Si parla spesso di Forex market, di mercati finanziari e di trading online, ma esattamente cos’è il Forex? In questo articolo vediamo di fare chiarezza sul suo significato e di come funziona il Forex oggi, soprattutto con l’arrivo di innovativi strumenti finanziari come i CFD.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Dunque cos’è il Forex? Questa è una sigla e sta per Foreign exchange market, traducibile con “scambio di valuta estera“. Si tratta del mercato valutario, dal momento che ogni valuta è un asset finanziario che si può scambiare con altre valute o con altri beni. Nel Forex le valute sono scambiate con altre valute a tassi variabili e non fissi.

Cos'è il Forex
Cos’è il Forex – Foreign exchange market

Compreso cos’è il Forex e il suo significato, addentriamoci nei dettagli e scopriamo la storia del Forex trading e come funziona esattamente.

Cos’è il Forex? Storia del Forex

Dopo la sua definizione, per capire esattamente cos’è il Forex è opportuno spiegare la sua storia. Il mercato valutario non è sempre stato così come lo conosciamo oggi, ossia a tassi variabili che dipendono dalla legge di mercato della domanda e dell’offerta.

Il Forex è infatti nato nel 1971 nel momento in cui il presidente americano Nixon pose fine agli accordi di Bretton Woods. Tali accordi erano stati stipulati nel 1944 per evitare grandi speculazioni sulle valute, in particolar modo su quelle dei Paesi sconfitti o che hanno subito pesanti perdite e distruzioni.

Gli accordi di Bretton Woods creavano tassi di cambio fissi con il dollaro americano, il quale aveva un ulteriore tasso fisso con l’oro. Precisamente 1 oncia d’oro aveva un valore di 35 dollari.

Cos'è il Forex
Cos’è il Forex? Storia del Forex

Questi accordi ressero fino ad agosto 1971, quando Nixon decise di sospendere la convertibilità del dollaro in oro, dato che le riserve auree statunitensi si stavano svuotando. Si era infatti nel periodo della Guerra del Vietnam e di un aumento drastico della spesa pubblica. Alla fine dell’anno i membri del G10 decisero di seguire la politica americana, parliamo di Germania, Belgio, Canada, Stati Uniti, Francia, Italia, Giappone, Paesi Bassi, Regno Unito e Svezia.

Da quel momento il valore delle valute non era quindi più legato al dollaro (che era legato all’oro), ma dalla domanda e dall’offerta di mercato, nascevano i tassi di cambi variabili, nasceva il Forex trading.

Il Forex è oggi il mercato più liquido al mondo, ogni giorno si stima che si effettua una compravendita sul mercato valutario di ben 4.000 miliardi di dollari. Il Forex è un mercato internazionale e deregolamentato, vige infatti il libero scambio.

Avendo le idee più chiare su cos’è il Forex, ora possiamo spiegare come esso funziona e lo faremo nel prossimo paragrafo.

Puoi provare a fare trading Forex per esempio con il conto demo gratuito di eToro. Puoi aprirlo senza depositare denaro in pochi minuti, ma soprattutto puoi avere a disposizione 100.000$ virtuali da usare senza rischi su tutti gli asset della piattaforma.

Scopri il conto demo gratuito di eToro!

Come funziona il Forex?

A differenza di molti altri asset finanziari, le valute del Forex sono scambiate sempre a coppie. Se si compra una valuta bisogna dare necessariamente in cambio un’altra valuta. Per questo motivo di parla di coppie di valute o di cross valutari.

Per fare un esempio più specifico prendiamo il cambio euro dollaro, espresso con EUR/USD. Esso sta ad indicare la negoziazione fra euro e dollari, in questo caso quanti dollari ci vogliono per acquistare 1 euro. Il risultato è una vera e propria divisione.

La prima valuta (EUR) è al numeratore, la seconda (USD) è al denominatore, il risultato è il quoziente. Se il cambio euro dollaro si trova ipoteticamente a 1,16 significa che per acquistare 1 euro sono necessari 1,16 dollari. Ovviamente se scambiamo numeratore e denominatore (USD/EUR) il risultato cambierà e nel caso appena proposto esso sarò 0,86. Dunque ci vorranno 0,86€ per acquistare 1 dollaro.

Forex trading
Forex trading: buy or sell?

Spesso sentirete parlare di posizioni di acquisto e di vendita sulle valute, che cosa significa? In realtà il discorso è molto semplice e useremo lo stesso tasso di cambio come esempio, ossia EUR/USD.

Nel caso in cui si dica “posizione di acquisto” (Buy) significa che si sta comprando euro e vendendo dollari, viceversa una “posizione di vendita” (sell) significa che si sta comprando dollari e vendendo euro. Per ricapitolare :

  • Acquisto = investimento su EUR. Il trader che apre una posizione di acquisto spera che il tasso di cambio aumenti e che quindi l’euro acquisti valore.
  • Vendita =  investimento su USD. Il trader che apre una posizione di vendita è convinto che il cambio euro dollaro scenda e che di conseguenza il dollaro aumenti il proprio valore.

Come iniziare con il Forex – Primi passi con il Forex trading per principianti

Non è facile imparare a fare trading su un nuovo mercato. Farlo è molto difficile, soprattutto per un trader principiante, ma non impossibile. Ecco dunque alcuni punti importanti che devi ricordare per facilitare il tutto.

Partiamo dunque dal principio con alcuni punti base essenziali. Innanzitutto dobbiamo capire che cos’è il Forex.

La locuzione Forex è un abbreviazione comunemente usata che sta ad indicare “Foreign Exchange”. Esso descrive l’acquisto e la vendita di valuta nel mercato dei cambi. Possono operare sul mercato Forex investitori e speculatori.

Quando si utilizza l’espressione “comprare basso e vendere alto,” ci si riferisce sicuramente alla negoziazione di valuta.

Un trader che opera sul mercato Forex acquista valute che sono sottovalutate mentre vende valute.

Il suo atteggiamento è molto simile a quello di un operatore di borsa che acquista azioni che sono sottovalutate e vende azioni che sono sopravvalutate.

Poiché si opera in un mercato in cui si confronta una valuta con un’altra, il Forex è espresso per una coppia di valute.

Anche se può sembrare abbastanza confusionario, in realtà è molto semplice; se esaminiamo la coppia EUR / USD con scambio fisso a 1,4022 è facile comprendere quanto vale un euro (EUR) espresso in dollari (USD).

Che cos’è un lotto?

Il lotto è espressione utilizzata al fine di identificare la piccola dimensione commerciale disponibile.

Che cos’è un PIP?

Con il termine pip si identifica l’unità in cui si valutano profitti e perdite per la maggior parte delle coppie di valuta.

Fa eccezione solo lo yen giapponese, il quale è espresso con 4 cifre decimali.

Ecco quindi che il quarto posto dopo la virgola (un centesimo di centesimo dell’unità di valuta) è in genere ciò che si definisce “pip”.

Che cos’è la leva?

Tutte le operazioni che si svolgono utilizzando denaro preso in prestito, sono soggette a leverage.

Supponiamo di utilizzare una leva di 200:1 (oggi disponibile solo per i trader professionisti di questa entità)

Questo vuol dire che puoi scambiare 1.000 euro nel mercato mettendo da parte solo € 5 come deposito cauzionale.

In sostanza, è possibile sfruttare più piccoli movimenti in valuta, controllando più soldi nel mercato di quello che hai nel tuo conto.

Attenzione però perché come vedremo il leverage può amplificare anche le perdite. Ecco dunque perché il trading Forex con leverage non è adatto a tutti gli investitori.

Considera infine che l’ammontare preciso che ti viene accantonato per ogni posizione aperta è definito margine richiesto.

Questo può essere definito come un deposito a garanzia sulle posizioni aperte e non rappresenta una commissione o un costo di transazione, ma solo una piccola parte del tuo conto che viene accantonata come deposito di garanzia.

Cos’è il Forex CFD?

Uno degli strumenti più diffusi per la negoziazione delle coppie di valute del Forex sono i CFD. Questa sigla sta per Contracts For Difference che possiamo tradurre con Contratti Per Differenza. Che cos’è il Forex CFD?

Esso è uno strumento finanziario derivato ed utilizzandolo il trader sostanzialmente scommetterà sul rialzo o sul ribasso di una coppia di valute, senza possederle fisicamente. Il guadagno o la perdita del trader consisterà infatti nella differenza fra il valore ad apertura della posizione e alla chiusura della stessa.

CFD Forex
Cos’è il Forex CFD?

Proviamo a spiegare che il funzionamento dei CFD non è così complesso grazie all’esempio del paragrafo precedente. Infatti il trader ha due opzioni con i CFD sul cambio EUR/USD:

  • Aprire una posizione Long (Acquisto/Buy) significa scommettere che il cambio euro dollaro vada al rialzo, dunque con un apprezzamento dell’euro nei confronti del dollaro.
  • Aprire una posizione Short (Vendita /Sell) sta ad indicare una previsione al ribasso del cambio euro dollaro, nella speranza del trader che il dollaro prenda forza contro l’euro.

Compreso cos’è il Forex CFD possiamo spiegare il vero punto di forza di questo strumento finanziario, ossia la leva finanziaria.

Essa permette a un investimento di moltiplicarsi grazie a una sorta di “prestito” che un broker fa al trader. Per spiegare la leva finanziaria con un esempio ammettiamo di aprire una posizione da 500€ con una leva 10:1, essa diventerà di 5.000€ grazie alla leva. Eventuali perdite o guadagni saranno correlati a quest’ultima cifra e non alla prima. Conoscere la leva finanziaria è molto importante come lo è sapere cos’è il Forex.

Viene da sé che la leva finanziaria è un’arma a doppio taglio a cui è necessario stare attenti, infatti una perdita eccessiva può portare all’esaurimento del capitale investito. Per proteggere gli investitori retail l’ESMA ha limitato la leva finanziaria.

Vuoi provare a fare trading CFD sul Forex? Plus500 ti permette di aprire un conto demo gratuito. Vuoi provarlo? Fallo ora, gratis e senza rischi! Per te subito 40.000€ virtuali da usare come e dove vuoi!

Testa Plus500 con un conto demo gratis!

Fare Scalping sul Forex

Un metodo molto utilizzato è quello dello scalping, ovvero fare piccoli investimenti, ma continuamente. L’obiettivo dello scalper è di ottenere un microprofitto da piccoli movimenti, di conseguenza anche le perdite dovranno essere contenute per essere definito scalping.

Lo scalper può aprire e chiudere anche decine posizioni al giorno sul Forex. I trade possono chiudersi anche dopo soli 3-4 pip di guadagno.

Lo scalping, sottolineiamo, non è adatto ai principianti, ma solo per coloro che hanno raggiunto un buon livello di esperienza. Infatti molti broker non consentono lo scalper.

Se hai un po’ di esperienza e vuoi fare Forex in questo modo ti consigliamo di operare solo sui migliori broker per scalping.

La volatilità nel Forex

Il mercato del Forex è famoso per essere l’unico mercato finanziario ad essere aperto 24h/24h, permettendo ai trader di operare in qualsiasi momento. Dopotutto, maggiore è il tempo, maggiori sono le opportunità di investire e guadagnare. Ma la domanda che molti trader che iniziano a fare Forex si chiedono è: quale è il miglior orario per fare trading Forex?

Il mercato del Forex è aperto 24h/24h ogni giorno, eccetto per il weekend: ciò è reso possibile dal fatto che il mercato del Forex è composto da differenti sessioni di negoziazione sparse per tutto il mondo. Perciò, a causa del fuso orario, quando una sessione chiude, un’altra apre i battenti, garantendo la continuità degli scambi.

Durante certi orari, come potete vedere dalla tabellina qui sotto, sono aperte anche più sessioni di mercato contemporaneamente: durante questi momenti la volatilità media nelle coppie di valute tende ad essere più alta, perché vi sono più trader che operano attivamente comprando e vendendo.

trading_forex_orario

Considerati tali orari, il miglior momento per operare nel forex corrisponde all’arco di tempo tra le 9.00 e le 17.00, quando sono aperte le principali borse europee insieme alla borsa americana.

È bene ricordare che a seconda delle borse aperte, può cambiare la volatilità nelle coppie di valute. Per esempio, coppie di valute come EUR/USD, EUR/GBP o GBP/USD (che riguardano l’euro, il dollaro americano e la sterlina inglese) sono più volatili quando sono aperte le sessioni di borsa europee e quella americana: durante questo orario vi sono più trader che operano con le proprie valute nazionali.

Invece, coppie di valute come EUR/JPY o USD/JPY, che includono lo Yen giapponese, sono più volatili di notte, quando è aperta la sessione di borsa di Tokyo. Perciò dovete fare attenzione alle sessioni di borsa e controllare quando sono aperte o chiuse, perché possono fortemente influenzare la volatilità delle coppie di valute.

Guida Fare Forex per principianti: Money Management

Il segreto per diventare trader di successo? Puoi partire dall’argomento che tratteremo ora.

Stiamo parlando del “Money Management”, ovvero della gestione del capitale con cui si vuole fare trading Forex. Avere un buon piano di money management fa la differenza tra guadagnare e perdere soldi nel lungo termine. Solamente tramite un piano di money management potete gestire correttamente i vostri investimenti.

forex-piano-finanziario

Ogni piano di money management è diverso: molto dipende dal trader, cioè da quanti soldi ha a disposizione, da quanto tempo può dedicare al trading, e dalla sua strategia di trading Forex. Ci sono però dei consigli che valgono per tutti i piani di money management, che abbiamo voluto riportare qui di seguito:

  • Fare pratica con un account demo: step obbligatorio per tutti i trader che hanno appena iniziato a fare trading Forex. Broker come eToro offrono un account demo gratuito per un tempo illimitato: ciò significa che vi basta registrarvi al sito per avere accesso ad un account demo, senza nemmeno dover depositare un singolo euro. Gli account demo sono utili anche per testare le proprie strategie di trading senza rischiare il proprio capitale: infatti, gli account demo utilizzano soldi virtuali.
  • Puntare a guadagnare sul lungo termine: è inutile tentare di fare un grosso guadagno, perché ciò significherebbe esporvi ad un rischio maggiore del solito. Ricordate che più volete guadagnare, più dovete investire. E cosa succede se poi perdete l’operazione? E’ molto meglio puntare a piccoli guadagni, ma costanti: in tal modo nel lungo termine si raggiungeranno cifre considerevoli.
  • Utilizzare sempre stop loss e take profit: come vi abbiamo spiegato nei paragrafi precedenti, l’utilizzo degli stop loss e take profit è fondamentale. Dovreste utilizzarli in tutte le vostre operazioni nel forex.
  • Non pensare di essere infallibili: detto in altre parole, accettate le perdite. Nessun trader è infallibile: tutti sbagliano. Perdere fa parte “del gioco”: l’importante è riuscire a guadagnare più di quello che si perde, quindi chiudere più operazioni in profitto che in perdita.
  • Investite con cautela: l’importo raccomandato da investire nelle singole operazioni (che siano long o short) è pari al 2% del totale del vostro capitale. Ciò significa che se avete €10.000 a disposizione, dovreste investire massimo €200 in ogni operazione (ricordatevi che potete utilizzare la leva per aumentare tale importo). Vi sono anche trader che si spingono fino al 5% per ogni operazione: cifre superiori a questa, vi espongono sicuramente ad un livello troppo alto di rischio. Infatti, un conto è perdere un’operazione che rappresenta solo il 2% del vostro capitale; un altro conto è perdere un’operazione che rappresenta il 20% del vostro capitale.

Per aprire un conto demo Forex gratuito e iniziare a fare esperienza con il trading Forex scegli uno dei Broker forex regolamentati bastano pochi minuti.

Per esempio puoi provare il conto demo gratuito di eToro. Puoi aprirlo senza depositare denaro in pochi minuti, ma soprattutto puoi avere a disposizione 100.000$ virtuali da usare senza rischi su tutti gli asset della piattaforma.

Prova il conto demo gratuito di eToro con 100.000$ virtuali!

Coppie di valute principali del Forex

Abbiamo riportato l’esempio del cambio euro dollaro (EUR/USD) perché è il tasso di cambio più utilizzato al mondo dato che le due valute sono adottate da due aree economiche particolarmente influenti come l‘eurozona e gli Stati uniti d’America.

Il cambio EUR/USD non è però l’unico cross valutario presente e nemmeno l’unico principale. Per sapere cos’è il Forex dovete conoscere quali sono le coppie di valute principali e le differenze con quelle secondarie.

Forex significato

Oltre all’euro e al dollaro altre valute principali sono la sterlina britannica (GBP) e lo yen giapponese (JPY). A livello mondiali un cambio molto influente è il GBP/USD, chiamato anche cable, e USD/JPY. Di conseguenza sono influenti anche i cambi EUR/GBP, EUR/JPY e GBP/JPY.

Il cambio euro sterlina è interessante perché mette in contrapposizione le due valute principali europee. Il Regno Unito è ancora formalmente parte dell’Unione Europea, ma adotta una sua valuta. A meno di clamorosi cambiamenti, il Regno Unito lascerà l’UE nel marzo del 2019.

I cambi menzionati appartengono alle valute più influenti del mondo, ma nuove valute del Forex potrebbero scalzarle soprattutto per via di nuovi eventi economici mondiali.

Cos’è il Forex: valute secondarie

Infatti molte altre valute che oggi consideriamo secondarie in futuro potrebbero acquisire sempre più influenza. Parliamo per esempio del dollaro canadese (CAD), del dollaro australiano (AUD) e del dollaro neozelandese (NZD).

Il primo è la valuta nazionale del Canada e ha una correlazione molto stretta con il petrolio, essendo il paese nordamericano un grande produttore di oro nero. I dollari australiani e neozelandesi sono utilizzati nei loro rispettivi Paesi d’origine e sono molto influenti in Oceania.

Grande importanza la stanno acquistando anche lo yuan cinese (CNY) grazie al potere economico esercitato da Pechino negli ultimi anni, il real brasiliano (BRL) che è adottato da uno dei più influenti Paesi emergenti, ossia il Brasile

Cos'è il Forex
Forex trading

Sapere cos’è il Forex significa anche conoscere le valute secondarie e le loro potenzialità. Per esempio il franco svizzero (CHF) è considerata una valuta rifugio vista la stabilità della Svizzera, nazione che la adotta.

Molto interessante è anche il cambio USD/MXN, ossia il cross fra dollaro americano e peso messicano, dati i rapporti politici ed economici fra i due Paesi.

Parlare di tutti i tassi di cambio sarebbe molto difficile. Possiamo però elencarvi alcuni di loro, che spesso trovate sulle piattaforme dei broker Forex online, come per esempio lo zloty polacco (PLN), la lira turca (TRY), il rand sudafricano (ZAR), il fiorino ungherese (HUF), la corona danese (DKK), la corona norvegese (NOK), la corona svedese (SEK), la corona ceca (CZK) e senza dimenticare il rublo russo (RUB).

Dove investire sulle valute del Forex

Per poter investire sulle valute del Forex da casa dovete necessariamente ricorrere a un intermediario finanziario, ossia un broker online. Le coppie di valute sono spesso asset principali offerti dai broker online, fatto che porta comunemente a definire quest’ultimi broker Forex.

Noi di Meteofinanza.com abbiamo recensito i migliori broker Forex regolamentati e autorizzati dalle Authority di vigilanza, dunque hanno tutti le necessarie licenze per operare e offrire servizi di trading online. Vi mostriamo la lista di seguito:

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC, Consob, CNMV, BaFin, KNF
Strumenti Intregrati
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $
5
BROKEREO
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Centro di formazione all'avanguardia
Piattaforma di proprietà
MetaTrader 4
6
BDSwiss
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC - BaFin- NFA - FSC - FSA
Oltre 250 coppie Forex e CFD su azioni, indici, energie e metalli
MetaTrader 4 e 5
7
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
8
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Molte piattaforme a disposizione
Broker regolamentato a livello globale
Oltre 1.250 asset da negoziare
9
IQ Option
Deposito minimo
10€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Vari tipi di Opzioni
Piattaforma con grafici interattivi
10
Plus500
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Vasta scelta di CFD
Deposito min: 100 €

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Una volta scelto il broker Forex che preferite potreste valutare l’apertura di conto demo o reale e iniziare a fare trading online sulle valute.

Specifichiamo che questo articolo è stato scritto con finalità puramente informative su cos’è il Forex e non costituisce consiglio di investimento, dato che la responsabilità su ogni operazione che farete sul trading online sarà solamente vostra. Crediamo che la formazione finanziaria sia però molto importante, dato che il trading Forex, così come il trading finanziario su altri asset non sia assolutamente un gioco.

Cos’è il Forex?

Si tratta del mercato valutario, qui è possibile scambiare una valuta con un’altra.

Cosa significa Forex?

La sigla Forex sta per Foreign exchange market.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC, Consob, CNMV, BaFin, KNF
Strumenti Intregrati
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.