Meteofinanza search
Meteofinanza.com - martedì, 24 aprile 2018

5 fattori per cui Ethereum e Bitcoin potrebbero essere buoni affari anche nel 2018

5 fattori per cui Ethereum e Bitcoin potrebbero essere buoni affari anche nel 2018Che anno sarà il 2018 per le principali criptovalute del mondo? I prossimi mesi rappresenteranno un punto di svolta per le strategie in Bitcoin e Ethereum, i due più importanti asset criptovalutari? Cerchiamo di scoprirlo, condividendo con voi 5 fattori che forse potrebbero essere di supporto.

Puntare sui grandi conviene

È ben noto che Bitcoin (BTC) sia la criptovaluta più importante. La maggior parte dei fondi che entrano e escono dalla criptovaluta passa attraverso il Bitcoin e, di conseguenza, ciò che accade alla criptovaluta più importante, finisce con il colpire l’intero mercato. Il dominio di Bitcoin sul mercato dei token era di circa il 40% sul finire della scorsa settimana, ma molti analisti sembrano essere convinti che l’attenzione possa nuovamente concentrarsi su Bitcoin in maniera più rilevante, permettendo alla criptovaluta di pesare per almeno il 70% entro la fine del 2018.

Ma perché? La risposta è abbastanza semplice: BTC è ritenuto un asset ancora dominante, con la più grande base di utenti e la più grande industria. Eppure, si trova di fronte a una sfida piuttosto importante, rappresentata dalla sua scalabilità.

Ad oggi Bitcoin non può gestire più di una decina di transazioni al secondo: molto poco se si confronta questo dato con quello delle carte di credito, che possono processare migliaia di transazioni al secondo.

ICO di grandi dimensioni (e più affidabili)

Come l’anno scorso, le offerte iniziali di monete (ICO) dovrebbero avere un forte impatto sulla rete Ethereum, considerato che le ICO di norma domandano un rilevante volume di Ether. Questo rafforzerà la domanda per la moneta digitale della piattaforma: in altri termini, un maggior numero di ICO particolarmente appetibili non potrà che portare un maggiore interesse per l’Ether, come stiamo già vedendo con l’ICO dell’app di messaggistica Telegram e con quella di Kodak .

Quanto sopra significa altresì che potremmo presto vedere un aumento della capitalizzazione di mercato di Ethereum a 200 miliardi di dollari, o oltre. Il prezzo della criptovaluta potrebbe probabilmente raddoppiare a più di 2.000 dollari.

È anche vero che altre piattaforme possono offrire delle blockchain piuttosto interessanti per la realizzazione di simili progetti. Tuttavia, è indubbio che per popolarità sarà Ethereum il progetto a goder della maggiore spinta.

Disciplina di settore

Molti analisti ritengono che l’arrivo di normative di regolamentazione sulle criptovalute andranno a danneggiare i mercati. Tuttavia, questa è probabilmente una prospettiva miope. Nel lungo periodo, saranno gli stessi operatori a domandare regole per poter garantire stabilità e certezza giuridica al comparto, e considerando che una disciplina di settore può offrire agli utenti e ai clienti istituzionali la fiducia necessaria per investire, l’arrivo di una regolamentazione è da salutarsi favorevolmente.

Un esempio di quanto sopra lo si può avvertire richiamando alla mente quanto è accaduto in Giappone. Il Paese ha infatti iniziato a regolamentare Bitcoin determinando un calo iniziale, anche se alla fine lo stesso mercato ha imbracciato una inversione di tendenza, riprendendo il proprio sviluppo.

Altri Paesi potrebbero seguire lo stesso percorso: la Corea del Sud è uno dei principali indiziati per rimanere tra le locomotive dello sviluppo delle criptovalute, ma non è escluso che qualcosa di simile si possa sviluppare anche altrove, e anche al di fuori dei confini asiatici.

Sistemi di pagamento

Del comparto criptovalutario probabilmente abbiamo visto fino ad oggi solo una piccola parte dei potenziali utilizzi. Ci sono ad esempio diverse start-up che stanno lavorando alla realizzazione di carte di debito che possano aiutare le persone a spendere le loro criptovalute.

In linea di massima, il numero di utenti e commercianti che utilizzeranno le criptovalute è destinato ad aumentare notevolmente nel 2018. Questo andrà a ricostruire una positiva reputazione delle criptovalute, con sempre più aziende che andranno a fidarsi di loro.

Investitori istituzionali

L’ultimo motivo per cui molti analisti ritengono che il 2018 sarà un anno davvero molto positivo per il business delle criptovalute è legato al fatto che questo sarà il primo anno in cui imponenti flussi di denaro da parte degli investitori istituzionali arriveranno nell’ecosistema.

Stando alle ultime statistiche, si calcola che finora siano passati nell’ecosistema crittografico tra i 10 e i 12 miliardi di dollari. Questo tuttavia non è niente in confronto a quello che i fondi istituzionali potrebbero investire nei prossimi mesi: dal momento che quei primi fondi hanno sostenuto il mercato a circa 500 miliardi di dollari, i prossimi 10 – 12 miliardi di dollari di investimenti istituzionali (che per i fondi sono poco più di briciole) potrebbero contribuire a raddoppiare la capitalizzazione entro la fine dell’anno.

Naturalmente, le probabilità che tutti e cinque questi fattori si realizzino non è certo vicina al 100 percento. Tuttavia, gli analisti sono abbastanza fiduciosi sulla loro realizzazione, almeno in buona parte. E ognuno di questi fattori, da solo, sarebbe probabilmente in grado di far crescere le dimensioni complessive del mercato dal 50 al 100 percento – forse persino il 200 percento.

Se si combinano questi fattori, il potenziale di rialzo del mercato potrebbe salire fino a sette o otto volte rispetto ai livelli attuali. Anche se questo potrebbe non essere tanto multiplo quanto quello che abbiamo visto nel 2017, è molto più alto in termini assoluti. Ciò potrebbe rendere il 2018 l’anno di maggior successo di sempre nelle criptovalute. Inoltre (finalmente!) la crescita potrebbe non essere basata tanto sull’hype o sulla speranza di successo, quanto su fondamenta solide.

Detto questo, vi precisiamo come queste righe non dovrebbero essere assunte come un consiglio di investimento (non lo sono!) e come dovreste orientare i vostri investimenti in criptovalute alla luce dei possibili, elevati rischi.

Migliori Broker Opzioni Binarie
# Broker Dettagli
1IQ Option Licenza: Cysec
*Payout: 91%
Deposito min: 10$
DEMO
Opinioni IQ Option 5 stelle
2Dukascopy Licenza: FCMC - MiFID
*Payout: 90%
Deposito min: 100$
DEMO
Opinioni Dukascopy 4 stelle
*per singolo trade vincente

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*Your capital might be at risk.

Meteofinanza.com

IqOption