Quella di comprare quando i prezzi sono in calo è una strategia di investimento vecchissima ma sempre valida. In concreto si tratta di attendere momenti di vistoso calo dei prezzi, per acquistare speculando su un successo rialzo.

Molti stanno adoperando proprio questa strategia per investire oggi sul petrolio. Le quotazioni del greggio, infatti, sono in ribasso e visto che anche le prospettive di medio termine non è che sono proprio così entusiasmanti, ecco l’idea di investimento: sfruttare il ribasso come assist per entrare da posizioni favorevoli.

una piattaforma petrolifera al tramonto
Prezzo petrolio – MeteoFinanza.com

Del resto oggi grazie a strumenti di tipo derivato come i CFD (Contratti per Differenza) fare trading sui prezzi del petrolio è alla portata di tutti. I migliori broker CFD coprono tranquillamente questo asset. Ad esempio c’è il broker eToro (qui la recensione) che offre anche la demo gratuita da 100 mila euro virtuali per imparare ad operare senza il rischio di rimetterci soldi veri.

Prova eToro con un conto demo gratuito!

Investire sul petrolio oggi: perchè i prezzi sono in ribasso?

Quotazione petrolio in ribasso e allora diventa fondamentale capire i motivi per cui i prezzi sono così deboli.

La scorsa settimana i prezzi dei futures sul Brent hanno registrato un balzo del 4,8 per cento grazie alle notizie in merito all’impegno che Arabia Saudita e Russia avrebbero assunto per tagliare l’offerta.

Tuttavia continuano ad esserci alcuni segnali preoccupanti sulle prospettive. Il segretario al Tesoro Janet Yellen ha detto chiaramente che il rischio recessione Usa non è da escludere. Una simile presa di posizione non può che favorire la view negativa sul greggio.

Del resto, come si può anche vedere dal grafico in alto, il prezzo del petrolio resta in calo del 9 per cento da inizio anno a causa della debole ripartenza economica della Cina ma anche per effetto della politica monetaria rigorosa che le banche centrali continuano a seguire. Ci sono tutta una serie di indicazioni che lasciano ipotizzare che nella riunione di luglio la FED possa decidere per un rialzo dei tassi di riferimento dopo lo stop di giugno.

Una decisione simile avrebbe come effetto il calo del prezzo del petrolio. Ecco perchè il prezzo del petrolio è in ribasso.

Secondo Mukesh Sahdev, responsabile del downstream e del commercio di petrolio presso Rystad Energy, siamo dinanzi ad una situazione particolare in cui la presenza di rallentamenti economici in Cina si va a sommare all’incertezza che prevale sul mercato petrolifero.

Per l’analista è un dato di fatto che l’instabilità del mercato sia sempre di più aggravata dal braccio di ferro che è in atto tra i timori del controllo della domanda da parte dell’Occidente e le strategie di controllo dell’offerta che sono invece impiegate dall’OPEC. Tutto questo impatta sull’equilibrio e quindi sui prezzi.

Forse ti può anche interessare — Comprare Petrolio con il Trading: Come Investire sul Petrolio [Guida del 2023]

Come investire sul petrolio oggi

Sono tantissimi i trader che ogni giorno speculano sul prezzo del petrolio. Non deve quindi meravigliare se tutti i broker CDF offrono la possibilità di speculare sull’oil.

Noi ne consigliamo due in particolare:

eToro: broker affidabile che permette di speculare con i CFD su tantissime materie prime tra cui il petrolio. Mette a disposizione un conto demo gratuito per iniziare ad operare con dotazione di 100mila euro virtuali ed è noto per il copy trading grazie al quale è possibile replicare le strategie dei traders più bravi >vai sul sito ufficiale eToro<

Fineco: banca online offre la possibilità di speculare con i CFD sul petrolio. Non ci sono commissioni e gli spread sono sempre chiari. Grazie alla leva fino a circa 28 volte per i clienti retail si possono moltiplicare i risultati.

Lo spread è fisso per tutta la giornata di trading in modo tale da avere un controllo maggiore sui costi delle operazioni >>Maggiori info sul sito ufficiale, clicca qui<<

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram