Meteofinanza search
Meteofinanza.com - giovedì, 26 aprile 2018

Criptovalute, 5 piccole monete che potrebbero regalarvi grandi soddisfazioni!

Criptovalute, 5 piccole monete che potrebbero regalarvi grandi soddisfazioni!Il mercato delle criptovalute ha registrato un’impennata sul finire dello scorso anno, cui è seguita una fase di maggiore depressione. Un’altalena che ha permesso a altcoin come Ripple (XRP), Stellar (XLM), Verge (XVG), Cardano (ADA) e altre monete di salire alla ribalta nell’arco di poche settimane.

Ma non solo. C’è una nicchia di mercato sicuramente meno conosciuta, ma che è ben pronta a regalare potenziali soddisfazioni: piccoli asset crittografici piuttosto aggressivi, che se resi oggetto di investimento nel 2017, ancora oggi sarebbero in grado di garantirvi un rilevante profitto.

Per individuare queste 5 criptovalute abbiamo ipotizzato di osservare le alternative presenti tra gli asset che hanno almeno volumi di scambio pari a 1 milione di dollari, ma che non sono scambiate nei maggiori exchange come Bitfinex, Bittrex, Poloniex, Binance. In aggiunta a ciò, la selezione è avvenuta avendo attenzione nei confronti della tecnologia utilizzata e dalla conseguente domanda che potrebbe arrivare dal fintech, di livelli di domanda relativamente bassi ma che si prevede possano incrementare fortemente una volta che questi asset saranno in grado di sbarcare nelle principali borse, e sulla base di un prezzo iniziale “basso”, che possa manifestare una concreta sottovalutazione.

5 criptovalute da mettere nel mirino

Criptovalute, 5 piccole monete che potrebbero regalarvi grandi soddisfazioni!

Cominciamo con RaiBlocks (XRB), una criptovaluta realizzata sulla base della tecnologia DAG (unitamente al più noto IOTA), incentrata sulle microtransazioni veloci. Uno dei punti di forza di questa moneta è rappresentata dalla prevista crescita nella domanda di questa tecnologia nel fintech e, dunque, nella possibilità di disporre di un ampio mercato per l’implementazione futura.

Dent (DENT) è invece un progetto utilizzato per poter condividere pacchetti prepagati di dati mobili.  Secondo la recensione di Cisco, il 15% dei dati mobili non viene in realtà utilizzato e questo alimenta un mercato valutato intorno a 4,8 miliardi di dollari. Grazie a Dent gli utenti potranno condividere i pacchetti di dati inutilizzati, evitare il roaming, acquistare automaticamente dati mobili per dispositivi IoT al miglior prezzo.

Altra criptovaluta inserita nel recinto è IoT Chain (ITC), una moneta ideata da una startup con base in Cina, che fornisce transazioni altamente scalabili per l’industria IoT. Il progetto si basa su una versione di DAG ad alta scalabilità. Considerato che l’IoT è una tendenza crescente, ITC è considerata come un’opportunità interessante da inserire all’interno del proprio portafoglio di investimenti.

Quarta scelta è Dragonchain (DRGN), una nuova piattaforma su blockchain, progettata da Disney. La piattaforma è altamente scalabile, ha funzionalità enormi e può servire a molti campi di attività, come gli smart contracts, le verifiche di identità, la gestione della proprietà intellettuale, l’emissione di strumenti finanziari p2p e molto altro ancora. Inoltre, la piattaforma sta costruendo un proprio ecosistema con incubatore di startup accluso.

Quinta criptovaluta scelta è XTRABYTES (XBY), una piattaforma per dApps, che offre opportunità di scalabilità e di decentramento molto più vaste rispetto alle attuali tecnologie blockchain. Un progetto che ha già ottenuto buone recensioni e che, essendo orientato alle nuove tecnologie, potrebbe garantirsi una domanda piuttosto elevata.

Quanto hanno reso questi asset

La redditività derivante dal possesso di queste piccole monete può essere ben paragonata all’acquisto e alla detenzione di importanti beni crittografici come ETH e XRP. Ebbene, nel confronto, RaiBlocks ha dimostrato un enorme tasso di crescita dei prezzi, con un aumento di 70 volte rispetto all’investimento originariamente effettuato nel 2017, mentre Dent ha fornito 23 volte la crescita del capitale.

Ad ogni modo, non è ovviamente detto che i rendimenti passati siano in grado di replicarsi nel corso del prossimo futuro. Molti analisti sembrano però essere fiduciosi, contando sul fatto che dopo essere stati quotati nelle principali borse internazionali, il loro prezzo dovrebbe aumentare ancora di più.

Previsioni ALTCOIN / piccole criptovalute

Criptovalute, 5 piccole monete che potrebbero regalarvi grandi soddisfazioni!

Insomma, molto (o tutto) dipende proprio dalla futura accessibilità di questi asset. Gli asset nel settore della crittografia crescono infatti rapidamente solo se vi è un grande afflusso di fondi provenienti da nuovi investitori, con partecipazione simultanea da parte di investitori precedenti. L’aumento dei prezzi, in questo caso, è dovuto alla domanda in costante aumento unitamente a una stabilità o a una contrazione della quantità in circolazione. Dopo la quotazione in una borsa più grande, come Bittrex o Binance, la domanda di norma cresce in maniera massiccia, con conseguente incremento del prezzo.

Per questo motivo, gli investitori sono molto attenti nel monitorare l’introduzione di nuove monete nelle borse più piccole, perché queste attività sono frequentemente sottovalutate a causa della mancanza di pubblico e del volume degli scambi. Tuttavia, pochi sono gli analisti che riescono a effettuare questo tipo di esame. Il monitoraggio costante può infatti essere piuttosto noioso e richiedere l’accensione di più account.

Proprio per questo motivo, è ben possibile condividere il fatto che uno dei principali problemi del mercato sia quello della difficoltà all’accesso a nuove risorse per gli investitori. Superando questo ostacolo, da un lato diventerà più facile per i nuovi utenti iniziare a investire in risorse crittografiche e, dall’altra parte, porterà nuovo pubblico e maggiore liquidità a nuove monete.

Per raggiungere questo risultato, è necessario cercare di integrare tutti gli exchange in un’unica interfaccia tecnica e visiva che consenta la negoziazione di più coppie di criptovalute in un unico terminale, con evidenti valori aggiunti in termini di facilità. Tale problema è peraltro già stato affrontato più volte in passato, da diversi team. Si pensi a B2BX, che ha portato a termine una ICO di successo a fine 2017 con l’ambizioso obiettivo di divenire il primo aggregatore di exchange di cryptocurrency B2B ufficiale e il primo marketplace che permetterà di connettere clienti istituzionali e agenti di cambio. Quando il prodotto B2BX verrà distribuito sul mercato, gli exchange di criptovaluta potrebbero ricevere maggiore liquidità, con conseguente beneficio anche per le piccole monete.

Un’altra startup che ha riscosso un discreto successo è Arbidex, la piattaforma che integra gli exchange crittografici in un’unica interfaccia con un meccanismo integrato per l’arbitraggio automatico. Il team Arbidex afferma che l’integrazione degli exchange di criptovalute, con la funzionalità aggiuntiva sul sistema di arbitraggio automatico, fornirà maggiore liquidità alle coppie di trading ed eliminerà i confini e le barriere tra gli exchange. Usando un solo account Arbidex, un cliente potrà dunque acquistare e vendere beni e monete criptovalute a tutti gli exchange connessi.

Una terza soluzione può essere infine intravista nel progetto giapponese Liquid, che opera all’interno della Quinone Corporation, che ha la licenza di exchange nell’arcipelgo nipponico. Uno degli obiettivi del progetto è fornire liquidità per il mercato degli exchange di criptovalute, e creare un portafoglio ordini mondiale.

Ma che cosa accadrà realmente? Non sappiamo che cosa accadrà in futuro, ma una cosa sembra essere certa: quest’anno sembra portare in dote più maturità ai mercati delle criptovalute. Dunque, la nostra speranza è che effettivamente si possa assistere all’introduzione di piattaforme e di servizi di brokeraggio del mercato con strumenti di trading professionali, e – soprattutto – con la possibilità di acquistare e di vendere la maggior parte delle risorse crittografiche, anche quelle più piccole, in un’unica piattaforma.

Migliori Broker Opzioni Binarie
# Broker Dettagli
1IQ Option Licenza: Cysec
*Payout: 91%
Deposito min: 10$
DEMO
Opinioni IQ Option 5 stelle
2Dukascopy Licenza: FCMC - MiFID
*Payout: 90%
Deposito min: 100$
DEMO
Opinioni Dukascopy 4 stelle
*per singolo trade vincente

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*Your capital might be at risk.

Meteofinanza.com

IqOption