Meteofinanza search
Meteofinanza.com - domenica, 24 febbraio 2019

Fondi obbligazionari: cosa sono e come funzionano?

Valoreazioni

Vuoi un conto trading demo con 50.000€ gratis per fare pratica?In più anche segnali di Trading Gratis.Clicca qui

I fondi obbligazionari sono fondi comuni di investimento che investono solamente in obbligazioni o titoli di Stato. I fondi obbligazionari possono quindi investire sui bond emessi da società private, ma anche sulle obbligazioni rilasciate da uno Stato sovrano.

Questi fondi investono solo su scadenze superiori a 3 anni dal momento dell’acquisto del bond, perciò sono escluse le obbligazioni a brevissimo termine, ossia sotto i 3 anni.

A discrezione del fondo obbligazionario, esso può investire sia in obbligazioni in euro sia in bond denominati in valuta estera, come per esempio la sterlina britannica, lo yen giapponese, il dollaro americano e così via. Chiaramente un investimento in un’obbligazione in valuta estera sarà influenzato anche dai tassi di cambio, dal momento che il risparmiatore italiano verserà la propria quota in euro.

Rispetto ad altri tipi di fondi comuni di investimento, i fondi obbligazionari sono caratterizzati dal fatto di essere a basso rischio e di conseguenza a basso rendimento. Ricordiamo infatti che tendenzialmente più il rischio è alto più sale il rendimento; viceversa più il rischio è basso più il rendimento scende.

Per evitare che il rendimento sia molto basso o talvolta nullo a causa di costi e commissioni, i fondi obbligazionari talvolta inseriscono nel proprio portafoglio obbligazioni ad alto rendimento (in inglese high yield), che però sono anche molto rischiose, dal momento che hanno ottenuto un rating non proprio eccelso (per esempio inferiore a BBB).

Fondi obbligazionari: cosa sono e come funzionano?

Fondi obbligazionari: cosa sono?

Da cosa dipende il rendimento dei fondi obbligazionari?

Calcolare il rendimento dei fondi obbligazionari è molto semplice. Esso non è altro che la differenza fra il prezzo di acquisto e quello di vendita dei bond che compongono il fondo.

I fondi obbligazionari possono investire in titoli con due tipi di tasso di interesse:

  • tasso fisso
  • tasso variabile

I titoli a tasso variabile sono quindi condizionati dal tasso di interesse corrente. Il rischio di investire in questo tipo di titoli è certamente più alto rispetto ai titoli a tasso fisso. Infatti se i tassi di interesse dovessero alzarsi notevolmente il rendimento si abbasserebbe drasticamente. D’altro canto se per tutta la durata del bond il tasso variabile è inferiore al tasso fisso si ottiene un rendimento maggiore.

Se non si conoscono le condizioni di mercato o in ogni caso non ci si fida della variazione dei tassi di interesse, il risparmiatore potrebbe valutare l’idea di investire solo in fondi obbligazionari che investono in bond a tasso fisso.

Il consiglio è quello di informarsi per bene di quali titoli è composto il fondo obbligazionario e quale tasso è presente, ovvero se variabile o fisso.

Rischi dei fondi obbligazionari

Fondi obbligazionari: cosa sono e come funzionano?

Fondo obbligazionario: rischi e rendimenti

Sebbene il rischio sia molto più basso rispetto ad altri tipi di fondi comuni di investimento, anche i fondi obbligazionari hanno dei rischi, come la possibilità che l’emittente del bond sia insolvente, ossia che esso non sia in grado di ripagare il proprio debito.

Le obbligazioni presentano un basso rischio (un rating quindi alto) quando l’emittente privato o pubblico sia in grado di ripagare il debito contratto; viceversa esse presentano un rischio più alto quando la possibilità di ripagare i propri debiti sia più bassa.

Ogni fondo di investimento non deve possedere nel proprio portafoglio più del 10% di uno stesso bond. In questa maniera si tutela il cliente del fondo. Il fondo obbligazionario è quindi costretto a diversificare ed inserire diversi titoli all’interno del proprio portafoglio.

Un altro rischio è relativo alla valuta scelta. Infatti i titoli sono legati alla valuta adottata. Nel caso di obbligazioni in euro per esempio è necessario stare attenti ad eventuali rialzi dei tassi di interesse della BCE, dato che questi potrebbero incidere sul valore della moneta unica europea. Infine vi è il rischio legato ai tassi di cambio già enunciato a inizio articolo.

Costi e commissioni

Per poter aderire a un fondo obbligazionario è necessario pagare una quota di ingresso. Inoltre sono presenti commissioni di gestione annuali, che però sono previste per ogni fondo comune di investimento. Non ci sono commissioni di performance, dunque in linea teorica non vi è un limite massimo ai guadagni, presente invece in altre tipologie di fondi di investimento.

I costi quindi sono relativamente bassi, ma potrebbero essere bypassati qualora decidiate di investire voi direttamente in obbligazioni, senza quindi passare per un fondo.

D’altro canto aderendo a un fondo obbligazionario vi è la possibilità di delegare la scelta dell’investimento al fondo, il quale saprà anche diversificare al fine di offrire la rendita maggiore possibile al rischio più basso possibile.

Se invece vuoi investire direttamente in azioni, valute, materie prime e altri strumenti direttamente da casa tua, potresti valutare l'idea di aprire un conto demo su eToro, broker online.
Migliori Broker Trading Forex e CFD
# Broker Dettagli
1eToro Licenza: CySEC-FCA
Social Trading
Deposito min: 200 $
DEMO
Opinioni eToro 5 stelle
2Markets.com Licenza: CYSEC
Trading Criptovalute
Deposito min: 100 €
DEMO
Opinioni Markets.com 5 stelle
324Option Licenza: CySEC
Conto demo gratuito
Deposito min: 250 €
DEMO
Opinioni 24Option 5 stelle
4ITRADER Licenza: CySEC, MIFID
Conto demo gratuito
Deposito min: 250 $
DEMO
Opinioni ITRADER 5 stelle
* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Meteofinanza.com