Nel mondo in continua evoluzione delle criptovalute, l’ascesa di monete meme come DigiToads e PEPE Coin ha scatenato una vera e propria tempesta. Il primo, con il suo ecosistema di gioco, e il secondo, che si autoproclama senza mezzi termini un token senza valore intrinseco, hanno attirato l’attenzione del mondo degli investitori in criptovalute. Mentre questi progetti acquistano slancio, creano uno sfondo interessante, anche se caotico, per l’emergente e innovativo nuovo arrivato, AltSignals (ASI).

Gli investitori farebbero bene a dare un’occhiata approfondita al potenziale comparativo di questi token, concentrandosi in particolare sull’interessante proposta di ASI. L’integrazione della tecnologia AI e i solidi fondamenti di ASI hanno creato una nicchia di utilità distintiva per il token nel contesto della mania per i meme coin. L’intrecciarsi di queste narrazioni fa sorgere una domanda intrigante: ASI si dimostra un’opportunità di investimento più prudente rispetto alle monete meme?

Che cos’è AltSignals?

AltSignals, fondata nel 2017, sta prendendo d’assalto il mondo delle criptovalute annunciando il proseguimento basato sul Web3 dei suoi segnali di trading ad alte prestazioni. La piattaforma AltSignals si è già ritagliata una consistente base di utenti, oltre 50.000 trader, che operano su diversi mercati, tra cui cripto, futures di Binance, Forex, CFD e azioni tradizionali.

Agli investitori basta considerare la performance quantitativa dell’azienda per apprezzare il successo di AltSignals. Su Trustpilot ha un punteggio notevole di 4,9 stelle, risultato dell’affidabilità del suo prodotto AltAlgo™, che vanta un’accuratezza del segnale del 64%. Questa performance degna di nota ha posizionato AltSignals in una posizione di spicco nel vivace settore dei segnali di trading.

Tuttavia, AltSignals non si accontenta di mantenere lo status quo, per cui sta portando avanti piani ambiziosi per integrare tecnologie AI innovative nella sua suite di servizi, attraverso l’introduzione del token ASI.

Come funziona ASI?

ASI costituisce la base di un’entusiasmante iniziativa futura: il prodotto ActualizeAI. Questa nuova offerta sfrutta meccanismi avanzati di intelligenza artificiale come l’elaborazione del linguaggio naturale (NLP), l’analisi del sentiment e l’apprendimento automatico per offrire indicatori di trading più precisi ed efficaci e dare agli utenti un vantaggio sulla concorrenza.

Il token ASI, disponibile nella fase di presale, offre un’opportunità di investimento in quanto gli esperti del settore che hanno esaminato il progetto prevedono un’enorme impennata della domanda, visto che un numero sempre maggiore di trader si rende conto di dovervi accedere per rimanere competitivi. Con l’acquisizione di 50.000 token o più, gli investitori si assicurano anche l’accesso a vita sia al servizio di segnali AltAlgo™ esistente che al prodotto ActualizeAI di prossima uscita, il cui lancio è previsto per il 2023.

Gli investitori godono inoltre di diritti e privilegi esclusivi nell’ambito dell’AI Members Club, come la partecipazione ai test dei prodotti, l’accesso anticipato alle nuove funzionalità e il contributo alla direzione strategica del futuro di ActualizeAI attraverso il voto della governance sulla piattaforma AltSignals. Tutto questo ha fatto sì che ASI stia rapidamente diventando la scelta preferita dagli investitori esperti che cercano le opportunità di criptovaluta con i più alti profitti attesi.

Previsione del prezzo di ASI

Il presale di ASI sta catturando l’attenzione di una vasta gamma di investitori con diverse aree di competenza grazie alle proiezioni che indicano che la criptovaluta potrebbe superare i $0,50 nel 2023. Il token ASI è attualmente nella fase 1 del presale di AltSignals, al valore di $0.015. 

Sfruttando algoritmi avanzati e modelli predittivi, i trader possono gestire la volatilità del mercato e ottimizzare la redditività, per cui il potenziale d’investimento di ASI sembra enorme, visto che il mondo del trading si sta affollando. Ciò significa che per coloro che desiderano diversificare i portafogli e ottenere grandi rendimenti, l’investimento in ASI offre un percorso promettente per abbracciare il futuro dell’AI e delle criptovalute.

Cosa sono i DigiToad e i PEPE?

DigiToads e PEPE sono due monete meme che hanno attirato l’attenzione grazie alla creazione di grandi community basate sul clamore dei progetti. PEPE affonda le sue radici nel meme Pepe the Frog, che si è rivelato popolare sui social media, soprattutto per i fan delle cripto. Da allora DigiToads è apparso come rivale di PEPE, promettendo più utilità rispetto alla media delle monete meme, compresa la possibilità di essere utilizzato per lo staking di NFT.

Previsioni dei prezzi di DigiToads e PEPE

Non c’è dubbio che, essendo progetti spinti dall’hype, sia DigiToads che PEPE vedranno probabilmente un calo dei prezzi nei prossimi mesi. Il PEPE ha già subito un calo di prezzo del 65% nelle ultime tre settimane a causa dell’esaurirsi dell’interesse e, sebbene Digitoads sia ancora in fase di presale, gli esperti ritengono improbabile che il prezzo possa aumentare nel prossimo futuro.

Tutto ciò significa che entrambi i progetti sperano di mantenere i loro prezzi fino alla fine dell’anno e possono quindi guardare avanti per vedere se riescono a guadagnare un po’ di interesse.

Qual è la scelta di investimento migliore in questo momento?

È chiaro che ASI potrebbe essere la migliore criptovaluta su cui investire tra i tre progetti al momento, considerando il suo potenziale nell’aiutare gli utenti a massimizzare i loro profitti di trading. D’altra parte, i progetti di meme coin spesso occupano i titoli dei giornali per qualche settimana per attirare gli investitori inesperti, ma i più esperti probabilmente sceglieranno ASI come token da tenere d’occhio.

Puoi partecipare al presale di ASI qui.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram