Il margin trading è una nozione che ogni trader dovrebbe conoscere, in particolar modo chi opera con i CFD e con la leva finanziaria. Il concetto di trading sul margine è infatti alla base delle operazioni finanziarie sulle piattaforme di trading online.

✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

Oggi in questa guida vedremo cos’è il margin trading, come si calcola e come evitare la margin call, ovvero la richiesta di margine, quando questo si sta esaurendo.

Cos’è il margin trading: significato di trading sul margine

Margin trading
Qual è il significato di margin trading?

Il margin trading è una garanzia richiesta dal broker affinché tu possa aprire delle posizioni e mantenerle attive. Non è una commissione, non è una tassa o altro. Infatti non si tratta di un costo, è denaro che in caso di profitto torna sul tuo conto.

Parliamo quindi di un capitale preso dalla tua equity che viene messo da parte dal broker a garanzia della tua posizione aperta. Dunque è una parte di denaro che non potrai utilizzare per altre operazioni.

In che percentuale viene trattenuto questo denaro? Solitamente il margine nel Forex ha le seguenti percentuali 2%, 1%, 0,5%, 0,25%. Queste percentuali vanno calcolate sul valore totale della posizione (leva finanziaria inclusa).

Più soldi investi e più alta è la leva finanziaria, più alto sarà il margine. Più operazioni apri e più il livello del margin trading sarà più elevato. Vediamo quindi come viene calcolato il livello del margine nel prossimo paragrafo.

Come calcolare il livello del margine

Come si calcola il livello del margine nel trading e in particolare nel Forex? Fortunatamente non dobbiamo fare noi i conti, ma saranno le piattaforme di trading a farlo per noi, in ogni caso è interessante capire come si calcola il livello del margine.

Il livello del margine non è altro che il tuo capitale diviso il margine trattenuto e il tutto moltiplicato per 100. Vediamo meglio questo discorso con la formula matematica:

Livello del margine = (capitale / margine trattenuto) * 100.

Facciamo un esempio. Abbiamo un capitale di 1.000€ , il broker ha trattenuto 300€ per le mie posizioni aperte. Dunque il livello del margine sarà del 333,33%.

Quando il livello del margine scende sotto al 100%, ovvero quando si ha un capitale inferiore al margine, arriverà la margin call. Cos’è? Lo vediamo subito.

Cos’è la margin call?

Margin call
Definizione di margin call

La margin call è forse una delle preoccupazioni più grandi dei trader. Infatti la chiamata del margine, o meglio la richiesta di margine, è un vero e proprio grattacapo per un trader.

La margin call arriva quando l’equity del tuo conto è pari al margine, ovvero quando il livello del margine è del 100%.

Cosa comporta la margin call? Innanzitutto non sarai in grado di aprire nuove posizioni, infatti la tua disponibilità sarà pari a zero, interamente utilizzata per mantenere aperte le posizioni già esistenti.

Secondo le regole dell’ESMA tutte le posizioni attive saranno chiuse automaticamente quando il livello del margine arriva al 50%. La margin call è infatti un avviso che ti invia il broker proprio in merito a questo, che le tue operazioni aperte potrebbero essere chiuse automaticamente, anche in perdita.

Bada bene che un broker sotto al 100% del livello del margine potrebbe chiudere autonomamente le tue posizioni aperte anche prima del raggiungimento del 50%. Informati presso il tuo broker su qual è la politica adottata in merito al margin trading.

Tutti i broker europei regolamentati applicano la protezione del saldo negativo, ovvero non puoi andare in debito col broker. Se il conto arriva a zero semplicemente tutte le posizioni vengono chiuse.

Come evitare la margin call?

Come avrai potuto intuire la margin call è una vera e propria spina nel fianco per i trader e si verifica quando il mercato si muove contro le tue previsioni.

Come evitare la margin call? Ecco per te alcuni suggerimenti:

  • Deposita più fondi. Se credi che il mercato poi virerà in tuo favore puoi considerare l’opzione di depositare più fondi sul tuo conto. Bada bene che è un’operazione rischiosa, se infatti il mercato continuerà ad andare contro le tue previsioni potresti perdere anche i fondi aggiuntivi.
  • Posiziona sempre stop loss. Se decidi subito quando il tuo trade deve esaurirsi in caso di esito negativo avrai un controllo maggiore sulle tue perdite.
  • Gestione del denaro efficiente. In generale controlla sempre i tuoi investimenti, non investire più di quanto sei disposto a perdere, ma solo la somma di cui puoi fare a meno.
  • Libera posizioni. Se hai varie posizioni aperte in rosso, valuta anche l’idea di chiuderne qualcuna per liberare liquidità in favore di altre posizioni che potrebbero andare a buon fine, almeno secondo i tuoi calcoli.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
10
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
10
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.