• bitcoinBitcoin€7,176.00-0.15%
  • ethereumEthereum€226.88-2.01%
  • rippleXRP€0.358891-2.11%
Quotazioni: cosa sono e come si leggono

Quotazioni: cosa sono e come si leggono

  • Di LorenzoB
  • Pubblicato il 10 Dicembre 2018
  • Aggiornato il 12 Febbraio 2019

Spesso e volentieri nelle cronache finanziarie avrete sicuramente letto a proposito delle quotazioni, ma cosa sono realmente? Le locuzioni quotazioni petrolifere, quotazioni Forex, quotazioni di borsa, quotazione oro e così via sono infatti molto frequenti. Questo articolo nasce con l’intento puramente didascalico per chi non è dentro il mondo della finanza, ma vuole entrarci e capirne di più. Ci rendiamo conto che spesso i termini della finanza sono complicati da comprendere e in questo contesto un aiuto è più che necessario.

Quotazioni: cosa sono e come si leggono

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Oltre alla comprensione del significato delle quotazioni vi spiegheremo come queste si formano e come si leggono. Infatti spesso noterete che un asset finanziario ha accanto ben 2 prezzi. Non temete, non è nulla di preoccupante o di complicato, grazie alla lettura del nostro testo ci auguriamo che le vostre idee siano più chiare, in caso contrario vi invitiamo fortemente a scriverci nei commenti e saremo lieti di darvi un’esauriente risposta a tutte le vostre domande.

Quotazioni: cosa sono e come si leggono

Cosa sono le quotazioni?

Quotazioni: cosa sono e come si formano?

Le quotazioni degli asset finanziari non sono altro che il loro valore o il loro prezzo, ovvero quanto costa comprare e vendere quel determinato bene finanziario, che può essere una coppia di valute, una materia prima, una criptovaluta, un’azione, un ETF, un indice di borsa e così via.

Come si formano le quotazioni? E perché il prezzo è esattamente quello che troviamo accanto agli asset finanziari? Le quotazioni nascono dall’incontro fra la domanda e l’offerta di uno specifico asset finanziario. Trovandoci in un’economia di mercato anche le quotazioni finanziarie sono regolate infatti dalla domanda e dall’offerta. Dunque più sale la domanda e più la quotazione sale, più sale l’offerta e più la quotazione scende.

Ricapitolando:

  • domanda in crescita: quotazione in rialzo;
  • domanda in calo: quotazione in calo;
  • offerta in crescita: quotazione in calo;
  • offerta in calo: quotazione in rialzo.

Leggi anche Come fare trading Forex: la guida completa per principianti

Prezzo Bid e Ask

Compreso cosa comporta la domanda e l’offerta nel mercato possiamo passare ai termini più specifici. Le quotazioni hanno infatti due prezzi, come avevamo anticipato in apertura di articolo: parliamo del prezzo Bid e il prezzo Ask.

Il prezzo Ask, definito in italiano anche lettera, corrisponde alla domanda, ovvero il prezzo che il venditore chiede per cedere il proprio bene. Il prezzo Bid, chiamato nella nostra lingua anche denaro, è invece quello dell’offerta e corrisponde alla cifra richiesta dal compratore per acquistare quel determinato asset finanziario.

La differenza fra il prezzo Bid e Ask è lo spread. In caso di forte liquidità quest’ultimo è minore, mentre in caso di bassa liquidità lo spread si alza. Per i trader lo spread è un costo, dato che aprendo una posizione questa sarà inizialmente in perdita.

Infatti un trader compra al prezzo Ask, ma venderà poi al prezzo Bid (che è inferiore al prezzo Ask). Viceversa vende al prezzo Bid, ma compra al prezzo Ask (che è superiore al prezzo Bid). Viene da sé che chi ritiene questo differenziale un problema opterà per iscriversi presso broker con spread bassi.

Quotazioni: cosa sono e come si leggono

Quotazioni su eToro

Per una maggiore chiarezza ci aiutiamo con alcune quotazioni presenti su eToro. Come possiamo vedere accanto agli asset finanziari oltre alla variazione di giornata e un grafico sintetico compaiono due prezzi.

Il primo è anticipato dalla S che sta per Sell, ossia vendere; mentre il secondo è preceduto da B che sta per Buy, ovvero comprare.

In un linguaggio meno tecnico e più semplificato possiamo definire Ask come il prezzo a cui si compra un asset finanziario o si apre una posizione long nel caso dei CFD; mentre possiamo chiamare Bid il prezzo a cui si vende un bene finanziario o si apre una posizione short se si sta operando con i CFD.

Alcuni broker o siti finanziari pongono anche un prezzo medio fra Bid e Ask. Il calcolo matematico per trovare il prezzo medio delle quotazioni è molto semplice ed è il seguente: (Ask+Bid)/2.

Vuoi iniziare a fare trading online con un conto demo? Inizia con eToro!

Quotazioni uguali per tutti i broker?

La risposta a questa domanda non è affatto così scontata ed è chiaramente no, le quotazioni non sono uguali per tutti i broker, sebbene esistano quotazioni di mercato in tempo reale uniche. Com’è possibile tutto ciò?

Alcuni intermediari finanziari sono infatti broker market maker, ovvero che fanno loro il prezzo di mercato, sostanzialmente effettuano delle riquotazioni. Potrete notare nei broker market maker regolamentati e autorizzati che spesso le quotazioni presenti non si discostano di molto da quelle reali e dunque la differenza a volte è davvero minima e non percettibile.

Chi invece fa trading sui decimali in un tempo molto ravvicinato, definito anche scalper, nota questa differenza e potrebbe sconsigliare questi tipi di broker.

Qual è l’alternativa? Sono i broker ECN, sigla che sta per Electronic Communications Network. Questi tipi di broker non effettuano riquotazioni e il prezzo che trovate sulle loro piattaforme corrisponde al valore reale di mercato.

Perché allora un trader dovrebbe scegliere un broker market maker ai broker ECN? Di solito i primi effettuano riquotazioni per rimodellare lo spread, che per loro è una fonte di guadagno, e non applicano commissioni ai trader.

Viceversa spesso i broker ECN hanno spread molto bassi, ma applicano commissioni. A seconda dell’entità di quest’ultime e degli spread il costo per il trader può variare. Può quindi succedere che un trader preferisca spread più alti e riquotazioni, ma nessuna commissione.

Specifichiamo che il discorso relativo agli spread e alle commissioni non è una regola, ma più una tendenza. Possono esistere broker market maker con commissioni e spread bassi o broker ECN con spread alti e senza commissioni. O ancora potreste trovare broker con nessuna commissione e spread bassi.

La decisione spetta a voi, l’unico consiglio che diamo è quello di scegliere un broker regolamentato dalle autorità competenti, in questa maniera potrete salvaguardare il capitale investito da truffe informatiche.

Leggi anche >>> Broker ECN vs Market Maker: vantaggi e svantaggi per il trading

Conclusioni

In conclusione speriamo che il nostro articolo vi sia stato utile perlomeno a capire di cosa si tratta questo termine. Da qui potrete ampliare il vostro raggio di conoscenze e capire eventuali locuzioni o espressioni.

Per esempio una società quotata in borsa sta per un’azienda che ha la propria quotazione in una borsa valori e il prezzo di ogni azione sarà stabilito dal libero mercato, ovvero dall’incontro fra la domanda e l’offerta.

Le quotazioni Forex sono decise allo stesso modo e come abbiamo visto nell’immagine precedente hanno anch’esse due prezzi, che come abbiamo spiegato sono il prezzo Ask e il prezzo Bid.

Quotazioni: cosa sono e come si leggono

Anche le materie prime hanno le proprie quotazioni, le più famose sono ovviamente quelle legate al petrolio e all’oro.

Le quotazioni petrolifere sono due, ovvero quella del Brent e del WTI. La prima si riferisce al petrolio estratto nel Mare del Nord, mentre la seconda sta per West Texas Intermediate ed è il greggio americano prodotto in Texas. Entrambe le quotazioni petrolifere sono espresse in dollari, anche se il Brent è quotato a Londra.

La quotazione dell’oro si trova anch’essa a Londra ed è negoziata in dollari. Essa è molto importante per i trader perché ha una correlazione inversa al dollaro americano, proprio come l’euro. Per questa ragione l’oro e l’euro hanno una correlazione positiva e spesso le due quotazioni si muovono nella stessa direzione.

Leggi anche Giocare in borsa o investire in borsa: come guadagnare ? [Guida]

Per eventuali dubbi vi esortiamo a porceli nei commenti e saremo lieti di rispondere in tempi brevi.

Apri un conto demo su IQ Option gratuitamente se intendi fare trading online direttamente da casa!
Migliori Broker Trading Forex e CFD
# Broker Dettagli
1eToro Licenza: CySEC-FCA
Social Trading
Deposito min: 200 $
DEMO
Opinioni eToro 5 stelle
2Plus500 Licenza: FCA-CySEC-ASIC
Conto demo gratuito
Deposito min: 100 €
DEMO
Opinioni Plus500 5 stelle
324Option Licenza: CySEC
Conto demo gratuito
Deposito min: 250 €
DEMO
Opinioni 24Option 5 stelle
4ITRADER Licenza: CySEC, MIFID
Conto demo gratuito
Deposito min: 250 $
DEMO
Opinioni ITRADER 5 stelle
* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Lascia un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk