Sei nuovo nel mondo dei mercati finanziari e ti chiedi perché le azioni salgono e scendono? Oggi cerchiamo di darti una risposta esauriente, infatti la domanda non è così strana come sembra.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

La borsa non è un gioco, sebbene giocare in borsa sia una frase abbastanza diffusa, che andrebbe corretta in investire in borsa, ma è ormai entrata nel lessico comune.

Le azioni non salgono e scendono senza una ragione precisa, c’è sempre un motivo dietro, che sia tecnico o fondamentale, ovvero in riferimento ad alcuni eventi che direttamente o indirettamente hanno coinvolto quel titolo azionario.

Cosa sono le azioni?

Perché le azioni salgono e scendono
Perché le azioni salgono e scendono?

Iniziamo la nostra guida partendo da una domanda semplice, che però ci serve per spiegare in modo esaustivo il resto degli argomenti: cosa sono le azioni?

Le azioni non sono altro che titoli finanziari che danno al titolare il titolo di socio. In sintesi dobbiamo pensare a un’azienda divisa in tante piccole parti, che possiamo chiamare quote di partecipazione. L’azione è quindi una parte di quella società.

Tutte le azioni sono in borsa? No, infatti una società può anche non essere quotata in borsa, al di là delle sue dimensioni. Un esempio è la Ferrero, colosso italiano famosissimo in tutto il mondo che non è quotato in borsa.

Anche queste aziende possono essere suddivise in azioni e possono essere cedute ad altre entità senza passare per una borsa valori.

Da cosa dipende il valore delle azioni?

Il valore delle azioni può dipendere da alcuni fattori, ma spesso sono estremamente legati all’andamento economico della società.

In questo caso può essere interessante osservare alcuni dati economici dell’azienda, in particolar modo:

Se da una parte gli utili sono più importanti dei ricavi perché sono ovviamente al netto delle perdite, è pur vero che controllare i ricavi di una società può essere indicativo della grandezza dell’azienda stessa.

Rilasciare dividendi significa essere in salute, ricorda infatti che non tutte le società quotate rilasciano dividendi e c’è chi li distribuisce in modo più cospicuo e chi meno.

La capitalizzazione di mercato non è altro che la somma del prezzo di tutte le azioni di una società. Di conseguenza quest’ultima sale e scende insieme al prezzo delle azioni.

Abbiamo citato questi quattro dati, ma è importante che tu sappia che per capire da cosa dipende il valore delle azioni di una società ce ne sono molti di più.

Perché le azioni salgono?

Arriviamo alla domanda principale del nostro argomento: perché le azioni salgono?

Il prezzo delle azioni sale quando ci sono più compratori che venditori di quel titolo azionario.

È infatti così che funziona l’economia di mercato, basata sulle leggi della domanda e dell’offerta. Se la domanda (acquirenti) supera l’offerta (venditori), il bene (in questo caso l’azione) aumenta di valore.

Compresa questa parte tecnica a noi ovviamente interessa sapere perché in un determinato momento ci sono più acquirenti che venditori?

A grandissime linee abbiamo due spiegazioni:

  • Tecnica
  • Fondamentale

Dal punto di vista tecnico un’azione può salire perché ha raggiunto il supporto o per via di altre figure tecniche visibili sul grafico finanziario. Se vuoi approfondire questo discorso visita queste due nostre pagine molto dettagliate:

Cosa si intende per “Fondamentale“? Parliamo di news, eventi, dichiarazioni e così via dicendo. Il prezzo di un’azione può salire quando i dati del bilancio sono positivi, quando c’è una notizia positiva che riguarda l’azienda o il settore di mercato.

I prezzi delle azioni potrebbero salire anche quando il Paese di appartenenza viaggia in una condizione economica soddisfacente, se è governato bene, ma anche se il risultato delle elezioni piace ai mercati, ovvero agli investitori.

Come puoi vedere le varianti sono molte, sta ad ogni investitore informarsi al meglio prima di investire il proprio denaro su un determinato titolo azionario. Un modo per informarsi può essere il social trading di eToro, uno dei migliori broker sul mercato che ha convinto più di 20 milioni di trader. Provalo oggi con un conto demo, puoi usufruire da subito di 100.000$ virtuali!

Scopri il conto demo gratuito di eToro da 100.000$ virtuali!

Perché le azioni scendono?

Gli stessi discorsi applicati finora possono essere estesi anche al ribasso del prezzo dei titoli azionari, rispondendo dunque alla domanda: “Perché le azioni scendono?“.

Sia dal punto di vista tecnico che fondamentale le azioni possono scendere. Se dal punto di vista tecnico ti invitiamo a leggere i nostri approfondimenti citati prima, dal punto di vista fondamentale il discorso non è così diverso da ciò che abbiamo detto nel paragrafo precedente.

Un’azione infatti può scendere se arrivano notizie negative per la società in questione o per il suo settore di mercato. Un titolo azionario petrolifero per esempio potrebbe scendere qualora ci sia una crisi del petrolio. Un’azione di una società immobiliare può scendere se c’è una crisi del settore immobiliare e così via.

Puoi guadagnare sul ribasso delle azioni? Sì, con alcuni broker online puoi anche investire al ribasso di un’azione, ovvero puoi guadagnare se il prezzo delle azioni scende utilizzando strumenti derivati come i CFD. Un esempio è Plus500, un broker che ti permette di investire con i CFD su moltissime azioni, scopri di più visitando il sito del broker cliccando qui sotto!

Prova il conto demo gratuito su Plus500!

Conclusione: perché le azioni salgono e scendono?

Le azioni salgono e scendono seguendo moltissimi fattori, come abbiamo visto. È importante capire, però, che in finanza non ci sono regole certe, ma le azioni possono salire e scendere per motivi sempre nuovi.

Gli analisti finanziari non possono far altro che parlare di probabilità, ma mai di certezza.

Cosa possono fare gli investitori? Studiare la borsa e capirne i movimenti sapendo che la possibilità di sbagliarsi c’è sempre. Potrebbe essere anche interessante studiare i movimenti della borsa serale.

Quello che possiamo consigliarvi è quello di informarvi sempre di più sulle condizioni di una società quotata in borsa prima di investirci, sia al rialzo che al ribasso.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC, Consob, CNMV, BaFin, KNF
Strumenti Intregrati
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.