I fondi etici sono noti in inglese come Socially Responsible Investment (SRI) e si contraddistinguono dai fondi comuni dalla scelta degli asset su cui investire. Essi seguono il criteri della sigla ESG, ovvero Enviromental, Social, e Governance.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Per enviromental si intende un criterio ambientale, ovvero quello relativo ai rischi collegati ai cambiamenti climatici, alle emissioni di anidride carbonica, all’inquinamento dell’acqua e dell’aria, agli sprechi di cibo o in generale dei rifiuti organici e alla deforestazione.

Il termine social sta ad indicare un criterio sociale, che è attento alle politiche di genere, ai diritti umani e alla condizione dei lavoratori.

Il criterio governance è quello dedicato alle pratiche della direzione dell’azienda, tra cui gli stipendi dei manager, com’è composto il cda, quali sono le procedure di controllo e al rispetto delle normative da parte dei leader della società.

Come funzionano i fondi etici e su cosa investono? Soprattutto conviene investirci? In questo articolo risponderemo a queste domande.

Fondi etici: la struttura

La struttura dei fondi etici non è così diverso da quello dei fondi comune di investimento, infatti essi hanno bisogno di tre componenti.

  1. Fondisti. Essi non sono altro che gli investitori che hanno deciso di depositare il proprio denaro su questa tipologia di fondi. Ogni fondista avrà una quota del fondo etico.
  2. Società di gestione. Come tutti i fondi di investimento anche quelli etici hanno bisogno di una società che cura la raccolta fondi e stabilisce dove investire i capitali.
  3. Banche depositarie. Esse hanno in custodia il denaro corrispondente ai titoli del fondo etico. Queste banche vigilano sul corretto andamento delle attività del fondo e soprattutto osservano che tutte le leggi siano rispettate.

Fondi etici: dove investono?

Comprese le componenti dei fondi etici vediamo insieme in che modo essi si differenziano dai fondi comuni di investimento. Sostanzialmente la differenza sta sul dove essi investono il denaro raccolto.

I fondi etici prediligono l’Investimento Socialmente Responsabile (ISR) seguendo i criteri ESG elencati all’inizio di questo articolo.

Essi investono il proprio capitale su organizzazioni no-profit attive nella cura dell’ambiente, il sostegno ai meno abbienti e in tutto ciò che aiuta la comunità, come per esempio traghettare verso il rientro nella vita sociale chi è uscito di prigione o i tossicodipendenti.

Immagine Fondi Etici: Cosa Sono e Come Sceglierli

Oltre alle associazioni no-profit i fondi etici investono anche sul mercato azionario. A differenza degli altri fondi comuni ed essendo etici, questi fondi investono solo sulle società che rispettano i criteri ESG.

Per questa ragione i fondi etici immettono il proprio capitale su aziende ecosostenibili, che tutelano i lavoratori e che offrono servizi ritenuti moralmente integri. Per esempio dall’elenco sono escluse le società che vendono armi, alcol, tabacco e così via.

In ogni caso chi investe in fondi etici sa che il proprio denaro verrà investito solo in società (no-profit o non) che rispettano determinati standard, espressi dai criteri ESG.

Fai trading online su eToro

Quali sono i vantaggi?

Uno dei vantaggi dello scegliere i fondi etici sta nell’investire su società che aiutano l’ambiente e che sono moralmente corrette.

Sebbene si pensi che non ci sia un gran ritorno economico, i dati danno invece un risultato opposto.

L’Università di Tor Vergata ha certificato che ne periodo che va dal 1992 al 2012 i fondi etici hanno ottenuto prestazioni migliori rispetto ai fondi comuni.

Fondi etici: cosa sono e perché investirci

Inoltre fra le società appartenenti all’indice MSCI World, che racchiude 1612 titoli azionari di tutti i mercati dei paesi sviluppati nel mondo, quelle che hanno seguito i criteri ESG hanno registrato performance fortemente positive

Investire in fondi etici significa quindi unire l’utile al dilettevole, ovvero guadagnare finanziando il miglioramento dell’economia globale, rendendola più ecosostenibile.

Nell’ottica della diversificazione del proprio portafoglio certamente investire su fondi etici può essere una buona opportunità. Potendosi muovere solo su determinati campi, i fondi etici non potranno fare investimenti rischiosi o su aziende considerate moralmente dubbie.

Ogni fondo etico è dotato di un Comitato che ha come ruolo quello di vigilare che il fondo investa il denaro raccolto solo su società che seguono determinati standard etici. Questo Comitato ha diritto di veto se dovesse ritenere un investimento non in linea con lo statuto.

Questo organismo consente totale trasparenza sulle attività del fondo e per questo motivo molti risparmiatori decidono di investirci i propri soldi.

Fai trading online su Iq Option

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
101Investing
  • Licenza: CySEC
  • Gran numero di valute e criptovalute
  • Deposito min: 100 €
Gran numero di valute e criptovalute Prova Gratis 101Investing opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.