Meteofinanza search
Meteofinanza.com - martedì, 24 aprile 2018

ETF Paesi emergenti: guida su quali investire

Gli ETF sui Paesi Emergenti sono uno dei metodi più semplici per andare ad investire sulle economie di quei paesi che stanno rapidamente crescendo nel corso di questi ultimi decenni. Paesi che si trovano spesso nel continente africano, asiatico e sud-americano (basti pensare ai paesi del BRICS, ovvero i cinque paesi con le maggiori economie emergenti: Brasile, Russia, India, Cina, Sud Africa).

Tra gli ETF più importanti per investire sui Paesi Emergenti troviamo:

  • IShares Emerging Markets
  • Direxion Daily Emerging Markets Bull
  • Ishares MSCI ACWI Index
  • Vanguard MSCI Emergin Markets

ETF Paesi Emergenti: cosa sono

Per spiegare che cosa è un ETF, bisogna iniziare proprio dal suo stesso acronimo: ETF sta per “Exchange-Traded Fund”. Gli ETF vengono scambiati come le classiche azioni: ciò significa che si può comprare e vendere ETF. In altre parole, si possono aprire sia posizioni long (rialziste) che posizioni short (ribassiste).

La differenza sostanziale tra azioni ed ETF è però la seguente: le azioni rappresentano l’andamento di una singola società, mentre l’ETF rappresenta l’andamento di un intero segmento industriale, se non addirittura un mercato oppure borsa nazionale.

ETF Paesi emergenti: guida su quali investireGli ETF non fanno altro che replicare l’andamento di un indice (ovvero di un benchmark di riferimento). Per indice per esempio, intendiamo i famosi indici azionari, che servono proprio per valutare l’andamento del mercato azionario. Se quindi volete andare ad investire su un indice azionario, e quindi su un intero settore di mercato, dovete per forza di cose investire sugli ETF.

Gli ETF vengono scambiati sul normale mercato azionario, quindi possono essere comprati e venduti dai trader durante le ore di apertura della Borsa. Gli ETF seguono il benchmark di riferimento per la loro quotazione in borsa (che può essere il valore attuale di un indice azionario, oppure quello di una materia prima).

—> Se volete saperne di più sugli ETF, vi consigliamo di leggere il nostro articolo su come investire con gli ETF.

ETF Paesi Emergenti: i migliori

L’ETF iShares MSCI Emerging Markets si occupa di seguire le economie dei principali paesi emergenti, così come misurato dall’indice MSCI Emerging Markets. Questo indice si occupa di replicare le performance dei mercati azionari dei paesi emergenti.

Il fondo dietro l’ETF iShares MSCI Emerging Markets, che ha come advisor la BlackRock Fund, si occupa di investire su un gruppo rappresentativo di titoli azionari che fanno parte di tale indice, andando quindi ad investire sui migliori titoli dei mercati azionari emergenti.

Mentre l’ETF iShares MSCI ACWI Index si occupa di seguire sempre le principali economie emergenti, affidandosi però all’indice MSCI All Country World. Anche questo indice è composto di titoli azionari provenienti dai mercati dei paesi emergenti ed è un tipo di indice “float-adjusted”, ovvero un indice che associa il peso ai suoi elementi in base alla capitalizzazione di mercato.

ETF Paesi emergenti: guida su quali investire

In questo caso l’indice è composto da società legate a beni di consumo voluttuari e di prima necessità, ma anche energia, finanza, industria, tecnologia e informatica. Il fondo che gestisce questo ETF investe almeno il 90% dei suoi asset in titoli contenuti nell’indice che segue, ovvero l’indice MSCI All Country World.

Invece l’ETF Vanguard MSCI Emerging Markets si occupa di replicare l’andamento dell’indice FTSE Emerging Markets All Cap China A Transition Index, un paniere di titoli azionari dei principali paesi emergenti come Cina, Brasile, Taiwan e Sud Africa.

Questo ETF ha un alto potenziale di crescita ma anche di rischio, il cui valore di quota può oscillare più di quello dei fondi azionari che investono in paesi sviluppati. Questo fondo si mostra più appropriato per investimenti a lungo termine che a breve termine.

ETF Paesi emergenti: guida su quali investireInfine abbiamo l’ETF Direxion Daily Emrg Mkts Bull 3X Shares, che è la parte rialzista del Direxion Daily Emerging Markets Bull and Bear 3x. Si tratta di un ETF “leveraged”, ovvero con leva (di preciso ha un moltiplicatore 3x): questi ETF hanno il vantaggio di poter ottenere ottimi profitti in tempi brevi proprio grazie alla leva, oltre ad essere molto liquidi sul mercato.

Questo ETF si basa sull’indice MSCI Emerging Market (MXEA), un indice di capitalizzazione del mercato di tipo float-adjusted, progettato per misurare le performance del mercato dei titoli nei mercati globali emergenti.

Trading ETF Paesi emergenti su eToro

Il broker eToro mette a disposizione sulla propria piattaforma di trading online la possibilità di investire tramite i CFD sugli ETF sui Paesi emergenti.

Il broker eToro offre un grande vantaggio ai propri utenti, ovvero non applica commissioni sull’apertura o sulla chiusura delle posizioni su qualsiasi asset finanziario, compresi gli ETF.

Infatti il profitto di eToro deriva soprattutto dallo spread dei vari prodotti finanziari. Quest’ultimo è presente in moltissimi altri broker a differenza delle commissioni che spesso vengono aggiunte da altri operatori.

ETF Paesi emergenti: guida su quali investireLa community di eToro vanta milioni di persone, attratte dalla possibilità di fare profitti grazie alla leva finanziaria. Infatti grazie a questa tutti i guadagni (e le perdite) sono amplificati a seconda della scala della leva.

Per fare un esempio con una leva pari a 1:10 l’investimento di 1.000€ salirà a 10.000€ grazie al “prestito” del broker che si chiuderà al termine di ogni operazione.

Prova ora GRATIS il trading ETF su eToro!

Trading ETF Paesi emergenti su IQ Option

Chi desidera investire parte dei propri risparmi sugli ETF dedicati ai Paesi emergenti attraverso i CFD non dovrebbe fare a meno di valutare IQ Option.

Esso è un broker dall’interfaccia molto intuitiva, disponibile anche sulla versione mobile. Divenuto famoso per le opzioni binarie, IQ Option ha esteso enormemente la sua gamma di prodotti.

Oggi è possibile fare trading su IQ Option sulle coppie di valute, sui titoli azionari, sulle criptovalute, sulle opzioni binarie e digitali, sulle materie prime e chiaramente anche sugli ETF.

ETF Paesi emergenti: guida su quali investire

Anche su IQ Option, come su tutti gli operatori che sfruttano i CFD, è disponibile la leva finanziaria, che consente ai trader di ottenere guadagni investendo piccole somme di denaro.

IQ Option ha un vantaggio ulteriore, ovvero la bassa barriera d’ingresso. Con soli 10€ è possibile iniziare a fare trading, questa cifra è infatti il deposito minimo ammesso.

L’investimento minimo è invece di un solo euro, che permette a moltissime persone di poter entrare nei mercati finanziari e diventare futuri trader di successo.

Prova ora GRATIS il trading ETF su IQ Option!
Migliori Broker Opzioni Binarie
# Broker Dettagli
1IQ Option Licenza: Cysec
*Payout: 91%
Deposito min: 10$
DEMO
Opinioni IQ Option 5 stelle
2Dukascopy Licenza: FCMC - MiFID
*Payout: 90%
Deposito min: 100$
DEMO
Opinioni Dukascopy 4 stelle
*per singolo trade vincente

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*Your capital might be at risk.

Meteofinanza.com

conto demo