Fare trading online è un’attività recentemente diventata popolare grazie ai numerosi broker qualificati che offrono il servizio e lo hanno reso accessibile a una platea molto vasta di persone. Come investire nel trading online da 10.000€ a 100.000€?

La cifra da cui partire è molto importante, se decideste di investire 10.000€ sul trading online è fondamentale seguire alcuni passi dal momento che si tratta di un’attività molto rischiosa, ma che può diventate anche molto redditizia.

Investire 10.000€
Come investire 10.000€ – MeteoFinanza

Quali sono gli asset che si dovrebbero tenere in considerazione? Cosa sono i CFD, strumento finanziario utilizzato da molti broker per permettere il trading online?

Investire 50.000€ può essere un rischio se fatto senza criterio, ma anche una grande opportunità se si segue una strategia ben delineata ed efficace.

Dove investire dai 10.000€ ai 100.000€: ogni euro è importante

Quando si tratta di investire 10000€ o 100000€ su qualsiasi asset il problema principale è il valore che si dà ai soldi. Essendo tanti il trader inizierà ad accettare facilmente delle perdite visto il grande capitale a disposizione. Non c’è nulla di più sbagliato perché è la via principale per perdere interamente il proprio denaro.

Trading online 10.000€
Investire dai 10.000 euro ai 100.00 euro – MeteoFinanza

Investire 10.000€ o 100.000€ non significa necessariamente fare operazioni di grandi dimensioni, ovvero relazionate al capitale investito.

Il trader deve sapere che ogni euro è importante e la disponibilità economica deve servire per poter fare operazioni multiple, non poche e rischiose.

Come investire dai 10000€ ai 100000€: trading online CFD

Abbiamo parlato di trading online tramite i CFD, dal momento che molti broker utilizzano questo strumento finanziario per permettere ai propri iscritti di fare operazioni. Cosa sono i CFD?

Quest’ultima sigla sta per Contract for Difference, in italiano Contratti per Differenza.

I CFD replicano l’andamento del valore del sottostante, che può essere una coppia di valute, una materia prima, un titolo azionario e così via. Il trader che opera tramite i CFD dunque non possiederà direttamente l’asset selezionato, ma punterà ad ottenere un profitto dalla differenza fra il suo valore iniziale e finale.

Grazie ai CFD il trader potrà quindi operare sia prevedendo un rialzo (long) che un ribasso (short). La vera particolarità dei Contratti per Differenza è senza dubbio la leva finanziaria, che consente all’investitore di ottenere profitti più elevati.

È opportuno sottolineare che anche le perdite sono amplificate e se dovessero superare il capitale investito potrebbero portare al suo esaurimento.

Ti ricordiamo che l’ESMA dal 2018 ha imposto dei limiti alla leva finanziaria per i trader retail. Per esempio il limite massimo per il Forex è 30:1.

Infatti un investimento di 10.000€ con una leva 1:10 diventerà di 100.000€. Gli eventuali guadagni o le perdite dovranno essere considerate considerando la cifra prodotta dalla leva.

Dove investire dai 5.000€: educazione finanziaria

Se doveste decidere di investire 5.000€ sul trading online è necessario prima avere una buona educazione finanziaria.

Il trader deve conoscere il mondo finanziario, gli asset su cui investire, le modalità, cos’è l’analisi fondamentale e quella tecnica e via dicendo.

L’errore più comune è quello di pensare di essere preparati fin da subito e imparare le funzioni del trading online sulla propria pelle.

Prima di iniziare a fare trading online il consiglio è quello di studiarlo al meglio. Molti sono i corsi online o libri su cui apprendere le migliori strategie.

Inoltre molti broker offrono la possibilità di fare pratica sui mercati finanziari tramite un conto demo. Grazie a questa il trader potrà fare operazioni con denaro virtuale sul mercato reale, dunque imparando senza alcun rischio.

Più avanti parleremo nello specifico quali sono i migliori broker da prendere in considerazioni, entrambi con piattaforme demo: ovvero eToro e IQ Option.

Per aprire un conto demo su eToro bastano pochi minuti, ti basta cliccare sul seguente link e seguire le istruzioni!

Scopri eToro con un conto demo gratis!

Dove investire 50000€: diversificare

Una volta ottenuta una buona formazione finanziaria grazie allo studio e all’utilizzo della piattaforma demo il trader vorrà sicuramente iniziare ad investire 50000€ sul mercato reale.

Il metodo migliore per rischiare meno è sicuramente quello di diversificare il proprio capitale. Che cosa significa?

Diversificare nel mondo della finanza significa investire su diversi asset finanziari non correlati fra loro.

Infatti secondo il premio nobel Markowitz, che elaborò il concetto di diversificazione, non è opportuno investire il proprio capitale su un numero ristretto di titoli di uno stesso settore.

Per esempio l’investimento in soli titoli azionari appartenenti al settore tecnologico può essere pericoloso. Stesso discorso è valido per l’esagerata esposizione in titoli appartenenti alla stessa borsa.

Investire 10.000€

I trader che investono sullo stesso settore, asset o su prodotti finanziari correlati positivamente fra loro aumentano esponenzialmente il rischio di perdere il proprio capitale.

Infatti l’andamento del valore di questi asset potrebbe essere simile e in caso di performance negativa del settore si potrebbe incorrere nel rischio che tutte le proprie operazioni finiscano in rosso.

Diversificare porta invece il trader a investire il proprio denaro su differenti asset non correlati fra loro così da abbattere il rischio di drawdown. Quest’ultimo non è altro che la perdita del capitale investito a causa della prestazione negativa di uno o più asset finanziari.

Per esempio su 5 diversi prodotti finanziari la performance negativa di 1 o 2 di loro non dovrebbe essere compromettente perché sarà compensata da quella positiva degli altri 3. Chiaramente la sicurezza non esiste e anche diversificando la perdita potrebbe essere dietro l’angolo, ma il rischio è decisamente minore.

Leggi anche Cos’è il trading online? Guida per principianti

Come investire 1000€ nel Forex

Fra gli asset che un trader può prendere in considerazione quando decide di investire 1000€ c’è sicuramente il Forex. Esso è l’acronimo di Foreign Exchange Market ed è il mercato valutario, considerato il più liquido al mondo.

Fra le coppie di valute del Forex quella più famosa è sicuramente EUR/USD, dato che queste appartengono a due aree economiche fondamentali per il pianeta, ovvero l’eurozona e gli Stati Uniti d’America.

Investire 100.000€
Investire 1000 euro nel Forex – MeteoFinanza

Nel Forex ci sono molte altre valute, come la sterlina (GBP), che è la moneta con il valore più alto al mondo. Fra quelle con maggiore influenza oltre a quelle già citate troviamo il dollaro canadese (CAD), il franco svizzero (CHF), lo yen giapponese (JPY), il dollaro australiano (AUD) e neozelandese (NZD).

Altre valute meno influenti, ma che hanno buoni volumi di mercato sono il peso messicano (MXN), la lira turca (TRY) e il Rand sudafricano (ZAR).

Come investire 10000€ in azioni ed indici

L’investimento in azioni è quello più classico, dal momento che ha anche un peso mediatico maggiore. I titoli azionari non sono altro che società quotate in borsa e i loro rialzi e ribassi spesso dipendono dallo stato di salute dell’impresa, che può provocare risvolti positivi o negativi per l’economia.

Oltre al metodo classico, ovvero comprando azioni tramite l’intermediazione di una banca, è possibile investire 10000€ tramite i CFD con l’intermediazione di un broker.

I CFD fanno parte del mercato non regolamentato, chiamato in inglese over the counter o più brevemente OTC. Per questo motivo questo strumento finanziario per esempio non è soggetto alle restrizioni della Consob sulla vendita allo scoperto, in inglese short selling.

Perciò con i CFD si potrà investire sul ribasso di un titolo azionario senza alcuna limitazione.

Molti broker offrono l’opportunità di investire direttamente sugli indici azionari delle borse più influenti del mondo.

È infatti possibile investire dai 10.000€ ai 100.000€ anche sull’andamento dell’indice FTSE MIB, ovvero il più importante della borsa italiana, così come sul CAC di Parigi, sul DAX di Francoforte, sul Nikkei di Tokio o sugli indici americani Nasdaq, S&P 500 e Dow Jones.

Bisogna avere molta cautela nell’investimento sugli indici azionari perché sono molto volatili, il consiglio è quello di non impiegare una grossa somma di denaro, dato che anche con un’operazione di piccole dimensioni potrete togliervi grandi soddisfazioni, ma soprattutto non rischiare il tracollo finanziario.

Come investire 100000€ in materie prime

Le materie prime sono un mercato molto interessante su cui vale la pena fare una riflessione. Investire 100000€ anche sulle commodities potrebbe essere rischioso dal momento che alcune materie prime sono molto volatili, come il gas naturale e il petrolio.

Altre invece, come l’oro, rappresentano un investimento solido e soddisfacente a lungo termine.

Investire 10.000 euro in materie prime – MeteoFinanza

Fra le materie prime più famose troviamo le due quotazioni del petrolio, ovvero il WTI e il Brent. Il primo sta per West Texas Intermediate e non è altro che il greggio americano; mentre il secondo è quotato a Londra ed è il petrolio estratto dal Mare del Nord.

L’oro e l’argento sono invece considerati beni rifugio dato che in caso di crisi economiche o geopolitiche il loro valore tende ad aumentare. Infatti i risparmiatori in quelle condizioni preferiranno investire il proprio denaro su beni considerati più solidi, anche se meno redditizi nel breve termine.

Il gas naturale è invece una risorsa fondamentale per la nostra quotidianità ed è un asset finanziario molto volatile. Per questa ragione l’investimento sul gas può essere molto rischioso, ma al tempo stesso molto redditizio.

Fra le materie prime più famose presenti su molti broker, oltre a quelle già citate, troviamo il palladio, il platino, il rame, lo zucchero, la soia, il grano, il cacao, il caffè, il succo d’arancia, il mais e il cotone.

Trading online su eToro

Sulla piattaforma di eToro è possibile fare trading su euro dollaro tramite i CFD, strumento diventato negli anni molto popolare soprattutto per i vantaggi offerti dalla leva spiegati precedentemente. Investire dai 10.000€ ai 100.000€ tramite i CFD può quindi portare il vostro capitale a dimensioni elevatissime.

Il broker ottiene il suo profitto principalmente dallo spread che fa pagare agli utenti, il quale varia a seconda dell’asset finanziario scelto.

La particolarità di eToro è costituita sicuramente dalla funzione del copy trading.

Essa consente ai trader di poter copiare intere operazioni di altri utenti più esperti scegliendo liberamente l’importo.

Grazie al Social trading l’esperienza sui mercati finanziari è facilitata dallo scambio di opinioni fra i vari utenti. Strategie, modi di pensiero e grafici possono essere quindi condivisi per arricchire la propria visione sull’asset su cui si vuole investire, qualunque esso sia.

Su eToro è possibile fare trading con un conto demo e fare pratica sui mercati finanziari in modo gratuito e senza alcun rischio. Cosa aspetti? Apri ora il tuo conto demo gratis!

Apri gratis il tuo conto demo su eToro!

Investire su tutti i mercati con Fineco

eToro è un broker affidabile e autorizzato, tuttavia, soprattutto, alcuni tipi particolari di trader, potrebbero non sentirsela di investire ricorrendo a piattaforme estere. Ecco perchè suggeriamo subito un’alternativa altrettanto valida e affidabile per investire da 10.000€ fino a 50.000€ e addirittura a 100.000€ nel trading.

Ci riferiamo a Fineco (qui la recensione), la banca italiana che vanta la migliore piattaforma trading tra quelle presenti sul mercato. Fineco mette a disposizione dei suoi clienti due diverse tipologie di conto: quello standard (che comprende i servizi di banking e quelli di trading) e quello di solo trading senza servizi bancari che è l’ideale per chi è interessato solo ad investire e non ai servizi di risparmio più tradizionali.

Il conto standard Fineco ha un canone mensile fisso (che però già accreditando lo stipendio può essere cancellato) e presenta un piano di commissioni a decrescere con l’aumentare dell’attività di trading. Il conto trading Fineco, invece, non ha costi fissi né il canone mensile.

Per quello che riguarda i mercati disponibili, poi, non c’è che l’imbarazzo della scelta: dai CFD su tantissimi asset fino agli ETF, dalle obbligazioni ai futures, dalle opzioni ai certificati, con Fineco si può investire su qualsiasi cosa e questo è un grande valore aggiunto. Per saperne di più sulle possibilità di investimento con Fineco, la guida a cui fare riferimento a quella dedicata al trading Fineco.

Da non tralasciare poi il fatto che, avendo la sede in Italia, Fineco può operare come sostituto di imposta per i clienti che hanno la residenza italiana.

Insomma una soluzione ideale per investire da 10.000€ fino a 50.000€ o addirittura a 100.000€ con la garanzia che solo la banca con la migliore piattaforma trading in Italia sa dare.

Scegli la piattaforma NR in Italia per investire, scegli Fineco!

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram