L’anno 2023 rappresenta un momento entusiasmante per gli investitori interessati alla tecnologia. L’innovazione digitale e l’accelerazione dei cambiamenti nel settore stanno aprendo nuove opportunità di investimento.

Gli Exchange Traded Fund (ETF) rappresentano uno strumento sempre più popolare per gli investitori che desiderano sfruttare le tendenze tecnologiche senza concentrarsi su singole azioni.

In questo articolo vedremo quali sono i migliori ETF tecnologici del 2023 e come possono fornire un’esposizione diversificata alle aziende leader del settore.

Cosa sono gli ETF Tecnologia?

Gli ETF tecnologici sono fondi negoziabili in borsa che offrono agli investitori l’opportunità di partecipare alle performance delle aziende tecnologiche.

Gli ETF raggruppano diverse azioni del settore tecnologico in un unico strumento finanziario, consentendo agli investitori di diversificare il loro portafoglio senza dover selezionare azioni individuali.

Gli ETF tecnologici rappresentano un modo accessibile e diversificato per gli investitori di partecipare alla crescita del settore tecnologico. Nel 2023, diversi ETF si distinguono come i migliori in termini di ampiezza di esposizione, focalizzazione settoriale e tematica di investimento.

È importante ricordare che gli investimenti comportano rischi, soprattutto se non ti rivolgi a broker per ETF seri e affidabili. Per questa ragione ti consigliamo di valutare eToro, leader del social trading in Italia e in Europa, che ha convinto più di 30 milioni di trader. Puoi testare la piattaforma di eToro con un conto demo gratuito da 100.000$ virtuali oggi stesso!

Scopri eToro con un conto demo gratuito

I Vantaggi degli ETF Tecnologia

Gli ETF tecnologici offrono diversi vantaggi agli investitori che cercano esposizione al settore tecnologico. Uno dei principali vantaggi è la diversificazione. Grazie alla natura dei fondi ETF, i titolari di azioni di ETF possono beneficiare dell’esposizione a numerose aziende del settore, riducendo così il rischio associato a un investimento in singole azioni.

Inoltre, gli ETF offrono una maggiore liquidità rispetto ad altri strumenti di investimento. Essendo negoziati in borsa, gli ETF possono essere acquistati e venduti durante l’orario di negoziazione senza problemi di liquidità.

Con l’innovazione tecnologica in continua evoluzione, gli ETF tecnologici possono offrire agli investitori l’opportunità di partecipare alle tendenze e alle aziende all’avanguardia nel settore. La diversificazione offerta dagli ETF riduce il rischio associato all’investimento in singole azioni e consente agli investitori di sfruttare l’esplosione del settore tecnologico.

Fattori chiave per chi investe in ETF tecnologici

Prima di investire in ETF tecnologici, è importante considerare alcuni fattori chiave. Innanzitutto, è essenziale valutare attentamente l’obiettivo di investimento dell’ETF e la sua metodologia di selezione dei titoli.

Alcuni ETF potrebbero adottare un approccio di replica dell’indice, cercando di replicare le performance di un indice di riferimento, mentre altri potrebbero adottare un approccio attivo di gestione del portafoglio, cercando di superare le performance dell’indice.

Inoltre, gli investitori dovrebbero tenere conto delle spese dell’ETF, come i costi di gestione e i costi di negoziazione. Le spese possono influire sul rendimento complessivo dell’investimento, quindi è importante confrontare le spese tra diversi ETF per trovare l’opzione più conveniente.

Gli investitori dovrebbero anche considerare l’orizzonte temporale degli investimenti e il loro livello di tolleranza al rischio. Gli ETF tecnologici, come tutti gli investimenti, sono soggetti a fluttuazioni di prezzo e possono comportare perdite. È quindi importante essere preparati per possibili periodi di volatilità e mantenere una prospettiva a lungo termine.

Infine, è sempre consigliabile consultare un consulente finanziario o un esperto di investimenti prima di prendere decisioni di investimento. Un professionista può aiutare a valutare la situazione finanziaria personale, i bisogni e gli obiettivi di investimento, e fornire una consulenza personalizzata.

Quali sono i Migliori ETF Tecnologia?

Abbiamo selezionato alcuni migliori ETF Tecnologia per il 2023 e li abbiamo divisi in:

  • ETF Tecnologici ad ampio spettro
  • ETF Settoriali
  • ETF tematici
ETF

ETF ad ampio spettro

Gli ETF tecnologici ad ampio spettro sono progettati per offrire un’esposizione diversificata a un’elevata gamma di aziende tecnologiche. Alcuni dei migliori ETF tecnologici a largo spettro per il 2023 includono:

  • Tech Select Sector SPDR Fund (XLK): questo ETF offre esposizione a diverse società tecnologiche statunitensi, tra cui Apple, Microsoft e Amazon. È ampiamente considerato uno dei migliori ETF tecnologici a largo spettro.
  • iShares Global Tech ETF (IXN): questo ETF offre un’esposizione globale alle aziende tecnologiche, tra cui le principali società statunitensi e internazionali. È una scelta ideale per gli investitori che desiderano una diversificazione geografica.

ETF settoriali

Gli ETF settoriali si concentrano su un settore specifico all’interno del settore tecnologico, consentendo agli investitori di sfruttare le opportunità di crescita in un’area particolare. Alcuni dei migliori ETF settoriali per il 2023 includono:

  • ARK Innovation ETF (ARKK): questo ETF è gestito da ARK Invest e si concentra su aziende innovative nel campo della tecnologia, comprese quelle legate all’intelligenza artificiale, alla robotica, alla biotecnologia e alle energie rinnovabili. L’ETF è stato uno dei migliori performer nel settore tecnologico negli ultimi anni, attirando l’attenzione degli investitori interessati a scoprire le aziende più promettenti in queste aree emergenti.
  • Global X Robotics & Artificial Intelligence ETF (BOTZ): questo ETF si focalizza sul settore della robotica e dell’intelligenza artificiale. Con la crescente adozione di tecnologie avanzate come i robot collaborativi e l’automazione industriale, il settore della robotica sta vivendo una rapida espansione. BOTZ offre agli investitori l’opportunità di partecipare a questa crescita.

ETF tematici

Gli ETF tematici si concentrano su specifiche tematiche di investimento all’interno del settore tecnologico. Alcuni dei migliori ETF tematici per il 2023 includono:

  • First Trust Cloud Computing ETF (SKYY): Questo ETF mira a trarre vantaggio dal crescente utilizzo del cloud computing. Con l’aumento della domanda di servizi cloud da parte di aziende e consumatori, le società di cloud computing stanno registrando una crescita significativa. SKYY offre una diversificazione tra le aziende che operano in questo settore.
  • Invesco Solar ETF (TAN): questo ETF si concentra sull’energia solare e sfrutta l’interesse crescente per le fonti energetiche rinnovabili. Con l’aumento dell’attenzione sul cambiamento climatico e la transizione verso fonti di energia pulita, le aziende che operano nel settore solare stanno vivendo un periodo di crescita. TAN offre un’esposizione a un portafoglio diversificato di aziende del settore solare.

Dove investire sugli ETF tecnologia?

Per investire sugli ETF tecnologia ti consigliamo di utilizzare piattaforme sicure, regolamentate e affidabili. Per questa ragione, di seguito ti parleremo di Fineco ed eToro.

Fineco

Un’opzione consigliata per investire negli ETF tecnologici è utilizzare Fineco, una banca completamente italiana (e quotata in Borsa Italiana), il che garantisce un alto livello di affidabilità.

Fineco offre un conto che include la sezione Fineco Trading, che offre una vasta selezione di ETF.

Ci sono diverse caratteristiche che rendono interessante l’investimento negli ETF con Fineco. Una possibilità è effettuare un ordine singolo su un ETF specifico. In questo caso, le performance dell’investimento saranno legate all’andamento del paniere di attività sottostanti rappresentato dall’ETF scelto.

Un’altra opzione è l’utilizzo del Piano Replay, un esclusivo sistema di investimento offerto da Fineco. Con questo piano, è possibile investire automaticamente una piccola somma di denaro in uno o più ETF in modo graduale nel tempo. Ciò consente di diversificare gli investimenti e ridurre l’impatto delle fluttuazioni di mercato.

Per quanto riguarda i costi, Fineco applica commissioni fisse a partire da 19€ per le operazioni dall’Italia, ma queste possono essere ridotte fino a 2,95€ in caso di una forte attività di trading. Tuttavia, Fineco offre anche una selezione di ETF senza commissioni. Inoltre, i clienti di età inferiore ai 30 anni possono usufruire della tariffa più bassa di 2,95€.

Come già menzionato, Fineco consente anche di acquistare determinati ETF iShares e Amundi/Lyxor senza commissioni di acquisto. La selezione di ETF in promozione viene aggiornata mensilmente (per ulteriori informazioni, si può consultare il sito ufficiale di Fineco, che puoi raggiungere cliccando qui sotto).

Scopri la piattaforma di trading di Fineco!

eToro

Un broker alternativo che consigliamo di provare è eToro. Con questa piattaforma, è possibile acquistare ETF reali o investire in numerosi ETF attraverso i CFD. Nel secondo caso, è possibile anche fare speculazione al ribasso (short trading). Uno dei vantaggi di eToro rispetto a Fineco è la possibilità di utilizzare un conto demo gratuito.

Il conto demo offre un capitale virtuale di 100.000 euro con cui è possibile fare trading sugli ETF tecnologici migliori senza il rischio di perdere denaro reale a causa di errori operativi. Per passare dal conto demo a un conto reale, è sufficiente effettuare un deposito minimo di soli 50 dollari.

La popolarità di eToro è anche dovuta alla sua funzionalità di copy trading, che consente di replicare le mosse dei migliori trader e trarre profitto (ma anche subire perdite) copiando le loro operazioni.

Prova eToro con un conto demo gratuito da 100.000$ virtuali

Conclusioni finali sugli ETF tecnologia

Nel 2023, gli ETF tecnologici offrono agli investitori l’opportunità di partecipare alla crescita e all’innovazione nel settore tecnologico. Attraverso una diversificazione efficiente, gli ETF consentono di accedere a un’ampia gamma di aziende del settore, riducendo il rischio legato a investimenti in singole azioni.

Tra i migliori ETF tecnologici del 2023 si trovano quelli a largo spettro, settoriali e tematici. Gli ETF come XLK, IXN, ARKK, BOTZ, SKYY e TAN offrono esposizioni diversificate a diverse aree chiave del settore tecnologico, come l’intelligenza artificiale, la robotica, il cloud computing e l’energia solare.

In definitiva, gli ETF tecnologici del 2023 rappresentano una via interessante per coloro che desiderano sfruttare le opportunità offerte dalla tecnologia e partecipare alla crescita delle aziende all’avanguardia nel settore.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram