Trading Online: opinioni, demo e piattaforme regolamentate
EnglishItalian

Milano Finanza: recensione quotidiano economico-finanziario

Milano Finanza è un quotidiano di natura economico-finanziario con sede a Milano in Italia. Il quotidiano Milano Finanza è edito dal gruppo editoriale Class Editori, dove MF è l’acronimo di Mercati Finanziari. Questo quotidiano ha cadenza giornaliera e viene prodotto dal Lunedì al Venerdì in contemporanea con i giorni di apertura delle Borse valori.

milano-finanza

Blog MF Milano Finanza

All’interno del quotidiano Milano Finanza, è possibile trovare informazioni inerenti  non solo a titoli di stato, ma è possibile trovare news di vario genere, comprese notizie sulla borsa di Milano e non solo, sulle valute, azioni se non anche notizie inerenti allo spread con informazioni in tempo reale con quotazioni e informazioni generali sui BTP.

Il quotidiano esce effettivamente nel 1989 (anche se presente da oltre 3 anni) con un’uscita settimanale al Sabato; allora era diretto da Paolo Panerai.

Successivamente poi l’editore ha inglobato la testata settimanale nel quotidiano uscendo con un nuovo titolo:  “MF Milano Finanza”. Da allora e fino ad oggi si hanno 2 uscite:

  • quotidiano: da lunedì a venerdì;
  • settimanale: solo il sabato.

Come già accennato, il giornale tratta tematiche di natura economico finanziarie ed è molto seguito dai trader Italiani sia di opzioni binarie, che trading Forex.

Caratteristiche del quotidiano “MF Milano Finanza”

MilanoFinanza è il portale inerente al quotidiano online, punto di riferimento in Italia per il settore finanziario. MF si è da poco rifatto il look, con una nuova homepage, rivisitata e che al momento offre un accattivante template che propone in evidenza le principali notizie finanziarie italiane e mondiali, con informazioni e aggiornamenti a firma dei più importanti giornalisti a livello finanziario italiano.

Come accennato in precedenza, Milano Finanza è  un quotidiano che fa’ parte del gruppo Class Editori, attiva nel campo dell’informazione attraverso molteplici canali informativi come ad esempio:

  • quotidiani;
  • periodici;
  • agenzie di stampa;
  • televisioni;
  • canali radiofonici;
  • sistemi video informazione presenti in alcuni aeroporti italiani.

La società a cui fa capo Milano Finanza è poi entrata a far parte dei titoli quotati in borsa a partire da 1988.

Milano Finanza lo possiamo definire come il più importante e prestigiosissimo portale di Finanza, per altro punto di riferimento in Italia per tutti i trader e per coloro che sono alla ricerca di informazioni di carattere economico finanziario.

Oltre a d offrire servizi gratuiti, come titoli di bora e quotazioni in tempo reale, Milano Finanza, offre una serie di servizi a pagamento che vanno dal settore finanziario agli investimenti, finanche all’editoria con diverse testate giornalistiche di riferimento.

Milano Finanza: news e funzioni principali

Collegandosi al portale di Milano Finanza, possiamo subito notare che sotto al logo MF possono essere consultate tutte le riviste del gruppo class editori, con la possibilità di consultarle online attraverso l’abbonamento che si può fare direttamente dal sito.

E’ possibile abbonarsi scegliendo tra diverse formule le quali prevedono non solo la possibilità di abbonarsi al tradizionale giornale cartaceo, con consultazione esclusivamente online, ma vi è anche la possibilità, cliccando su “Il Giornale di Oggi” sarà possibile leggere online il numero odierno della relativa rivista presente in edicola. Sarà possibile anche consultare altre testate con cadenza giornaliera, settimanale o mensile.

La possibilità di lettura offerta tramite web è stata molto apprezzata soprattutto negli ultimi anni, i quali grazie a dispositivi come Tablet e Smartphone, si è resa possibile la consultazione delle riviste in maniera immediata ed in qualsiasi posto, finanche alla possibilità di consultare l’archivio con le notizie più importanti o di maggiore interesse.

milano-finanza-caratteristiche

Navigando poi all’interno del blog, è possibile consultare all’interno del menù: Italia, Europa, Mondo, MF Dow Jones, le notizie più importanti in forma gratuita e aggiornate costantemente.

MilanoFinanza.it: quotazioni borsa in tempo reale

Mercatie Strumenti & Analisi invece, offrono la possibilità di sfruttare un motore di ricerca potente in modo da trovare le quotazioni borsa in tempo reale e i grafici storici in merito ad azioni, bond, future, valute o fondi di investimento.

Attraverso questo sistema, prima di effettuare qualsiasi operazione o qualsiasi tipo di investimento offerto da parte di un promotore finanziario è meglio analizzare il prospetto informativo e il grafico storico dello strumento proposto.

Infine, all’interno del Blog MF  Milano Finanza, sarà possibile consultare la sezioni tecnologia e life style.

Borsa Milano

La borsa di Milano, a cui spesso il quotidiano Milano Finanza fa riferimento, ha avuto la sua prima sede presso Palazzo Mezzanotte (1932) e rappresenta la quarta borsa in Italia. Infatti alla borsa Milano si aggiunge la borsa di Venezia (1630), Trieste (1775) e la Borsa di Roma (1802).

Teniamo a precisare che oggi la Borsa di Milano rappresenta la borsa più importante del Paese ed è gestita dalla società Borsa Italiana, che si occupa appuro della gestione e del funzionamento del mercato finanziario italiano. Ma cos’è che accomuna, Milano Finanza, Borsa Milano e la Borsa Italiana?

La borsa valori di Milano è nata nel 1808 per volere di Napoleone, che vedeva inizialmente la sua sede collocata presso Palazzo del Monte di Pietà.

A partire poi da Settembre del 1809 venne trasferita presso il Palazzo dei Giureconsulti, inquanto la sede era ridotta e di piccole dimensioni per le contrattazioni che crescevano costantemente. Oggi invece, la Borsa di Milano risiede nella sede della Camera di Commercio di Milano.

Con la nascita dell’Italia unita, in poi hanno iniziato a confluire all’interno della Borsa di Milano grazie anche all’intermediazione di banche, società della zona e ricche casate bancarie come ad esempio il Credito Mobiliare e la Banca Generale o anche Achille Villa, Burocco Casanova, Giulio Belinzaghi, Zaccaria Pisa, Vonviller & C., Weill-Schott, nonché titoli di debito statali, necessari a ripagare gli sforzi finanziari sostenuti per l’unificazione dell’Italia.

Man mano si sono aggiunte poi anche altri titoli di società private e di banche, come anche compagnie ferroviarie e assicurazioni. Tra le principali vi sono obbligazioni Società per le strade ferrate meridionali, Società ferrovie del mediterraneo, Navigazione generale italiana, Acciaierie e fonderie di Terni, Società generale immobiliare, cui si aggiungevano i titoli della Banca Nazionale nel Regno d’Italia e del Credito Mobiliare.

Oggi nella Borsa di Milano trovano sede tantissimi titoli azionari, pubblici e privati come ad esempio imprese di grande importanza come Ferrari, Poste Italiane, Edison, Bastogi, Fiat, Pirelli, Ras, Assicurazioni generali.

Nel 1974 fu istituita poi la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB) e nel 1978 su richiesta e pressione da parte della Banca d’Italia nasce Monte Titoli il cui scopo è quello di avere un deposito unico degli strumenti finanziari di diritto italiano.

Nel 1983 compaiono per essere negoziati anche i fondi comuni di investimento già diffusi in tanti altri paesi del mondo Occidentale, fino poi ad arrivare al 1991 quando venne approvata la riforma della Borsa che prevedeva:

  • la possibilità di effettuare scambi telematicamente;
  • abolizione del mercato gridato;
  • accorpamento, di tutte le piazze finanziarie italiane in una sola società privata denominata Borsa Italiana con sede a Milano.

FTSE MIB e Borsa Milano

Il FTSE MIB (pronunciato futsi mib è l’acronimo di Financial Times Stock Exchange Milano Indice di Borsa) e rappresenta il più significativo indice azionario della Borsa italiana.

In sostanza il FTSE MIB racchiude al suo interno un paniere composto da azioni inerenti alle 40 maggiori società italiane ed estere quotate sui mercati gestiti da Borsa Italiana.

L’indice FTSE MIB è nato successivamente alla fusione tra la Borsa Italiana (S&P Mib) e il London Stock Exchange generando il London Stock Exchange Group che avuto operatività a partire dal 1º giugno 2009 e che rappresenta circa l’80% della capitalizzazione del mercato azionario italiano.

Tra le più importanti date significative per il FTSE MIB ricordiamo il 24 luglio 2012 che ha visto segnare un minimo di lungo periodo dell’indice (12.295,80 punti), spinto al ribasso dalla forte speculazione che colpì i titoli di stato e tutto il settore bancario. Il FTSE MIB ha poi iniziato un lento e graduale recupero toccando anche un nuovo massimo a 22.502,97 il 10 giugno 2014, spinto dalle forti politiche monetarie accomodanti da parte della BCE.

Nel 2015, si è registrato ancora un forte rialzo, dovuto anche alle mosse espansive da parte della BCE, grazie al QE ovvero il Quantitative Easing, che raggruppa:

  • un massiccio acquisto di titoli di stato sovrani in asta;
  • temporanea risoluzione della crisi greca;
  • nuovo piano di aiuti che sostengono i segnali di ripresa economica nell’euro zona, come il rialzo dell’Indice Pmi.

Il 15 aprile 2015, si tocca un nuovo record a quota 24.081,74 anche se non mancano dei contraccolpi dovuti alle tensioni europee sul caso Grecia mantenendo però un buon 2% di rialzo.

L’inizio del 2016 per l’indice FTSE MIB è per i mercati internazionali è stato davvero disastroso! Il listino italiano ha subito perdite superiori al 20% in meno di 40 giorni.

Le cause di questo crollo le si possono ricercare non solo nel rallentamento della crescita cinese ma anche nella rallentata crescita economia globale, contribuendo al nuovo crollo dei prezzi del greggio e nelle tensioni che hanno colpito le banche italiane,tra cui MPS.

Conclusioni

Se volete rimanere aggiornati su tutti gli indici di Borsa Italiani e non solo, vi consigliamo di seguire Milano Finanza.

Il blog Milano Finanza (Milanofinanza.it) offre a tutti i trader la possibilità di trovare le informazioni che servono in pochi istanti grazie anche al motore di ricerca dei titoli finanziari veloce e intuitivo o anche solo per eventuali notizie e servizi gratuiti, molto attraenti e di grande valore.

Oggi potete comodamente investire i vostri soldi stando seduti sul divano di casa grazie al trading online

Il trading online vi permette di interagire, di fare investimenti in borsa ma  anche in altri settori come le opzioni binarie o il mercato Forex o anche solo investire sulle materie prime attraverso i le piattaforme di trading online (broker) che offrono notevoli vantaggi.

Consigliamo di investire nel trading online, non solo scegliendo uno dei broker di seguito riportati, ma anche seguendo il quotidiano Milano Finanza per rimanere aggiornato su tutte le novità.

Prova a fare trading online con i migliori indici di borsa attraverso un conto demo offerto da uno dei seguenti broker regolamentati ed autorizzati CySEC e CONSOB.

Migliori Broker Opzioni Binarie
#BrokerDettagli
1 24option Bonus: 100%
Payout: 89%
Deposito min: 250$
Visita 24option Opinioni 24option 5 stelle
2 IQ Option Bonus: 10000$
Payout: 90%
Deposito min: 10$
Visita IQ Option Opinioni IQ Option 5 stelle
3 BDSwiss Bonus: 100%
Payout: 85%
Deposito min: 100€
Visita BDSwiss Opinioni BDSwiss 5 stelle
4 Optionweb Bonus: Risk Free Trade
Payout: 90%
Deposito min: 200$
Visita Optionweb Opinioni Optionweb 5 stelle
5 Banc De Binary Bonus: 10000$
Payout: 90%
Deposito min: 250$
Visita Banc De Binary Opinioni Banc De Binary 4 stelle
Miglior Robot Opzioni Binarie
Broker Milano Finanza: recensione quotidiano economico-finanziario Visita Milano Finanza: recensione quotidiano economico-finanziario Opinioni Binary Option Robot 4 stelle

Termini di ricerca:

  • milano finanza
  • borsa di milano milano finanza
  • finanza journale
  • milano finanza indici di borsa
  • milano finanza uscite di agosto
Meteofinanza.com

Meteofinanza.com