• bitcoinBitcoin€7,855.192.29%
  • ethereumEthereum€240.483.17%
  • rippleXRP€0.3654232.31%
Standard Deviation Index – Deviazione Standard

Standard Deviation Index – Deviazione Standard

  • Di RobertoR
  • Pubblicato il 15 Gennaio 2019
  • Aggiornato il 15 Gennaio 2019

La deviazione standard è un indicatore che misura l’ampiezza dei recenti movimenti di prezzo di un asset al fine di prevedere la volatilità del prezzo in futuro.

Standard Deviation Index – Deviazione Standard

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

L’utilizzo accorto della deviazione standard può aiutare a comprendere se la volatilità aumenterà o diminuirà nel prossimo futuro. In sintesi, una lettura molto elevata della deviazione standard indica che si è appena verificato un enorme cambiamento nei prezzi, ma che presto potrebbe seguire una diminuzione della volatilità. Una lettura molto bassa della deviazione standard indica invece il contrario.

Cos’è la deviazione standard

Standard Deviation Index – Deviazione Standard

Standard Deviation Index

L’indicatore di deviazione standard fa parte del calcolo delle bande di Bollinger e per i trader è spesso sinonimo di volatilità.

Come abbiamo già anticipato, l’indicatore misura la scala della deviazione di prezzo relativa alla media mobile. Questo significa che se il valore dell’indicatore è particolarmente elevato, il mercato sta andando incontro a un’alta volatilità, mentre se il valore è basso, anche la volatilità del mercato sarà debole, e i prezzi piuttosto vicini alla media mobile.

L’indicatore di deviazione standard è di facile interpretazione, poiché riflette il comportamento del mercato, che a sua volta consiste in spostamenti tra condizioni di mercato altamente attive e poco attive. Se la deviazione standard è troppo bassa, vale a dire che il mercato è eccessivamente inattivo, avrebbe senso aspettarsi presto un picco. Al contrario, se il valore è estremamente elevato, è probabile che segua un calo delle attività.

Uso della deviazione standard

L’utilizzo dei modelli di distribuzione della probabilità permette di creare molte strategie di trading, ma l’uso più comune dell’indicatore di deviazione standard è quello di prevedere le inversioni di prezzo basate sul principio del ritorno alla media mobile.

Il ritorno alla media è fondamentalmente lo stesso principio su cui sono costruiti oscillatori come il Relative Strength Index, e non solo, sostenendo che ogni deviazione dalla media deve essere seguita da un ritorno alla stessa in modo che la distribuzione complessiva dei prezzi corrisponda alla distribuzione standard.

Quando utilizzare la deviazione standard

La deviazione standard è considerata come uno degli indicatori più affidabili a disposizione dei trader, ma… a determinate condizioni. Nei mercati di tendenza, dove la volatilità è moderata e l’oscillazione dei prezzi è concentrata intorno alla metà della gamma, l’indicatore di deviazione standard è uno dei migliori strumenti che si possano trovare. Molti dei metodi utilizzati dagli operatori di hedge fund e dagli analisti bancari dipendono peraltro fortemente dai normali modelli di distribuzione.

Per esempio, se una valuta oscilla tra 1.2700 e 1.3700 per un lungo periodo di tempo, con gran parte del movimento che ruota intorno al centro del range, è possibile usare il modello ipotizzando una regressione media sulla base della distribuzione standard.

Al contrario, se i prezzi sono raggruppati ai margini dello stesso intervallo, ad esempio, intorno a 1.3600-1.3700, o 1.2700 e 1.2800, la distribuzione di probabilità dei prezzi potrebbe non essere standard, con ciò che ne consegue (in negativo) sull’uso dell’indicatore.

Si tratta di una riflessione molto importante, perché quanto sopra è uno dei principali svantaggi anche nel trading di medie mobili in generale. La media dei prezzi sarà la stessa sia in un modello in cui i prezzi sono concentrati prevalentemente ai margini dell’intervallo, sia in un modello in cui i prezzi sono concentrati al centro. Tuttavia, questi due modelli obbediscono a regole completamente diverse.

In sintesi, non si dovrebbe applicare la stessa strategia di regressione media basata su una singola lettura di base del movimento del mercato. Per poter applicare correttamente l’indicatore di deviazione standard, è necessario prima analizzare la distribuzione dei prezzi, l’intervallo e la tendenza a lungo termine in cui essi esistono.

Fai trading su IQ Option!
Migliori Broker Trading Forex e CFD
# Broker Dettagli
1eToro Licenza: CySEC-FCA
Social Trading
Deposito min: 200 $
DEMO
Opinioni eToro 5 stelle
2Plus500 Licenza: FCA-CySEC-ASIC
Senza Commissioni
Deposito min: 100 €
DEMO
Opinioni Plus500 5 stelle
324Option Licenza: CySEC
MetaTrader 4
Deposito min: 250 €
DEMO
Opinioni 24Option 5 stelle
4ITRADER Licenza: CySEC, MIFID
Conto demo gratuito
Deposito min: 250 $
DEMO
Opinioni ITRADER 5 stelle
* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Lascia un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso di rischio - I CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria.Il 66% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore.
Prima di investire assicurati di comprendere come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.