promesso ricorreremo a un esempio per spiegare bene come funzionano i certificati cash collect. Ricordiamo che i valori riportati sono totalmente inventati, così come lo è l’esempio che faremo.

L’investitore chiede di aprire un certificato cash collect con sottostante il prezzo dell’oro, che al momento dell’emissione è pari a 1.300$ l’oncia. Il certificate cash collect dura 5 anni e si osserva l’andamento ogni anno. L’investimento è di 10.000$, mentre il livello di barriera è situato a 1.250$. La cedola è del 2% rispetto alla somma investita.

Ogni anno si controlla il prezzo dell’oro e se questo dovesse essere sopra i 1250$ l’oncia l’investitore riceverebbe la cedola. Qualora lo volesse egli potrebbe chiudere il certificato e ottenere un profitto se il prezzo dell’oro si dovesse trovare sopra il livello di barriera.

Dopo i 5 anni potremmo avere sostanzialmente tre ipotesi:

  1. Il prezzo dell’oro è di 1.400$, ovvero ha ottenuto un rialzo del 7,69%. L’investitore guadagna quindi 769$ più il rimborso del capitale investito ed eventuali cedole riscosse durante le date di osservazione.
  2. L’oro scende a quota 1.280$ subendo un ribasso dell’1,54%. Non avendo superato il livello di barriera il certificato è da considerarsi positivo e il sottoscrittore del certificato riceve indietro la somma investita più l’importo ottenuto da eventuali cedole, ma meno i premi versati alla banca.
  3. Il valore dell’oro precipita sotto il livello di barriera e finisce a 1.200$ l’oncia, subendo un calo del 7,69%. Essendo stato superato il livello di barriera all’investitore vengono sottratti 769$ dal rimborso del capitale investito. Se nelle date di osservazione il prezzo dell’oro fosse stato sotto i 1.250$ l’oncia si sarebbero staccate le cedole, quindi la perdita sarebbe stata comunque attenuata.
Se sei interessato al trading online potresti valutare l'ipotesi di aprire un conto demo su IQ Option gratis!
Migliori Broker Trading Forex e CFD
# Broker Dettagli
1eToro Licenza: CySEC-FCA
Social Trading
Deposito min: 200 $
DEMO
Opinioni eToro 5 stelle
2Markets.com Licenza: CYSEC
Trading Criptovalute
Deposito min: 100 €
DEMO
Opinioni Markets.com 5 stelle
324Option Licenza: CySEC - MiFID
Conto demo gratuito
Deposito min: 100 €
DEMO
Opinioni 24Option 5 stelle
4ITRADER Licenza: CySEC, MIFID
Conto demo gratuito
Deposito min: 250 $
DEMO
Opinioni ITRADER 5 stelle
* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Termini di ricerca:

  • certificati cash collect cosa sono
  • developing mro strategies for aviation\s global powerhoues mail

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Meteofinanza.com